Spazio trasparente.
 
I passaggi per sistemare la cinghia della lavatrice e verificare la sua tenuta.
 
Foto articolo.
Abbiamo già avuto modo di affrontare il tema del cestello della lavatrice che non gira, ed abbiamo individuato come causa principale quella delle spazzole o carboncini consumati.

Tuttavia è bene fare una precisazione ed una distinzione al fine di identificare un’altra causa molto comune che può essere risolta con una spesa minima e senza l’intervento di un tecnico, ovvero quella della sostituzione del condensatore di spunto.

Prima di capire dove esso è posizionato e come sostituirlo vogliamo precisare che questo è abbinato ad un motore asincrono mentre le spazzole sono abbinate ad un motore in corrente continua. I modelli attuali montano motori a spazzole mentre quelli più vecchi  motori con il condensatore. Così come le spazzole portano la corrente elettrica sui contatti elettrici del rotore e fanno girare il motore, il condensatore è collegato al motore tramite due fili elettrici e manda corrente creando uno sfasamento che genera un campo magnetico che fa girare il motore.

Indipendentemente dal funzionamento hanno entrambi il compito di far girare il motore, ed entrambi sono destinati a consumarsi il primo ed esaurirsi il secondo. Un condensatore esausto è esteticamente irriconoscibile, mentre lo possiamo anche trovare scoppiato, in questo caso a vista vediamo subito che è aperto o comunque gonfio da un lato.

Il condensatore di spunto è facilmente identificabile, all’interno del mobile della lavatrice, in quanto è posizionato solitamente in vista nella parte alta, quindi levando il coperchio, lo troviamo normalmente nell’angolo destro fissato con un bullone. In alcuni modelli tipo le Rex o la Zoppas o anche in altri, lo possiamo trovare fissato sotto una barra centrale, che troviamo togliendo sempre il coperchio. In questo caso è necessario abbassarsi un po’ per identificarlo ed anche sfilarlo è un po’ più complesso in quanto incastrato tramite delle plastiche che vanno rimosse.

In ogni caso ha una forma cilindrica di colore bianco o crema ed in altri casi colore alluminio. Su di esso ci sono due o quattro attacchi, di cui in solo due sono inseriti i fili faston, che come abbiamo detto raggiungono il motore.

Facciamo attenzione nella sua identificazione a non confonderlo con il filtro antidisturbo, che possiamo trovare nelle sue vicinanze e che presenta anch’esso una forma cilindrica, però di dimensioni molto più contenute. Il filtro antidisturbo serve a filtrare la corrente da eventuali impurità.

Una volta identificato basta solo sganciarlo e sostituirlo con un altro, nella fase di sgancio potremmo prendere una piccola scossa in quanto ha la capacità di immagazzinare energia, quindi possedere una certa quantità di carica elettrica.

La sostituzione può avvenire con un modello uguale, ma nulla toglie che ne possiamo montare uno di marca diversa, quindi con dimensioni anche differenti, l’unica cosa importante da tenere in considerazione è la portata in Microfarad. Nella maggior parte dei casi hanno una capacità di 14 MF, ma per essere certi non ci resta che leggere su di esso tale misurazione ed andare a colpo sicuro.

Pubblicato: mercoledì 14 dicembre 2016

 
articoli sul tema:
 
 
 
spazio
Articoli correlati
   
Spazio trasparente.
Le anomalie di funzionamento delle lavatrici a marchio Hoover e Candy, lo ricordiamo appartengono allo stesso produttore, quindi impiegano una tecnologia comune, vengono, se siamo in presenza di modelli con il display digitale, espresse con un codice alfanumerico o, se in presenza di display con i led, comunicati tramite dei lampeggi.

Pubblicato:
lunedì 3 novembre 2014
 
   
Spazio trasparente.
Le anomalie di funzionamento delle lavatrici Hotpoint Ariston, vengono indicate sul display con delle sigle, dei codici, che iniziano nella maggior parte dei casi con la lettere F, seguita da un numero. Ad ognuno di questi codici corrisponde una anomalia, che indica qual è la causa o le cause che l’hanno originata.

Pubblicato:
mercoledì 21 maggio 2014
 
   
Spazio trasparente.
I modelli di lavatrice elettroniche dotate di display digitale, oltre ad indicare le opzioni selezionate per il programma e le varie successioni delle fasi del lavaggio, in caso di guasti o anomalie, segnalano un codice che identifica la problematica di funzionamento.

Pubblicato:
mercoledì 30 ottobre 2013
 
   
Spazio trasparente.
Il mercato degli elettrodomestici è costellato dalla presenza di diverse marche, ognuna delle quali produce e commercializza i propri prodotti. In fase d’ acquisto il consumatore si trova davanti una serie di articoli, per il segmento che intende acquistare,diversi ma simili.

Pubblicato:
martedì 10 settembre 2013
 
   
Spazio trasparente.
Con l’entrata in vigore della nuova regolamentazione energetica per la lavatrice, i produttori hanno l’obbligo di dichiarare a catalogo, non solo il consumo complessivo, indicato in modo molto chiaro sull’energy label, e che si riferisce al lavaggio di un carico pieno di cotone a 60°C, ma anche i risultati dei consumi in altre condizioni.

Pubblicato:
mercoledì 4 settembre 2013
 
   
Spazio trasparente.
Rex Electrolux propone 16 lavatrici a carica frontale, di cui 5 modelli con misure standard ovvero 85 cm di altezza, 60 cm di larghezza e 60 cm di profondità, con un ingombro massimo di 64 cm. I modelli sono: RWF 1408 WDL, RWF 1407 MEW, RWF 1497 HDW, RWF 1487 HDW e RWF 1286ODW.

Pubblicato:
giovedì 18 luglio 2013
 
   
Spazio trasparente.
Il mercato della lavatrice, oltre ai modelli di libera installazione, di cui i vari produttori tengono a catalogo svariati modelli, è composto anche da lavatrici da incasso.

Pubblicato:
martedì 23 aprile 2013
 
   
Spazio trasparente.
Il 20 dicembre del 2011 è scattato l’obbligo per il produttore di fornire ogni lavatrice della nuova etichettatura energetica. La normativa comunque consente al venditore di continuare a vendere, anche le lavatrici con la vecchia etichettatura, fino al loro esaurimento.

Pubblicato:
mercoledì 10 aprile 2013
 
   
Spazio trasparente.
Presente in tutte le case, la lavatrice è un elettrodomestico che in alcuni casi risulta sconosciuto, nel senso che, sappiamo esattamente a cosa serve, ma non tutti i membri della famiglia sanno utilizzarlo. Ci troviamo pertanto, in alcuni casi, a dover impostare un ciclo di lavaggio e non sapere assolutamente da dove iniziare.

Pubblicato:
domenica 18 novembre 2012
 
   
Spazio trasparente.
Rispetto ai modelli di qualche anno fa, la lavatrice con carica dall’alto ha visto il cassetto del detersivo spostarsi dal suo collocamento nel mobile, all’inserimento nello sportello della lavatrice.

Pubblicato:
lunedì 4 giugno 2012
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea
 
Torna su