Spazio trasparente.
 
Valutazione della posizione per una corretta installazione dell'unità esterna di un climatizzatore.
 
Foto articolo.
Nella fase di installazione di un climatizzatore c’è da valutare molto attentamente dove viene posizionata l’unità esterna, ci si sofferma il più delle volte a valutare la migliore posizione per lo split, ma ci si interessa poco di cosa avviene fuori.

È importantissimo invece al fine di un corretto e duraturo funzionamento, tenere presenti alcuni aspetti che possono fare una bella differenza con una installazione fatta ad opera d’arte.

Innanzi tutto l’unità esterna, non deve essere montata per forza in corrispondenza dello split, ma può stare più in basso o più in alto a seconda delle esigenze, in questo caso c’è solo da tenere presente i dati tecnici di lunghezza e di dislivello delle linee frigorifere riportate sul manuale tecnico del climatizzatore. Tralasciando tutta una serie di informazioni, relative alla tubatura, a carica di gas ed altro che sono dei dati prettamente tecnici, di competenza dell’installatore, andiamo a soffermarci sulla posizione che deve assumere e le condizioni ideali per un corretto funzionamento dell’impianto.

Una corretta messa in opera prevede che la macchina venga posizionata sulle delle staffe in perfetto livellamento, con una distanza dalla parete di fondo di circa 10/15 cm e frontalmente con nessuno impedimento alla sua areazione. L’esposizione ideale è quella che non comporta un irraggiamento diretto dei raggi del sole ed una diretta ventilazione naturale contro il suo ventilatore.

Il climatizzatore funzione a seconda del periodo dell’anno in modo differente, d’inverno sottrae calore all’ambiente esterno, quindi una posizione al caldo è preferibile, d’estate cede il calore che è nell’ambiente all’esterno, quindi una posizione al fresco è migliore, tuttavia in questo caso bisogna trovare un compromesso che stia in mezzo alle due condizioni.

Non è indicato montare la parte esterna del climatizzatore in un ambiente chiuso, in corrispondenza di ambienti di vicini, in vicinanza di fonti incendiabili, in spazi piccoli ed angusti che possono generare rimbombi ed amplificazioni del rumore.

Ora andiamo ad analizzare alcune situazioni che invece si verificano nella realtà e le conseguenze pratiche:

1) Ci troviamo in una zona ventosa ed il motore viene posizionato con la ventola frontalmente alla direzione naturale del vento, in questo caso lo scambio, per il cedimento di aria del climatizzatore, può essere rallentato per via della difficoltà della ventola di girare regolarmente, con una conseguente perdita di efficienza ed un aumento dei consumi.

2) Su un balcone il motore viene poggiato a terra, se non fissato perfettamente con idonei supporti al pavimento può risultare particolarmente rumoroso, ed in ogni caso lo scolo della condensa del motore è scomodo anche per un eventuale manutenzione. È preferibile montarlo sempre sulle staffe ad un altezza che ne consente una pratica manutenzione.

3) Su un balcone, nel centro, viene montato sulle staffe, il balcone non ha inferriate ma è di cemento, questa condizione soprattutto se tra la ventola ed il muretto del terrazzo non c’è un’adeguata distanza impedisce una corretta espulsione dell’aria, che si trova una barriera davanti, riducendo la portata d’aria del climatizzatore.

3) Ci troviamo in una circostanza uguale a quella precedente, fatta eccezione per la posizione non più centrale, ma all’angolo del balcone. In questo caso può capitare che si creino dei vortici d’aria che raccolgono nell’angolino rifiuti come foglie, carte e polveri, che possono essere risucchiate dalla ventola durante il funzionamento e danneggiarla.

Pubblicato: domenica 29 aprile 2012
Articolo aggiornato: lunedì 13 febbraio 2017

articoli sul tema:
 
commenti:
Icona regione.
Chiara da Torino giorno 13/02/2017
Buongiorno, vorrei installare un sistema di climatizzazione canalizzato e posizionare la macchina esterna in una nicchia rientrante di una porta finestra larga 1,30 mt, chiudendo dall'interno la porzione che diverrebbe alloggiamento per la macchina, ad un'altezza di 0,90-1,00 mt e ad una profondità di circa 0,50 mt. La protezione esterna della porta finestra è una ringhiera. Lo spazio aperto utilizzabile per la macchina sarebbe quindi di L. 1,30 x P 0,50 x H 0,90-1,00. Vorrei sapere se sia possibile o se vi possano essere problemi anche in termini di rumorosità/rimbombo all'interno.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Chiara, in linea di massima se la macchina è in uno spazio come quello descritto, si potrebbe verificare un’amplificazione del rumore prodotto normalmente. Poi molto dipende dalle caratteristiche del motore, se è silenzioso, qualità etc. inoltre è molto importante utilizzare delle buone staffe.
Icona regione.
Davide da Campione d'Italia giorno 31/07/2016
Buonasera, io vorrei installare uno scaldacqua a pompa di calore, in particolare il modello Ariston NUOS SPLIT 110, ma consultando le note di installazione è riportato che è possibile una distanza massima lineare tra accumulo e unità esterna di 8 metri, mentre nel mio caso avrei bisogno di circa 16 metri. Guardando altri modelli di altre marche sembrano invece possibili distanze anche di 20 metri (Daikin). La mia domanda è: da cosa dipende questa distanza? E' possibile fare qualche intervento per consentire una distanza maggiore? E' possibile utilizzare insieme apparati di marche diverse? Ad esempio, nel mio caso, scaldacqua Ariston e unità esterna Daikin? Grazie mille!
 
Icona elettro-domestici.com
 
Ciao Davide, non è possibile utilizzare apparati diversi, ognuno di loro è costruito con una tecnologia ed elettronica specifica per quell’impianto. La distanza dichiarata dipende per l’appunto dalla tecnologia con la quale è costruito, diciamo che tale tecnologia può dare prestazioni migliori o inferiori. L’insieme delle componenti, dei materiali etc etc, genera queste differenze. Ad ogni modo dovresti approfondire la scheda tecnica con il tuo installatore/venditore, in quanto la distanza indicata può essere intesa, solitamente lo è, quella massima per la quale non è necessario effettuare operazioni aggiuntive. Mi spiego: potrebbe darsi che l’Ariston è dati per 8 metri, con il gas che c’è nell’impianto, però con l’aggiunta della quantità necessaria (scheda tecnica) può arrivare a distanze superiori.
Icona regione.
Matteo da Milano giorno 23/07/2016
Buongiorno, l'anno scorso ho fatto installare un climatizzatore con motore dual-split. Ho visto però che sul motore c'è il posto per un terzo split. Premetto che gli split andranno sempre da soli, mai in contemporanea o al massimo 2 insieme. E' possibile farlo ? Il motore gestisce fino a 2 split contemporaneamente? Ho messo il modello che fa anche da inverter pompa di calore. Il terzo split sarà al massimo un 7000...forse 9000. Grazie della info.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Matteo, se c’è la predisposizione puoi montare il terzo split, chiaramente deve essere idoneo al tuo impianto, quindi rivolgiti a chi te l’ha venduto. Un trial può lavorare con i tre split contemporaneamente, chiaramente qui entra in gioco la resa in base al dimensionamento.
Icona regione.
Angela da Pavia giorno 13/07/2016
Buonasera, vorrei mettere il motore del clima dual inverter in un balcone / veranda senza ringhiera ma solo muro lungo 7 metri per 1,20 -1,40 di larghezza e chiuso da 5 finestre, comunque sempre aperte. Chiedo se l'unità esterna può essere istallata a terra in questo balcone. Considerando che tra il motore e il muro di fronte dista circa 100/120.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Angela, si puoi installarlo, considera però che tutto il caldo estratto dalle stanze andrà a riversarsi in questa veranda, quindi subirà un notevole aumento di temperatura.
Icona regione.
Claudia da Roma giorno 06/04/2016
Buongiorno, ho acquistato un condizionatore Mitsubishi 11000 btu/h e devo farlo installare; ho già la predisposizione sia per lo split che per il motore. L'unica cosa che mi fa pensare è che il motore verrebbe fissato all'interno di un mobile che ho sul balcone. Il mobile, artigianale, è costituito da una intelaiatura di ferro, chiuso frontalmente da sportelli di legno. Dal lato dei tubi non c'è sportello ed è staccato dalla parete di circa 15 cm. Avevo già pensato di tagliare lo sportello in corrispondenza del motore; pensate sia possibile lasciarlo li? È a riparo da sole ed acqua ed abbastanza ventilato.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Claudia, dovrei vedere come è fatto, però considera che gli sportelli in legno, che immagino chiudano la parte davanti, non vanno bene. Da lì deve essere buttata fuori dalla ventola l’aria. La chiusura dai lati potrebbe andare bene, però anche in questo caso, se ci saranno da fare delle verifiche ed altro come si fa? Poi se è tutto chiuso ci saranno anche degli impedimenti parziali o totali per l’istallazione, inserirlo all’interno potrebbe essere non fattibile.
Icona regione.
Carlo da Bari giorno 11/01/2016
Buongiorno, vorrei sapere se è possibile montare due U.E. ad angolo retto tra loro rispettando comunque la distanza tra le machine e le pareti retrostanti. Inoltre se è conveniente montare due condizionatori da 9000, nel caso quanto sopra scritto fosse possibile realizzare o un dual e che potenza in btu dovrebbe avere l'U.E. di quest'ultimo in relazione ai due split da 9000 btu necessari, Mitsubishi propone una unità esterna da 11000 btu e due interne da 9000 e quindi vorrei sapere se tale dimensionamento produrrebbe un efficace confort senza incidere in particolare sui consumi grazie e saluti.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Carlo, ad angolo retto intendi dire vicine e con la distanza? Certamente si. Non c’è una netta superiorità tra un dual e due mono, ma in base alle condizioni di installazione, dimensionamento, prezzo, consumo ed altro si sceglie quello che conviene di più. Solitamente questo lavoro si fa con l’installatore di fiducia. Ad esempio un dual da 11000 esterno e due split da 9000 interni, va bene se i due split non si usano contemporaneamente o comunque gli ambienti non hanno necessità di più di 4500/5000 btu/h.
Icona regione.
Renzo da Verona giorno 22/07/2015
Buongiorno, nel mio condominio hanno pensato bene di predisporre le macchine dei climatizzatori dell'ultimo piano all'interno di un vano tecnico di circa 10 mq, chiuso sui 4 lati e aperto solo con uno spiraglio di 40 cm sul tetto (tetto rialzato di 40 cm rispetto a quello della casa), in questi giorni il clima funzionava poco, raffredda si ma si con fatica e sotto i 28° le stanze non arrivano, sono andato a vedere e all'interno i 4 clima andavano simultaneamente...l'inferno, ci saranno stati 60 o più gradi, poi le macchine sono montate una di fronte all'altra a distanza di circa 2mt, quindi si sparavano aria a vicenda, che possiamo fare? Se monto un ventilatore che punta sulla presa d'aria del clima aiuterebbe? Accetto consigli. P.S. c'è pericolo di rottura delle macchine se sforzano tanto? Incendio?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Renzo, le macchine perdono di resa e possono andare anche in blocco dovuto all’alta temperatura che staziona nel vano. Prova con il ventilatore a spingere l’aria all’esterno. Quello che può succedere non te lo so dire, certo che la temperatura è molto alta.
Icona regione.
Marcella da Ancona giorno 20/07/2015
Salve, il mio condizionatore funziona molto bene però per poter portare l'acqua di condensa all'esterno sono state installate due pompe, queste due pompe sono disposte nel pavimento della soffitta sopra al mio appartamento e provocano un fastidioso rumore. È un rumore ripetitivo, circa una volta ogni 2 minuti, ho provato a isolarle mettendo intorno del polistirolo e inizialmente ha funzionato ma poi da ieri il rumore è ricominciato. Con cosa posso isolare il rumore e poi le pompe necessitano come l'apparecchio esterno di ricambio d'aria o posso ricoprirle senza crear danni all'impianto?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Marcella, dovresti utilizzare dei pannelli fonoassorbenti, per quanto riguarda le pompa credo che hanno necessità di areazione, però devi vedere i dati tecnici, magari con un calore elevato e poca aria vanno bene lo stesso.
Icona regione.
Roberta da Verona giorno 08/07/2015
Buongiorno, la macchina può essere posizionata a circa 10 cm sotto un tetto di legno? Emette solo aria calda in uscita oppure scalda anche sopra? Perché sul manuale dice di tenere minimo 10 cm sopra, quindi sarebbe ok in teoria.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Roberta, immagino stiamo parlando dello split, per il quale è necessario lasciare almeno 10 cm sopra in modo tale che l’aria calda spinta verso l’alto da quella fresca che esce da sotto lo split, vi arrivi di sopra ed impatti sulla scambiatore per essere trattata. Quindi va bene.

Icona elettro-domestici.com

Non intendevo lo split, ma proprio l'unità esterna. Può essere posizionata a circa 10 cm sotto un tetto di legno in esterno? Scalda molto anche sopra?

Icona elettro-domestici.com

Si puoi montarlo, il calore esce frontalmente dove c’è la ventola e viene spinto in avanti.

Icona regione.
Antonio da Alghero giorno 17/06/2015
Salve, qualche mese fa il tecnico ha montato tre condizionatori (con rispettivi motori all'esterno sui miei balconi). Premetto che i condizionatori erano già in mio possesso e che il tecnico che li ha installati è passato a miglior vita. Il problema è che il giorno che li ha installati, ha pensato bene di montare i tubi di scarico della condensa all'interno del mio appartamento raccogliendolo in tre bidoncini. Tutto questo mentre era da solo a casa visto che io lavoravo. La domanda è questa: come si fa a portare lo scarico della condensa dallo split al motore esterno? È un'operazione che deve fare il tecnico o posso provarci anche da solo.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Antonio, puoi provarci anche da solo. Per darti l’idea considera che il punto in cui l’acqua confluisce nel bidone corrisponde ad una estremità del tubo di condotta, l’altra è agganciata allo split. Il tuo compito è di portarla all’esterno, qui puoi trovarti nella condizione in cui la tubatura è “volante” e quindi sarà molto semplice farlo oppure incassata, quindi un po’ più complesso in quanto dovrai estrarla o in alternativa sganciarla dallo split e impiegare una nuova tubatura di scolo. Fai attenzione a lasciare la pendenza necessaria per il deflusso dell’acqua.
Icona regione.
Giuseppe da Monopoli giorno 24/03/2015
Salve, ho la predisposizione per l'attacco macchina del condizionatore, sopra un piano cottura lavandino in una nicchia sul balcone. Ora dovrei chiudere questa nicchia con un armadio anticorodal e la macchina rimarrebbe all'interno. Chi mi farà il lavoro anticorodal mi ha detto che con delle piccole aperture nella parte alta dove verrebbe il condizionatore il problema della chiusura non dovrebbe essere più tale. Ora vi chiedo se è vero.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Giuseppe, la macchina deve areare ed avere gli spazi per poter eliminare il flusso di aria calda, in modo particolare frontalmente non ci devono essere impedimenti altrimenti l’aria calda si accumula troppo. Nel tuo caso non mi pare una situazione ideale, ma non ho l’idea precisa, ci vorrebbe un disegno con le misure, di come verrà posizionata.
Icona regione.
Umberto da Caserta giorno 02/03/2015
Buongiorno, ho un appartamento in condominio, al secondo piano, solo con finestre. Per semplificare la manutenzione, è preferibile posizionare la macchina esterna sotto la finestra o di lato?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Umberto, entrambe le posizioni sono scomode ed in caso di intervento importante lo rendono impraticabile. Se lo metti su un lato con accesso ai rubinetti può essere utile in alcuni casi.
Icona regione.
Massimo da Bubbiano giorno 27/02/2015
Salve, ho un problema dopo un anno e mezzo con la pompa di calore (quando la metto in funzione dopo appena 5 minuti si chiudono le alette), visto che in garanzia ho chiamato il tecnico e mi dicono che i tubi che vanno dallo split (mono) al motore sono corti (circa 1.65 mt) e che minimo devono essere 3mt anche se nel libretto di installazione il minimo non c'è scritto. Volevo sapere se la cosa è vera oppure non vogliono aggiustarlo sapendo che è un costo alto per loro.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Massimo, in fase di installazione anche se si tratta di un montaggio spalla a spalla, quindi potrebbe bastare anche 1 metro di tubo, ne vanno lasciati i canonici 3 metri, questo consente al circuito di funzionare correttamente. Il libretto di istruzioni certamente non riporta questa condizione.
Icona regione.
Denise da Catania giorno 12/02/2015
Ciao, a breve ci trasferiremo in una villa e i proprietari della stessa non ci permettono di fare fori all’esterno. Ci hanno detto di mettere la parte che dovrebbe andare all’esterno in mansarda. Si può fare? La mansarda non è rifinita, è grande quanto l’intera casa e non ha finestre. Ci sarebbero altre soluzioni?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Denise, puoi metterla in mansarda, l’importante che ci sia il ricambio dell’aria e che non ci siano impedimenti davanti al motore, in modo che la ventilazione per smaltire l’aria non venga ostacolata. Altre soluzioni possono essere l’impianto di macchine senza unità esterna, ma che comunque necessitano di fare dei fori del diametro di circa 13/14 cm ricoperti poi da grate per mimetizzarli.
Icona regione.
Ivan da Napoli giorno 29/01/2015
Salve, dovrei installare un climatizzatore mono split, l'unità esterna dovrebbe essere posizionata in una veranda (circa 2,50x 200mt) chiusa da infissi in ferro e vetro. Potrebbero esserci problemi?(uso prevalentemente in inverno).
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Ivan, avrai l’inconveniente del rumore che restando all’interno si amplifica e quello dello scolo dell’acqua. In particolare in inverno ci possono essere delle fasi di sbrinamento con l’emanazione di sbuffo di vapore, dipende molto dalla temperatura, ma niente di più. Se lo utilizzi destate, l’aria calda che è presente nella stanza dove c’è lo split, viene espulsa dal motore e normalmente va fuori, mentre nel tuo caso andrebbe nella veranda che si riscalderebbe eccessivamente e potrebbe provocare un blocco per eccessiva calura.
Icona regione.
Ciro da Pisa giorno 21/11/2014
Ho un clima da 12000 BTU/H. Avendo spazio a sufficienza vorrei creare sulla macchina esterna una copertura + tre piccole pareti di mattoni forati sui tre lati (distanza dalla macchina 40-50 cm) per protezione e per estetica. Utilizzo prevalentemente il clima come riscaldamento. E' possibile o è del tutto sconsigliabile?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Ciro, lasciando le distanze come indicato certo che è fattibile.
Icona regione.
Antonino da San Martino Buon Albergo giorno 17/11/2014
Salve, ho la macchina del climatizzatore fissata a terra sul poggiolo, vorrei spostarla a parete, non ho problemi di spazio o quant'altro, ma mi preoccupano le tubature, non vorrei rompere nulla. Si possono aggiungere dei tubi (rame) previo raccordi a quelli preesistenti?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Antonino, le tubature si possono raccordare però è meglio che chiami un tecnico specializzato, deve gestire il gas refrigerante, calcolare se è necessario mettere altro gas.
Icona regione.
Luca da Trieste giorno 03/11/2014
Salve, ho un problema con i miei climatizzatori, 2 split con macchina esterna dual, tutto Mitsubishi. Praticamente in inverno usandoli come pompe di calore, soprattutto nelle giornate un po’ più umide, si forma parecchia condensa dalla macchina esterna che va a cadere e a fare una fastidiosa/pericolosa pozzanghera proprio nel ingresso pedonale dello stabile. Io abito al terzo piano e la macchina è stata installata in facciata sotto la finestra e la grondaia pluviale più vicina è a 3 metri di distanza quindi installare un tubo oltre ad essere antiestetico penso sia quasi impossibile. Volevo sapere se esiste un'altra soluzione, o anche tipo una vaschetta esterna da installare vicino alla macchina da poter svuotare ogni tanto come faccio con i split in estate.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Luca, non c’è una soluzione apposita. Il motore produrrà l’acqua, devi vedere tu come farla confluire da qualche parte.
Icona regione.
Arben da Milano giorno 11/10/2014
Una unita esterna sul pavimento di un balcone non di ringhiera ma di muro, la distanza dalla ventola al muro e di 1,6 mt. C'è una normativa che stabilisce che deve stare in alto e non in basso?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Arben, per la distanza ci siamo, per la posizione, se il balcone è tuo, non c’è una normativa che ti impone di montarlo in alto piuttosto che in basso.
Icona regione.
Andrea da Alessandria giorno 03/10/2014
Buongiorno, volevo sapere se è possibile installare l'unità esterna sulla facciata della mia villetta, posizionandola in una nicchia ricavata nel muro, ovviamente mantenendo delle distanze minime (quali?) dalle pareti laterali e da quella posteriore e rivolgendo il motore verso l'esterno in modo da non avere impedimenti.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Andrea, puoi montarlo l’importante che frontalmente non si siano impedimenti e che la nicchia sia comoda, che consenta in caso di manutenzione di poterci comodamente lavorare. Considera che dal lato, solitamente destro, ci sono da collegare i tubi, quindi occuperanno circa 15 cm e poi devi lasciare lo spazio affinché ci possono entrare le mani e lavorarci, eventuali attrezzi. Direi che dovresti calcolare 30/35 cm di distanza.
Icona regione.
Sango da Genova giorno 18/09/2014
Buongiorno, sto per traslocare e vorrei portarmi dietro il condizionatore. Avrei problemi installando la macchina esterna su facciata con cappotto termico?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Sango, rivolgiti ad un installatore professionista, ci sono appositi supporti di fissaggio ideati per questa necessità.
Icona regione.
Lorenzo da Martina Franca giorno 08/09/2014
Salve, ho due macchine esterne di potenza 24000 BTU, siccome si trovano in una intercapedine larga 1500mm, e durante il funzionamento a freddo la zona si riscalda molto e l'aria praticamente sbatte contro il muro e torna in dietro verso le batterie, vorrei sapere se sarebbe possibile mettere una tubazione di diametro uguale alle ventole, che partirebbe dalle ventole stesse verso l'alto cosi da convogliare.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Lorenzo, avresti comunque il rimbalzo e ridurresti ulteriormente il diametro di uscita dell’aria.
Icona regione.
Anna da Brandizzo giorno 04/09/2014
Buongiorno, ho un condizionatore lg mono split. Devo cambiare casa e monterei un trial split sempre dell'lg per le due camere nel sotto tetto e nella cucina. Volevo sapere se è possibile montare tutte e due le unità esterne con una sola alimentazione per entrambe le unità.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Anna, ad ogni motore deve arrivare la sua linea elettrica, che potrebbe anche essere unica fino ad un certo punto e poi dividersi per andare ai due motori. Ad ogni modo è preferibile avere delle linee indipendenti con un differenziale per linea.
Icona regione.
Giuseppe da Lodi giorno 29/08/2014
Salve a tutti, la mia domanda è la seguente: se monto una unità esterna dual split fuori al terrazzo e il primo split si trova direttamente sulla parte interna della parete del terrazzo è un problema? In pratica c'è una distanza minima da rispettare per poter installare il primo split?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Giuseppe, ci sono delle distanze massime da rispettare, ma non distanze minime, in questo caso è una installazione definita spalla/spalla, nessun problema.
Icona regione.
Marco da Mestre giorno 25/08/2014
Buongiorno, volevo chiedere se è possibile montare un condizionatore da incasso all'interno del mio studio di registrazione che è collocato in una stanza che divide il garage in due. L'unità interna è collocata dentro allo studio invece la parte esterna dentro la rimanenza del garage che misura 2 metri di lunghezza per 2,50 m larghezza. Volevo gentilmente chiedere se era possibile installarlo? e la porta del garage deve rimanere aperta?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Marco, la macchina esterna potrebbe in alcuni casi essere installata in un ambiente chiuso, ma necessita di un adeguato ricambio d’aria, in quanto eliminando il calore che c’è nella stanza dove è piazzato lo split, questo viene espulso dal motore in questo ambiente, che se diventa troppo caldo manda in blocco l’impianto.
Icona regione.
Lorenzo da Taranto giorno 14/08/2014
Buongiorno, volevo chiedere se esiste una qualche controindicazione a montare una unità esterna a terra sul terrazzo di casa. Casa indipendente, quindi no problemi condominiali. Il sole o la pioggia battente possono influire sul funzionamento.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Lorenzo, puoi montarla anche a terra, l’unico accorgimento è di dotarla comunque di supporti per le vibrazioni. È progettata per le intemperie ed il sole, anche se una posizione più riparata permette un minore deterioramento.
Icona regione.
Salvo da Catania giorno 09/08/2014
Buongiorno desidererei sapere se c'è una normativa inerente l'installazione dell'unità esterna dei condizionatori vicino alle caldaie o a che distanza minima. E' possibile installarla sopra la caldaia ad una distanza di circa 40cm?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Salvo, non so dirti se c’è una normativa di riferimento.
Icona regione.
Mirco da Ozzano dell'Emilia giorno 04/08/2014
Salve, complementi per il form, volevo chiedere un parere. Il mio appartamento ha già la predisposizione per un trial split, con predisposizione del motore nel balcone esterno rettangolare in muratura, grandezza del balcone 7 metri per 1,40. La posizione dove ci sono i tubi è in basso vicino all'angolo del muro, vicino allo scolo della terrazza. La ventola del motore Samsung Modello AJ068FCJ3 EH sarebbe a circa 40cm da un mobiletto di fronte e libera di lato, anche se all'interno del terrazzo, volevo chiedere:
- questa distanza dal mobile potrebbe generare dei problemi al funzionamento?
- Che accortezze é meglio seguire nell'installazione?
- non potendo spostare i mobili di fronte e non potendo installarlo in altra posizione avete dei motori trial più stretti da consigliarmi? Il Samsung é 30 cm.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Mirco, la distanza minima che bisognerebbe tenere tra la ventola ed un corpo che funge da barriera è di 70 cm, anche se più è potente il condizionatore e maggiore dovrebbe essere. L’ideale è che non ci sia nessun tipo di barriera atta ad ostacolare il regolare smaltimento dell’aria. Una distanza ridotta può inficiare il corretto funzionamento. Il consiglio è di rivolgerti ad un installatore professionista, così che possa essere accorto a tutte le necessità del caso. Per altri modelli devi fare una ricerca.
Icona regione.
Gaetano da Portogruaro giorno 14/07/2014
Buongiorno, devo spostare l'unità esterna dalla facciata al sottotetto, il dislivello tra le due unità è di circa 8/10 metri (più in alto dell'unità interna) e il percorso dei tubi è di circa 22/23 metri in totale. Il clima è un lg 12.000 inverter. Pensate che possa funzionare una volta aggiunto il gas, oppure avrà problemi.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Gaetano, dipende dalla caratteristiche del climatizzatore, devi recuperare la sua scheda tecnica, vi sono riportati i limiti massimi di distanza e dislivello.
Icona regione.
Francesco da Firenze giorno 01/07/2014
Ciao a tutti, vorrei porvi una domanda sul posizionamento dell'unità esterna che dovrò installare sul mio balcone. Dovrò posizionare l'unità esterna a terra con la ventola che espelle l'aria verso la porta di vetro dalla quale si accede alla camera. Secondo voi ci potrebbero essere delle infiltrazioni in camera dalla porta esterna dell'aria espulsa dal climatizzatore? ( verranno montati dei serramenti nuovi).
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Francesco, se la porta in vetro rimane chiusa non ci saranno infiltrazioni.
Icona regione.
Francesca da Brescia giorno 28/06/2014
Buongiorno ho un appartamento all'ultimo piano di un condominio ed una parte del sottotetto è mia, anche se fisicamente non ci sono divisori. Vorrei posizionare un climatizzatore o una pompa di calore in questa zona del sottotetto. Si può fare o ci sono dei problemi?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Francesca, se ti riferisci a problemi tecnici ritengo che in linea di massima se c’è una adeguata ventilazione e ricambio d’aria non dovresti avere problemi. Se ti riferisci a questioni condominiali, leggi: “Limiti di legge condominiali per l’installazione del climatizzatore”.
Icona regione.
Marco da Foggia giorno 28/06/2014
Nella casa in costruzione che ho prenotato, ho deciso di installare un trial split per la climatizzazione degli ambienti interni, con l'idraulico abbiamo concordato di sistemare la macchina esterna a pavimento a ridosso del lato destro del balcone largo solo 85 cm, la mia domanda è: esiste una macchina esterna trial split che possa rientrare in suddetta misura. In caso di risposta affermativa siate cosi gentili da fornirmi le marche e i modelli più competitivi con il giusto rapporto qualità/prezzo.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Marco, ci sono macchina che rientrano in suddetta misura ad esempio i modelli MXZ-3D54VA e MXZ-3D68VA della Mitsubishi Electrici, è la prima azienda che ho controllato, ma con elevata probabilità anche Daikin ed altre avranno misure che rientrano. Non posso fornirti differenze tecniche e di prezzo, per le quali ti consiglio di valutare con il tuo installatore di fiducia, altresì è importante che lui si regoli esattamente anche per le necessità di spazi per l’installazione, in quanto gli ingombri sono molto vicini agli 85 cm e potrebbe non riuscire più nel montaggio. Il balcone è largo 85 cm ma che lunghezza ha?

Il balcone è lungo circa 6 mt. Comunque dopo una rivalutazione della situazione ho deciso di non farmi più installare un trial split, ma semplicemente un dual con due unità interne da 12.000 btu/h, spero di non avere problemi e di rientrare nella misura a mia disposizione di 85 cm. Potete confortare questa mia ipotesi?  Infine  un'altra domanda l'idraulico mi ha posizionato la prima predisposizione nel lato giorno che è composto da un'area open-space formata da soggiorno e cucina di circa 40 mq e la seconda predisposizione nel corridoio in modo da mandare l'aria climatizzata nelle camere da letto, sapete dirmi se con due unità da 12.000 la casa sia rinfrescata a sufficienza?

Visto che il balcone si estende per 6 metri hai la possibilità di mettere il motore come vuoi e quindi non avere nessuna difficoltà. Il 12000 btu/h nella cucina soggiorno, potrebbe essere al limite, nel senso che va considerato il carico termico, la cucina in estate potrebbe essere fonte di notevole calore generato dagli elettrodomestici presenti, dall’utilizzo dei fornelli e dalla presenza di più persone, nel caso in cui hai degli invitati. Pertanto la potenza di 12000 btu/h a volta può essere sufficiente altre no, ma nel complessivo lo split dovrebbe riuscire a farcela lavorando sui regimi più alti se parliamo di una inverter, devi porre attenzione alla scheda tecnica per valutare qual è la sua capacità massima ed i consumi in detta condizione. L’altro split nel corridoio lo sconsiglio, leggi “ climatizzatore nel corridoio".

Icona regione.
Carmine da Bologna giorno 24/06/2014
Ciao, sto predisponendo l'aria condizionata in casa per il momento con uno split non ho problemi per dove collocare il motore esterno perché va in terrazza. Volevo comprare i tubi solo che non mi ricordo la sezione se è da 1/4 e 3/8 oppure viceversa help.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Carmine, nella potenze più basse sono uno da 1/4 e l’altro da 3/8, ti consiglio tuttavia di leggere la scheda tecnica del modello che intendi installare.
Icona regione.
Celeste da Roma giorno 20/06/2014
Buongiorno, ho problemi di spazio per l'unità esterna. Posso montarla verticalmente sul lato dell'altezza invece che orizzontalmente sulla lunghezza come si fa di solito?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Celeste, tassativamente non puoi montarla verticalmente.
Icona regione.
Armando da Genova giorno 16/06/2014
Buongiorno, sto predisponendo l’aria condizionata in casa, il motore sarà sul balcone e i due split nelle due camere. Ho fatto convogliare i due tubi di condensa degli split in bagno. La mia domanda è: l’unità esterna necessita di uno scarico di condensa?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Armando, si anche l’unità esterna ha necessità di uno scarico per la condensa.
Icona regione.
Gianluca da Roma giorno 09/06/2014
Buongiorno, volevo sapere se posso mettere l'unità esterna del condizionatore in una veranda di 16 m² senza aprire una finestra 60 × 60 o necessariamente devo tenere la finestra aperta?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Gianluca, se l’ambiente da climatizzare è la veranda assolutamente non puoi metterci il motore, se invece l’ambiente è attiguo allora puoi metterlo, anche senza aprire la finestra. Considera però che tutto il calore sottratto alla stanza dove metterai lo split andrà a finire nella veranda, quindi diventerà un forno, pertanto direi che se apri di tanto in tanto la finestra non è male.

Volevo un ulteriore precisazione o meglio se metto l'unità esterna del condizionatore nella veranda chiusa, di 16 mq2, non rischio di mandare in blocco il condizionatori se all'interno della veranda la temperatura sale troppo?

Certo ci può essere il rischio, devi leggere la scheda tecnica ed identificare i limiti di funzionamento del modello che vuoi installare. Sia per il freddo che per il caldo, ogni macchina ha un intervallo di temperatura entro il quale la macchina funziona senza avere problemi, superati i limiti può diminuire di efficienza o non funzionare affatto.

Icona regione.
Alberto da Milano giorno 31/05/2014
Per il montaggio di un motore dual split in un vano che purtroppo e largo cm 84, lo stesso motore potrebbe essere montato su guide per poterlo estrarre in caso di manutenzione?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Alberto, per fare questo tipo di lavoro bisogna calcolare quanto devono rimanere lunghi i tubi del gas, se si riescono a ben raccogliere dietro al motore quando è nella nicchia e se srotolano bene quando estrai il motore. Farsi costruire delle staffe appositamente studiate. Questo in teoria, in pratica va verificato tutto sul posto con il tecnico che deve fare il lavoro.
Icona regione.
Massimo da giorno 29/05/2014
Buongiorno, il posto dove sarà installata l’unità esterna è sotto una già esistente, sul balcone, unico problema altezza massima da pavimento alla staffa che mantiene unità già presente è di 101,5 cm, ci sono problemi?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Massimo, nessun problema mi pare che c’è tutto lo spazio per inserirla.
Icona regione.
Gianmarco da Milano giorno 02/04/2014
Buongiorno, vorrei installare 3 split in casa, ho un solo balcone in muratura e non vorrei avere l'unità esterna a terra per non rubare spazio al balcone e non avere riciclo d'aria a terra ( visto il balcone in muratura ). Non ho tapparella quindi posso bucare sopra la porta finestra. Una unità da tre non ci sta chiaramente sopra la porta finestra, ma magari 3 unità singole. È sconsigliabile o è una buona soluzione?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Gianmarco, non ho ben compreso gli spazi che hai a disposizione, ad ogni modo sia che metti un solo motore o tre separati occupi dello spazio. Darti una risposta è impossibile in quanto tutto dipende dall’ingombro dei motori, che può essere differente tra i diversi modelli, e lo spazio di cui disponi per installarli.
Icona regione.
Omar da Roma giorno 20/03/2014
Salve, devo montare un motore Trial Lg, l'unico posto dove lo potrei montare è un armadio a muro largo 110cm e profondo 55cm. Davanti la ventola ci sono le ante a lamelle regolabili orizzontalmente per l'areazione. Posso montarlo?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Omar, ma non ho ben capito, dovresti montarlo in un armadio dentro casa? Comunque anche se fosse fuori casa non va bene, la ventilazione verrebbe ostruita dalle ante, anche se con lamelle regolabili.

No il motore andrebbe nell'armadio con ante a lamelle che si trova sul balcone.

Se non ci fossero le ante non ci sarebbero problemi, ma essendoci impediscono una corretta ventilazione, non è una posizione idonea.

Icona regione.
Franco da Roma giorno 08/03/2014
Buongiorno e complimenti, volevo chiedere un informazione, vorrei creare una sorta di armadio a muro sul balcone in prossimità dell'unita esterna creando quindi una nicchia lasciando aerare solo il lato dove si trova la tubazione e circa 30 centimetri fronte ventola ci sono problemi?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Franco, se crei una sorta di nicchia devi assicurarti che la ventola non sia ostruita nell’eliminare l’aria e garantirti un accesso per eventuali manutenzioni/riparazioni. La distanza di 30 cm dalla tubazione, di per se non crea problemi di funzionamento, ma in caso di ipotetico intervento non ci si riesce a lavorare.
Icona regione.
Elena da Treviso giorno 17/11/2013
Buongiorno, vorrei istallare l'unità esterna sul lato della terrazza in alto ma ho una tenda da sole che scende in maniera obliqua e la ventola, conseguentemente, dista nella punto superiore 40 cm dalla tenda e in quello inferiore 70 cm. La ridotta distanza tenda/ventola può compromettere il funzionamento dell'unità esterna?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Elena, è preferibile che la ventola non abbia nessun impedimento per consentire un corretto deflusso dell’aria, la distanza minima tra la ventola ed una barriera è di 70 cm, anche se poi più è potente il motore è maggiore deve essere la distanza. Nel tuo caso se lo monti funziona però non ha un corretto smaltimento dell’aria, che potrebbe rimbalzare contro la tenda e tornare indietro rallentando la ventilazione.
Icona regione.
Ralph da Bazzano giorno 11/10/2013
Salve, ho un trial split della Panasonic con un motore esterno che pesa quasi 80 kg, come faccio a fissarlo alla parete esterna considerata che è fatta con un cappotto termico?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Ralph, per questo tipo di fissaggi solitamente bisogna lasciare una predisposizione; in alternativa, ma è una cosa che va vagliata sul posto, si può rimuovere il pezzo di cappotto dove va posizionato il motore, o ancora meglio dove vengono fissate le staffe, ed utilizzare su questo pezzo di muro un isolamento con materiali specifici. Si possono anche utilizzare dei tasselli speciali della weber o della fisher, tipo questi.
Icona regione.
Chris da Roma giorno 03/10/2013
Salve, il mio problema è invece che ho poco spazio per l'unità esterna: larghezza massima 80 cm (tutto compreso, eventuali tubi etc). Vorrei sapere se esiste un multi plit anche per 3-4 unità interne, intorno ai 21.000-27000 btu che abbia larghezza inferiore agli 80 cm, per altezza e profondità non ho problemi. Altre soluzioni di condizionatori a finestra o a terra non mi interessano.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buonasera Chris, ho trovato due motori dual della Hitachi: RAM-35QH5 e RAM-40QH5 con una larghezza di 75 cm, meno di questo non si trova, però credo che comunque non riesci a montarli in 80 cm, 5 cm per i tubi e lavorarci sono troppo pochi.
Icona regione.
Diego da Brescia giorno 25/09/2013
Buongiorno, ho installato prima dell'estate una macchina trial della Daikin. Quando accendo i tre split la macchina in prossimità dei tubi emette un ronzio (sembra un trasformatore di corrente) che si sente anche a due o tre metri di distanza. Man mano che la macchina porta la temperatura desiderata in casa il ronzio cala fino quasi a diventare assente. Più split si accendono e più il ronzio è accentuato. Secondo vuoi è normale? È il compressore che lavora al massimo (tecnologia pam)? La macchina è appoggiata sul pavimento di un balcone. Grazie.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Diego, è il passaggio del gas refrigerante, che a seconda di quanti split sono accesi, della temperatura impostata e successivamente raggiunta, aumenta e diminuisce l’intensità di lavoro, facendo avvertire più o meno ronzio.
Icona regione.
Daniela da Carbonia giorno 09/09/2013
Vorrei far installare i climatizzatori nella casa al mare, ma sono indecisa in quanto la parte esterna sarebbe troppo esposta alle intemperie e temo possa arrugginirsi e guastarsi in breve tempo. Cosa mi suggerisci?
 
Icona elettro-domestici.com
 
La parte esterna dei climatizzatori è progettata per stare all’esterno, quindi in linea generale per sopportare le intemperie, ed in particolare modelli di alta qualità costruiti con materiali o trattati con specifici prodotti, come Mitsubishi Electric con il trattamento Blue Fin, per resistere ad intasamenti e corrosione. Se non li utilizzi per lunghi periodo puoi acquistare degli appositi copri motori.
Icona regione.
Luca da Vicenza giorno 26/08/2013
Buongiorno, vorrei installare l’unità esterna nel sottotetto, H 2,00 con due finestrelle 30X80 con una superficie del sottotetto di 20mq è possibile?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Luca, devi considerare che il motore ha necessità di un ambiente areato, che non deve avere impedimenti alla ventilazione, quindi non trovarsi un muro a ridosso, per evitare il ritorno dell’aria. Detto questo puoi montarlo, considerando che un ambiente chiuso può amplificare i rumori e generare dei rimbombi e, che è il luogo dove in estate viene convogliato il calore espulso dalla stanza dove c’è lo split, quindi diventa molto caldo.
Icona regione.
Giovanni da Roma giorno 16/08/2013
Salve, abito al quinto piano, senza balconi o terrazzi. Ci sono problemi a montare un'unità all'esterno a queste altezze, e per quanto riguarda la manutenzione dovrei tenere in considerazione qualche cosa in particolare? Le stanze che vorrei climatizzare sono una camera da letto e un soggiorno, ciascuna con una finestra, adiacenti ad angolo retto: in tal caso meglio due unità esterne separate o un dual split per climatizzarle? Accenderei alternativamente i condizionatori a seconda della stanza in cui mi trovo, e solo per il tempo di soggiorno o durante le ore del sonno. Grazie in anticipo per ogni consiglio.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Giovanni, l’istallazione senza presenza di balconi o terrazzi necessita di una impalcatura o di un braccio con cestello, che consentano all’installatore di lavorare a queste altezze in assoluta sicurezza. La stessa difficoltà, si presenta anche in eventuali fasi di manutenzione o verifiche del motore. Nel tuo caso installerei un dual split, così da ridurre al minimo gli spostamenti all’esterno ed i fastidi di una doppia installazione con l’identificazione di due punti diversi per fissare i motori.
Icona regione.
Gustavo da Ancona giorno 29/07/2013
Buongiorno, vorrei montare l'unita esterna dentro il locale della caldaia a 20/25cm da terra per eventuale manutenzione. Le sue misure sono LxPxH 90x27x55 con la caldaia a muro a 120 da terra, davanti c'è una persiana in alluminio per la corretta ventilazione. Da quanto letto il mio dubbio è la distanza ridotta ai lati e la vicinanza ad una fonte di calore (anche se il calore realmente non esiste o va verso l'alto?). Per quanto riguarda la profondità ho pensato eventualmente di sfruttarla tutta montando l'unita avanti vicino alla persiana per allontanare il più velocemente l'aria calda. Lateralmente ho visto che ci sono dei raccordi di dimensioni ridotte, cosa ne pensate?, magari può darmi qualche idea per migliorare, sperando che il mio dubbio possa aiutare altre persone la ringrazio anticipatamente.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Gustavo, ambienti angusti senza una adeguata ventilazione e ricambio d’aria possono essere non idonei al funzionamento dell’unità esterna. Se riscontri che c’è un ricambio d’aria adeguato e la ventilazione non viene ostruita, puoi montarla, facendo attenzione a lasciare gli spazi per la manutenzione. Sui raccordi laterali vanno collegati i tubi, e quindi devi lasciarci uno spazio che ne consenta un eventuale ispezione o manutenzione. Prima di procedere fai vedere l’ambiente al tuo installatore così che sul posto possa verificare la reale fattibilità.
Icona regione.
Gabriele da Vicenza giorno 26/07/2013
Salve, il mio problema è un po’ particolare, ho una grande roulotte Adria Alpina 663 e l'impianto di aria condizionata che mi hanno montato sul tetto non soddisfa le mie esigenze. Non riesce a rinfrescare abbastanza, specialmente di giorno, e guardando in giro non si trovano cose migliori di ciò che ho già installato. Vorrei sapere: è possibile montare un impianto di condizionamento con un dual split come quello di casa da 12000 BTU? Logicamente a 220 volt. Il posto dove montare gli split all'interno c'è, il problema è l'unità esterna. Si può montare sul tetto della roulotte in posizione orizzontale, cioè con la ventola girata verso l'alto? Se fosse possibile avrei un impianto migliore con costi di gestione elettrica inferiori.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Gabriele, non è possibile montare il motore con la ventola rivolta verso l’alto, la posizione comporterebbe problemi di scambio di calore ed al compressore, con rottura sicura.
Icona regione.
Moreno da Perugia giorno 10/07/2013
Volendo montare dei condizionatori mono split, mi chiedevo se per il miglior funzionamento l'unità esterna è meglio montarla sul balcone all'altezza dell'unità interna (al soffitto più o meno) oppure in basso sul pavimento del balcone stesso. Certamente esteticamente e vivendo in un appartamento l'unità esterna più è in basso meno si vede ma altresì in basso occuperebbe spazio sul balcone. Cosa faccio?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Moreno, puoi montarlo in alto o in basso per il funzionamento non cambia niente, i climatizzatori sono predisposti per tollerare una certa distanza sia in orizzontale che in verticale, sarà poi il tecnico a valutare come agire in fase di installazione. Personalmente lo metterei in alto, così da avere agio sul terrazzo, poi è una tua scelta.
Icona regione.
Claudio da Napoli giorno 24/06/2013
Buongiorno, dovrei spostare l'unità esterna dal pavimento del balcone alle staffe nel muro, in occasione del rifacimento della facciata del palazzo. Nel fare questo però gli attacchi si verrebbero a trovare in un punto aereo non accessibile quando toglieranno le impalcature. Questo potrebbe essere un problema in caso di manutenzione. Si può invertire la posizione degli attacchi sull'unità esterna? Portandoli da un lato all'altro? O le unità esterne sono fisse e si vendono quelle con l'attacco dall'altro lato?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Claudio, l’unità esterna deve essere montata in una posizione di facile accesso in modo tale che nel caso di eventuale manutenzione o verifica, non ci sono problemi di accesso. Gli attacchi non si possono spostare, sono fissi solitamente sul lato destro, non saprei dirti se ci sono unità esterne con attacco sull’altro lato, al momento non ne ricordo.
Icona regione.
Romeo da Parma giorno 19/06/2013
Salve, devo montare due unità esterne una sopra l'altra, devo mantenere una certa distanza tra una e l'altra?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Romeo, devi mantenere una distanza che ti permette di lavorarci nel caso di un eventuale manutenzione.
Icona regione.
Mario da Torino giorno 05/06/2013
Il mio unico impedimento e la distanza tra la macchina esterna e il soffitto circa 3/4 cm posso montarla senza problemi?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Mario, la così ridotta distanza dal soffitto non implica problemi al suo funzionamento, l’importante che ci sia la dovuta distanza dietro e sia libera sul davanti.
Icona regione.
Domenico da Torino giorno 04/06/2013
Buongiorno, dovrei posizionare la macchina esterna di un impianto trial split su un balcone appoggiata al pavimento. La macchina sarebbe addossata contro una parete, mentre sarebbe completamente libera sui 2 lati e frontalmente. Volevo capire quanti cm devo lasciare rispetto alla parete retrostante. Inoltre avrei la necessità di non rialzarla troppo perché è a vista dalla stanza. Ho visto che sono in vendita piedini antivibranti da 3cm o 9cm. Sono sufficienti? Consideri che utilizzerei l'impianto solo d'estate e quindi non dovrei avere necessità di far scaricare la condensa della macchina esterna.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buonasera Domenico, la distanza che devi lasciare è di 10/15 cm. Per i piedini non ci sono problemi puoi utilizzarli l’importante che ti assicuri della stabilità della macchina e di un perfetto livellamento, per evitare vibrazioni.
Icona regione.
Tommaso da Verona giorno 30/05/2013
Buongiorno, vorrei installare il motore del condizionatore (quadrisplit) sopra la portafinestra che da accesso sul balcone. il problema è che il balcone è chiuso su tre lati e di sopra, così messo il motore risulterebbe posto di fronte al muro e distante dallo stesso di circa 3 metri. Alcuni me lo hanno sconsigliato in quanto si verrebbe a generare un ricircolo dell'aria calda che "stagnerebbe" sul balcone stesso (facendo rientrare l'aria calda dalla portafinestra), per altri invece lo spazio è sufficiente affinché l'aria non ristagni. Preciso che il soffitto è di circa 3 metri. Secondo voi ci possono essere controindicazioni? Vi ringrazio in anticipo per la risposta.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Tommaso, se non ho capito male in pratica il balcone è completamente chiuso, quindi una stanza. Se è così certo che puoi avere dei problemi, tutta l’aria calda recuperata dalle stanze in cui sono in funzione gli split, va a finire in questo spazio e se non c’è un’apertura per il ricambio d’aria è ovvio che rimane lì, aumentando notevolmente la temperatura e facendo entrare l’aria calda dalla porta finestra se aperta. Considera poi che stiamo parlando di un quadri, quindi di lavoro ne deve fare!!!

Grazie mille per la risposta, ma mi sono espresso male, il balcone è chiuso su tre lati e di sopra, mentre rimane completamente aperto su un lato. Preciso anche che al massimo uso un solo split per volta (non so se ci sia differenza di quando invece se ne usa più di uno contemporaneamente) e quando lo uso la portafinestra rimane chiusa.

Far funzionare uno split o tutti insieme fa differenza in merito al calore espulso dall’unità esterna e che si accumula sul terrazzo. Comunque considerando le precisazioni che hai fatto, puoi montarlo tranquillamente.

Icona regione.
Fabio da Roma giorno 04/05/2013
Vorrei installare l'unità esterna su un terrazzino incassato sopratetto tra quattro pareti alte 230 cm con dimensioni 90cm per 200cm, ci sono problemi di ricambio aria e istallazione?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Fabio, se ho ben capito sono quattro pareti che salgono creando un rettangolo di 90 X 200 cm. Credo che ci può essere qualche difficoltà di installazione per lo spazio un po’ stretto, considera che devi montarlo sulla parete da 90 cm, in modo tale che davanti alla ventola ci sia uno spazio superiore ai 70/80 cm per non ostacolare il flusso d’aria. Stai attento alle misure del motore e considera anche gli attacchi laterali che occupano spazio. Ti consiglio di far vedere lo spazio al tecnico così ti dice se lui riesce a muoversi ed a maneggiare il clima.
Icona regione.
Marco da Bangkok giorno 03/05/2013
Buongiorno, mi trovo a Bangkok per un periodo e vivo in uno studio. Sotto e ai lati della mia unica finestra si trovano posizionate 6 unità esterne di condizionatori appartenenti agli altri monolocali del mio piano. Considerato che in questo clima tropicale i condizionatori sono in funzione praticamente sempre e considerato che intendo tenere la finestra sempre chiusa, quali disagi le unità mi possono creare? Sono interessato in particolare alla eventuale emissione di gas nocivi. Grazie.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Marco, direi che in linea generale l’unico disagio che possono crearti è il fastidio generato da un eventuale rumore e vibrazioni. Durante il funzionamento non viene emesso nessun tipo di gas, ma viene soltanto espulsa aria calda. Il gas è all’interno del circuito frigorifero che è ermetico, e solo in una ipotetica rottura il gas viene disperso nell’ambiente, al quale a seconda del gas impiegato può creare dei danni all’ozono. Il problema per te può esserci solo se si verifica la perdita, deve essere consistente, ed hai un contatto diretto con essa, altrimenti nessun problema.
Icona regione.
Flavio da Bari giorno 09/04/2013
Buongiorno, vorrei avere notizie circa le distanze di rispetto per le unità esterne di climatizzazione a confine con proprietà altrui, c'è una normativa ad hoc circa il loro posizionamento, modalità di installazione, rumorosità ? Ho una banca che ha unità esterne montate all' interno di una grande finestra grigliata, a mt 2 di altezza che affaccia nel mio cortile interno creando cospicuo rumore e spostamento d'aria. Grazie.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Flavio, dai una lettura a questo articolo.
Icona regione.
Andrea da Saronno giorno 02/02/2013
Buongiorno, vorrei sapere se ci sono problemi ad installare l'unità esterna nel solaio subito sopra al piano abitato. Suddetto solaio ha una dimensione di circa 60mq ed è dotato di 2 finestre. Faccio notare che l'ambiente nel periodo estivo è molto caldo in quanto la parete principale e le finestre sono esposte a SUD ed in più riceve calore anche dal tetto. Grazie mille, saluti.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Andrea, chiaramente non è la posizione ideale, ci può essere una eccessiva presenza di polveri, il ricambio d’aria non è elevato e puoi avvertire una amplificazione del rumore. In estate questo ambiente sarà ancora più caldo in quanto tutto il calore espulso dalla stanza viene convogliato lì.
Icona regione.
Silvia da Santa Maria di Sala giorno 01/02/2013
Salve devo montare un climatizzatore. Volevo sapere se ci sono problemi a montare l'unità esterna in una nicchia di 70 cm quando l'unità esterna né misura 69.5. Ci sono problemi inerenti l'istallazione o la manutenzione? Grazie.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Silvia, considera che se il motore misura 69,5 con il collegamento dei tubi va al di là, quindi non va bene. Ci sarebbero poi anche qualora entrasse in questa nicchia problemi di aereazione e di manutenzione.
Icona regione.
Carmela da Napoli giorno 30/11/2012
A che distanza potrei montare le unità esterne? Vivo a piano rialzato e non vorrei rovinare la facciata, vorrei mettere i motori sotto il balconcino.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Carmela, l’unità esterna di un climatizzatore può essere montata a distanza da quella interna, ogni climatizzatore ha una sua scheda tecnica sulla quale è specificato, almeno per i climatizzatori non “economici”, intendo quelli che non hanno marca e non si sa chi li produca, la distanza in orizzontale ed in verticale. Per andare un po’ sul concreto puoi trovare splittaggio orizzontale 10 metri e verticale 5 metri. Significa che la macchina entro questi limiti può essere montata. In sostanza se acquisti un buon climatizzatore non hai nessun problema.
Icona regione.
Marco da Milano giorno 12/11/2012
Salve, io dovrei installare il condizionatore in casa e vorrei evitare di mettere l’unita esterna fuori sulla facciata interna del cortile, per evitare di chiedere permessi, anche se quello del piano di sopra ha fatto quello che voleva mettendo l’unita esterna alta sul balcone e la canalina esterna che corre sulla facciata. Ma nonostante questo vorrei evitare di chiedere e siccome non ho balconi e sono al piano rialzato potrebbero rompere, per evitare mi è venuto in mente di mettere il motore esterno in cantina, visto che la mia cantina è sotto la mia camera, vi chiedo è possibile installarlo in quella posizione e collegare i tubi della condensa del motore sempre allo scarico del mio bagno come per il resto degli split ? vedete delle complicazioni ?
Spero mi possiate aiutare vi ringrazio.
 
Icona elettro-domestici.com
 
La funzione del motore è quella di eliminare l’aria calda d’estate e recuperare il calore che c’è d’inverno all’esterno, metterlo in cantina non pregiudica questo meccanismo anche se ritengo che devi considerare quello che comporta alla cantina. Prima di tutto il rumore che all’esterno tende ad espandersi, nella cantina può enfatizzarsi. In estate la cantina sarà molto calda, perché tutto il calore che togli da sopra lo mandi giù. In inverno non vedo impedimenti particolari. Nel locale è bene che ci sia un ricambio d’aria. Per lo scarico della condensa puoi fare confluire il tutto nella colonna del bagno, chiaramente ad un’altezza inferiore al motore.
Icona regione.
Teresa da Avellino giorno 18/08/2012
Devo installare un condizionatore con pompa di calore in taverna ma non ho modo di installare all'esterno l'unità esterna, l'unico posto dove posso collegarla è il garage in quanto ha con la taverna una parete in comune, premetto che il garage è di circa 16mq e la serranda che la chiude ha 3 fasce per l'areazione esterna.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Anche se destinata per l’esterno nulla toglie che puoi mettere l’unità esterna nel garage. Il climatizzatore funziona normalmente, devi considerare però alcuni aspetti che interessano l’ambiente garage:

1) In regime estivo nel momento in cui climatizzi la taverna, l’aria calda che c’è al suo interno viene veicolata nella garage, quindi avrai un ambiente molto caldo.

2) L’umidità viene convogliata, sotto forma di acqua verso il motore esterno, quindi o predisponi un sistema di tubi per farla defluire di continuo all’esterno, o la fai confluire se c’è vicino qualche colonna di scarico, o devi mettere un contenitore che dovrai svuotare periodicamente.

3) Avrai un po’ di rumore nel garage e il fastidio della ventola che gira.
Icona regione.
Marco da Brescia giorno 11/08/2012
Salve io ho un ufficio al piano terra controsoffittato con un solaio in laterocemento, con altezza interna di circa 80 cm e al quale si accede dall'esterno da una finestrina di 55x70. Avrei l'intenzione di installare l'unità esterna del condizionatore in questo controsoffitto, ad una distanza di 70 cm dalla finestra dalla quale toglierei il vetro sostituendo con una rete in modo da permettere sia l'uscita che l'entrata dell'aria. Secondo voi è sbagliata la posizione da me scelta visto che userei il condizionatore anche d'inverno con pompa di calore?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Ciao Marco, se questo ambiente è ventilato, la ventilazione della ventola non è ostruita in qualche modo dalle pareti, e all’interno non si creano eccessive sedimentazioni di polveri o accumuli di materiali che possono inficiare il funzionamento della ventola può andare bene. Considera comunque che potresti avvertire di più il rumore e le vibrazioni del motore, e che l’installazione ed una eventuale manutenzione sono più complicate.
Icona regione.
Stefano da Venezia Lido giorno 20/07/2012
Buongiorno, io vorrei montare un climatizzatore nel mio negozio, però l'unica posizione disponibile per l'unità esterna risulta essere sotto la tenda da sole a circa 30cm, può essere un problema, per il motore o per la tenda?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Non credo dovresti avere problemi, una tenda non può essere considerato un luogo chiuso, ne tantomeno privo di areazione. Per i 30 cm credo ti riferisca alla distanza del motore dalla parte superiore fino alla tenda, in questo caso non c’è problema. Se la distanza è dalla ventola alla tenda, che si trova ad essa frontalmente, allora la ventilazione viene ostruita ed il funzionamento non è ottimale, ma funziona ugualmente…
 
spazio
Articoli correlati
   
Spazio trasparente.
L’entrata in vigore della nuova energy label per l’etichettatura energetica dei climatizzatori, ha imposto il cambiamento di parecchi dei metodi, precedentemente utilizzati per valutarne i dati tecnici, ed anche l’obbligo di dichiarare altri dati tecnici precedentemente omessi.

Pubblicato:
martedì 11 giugno 2013
 
   
Spazio trasparente.
Il gas R22 impiegato per i vecchi impianti di climatizzazione, come stabilito da una normativa europea è stato messo al bando già da alcuni anni, a causa della presenza di sostanze gassose lesive per l’ozono.

Pubblicato:
lunedì 8 aprile 2013
 
   
Spazio trasparente.
Premesso che ogni condizionatore ha una sua potenza termica e per capirci meglio per tale potenza si intende quella che comunemente è identificata con i btu/h, va detto che nello scegliere un impianto si può commettere un errore grossolano in riferimento a detta potenza.

Pubblicato:
martedì 13 ottobre 2015
 
   
Spazio trasparente.
L’1 gennaio del 2013 è entrata in vigore la normativa che impone l’obbligo di utilizzare una specifica energy label per i climatizzatori domestici fino ad una potenza di 12 Kw.

Pubblicato:
martedì 8 aprile 2014
 
   
Spazio trasparente.
Tra un po' arriverà il grande caldo e allora, prima che vi colga impreparati, sarebbe giusto assicurarsi del corretto funzionamento dei condizionatori d'aria. La loro cura è un processo fondamentale per garantire l'efficienza dell'impianto di climatizzazione e scongiurare problemi tecnici che impedirebbero alla macchina di svolgere un buon lavoro.

Pubblicato:
mercoledì 3 giugno 2015
 
   
Spazio trasparente.
Un impianto di climatizzazione può essere considerato come un insieme di elementi in grado di generare del benessere. Infatti con la sua capacità di variare le condizioni dell’aria nel quale è posizionato, rende l’ambiente confortevole aumentando la sensazione di benessere.

Pubblicato:
mercoledì 31 luglio 2013
 
   
Spazio trasparente.
L’aria che respiriamo è un elemento fondamentale per il nostro benessere psicofisico. Ogni giorno respiriamo circa 2200 volte e la qualità dell’aria non è sempre buona.

Pubblicato:
lunedì 18 aprile 2011
 
   
Spazio trasparente.
La gamma dei condizionatori portatili della Olimpia Splendid è formata da ben 8 modelli, ognuno di loro con caratteristiche tecniche e capacità termiche differenti, così da poter soddisfare le diverse esigenze di raffreddamento degli ambienti domestici.

Pubblicato:
lunedì 9 febbraio 2015
 
   
Spazio trasparente.
Ancor prima che si assistesse allo sviluppo della rete ed alla diffusione capillare di apparecchiature capaci di collegarsi ed interagire con essa, già qualche azienda stava studiando il modo di poter controllare a distanza il climatizzatore split. Si parlava di una tecnologia che grazia all’invio di un sms, riusciva ad attivare il suo funzionamento.

Pubblicato:
martedì 16 aprile 2013
 
   
Spazio trasparente.
Una linea di climatizzatori compatti, poco invasivi ed un design bello da vedere. Sono ideali per creare, sia per esigenze familiari o professionali, il microclima ottimale nel rispetto dei bassi consumi energetici.

Pubblicato:
sabato 18 dicembre 2010
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su