Spazio trasparente.
 
Cestello della lavatrice resta fermo, identificazione e sostituzione del condensatore di spunto.
 
Foto articolo.
Abbiamo già avuto modo di affrontare il tema del cestello della lavatrice che non gira, ed abbiamo individuato come causa principale quella delle spazzole o carboncini consumati.

Tuttavia è bene fare una precisazione ed una distinzione al fine di identificare un’altra causa molto comune che può essere risolta con una spesa minima e senza l’intervento di un tecnico, ovvero quella della sostituzione del condensatore di spunto.

Prima di capire dove esso è posizionato e come sostituirlo vogliamo precisare che questo è abbinato ad un motore asincrono mentre le spazzole sono abbinate ad un motore in corrente continua. I modelli attuali montano motori a spazzole mentre quelli più vecchi  motori con il condensatore. Così come le spazzole portano la corrente elettrica sui contatti elettrici del rotore e fanno girare il motore, il condensatore è collegato al motore tramite due fili elettrici e manda corrente creando uno sfasamento che genera un campo magnetico che fa girare il motore.

Indipendentemente dal funzionamento hanno entrambi il compito di far girare il motore, ed entrambi sono destinati a consumarsi il primo ed esaurirsi il secondo. Un condensatore esausto è esteticamente irriconoscibile, mentre lo possiamo anche trovare scoppiato, in questo caso a vista vediamo subito che è aperto o comunque gonfio da un lato.

Il condensatore di spunto è facilmente identificabile, all’interno del mobile della lavatrice, in quanto è posizionato solitamente in vista nella parte alta, quindi levando il coperchio, lo troviamo normalmente nell’angolo destro fissato con un bullone. In alcuni modelli tipo le Rex o la Zoppas o anche in altri, lo possiamo trovare fissato sotto una barra centrale, che troviamo togliendo sempre il coperchio. In questo caso è necessario abbassarsi un po’ per identificarlo ed anche sfilarlo è un po’ più complesso in quanto incastrato tramite delle plastiche che vanno rimosse.

In ogni caso ha una forma cilindrica di colore bianco o crema ed in altri casi colore alluminio. Su di esso ci sono due o quattro attacchi, di cui in solo due sono inseriti i fili faston, che come abbiamo detto raggiungono il motore.

Facciamo attenzione nella sua identificazione a non confonderlo con il filtro antidisturbo, che possiamo trovare nelle sue vicinanze e che presenta anch’esso una forma cilindrica, però di dimensioni molto più contenute. Il filtro antidisturbo serve a filtrare la corrente da eventuali impurità.

Una volta identificato basta solo sganciarlo e sostituirlo con un altro, nella fase di sgancio potremmo prendere una piccola scossa in quanto ha la capacità di immagazzinare energia, quindi possedere una certa quantità di carica elettrica.

La sostituzione può avvenire con un modello uguale, ma nulla toglie che ne possiamo montare uno di marca diversa, quindi con dimensioni anche differenti, l’unica cosa importante da tenere in considerazione è la portata in Microfarad. Nella maggior parte dei casi hanno una capacità di 14 MF, ma per essere certi non ci resta che leggere su di esso tale misurazione ed andare a colpo sicuro.

Pubblicato: mercoledì 14 dicembre 2016
Articolo aggiornato: lunedì 11 settembre 2017

articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
Con Samsung cambia l’idea del lavaggio tradizionale, con la sua nuova tecnologia che provvede a far sciogliere il detersivo ancor prima di arrivare nel cestello. Eco Bubble, in inglese, la nuova tecnologia utilizzata su 12 modelli di lavatrice, in italiano conosciuta e diffusa con il nome di eco lavaggio.

Pubblicato:
sabato 11 dicembre 2010
 
 
Spazio trasparente.
Il termine low cost, letteralmente basso costo, si è consolidato anche nel mondo degli elettrodomestici, difatti si sente spesso parlare e ancor di più, si va alla ricerca di questi modelli, attratti dal desiderio e soprattutto dalla necessità di risparmiare.

Pubblicato:
martedì 27 ottobre 2015
 
 
Spazio trasparente.
Considerati aspetti inerenti le proprie abitudini, la composizione del nucleo familiare, lo spazio ed altri fattori si sceglie una lavatrice con una determinata capacità di carico. Rispetto a qualche anno fa il ventaglio della proposta si è ampliato abbastanza, passando da lavatrici di piccolo carico 3,5 Kg fino ad arrivare, passando da capienze come 5, 6,7,8,9 e 10, agli 11 e 12 kg.

Pubblicato:
sabato 2 giugno 2012
 
 
Spazio trasparente.
Nuova gamma di lavatrici per la Candy con dieci nuovi modelli: quattro da 7 Kg tra le quali due a profondità ridotta, 40 cm, tre macchine da 8 Kg, siamo su una profondità di 50 cm, e tre da 9 kg con un massimo di 60 cm di profondità.

Pubblicato:
martedì 14 giugno 2011
 
 
Spazio trasparente.
Oltre al sistema classico di inserimento del detersivo nel cassettino specifico o all’interno del cestello della lavabiancheria, ci sono in commercio alcune lavatrici dotate di un serbatoio per il carico del detersivo ed il suo dosaggio automatico ad ogni lavaggio.

Pubblicato:
sabato 9 ottobre 2010
 
 
Spazio trasparente.
Il timer meccanico è un componente che fino a qualche anno fa, veniva montato da tutte le lavatrici, oggi a seconda del modello di lavabiancheria è stato sostituito con quello elettronico o dal modulo elettronico (scheda). Tuttavia, sebbene le nuove lavatrici non lo hanno più, in circolazione ce ne sono ancora molte con programmazione meccanica, e quindi con detto timer.

Pubblicato:
mercoledì 4 maggio 2016
 
 
Spazio trasparente.
Abbiamo visto in un altro articolo, che del mancato carico dell’ acqua nella lavatrice può esserne responsabile l’elettrovalvola, ma in molti casi c’è un altro componente a cui attribuire l’origine dell’anomalia: il pressostato.

Pubblicato:
mercoledì 24 giugno 2015
 
 
Spazio trasparente.
Con l’entrata in vigore della nuova regolamentazione energetica per la lavatrice, i produttori hanno l’obbligo di dichiarare a catalogo, non solo il consumo complessivo, indicato in modo molto chiaro sull’energy label, e che si riferisce al lavaggio di un carico pieno di cotone a 60°C, ma anche i risultati dei consumi in altre condizioni.

Pubblicato:
mercoledì 4 settembre 2013
 
 
Spazio trasparente.
Il cavo di alimentazione dell’elettrodomestico è il mezzo che lo congiunge all’energia elettrica necessaria per farlo funzionare. È pertanto responsabile della veicolazione in entrata dell’elettricità e conseguentemente deve restare sempre in buono stato di funzionamento.

Pubblicato:
giovedì 2 marzo 2017
 
 
Spazio trasparente.
Il mercato degli elettrodomestici è costellato dalla presenza di diverse marche, ognuna delle quali produce e commercializza i propri prodotti. In fase d’ acquisto il consumatore si trova davanti una serie di articoli, per il segmento che intende acquistare,diversi ma simili.

Pubblicato:
martedì 10 settembre 2013
 
 
commenti:
Icona regione.
Carmela da San Vito giorno 11/09/2017
Salve. Ho una LG WD-10160 TP.ABWQEIS. Funziona tutto non ho nessun codice errore, ma non mi parte il motore. Mio marito ha smontato le spazzole, ma sono come nuove sono circa 3 cm lunghe. Le ha anche invertite e provate con il tester sono apposto. Il motore non presenta segni o odore di bruciature. Cosa può essere? Sempre con il tester ha controllato che vi è tensione su un solo filo (ne ha una decina). Come fare per provarlo in parte? (PS: l'oblo si chiude correttamente e carica anche l'acqua).
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Carmela, se le spazzole sono ok, allora potrebbe essere il motore, che andrebbe provato da solo, quindi è necessario avere uno spinotto con lo stesso innesto e dargli la corrente direttamente. Ancora prima però potresti controllare la scheda elettronica, che è quella che comanda tutto, quindi anche il motore, quindi se si è bruciato qualcosa magari non gli fa arrivare corrente.

Icona regione.

E appunto provare il motore come si deve fare? Come detto a una decina di fili. E ad inverter come posso provare a farlo partire scollegato dalla lavatrice?

Icona regione.

Salve di nuovo. Mio marito e riuscito a far girare il motore a bassa tensione. Ora sappiamo che il motore gira, ma le schede sono 2 una di fianco all'altra, sono da comprare tutte e 2?

Non è detto che siano entrambe le schede, può essere solo una e normalmente una è quella display mentre l'altra è quella centrale responsabile del funzionamento di tutta la macchina. Prova a smontarle e vedi se noti qualche cosa di strano, tipo punti saltati o bruciature.

Icona regione.

Purtroppo niente da fare. Le schede non hanno nessun segno ne di bruciature ne di surriscaldamento o altro. Solo che è resinata, e non è possibile accedervi per controllare la parte posteriore del circuito. Mi sa che la devo comprare nuova. Grazie comunque.

 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su