Spazio trasparente.
 
Processo di funzionamento di un frigorifero per capire quale può essere la causa del perché non parte.
 
Foto articolo.
Quando ci troviamo davanti al nostro frigorifero statico che non ne vuole sapere di partire e vogliamo identificare il problema che si sta verificando e che ne impedisce il funzionamento, possiamo effettuare delle prove generali, che ci possono consentire di identificare la problematica.

A tal fine descriviamo, in grandi linee, il suo processo di funzionamento così da poter cogliere quei segnali o effettuare quelle prove che ci possono portare a capire cosa non sta funzionando.

Il cavo di alimentazione che conduce la corrente, ha all’interno tre fili, uno giallo e verde (messa a terra), uno celestino ed uno marrone, le fasi. Come si può notare i fili partendo dalla presa e si infilano nella parte bassa del frigorifero, ed esattamente vanno ad allacciarsi in quello che viene generalmente definito relè, oppure chiamato salvamotore. Da qui una fase porta una linea di corrente direttamente al relè, mentre l’altra, passando da qui, come ponte, porta la corrente direttamente al termostato e da questi riparte un altro filo, che riporta l’altro polo al relè. In questo modo entrambi gli elementi termostato e relè sono alimentati.

Pertanto appena inseriamo la spina nella presa, il frigorifero inizia a funzionare, precisiamo che potrebbe non partire nel momento in cui il termostato è posizionato su spento, quindi in questo caso basta ruotare la manopolina ed accenderlo. Se tutti gli elementi funzionano correttamente, la continuità elettrica è garantita ed il funzionamento è regolare.

Può accadere però che il frigorifero non parte, ed in questo caso, ora che abbiamo chiarito come è strutturato da un punto di vista elettrico, possiamo definire che a non funzionare correttamente può essere il termostato, il salvamotore o relè oppure il motore. Prima di capire come identificare tra i tre elementi quale non sta andando, dobbiamo sincerarci che la corrente ci sia, quindi la luce deve funzionare, pertanto controlliamo la lampadina.

Passiamo ora alla prova pratica per escludere gli elementi che funzionano e capire cosa non funziona. Smontiamo il termostato e colleghiamo in modo diretto i suoi due fili, in questo modo lo eludiamo e se è lui il responsabile sentiremo il motore partire. Caso contrario, dovrebbe funzionare, ed andiamo avanti nella prova.

Risistemiamo il termostato ed passiamo a fare la stessa operazione a fili del relè, ovvero escludiamo lo stesso, lo bypassiamo con un collegamento diretto sul motore, ed a questo punto se esso è il responsabile il motore dovrebbe partire.

Se ancora il motore non parte, ci potremmo trovare nella difficile circostanza in cui sia il termostato che il relè sono andati, in questo caso bypassiamo entrambi. Se ancora non va, allora quello a non funzionare è proprio il motore.

Pubblicato: venerdì 16 dicembre 2016

articoli sul tema:
 
 
spazio
Articoli correlati
   
Spazio trasparente.
Si verifica molo spesso che un frigorifero con tecnologia di raffreddamento non frost, funzioni bene per quanto riguarda la cella congelatore, mentre non raffredda in modo opportuno nella parte frigorifero.

Pubblicato:
domenica 2 ottobre 2016
 
   
Spazio trasparente.
La tipologia di frigorifero e congelatore unito, destinati all’incasso si divide tra i doppia porta, di cui abbiamo parlato in un altro articolo, ed i combinati, che lo ricordiamo, si distinguono dai precedenti per la loro forma, ovvero con il congelatore a cassetti in basso alla struttura e la cella frigorifero allocata nella parte alta del mobile.

Pubblicato:
sabato 28 dicembre 2013
 
   
Spazio trasparente.
Per utilizzare un termine noto agli amanti dei computer, di default i frigoriferi si aprono da sinistra verso destra. In tanti casi però questo senso di apertura non si adatta alle nostre esigenze per motivi diversi, abbiamo allora la possibilità di effettuare un cambio del verso di apertura.

Pubblicato:
mercoledì 26 gennaio 2011
 
   
Spazio trasparente.
Non di rado aprendo il frigorifero possiamo scoprire che c’è del cattivo odore, che può avere origini interne ma anche esterne. Internamente può essere generato da alimenti avariati, da alimenti con odori particolarmente forti come il pesce o da verdure come broccoli, rape, da fagioli ed altro. Per cause esterne si intendono tutte quelle che sebbene abbiano tratto origine dagli alimenti, non sono più a loro direttamente collegate.

Pubblicato:
martedì 6 ottobre 2015
 
   
Spazio trasparente.
Requisito consolidato per l’acquisto di un frigorifero è la classe energetica, che identifica la fascia di consumo di energia elettrica all’interno della quale l’apparecchio si colloca. Nell’idea collettiva si è passati nell’arco degli ultimi anni nell’identificare come classe essenziale per la base di un acquisto, prima la classe A e successivamente la classe A+.

Pubblicato:
lunedì 20 febbraio 2012
 
   
Spazio trasparente.
Disorientati da una scelta molto ampia di prodotti, alcune volte viene effettuata una valutazione errata del consumo energetico di un frigorifero.

Pubblicato:
lunedì 20 dicembre 2010
 
   
Spazio trasparente.
Probabilmente non desta particolare interesse il metodo che viene utilizzato per determinare la classe energetica del frigorifero. Ci si limita, credo, nella maggior parte dei casi a prendere atto di quanto dichiarato dall’energy label.

Pubblicato:
mercoledì 22 febbraio 2012
 
   
Spazio trasparente.
Molte volte si sente parlare della diversa capacità di raffreddamento di un frigorifero in base alla tecnologia utilizzata, tra no-frost, ventilata o statica. La conclusione dell’analisi verte sulla migliore capacità di conservare gli alimenti del no-frost, poi del ventilato ed infine dello statico.

Pubblicato:
giovedì 22 settembre 2011
 
   
Spazio trasparente.
La scelta del frigorifero ideale per le proprie esigenze passa attraverso l’individuazione della sua capacità. Abbiamo già visto, in un altro articolo, di quanto spazio necessita un individuo per conservare le provviste necessarie al suo fabbisogno. A conoscenza di dette informazioni non ci resta che conoscere i litri del frigorifero a cui si è interessati ed il gioco è fatto.

Pubblicato:
lunedì 20 dicembre 2010
 
   
Spazio trasparente.
Il termostato nel frigorifero è responsabile del controllo della temperatura e nel farlo di regolamentare gli attacchi e stacchi del motore, difatti consente a quest’ultimo di pompare il gas refrigerante fino a quando le celle interne non hanno raggiunto la temperatura imposta.

Pubblicato:
mercoledì 14 dicembre 2016
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su