Spazio trasparente.
 
I passaggi per effettuare la sostituzione del termostato del frigorifero.
 
Foto articolo.
Il termostato nel frigorifero è responsabile del controllo della temperatura e nel farlo di regolamentare gli attacchi e stacchi del motore, difatti consente a quest’ultimo di pompare il gas refrigerante fino a quando le celle interne non hanno raggiunto la temperatura imposta.

In caso di guasto del termostato possiamo trovarci in presenza di un frigorifero che non stacca, oppure che al contrario non attacca mai o che attacca di tanto in tanto. Se ci troviamo nella circostanza che il frigo non attacca e per capire se il responsabile è il termostato, possiamo provare a dargli un colpo con la mano, in alcuni casi si sblocca, solo temporaneamente. Se si avvia, abbiamo centrato il problema e possiamo procedere alla sua sostituzione.

Prima descrivere i passaggi per il cambio, vogliamo soffermarci su alcune differenze per non incorrere in errori nella scelta del ricambio sostitutivo. Intanto è bene precisare che ci sono tre tipologie di frigorifero: monoporta, doppia porta e combinati. Ognuno di loro ha dei punti di attacco e stacco differenti e pertanto il termostato di uno di loro non può essere montato sull’altro. Addirittura va precisato che all’interno di queste tipologie, in base alla capacità in litri ci sono ulteriormente delle differenze. Quindi se si dovesse sostituire un termostato con un altro, esteticamente uguale, ma modello diverso, non è garantito il funzionamento. Ad esempio tra un doppia porta da 240 litri ed uno da 260 o 280 i punti di attacco e stacco sono differenti. E questo potrebbe accadere anche tra modello di pari litri di marche differenti, anche se in linea di massima potremmo non avere problemi.

Fatta questa premessa dobbiamo farne di ulteriori sulla tipologia di termostati, che possono differenziarsi ancora per gli attacchi faston, la lunghezza del bulbo e sulla tipologia di montaggio: a vite o centre post. Per meglio intenderci, si monta sempre all’interno del frigorifero, ma a seconda del modello il bulbo può restare fissato nella cella frigorifero, quindi una volta collegato ai cavi elettrici e sistemato sotto il porta lampada e qui, all’interno arrotolatovi per una certa lunghezza, il bulbo esce fuori incastrandosi sulla parete della cella, a vite. Nell’altro caso il montaggio resta uguale per la prima parte, mentre per la seconda si va ad infilare in un condotto all’interno dello spessore della parete del frigo, per terminare in un punto più centrale, centre post, dove rilevare la temperatura.

In fase di montaggio di un centre post, bisogna fare particolare attenzione a quanto si infila all’interno della guaina, difatti deve arrivare in un punto preciso, per rilevare la temperatura e quindi consentire gli attacchi e stacchi del motore in modo esatto. Per tale motivo acquistandone uno nuovo vi troviamo applicata una bandierina, che delinea il punto in cui bisogna fermarsi. Può capitare però di non trovare la bandierina o che la stessa si sia spostata e pertanto è opportuno nell’estrarre il vecchio, segnare il punto in cui è a filo con la parete del frigo, così da avere un riferimento nell’inserire il nuovo.

Da tutte queste differenze si denota come non basta mettere un termostato qualsiasi, ma scegliere lo stesso modello, o uno compatibile, soprattutto considerando che spesso dei modelli più vecchi non sono reperibili.

Riportiamo a titolo di esempio una tabella dove è possibile notare i diversi dati tecnici.

Pubblicato: mercoledì 14 dicembre 2016

 
articoli sul tema:
 
 
 
spazio
Articoli correlati
   
Spazio trasparente.
Una tecnologia che in un periodo molto recente sta affermandosi su diversi settori, ed anche nel setto re degli elettrodomestici è quella a LED.

Pubblicato:
venerdì 24 febbraio 2012
 
   
Spazio trasparente.
Dopo tanti anni passati in sua compagnia il nostro vecchio frigorifero ci abbandona. Ci eravamo affezionati, ma il suo non corretto funzionamento e il suo consumo energetico divenuto oramai insostenibile, ci costringono a sostituirlo con uno nuovo molto più bello.

Pubblicato:
lunedì 10 gennaio 2011
 
   
Spazio trasparente.
Sebbene il frigorifero da incasso è genericamente considerato avere delle misure standard, bisogna fare delle distinzioni, onde evitare di acquistarne uno che non ha le misure idonee per essere inserito nel vano della cucina componibile.

Pubblicato:
martedì 27 marzo 2012
 
   
Spazio trasparente.
Sostanzialmente la sostituzione del vecchio frigorifero avviene quando in caso di rottura, la sua riparazione risulta molto onerosa ed economicamente inconveniente, o quando c’è l’impossibilità di reperire il pezzo di ricambio necessario alla riparazione.

Pubblicato:
giovedì 7 luglio 2011
 
   
Spazio trasparente.
Si verifica molo spesso che un frigorifero con tecnologia di raffreddamento non frost, funzioni bene per quanto riguarda la cella congelatore, mentre non raffredda in modo opportuno nella parte frigorifero.

Pubblicato:
domenica 2 ottobre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Estetica raffinata e grande capacità di litraggio in un ingombro record per la sua categoria, fa dei frigoriferi Samsung una linea assolutamente moderna e raffinata. Una gamma molto vasta: doppia porta, combinati e side by side e tonalità di colori attuali, li rendono integrabili in ogni ambiente.

Pubblicato:
domenica 16 gennaio 2011
 
   
Spazio trasparente.
Non di rado aprendo il frigorifero possiamo scoprire che c’è del cattivo odore, che può avere origini interne ma anche esterne. Internamente può essere generato da alimenti avariati, da alimenti con odori particolarmente forti come il pesce o da verdure come broccoli, rape, da fagioli ed altro. Per cause esterne si intendono tutte quelle che sebbene abbiano tratto origine dagli alimenti, non sono più a loro direttamente collegate.

Pubblicato:
martedì 6 ottobre 2015
 
   
Spazio trasparente.
La tipologia di frigorifero e congelatore unito, destinati all’incasso si divide tra i doppia porta, di cui abbiamo parlato in un altro articolo, ed i combinati, che lo ricordiamo, si distinguono dai precedenti per la loro forma, ovvero con il congelatore a cassetti in basso alla struttura e la cella frigorifero allocata nella parte alta del mobile.

Pubblicato:
sabato 28 dicembre 2013
 
   
Spazio trasparente.
Requisito consolidato per l’acquisto di un frigorifero è la classe energetica, che identifica la fascia di consumo di energia elettrica all’interno della quale l’apparecchio si colloca. Nell’idea collettiva si è passati nell’arco degli ultimi anni nell’identificare come classe essenziale per la base di un acquisto, prima la classe A e successivamente la classe A+.

Pubblicato:
lunedì 20 febbraio 2012
 
   
Spazio trasparente.
Riporre gli alimenti nel frigorifero con una logica specifica è molto importante per la loro qualità di conservazione ed al fine di evitare degli sprechi di energia elettrica. Al di la delle specifiche tecnologie di raffreddamento del frigorifero posseduto, chiaramente studiato per mantenere al meglio gli alimenti, ci sono degli accorgimenti che seguono una logica per posizionare gli alimenti al fine di ottimizzare ulteriormente i già eccellenti risultati. In questa veloce guida vediamo dove riporre e come preparare i cibi per la conservazione.

Pubblicato:
lunedì 3 gennaio 2011
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea
 
Torna su