Spazio trasparente.
 
Cestello della lavatrice resta fermo, identificazione e sostituzione del condensatore di spunto.
 
Foto articolo.
Abbiamo già avuto modo di affrontare il tema del cestello della lavatrice che non gira, ed abbiamo individuato come causa principale quella delle spazzole o carboncini consumati.

Tuttavia è bene fare una precisazione ed una distinzione al fine di identificare un’altra causa molto comune che può essere risolta con una spesa minima e senza l’intervento di un tecnico, ovvero quella della sostituzione del condensatore di spunto.

Prima di capire dove esso è posizionato e come sostituirlo vogliamo precisare che questo è abbinato ad un motore asincrono mentre le spazzole sono abbinate ad un motore in corrente continua. I modelli attuali montano motori a spazzole mentre quelli più vecchi  motori con il condensatore. Così come le spazzole portano la corrente elettrica sui contatti elettrici del rotore e fanno girare il motore, il condensatore è collegato al motore tramite due fili elettrici e manda corrente creando uno sfasamento che genera un campo magnetico che fa girare il motore.

Indipendentemente dal funzionamento hanno entrambi il compito di far girare il motore, ed entrambi sono destinati a consumarsi il primo ed esaurirsi il secondo. Un condensatore esausto è esteticamente irriconoscibile, mentre lo possiamo anche trovare scoppiato, in questo caso a vista vediamo subito che è aperto o comunque gonfio da un lato.

Il condensatore di spunto è facilmente identificabile, all’interno del mobile della lavatrice, in quanto è posizionato solitamente in vista nella parte alta, quindi levando il coperchio, lo troviamo normalmente nell’angolo destro fissato con un bullone. In alcuni modelli tipo le Rex o la Zoppas o anche in altri, lo possiamo trovare fissato sotto una barra centrale, che troviamo togliendo sempre il coperchio. In questo caso è necessario abbassarsi un po’ per identificarlo ed anche sfilarlo è un po’ più complesso in quanto incastrato tramite delle plastiche che vanno rimosse.

In ogni caso ha una forma cilindrica di colore bianco o crema ed in altri casi colore alluminio. Su di esso ci sono due o quattro attacchi, di cui in solo due sono inseriti i fili faston, che come abbiamo detto raggiungono il motore.

Facciamo attenzione nella sua identificazione a non confonderlo con il filtro antidisturbo, che possiamo trovare nelle sue vicinanze e che presenta anch’esso una forma cilindrica, però di dimensioni molto più contenute. Il filtro antidisturbo serve a filtrare la corrente da eventuali impurità.

Una volta identificato basta solo sganciarlo e sostituirlo con un altro, nella fase di sgancio potremmo prendere una piccola scossa in quanto ha la capacità di immagazzinare energia, quindi possedere una certa quantità di carica elettrica.

La sostituzione può avvenire con un modello uguale, ma nulla toglie che ne possiamo montare uno di marca diversa, quindi con dimensioni anche differenti, l’unica cosa importante da tenere in considerazione è la portata in Microfarad. Nella maggior parte dei casi hanno una capacità di 14 MF, ma per essere certi non ci resta che leggere su di esso tale misurazione ed andare a colpo sicuro.

Pubblicato: mercoledì 14 dicembre 2016
Articolo aggiornato: lunedì 11 settembre 2017

articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
Presente in tutte le case, la lavatrice è un elettrodomestico che in alcuni casi risulta sconosciuto, nel senso che, sappiamo esattamente a cosa serve, ma non tutti i membri della famiglia sanno utilizzarlo. Ci troviamo pertanto, in alcuni casi, a dover impostare un ciclo di lavaggio e non sapere assolutamente da dove iniziare.

Pubblicato:
domenica 18 novembre 2012
 
 
Spazio trasparente.
Il nemico numero uno per la lavatrice, ma questo vale anche per la lavastoviglie, ed in generale per tutti gli elettrodomestici che vengono a contatto con l’acqua, è il calcare, che inesorabilmente dai primi utilizzi dell’apparecchio inizia la sua azione di deposito su alcuni componenti.

Pubblicato:
mercoledì 23 settembre 2015
 
 
Spazio trasparente.
Grande successo ha riscontrato sul mercato il motore, della lavatrice della Lg, inverter direct drive, che, per chi non lo sapesse, è caratterizzato dall’eliminazione della tradizionale cinghia che collega il motore al cestello, con un sistema innovativo di innesto del motore direttamente sul cestello.

Pubblicato:
venerdì 17 febbraio 2012
 
 
Spazio trasparente.
La scelta di una lavatrice è divenuta nel corso di questi ultimi anni un po’ più impegnativa di quanto non accadeva per il passato, dove non c’erano molte delle caratteristiche e prestazioni che le lavatrici di oggi propongono.

Pubblicato:
mercoledì 26 gennaio 2011
 
 
Spazio trasparente.
Può capitare, che dopo aver acquistato la lavatrice ed averla portata a casa, nel momento in cui si procede ad aprire l’imballo, ci si accorge che il cestello è bagnato. C’è dell’acqua !! Così come anche aprendo il cassetto dei detersivi possiamo riscontrare che è bagnato. Addirittura potrebbe cadere dell’acqua se dovesse essere piegata.

Pubblicato:
lunedì 20 dicembre 2010
 
 
Spazio trasparente.
Non si verifica frequentemente, ma è una anomalia che può manifestarsi nel funzionamento di una lavatrice. Stiamo parlando del carico continuo dell’acqua, che normalmente dopo aver selezionato un ciclo e dato l’avvio, dura per qualche minuto, per poi fermarsi e dare inizio al lavaggio.

Pubblicato:
sabato 4 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
Quando durante la fase del lavaggio di una lavatrice o di una lavasciuga l’acqua non viene riscaldata, il motivo è da ricondursi al non funzionamento della resistenza elettrica di riscaldamento, ovviamente le motivazione che la inducono a non funzionare possono essere di diversa natura, sia elettriche che elettroniche, ma in molti altri casi è proprio l’intero elemento che non va e pertanto deve essere sostituito.

Pubblicato:
martedì 19 maggio 2015
 
 
Spazio trasparente.
Non capita molto spesso, ma è un guasto che si può presentare improvvisamente alla nostra lavatrice, che fino a poco prima funzionava perfettamente ed improvvisamente quando viene impostata la centrifuga o è il momento che questa entri in funzione, la vediamo rallentata.

Pubblicato:
domenica 6 novembre 2016
 
 
Spazio trasparente.
Il 20 dicembre del 2011 è scattato l’obbligo per il produttore di fornire ogni lavatrice della nuova etichettatura energetica. La normativa comunque consente al venditore di continuare a vendere, anche le lavatrici con la vecchia etichettatura, fino al loro esaurimento.

Pubblicato:
mercoledì 10 aprile 2013
 
 
Spazio trasparente.
Alla lavatrice viene riconosciuto tradizionalmente, in maniera orami radicata nel pensiero di tutti, la funzione del lavaggio.

Pubblicato:
lunedì 31 ottobre 2011
 
 
commenti:
Icona regione.
Carmela da San Vito giorno 11/09/2017
Salve. Ho una LG WD-10160 TP.ABWQEIS. Funziona tutto non ho nessun codice errore, ma non mi parte il motore. Mio marito ha smontato le spazzole, ma sono come nuove sono circa 3 cm lunghe. Le ha anche invertite e provate con il tester sono apposto. Il motore non presenta segni o odore di bruciature. Cosa può essere? Sempre con il tester ha controllato che vi è tensione su un solo filo (ne ha una decina). Come fare per provarlo in parte? (PS: l'oblo si chiude correttamente e carica anche l'acqua).
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Carmela, se le spazzole sono ok, allora potrebbe essere il motore, che andrebbe provato da solo, quindi è necessario avere uno spinotto con lo stesso innesto e dargli la corrente direttamente. Ancora prima però potresti controllare la scheda elettronica, che è quella che comanda tutto, quindi anche il motore, quindi se si è bruciato qualcosa magari non gli fa arrivare corrente.

Icona regione.

E appunto provare il motore come si deve fare? Come detto a una decina di fili. E ad inverter come posso provare a farlo partire scollegato dalla lavatrice?

Icona regione.

Salve di nuovo. Mio marito e riuscito a far girare il motore a bassa tensione. Ora sappiamo che il motore gira, ma le schede sono 2 una di fianco all'altra, sono da comprare tutte e 2?

Non è detto che siano entrambe le schede, può essere solo una e normalmente una è quella display mentre l'altra è quella centrale responsabile del funzionamento di tutta la macchina. Prova a smontarle e vedi se noti qualche cosa di strano, tipo punti saltati o bruciature.

Icona regione.

Purtroppo niente da fare. Le schede non hanno nessun segno ne di bruciature ne di surriscaldamento o altro. Solo che è resinata, e non è possibile accedervi per controllare la parte posteriore del circuito. Mi sa che la devo comprare nuova. Grazie comunque.

 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su