Spazio trasparente.
 
I passaggi per sistemare la cinghia della lavatrice e verificare la sua tenuta.
 
Foto articolo.
Una anomalia nel funzionamento della lavatrice che è possibile che si verifichi e che comunque possiamo, se abbiamo un minimo di manualità, risolvere da soli, è quella della cinghia saltata.

In effetti un intervento molto semplice, che però è opportuno identificare se lo si vuole risolvere. Si perché in talune circostanze no ci si rende conto che si tratta della cinghia.

Prima di andare avanti e capire dai sintomi quando è saltata, stabiliamo che si trova dietro la lavatrice ed è accessibile solo smontando il pannello posteriore. È formata da un materiale misto tra resine di plastica ed in alcuni casi filamenti, che la tengono insieme. La cinghia è l’anello di congiunzione tra l’asse del motore e la puleggia, la rotazione del motore ne attiva il movimento, che a sua volta fa girare il cestello.

Capire che la cinghia della lavatrice è saltata è molto semplice, difatti lo si può presupporre nel momento in cui il cestello della lavatrice resta immobile, non gira più, da non confondere con il consumo delle spazzole. Per essere più precisi se è saltata, dobbiamo notare che il cestello resto fermo e tendendo le orecchie dobbiamo sentire il rumore del motore che gira. In alcuni casi la elevata silenziosità non ci consente di avvertirlo chiaramente, allora in questi casi possiamo impostare una centrifuga, in modo da avere una rotazione più veloce e di solito una maggiore percezione del suo funzionamento, rumore. In ogni caso, per renderse conto immediatamente possiamo smontare il pannello di chiusura dietro la lavatrice, avremo così a vista la cinghia.

Appurato che la cinghia è saltata, basta solo rimetterla al suo posto e la lavatrice tornerà a funzionare. Prima di vedere come sistemarla è opportuno fare delle considerazioni, sul fatto che la cinghia si sia sganciata, si perché se questo è avvenuto un motivo senz’altro c’è ed è da considerare per prendere le dovute precauzioni.

Semplicemente con il passare del tempo la cinghia ha subito una leggera cessione, quindi ha preso qualche millimetro in più è quindi diventata troppo “grande” e si sgancia. L’asse del motore o la puleggia hanno subito dei piccoli spostamenti, precursori di un difetto più grande che deve eseguire e la cinghia diventa “grande”.

Se la cinghia si è allentata, chiaramente ad occhio non ci possiamo accorgere che questo è avvenuto, ci conviene riposizionarla. Quindi la fissiamo sull’asse del motore e poi per la parte che si allinea da destra verso sinistra sulla puleggia. A questo punto tenendola bloccata nella parte superiore della puleggia, giriamo la stessa verso sinistra, ci sarà una leggera resistenza a girare, e facendo attenzioni alle mani, ruotiamola fino a quando non si è inserita correttamente.

Senza chiudere il dietro della lavatrice facciamo un lavaggio completo e vediamo se resta al suo posto correttamente, se questo non avviene significa che dobbiamo sostituire la cinghia. Per avere un riferimento possiamo notare che su di essa sono segnati dei numerini, che ne indicano la misura, con questi dati possiamo acquistarne una sostitutiva, anche se può variare nei colori o alcune volte in larghezza. È importante però che la stessa segua la rifinitura interna, difatti ci sono dei modelli lisci ed altri definiti millerighe, queste sono diverse in quanto la loro presa sull’asse e puleggia su cui si fissano è diversa. Ci sono su alcuni modelli di lavatrice più vecchie delle cinghie che hanno una forma quadrata, tale da inserirsi in un incavo sull’asse del motore e sulla puleggia.

Pubblicato: martedì 13 dicembre 2016

 
articoli sul tema:
 
 
 
spazio
Articoli correlati
   
Spazio trasparente.
Parametro fondamentale ed anche uno dei principali, preso in considerazione per l’acquisto di una lavatrice, è quello del consumo di energia elettrica, oltre ad esso, chiaramente, c’è anche l’aspetto legato al consumo dell’acqua. Ulteriormente a questi, ci sono altri dati molto importanti come la rumorosità, la classe e la velocità di centrifuga (asciugatura), logicamente i cicli di lavaggio, quindi il tipo di programmazione.

Pubblicato:
giovedì 25 febbraio 2016
 
   
Spazio trasparente.
Un’anomalia di funzionamento della lavatrice o lavasciuga, alla quale ci si trova davanti dopo alcuni anni del suo utilizzo è quella del cestello che non gira. Prima di andare avanti precisiamo che il fermo del cestello può dipendere da diversi fattori, ma in particolare in questo caso ci riferiamo ad una condizione del tutto normale, conseguente alla regolare usura delle spazzole a carboncino.

Pubblicato:
lunedì 25 maggio 2015
 
   
Spazio trasparente.
Rex Electrolux propone 16 lavatrici a carica frontale, di cui 5 modelli con misure standard ovvero 85 cm di altezza, 60 cm di larghezza e 60 cm di profondità, con un ingombro massimo di 64 cm. I modelli sono: RWF 1408 WDL, RWF 1407 MEW, RWF 1497 HDW, RWF 1487 HDW e RWF 1286ODW.

Pubblicato:
giovedì 18 luglio 2013
 
   
Spazio trasparente.
Il panorama delle lavatrici proposte sul mercato ha raggiunto per quanto riguarda il consumo di energia elettrica dei risultati degni di grande apprezzamento. Non sono più commercializzate, anche perché non sono più prodotte, almeno per quanto riguarda la maggior parte dei mercati, lavatrici di classe inferiore alla A. Ci orientiamo all’acquisto, solitamente su un prodotto medio, in altri casi pretendendo delle migliori prestazioni di lavaggio, asciugatura e programmi speciali su una lavabiancheria di alta qualità. In ogni caso abbiamo acquistato un prodotto in classe A, associando alla categoria energetica in questione il basso consumo.

Pubblicato:
mercoledì 26 gennaio 2011
 
   
Spazio trasparente.
Abbiamo visto in un precedente articolo a cosa si riferiscono i codici di errore riportati sul display delle lavatrici di marca Whirlpool, rientrano anche quelli delle lavatrici Ignis, trattandosi dello stesso produttore. In quei casi i codici sono segnalati sul display e pertanto è sufficiente leggere a cosa si riferisce quel codice alfanumerico, per restringere il campo sul potenziale difetto esistente.

Pubblicato:
venerdì 9 dicembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Come già spiegato in altri articoli per identificare il consumo energetico di una lavatrice basta leggere il dato riportato sulla Energy label applicata su di essa. Tuttavia l’identificazione del consumo non ci consente di farci un’idea immediata di quanto sia la differenza tra le diverse classi energetiche.

Pubblicato:
martedì 29 maggio 2012
 
   
Spazio trasparente.
Per quanto le prestazioni della lavatrice sono notevolmente migliorate nell’arco degli ultimi anni ed ogni produttore è riuscito ad elevare lo standard qualitativo di ogni lavabiancheria, con lavaggi sempre più delicati, in grado di coccolare e prendersi cura dei nostri tessuti....

Pubblicato:
sabato 5 novembre 2011
 
   
Spazio trasparente.
Nell’arco di pochissimi anni l’evoluzione tecnologia ha coinvolto moltissimi settori, ed abbiamo assistito ad un veloce processo di cambiamento di tanti prodotti, che fino a quel momento, proponevano un funzionamento basato su processi meccanici. Oltre alla più palese delle evoluzioni tecnologiche, quella che ha coinvolto il mondo della comunicazione, c’è quella che ha interessato il mondo degli elettrodomestici.

Pubblicato:
venerdì 31 dicembre 2010
 
   
Spazio trasparente.
In caso di difetti o di malfunzionamento della lavatrice Electrolux, per agevolare l’individuazione del problema, le stesse sono dotate, di un sistema di autodiagnosi, che riesce ad individuare il problema e conseguentemente ad indicarlo sul display con un codice di errore, che identifica una determinata diagnosi.

Pubblicato:
martedì 15 marzo 2016
 
   
Spazio trasparente.
L’impiego del vapore nella lavatrice comporta un notevole vantaggio in termini di qualità del lavaggio e sterilizzazione dei tessuti, diversi oramai sono i produttori che impiegano questa tecnologia nelle loro lavatrici.

Pubblicato:
sabato 11 dicembre 2010
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea
 
Torna su