Spazio trasparente.
 
Perché e quando è necessario sostituire il cavo di alimentazione della lavatrice o dell’elettrodomestico.
 
Foto articolo.
Il cavo di alimentazione dell’elettrodomestico è il mezzo che lo congiunge all’energia elettrica necessaria per farlo funzionare. È pertanto responsabile della veicolazione in entrata dell’elettricità e conseguentemente deve restare sempre in buono stato di funzionamento.

Solitamente il cavo di alimentazione di un grande elettrodomestico, dura senza nessun problema per tutta la sua durata, quindi parliamo di anni. Però può capitare che per motivi diversi, possa subire dei deterioramenti, che non consentono più il passaggio della corrente e di conseguenza il non funzionamento dell’apparecchio elettrico.

Possono verificarsi dei surriscaldamenti che deteriorano la guaina esterna fino a farla saltare, quindi dei fili scoperti o alcune volte degli strappi accidentali dovuto ad uno spostamento dell’elettrodomestico, ancora può subire in alcuni punti, dove viene piegato, quindi dove si congiunge all’elettrodomestico, una interruzione dei fili. Di questo ci accorgiamo in quanto andando a toccare il filo muovendolo assistiamo ad un singhiozzare dell’alimentazione elettrica. Ad ogni modo, qualsiasi sia la ragione, nei casi in cui ci troviamo in presenza di un cavo di alimentazione danneggiato, possiamo provvedere alla sua sostituzione, a seguire vedremo come comportarci.

Intanto è bene precisare che in fase di garanzia legale, che ha la durata di 24 mesi non bisogna, anche se ci sono delle anomalie, effettuare sostituzioni del cavo di alimentazione e neppure della sola spina, in quanto qualsiasi tipo di operazione non effettuata dal centro assistenza preposto è considerata una manomissione del prodotto e, in termini di legge, fa decadere la garanzia. Diciamo che in linea di massima una operazione del genere, se eseguita correttamente, non comporta nulla, ma non è consentita farla.

Gli attrezzi necessari sono un cacciavite a taglio, uno a croce ed una pinza, e chiaramente il cavo di alimentazione nuovo. A tal proposito è opportuno precisare che il cavo di alimentazione è uguale per tutti i grandi elettrodomestici, che da molti anni a questa parte impiegano cavi con spina schuko.

La sostituzione del cavo è un’operazione abbastanza semplice, difatti basta seguirne il percorso, per individuare il punto in cui è collegato all’elettrodomestico. In una lavatrice il suo ingresso è immediatamente sotto il top, pertanto una volta svitate le viti che lo fissano al mobile della cucina, possiamo vedere l’entrata del cavo di alimentazione. Qui dobbiamo porre attenzione alla posizione dei fili, che a seconda del modello possono essere infilati in una morsettiera ed in altri confluiscono direttamente nel filtro antidisturbo. A questo punto con l’ausilio del cacciavite svitiamo i fili: neutro, fase e terra, dal loro fissaggio e se abbiamo già il cavo sostitutivo rimontiamo i fili allo stesso modo, altrimenti se dobbiamo ancora procurarcelo, segniamo con pennarelli di diverso colore la punta di ogni filo ed il punto dal quale è stato estratto. Se invece non abbiamo a disposizione dei pennarelli possiamo ovviare facendo una fotografia del punto dove i fili si collegano, verifichiamo che sia chiara e visibile, onde evitare di avere dei dubbi successivamente.  

Pubblicato: giovedì 2 marzo 2017

articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
Capita molto spesso di sentire parlare di sonda nct della lavatrice e questo capita sovente quando siamo in presenza di un malfunzionamento della macchina. Nello specifico, ma non sempre, al cospetto di un difetto associato al riscaldamento dell’acqua.

Pubblicato:
martedì 21 marzo 2017
 
 
Spazio trasparente.
Abbiamo già visto nell’articolo lavatrice si muove durante la centrifuga, una delle possibili cause perché questo avviene. In questo articolo andremo invece ad analizzarne un’altra, che molto più spesso della prima può essere responsabile di questo comportamento.

Pubblicato:
domenica 2 ottobre 2016
 
 
Spazio trasparente.
Uno delle caratteristiche più importanti, se non quella che condiziona maggiormente l’acquisto di una lavatrice è la portata del cestello, ovvero la quantità di indumenti che è in grado di contenere e di lavare.

Pubblicato:
mercoledì 30 settembre 2015
 
 
Spazio trasparente.
Il contenitore del detersivo è diviso in tre scomparti, uno dedicato al detersivo per la fase del prelavaggio, uno per il lavaggio ed il terzo per l’ammorbidente. In alcuni modelli c’è un quarto e più piccolo scomparto destinato a contenere la candeggina, anche se è sempre meno presente.

Pubblicato:
giovedì 20 novembre 2014
 
 
Spazio trasparente.
È oramai consolidato il concetto di equivalenza tra la classe energetica A con il basso consumo energetico. L’acquisto della lavatrice è pertanto dettato dalla presenza di questo requisito, che si evince dalla certificazione energetica presente all’interno del prodotto.

Pubblicato:
venerdì 28 ottobre 2011
 
 
Spazio trasparente.
Abbiamo parlato di come deve essere installata una lavatrice, ovvero le fase riguardanti l’eliminazione dei blocchi e di come debba essere posizionata e livellata. Trascurando tuttavia un parte fondamentale dell’installazione: il posizionamento del tubo di scarico.

Pubblicato:
venerdì 3 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
Capita molto spesso che trascorso qualche anno di vita, ma la condizione si può concretizzare anche prima, la lavatrice emetta del cattivo odore. Ci riferiamo in modo specifico a quello generato dai residui di lavaggio e non a quello causato da surriscaldamento o bruciature di componenti, per le quali è opportuno verificare le cause scatenanti, che possono essere differenti da caso a caso.

Pubblicato:
lunedì 18 maggio 2015
 
 
Spazio trasparente.
Come ben noto la lavatrice è dotata di un filtro attraverso il quale l’acqua di scarico del lavaggio, passa prima di essere eliminata completamente attraverso il tubo di condotta, raccordato ad una conduttura a muro o dove non esistente agganciato con il collo d’oca al lavabo o altro.

Pubblicato:
lunedì 20 febbraio 2012
 
 
Spazio trasparente.
Abbiamo visto nell’articolo “gruppo vasca lavatrice rotta” come intervenire per il recupero della lavatrice, vediamo ora come procedere e come capire su quali modelli di lavatrice possiamo sostituire i cuscinetti.

Pubblicato:
domenica 6 novembre 2016
 
 
Spazio trasparente.
Iniziamo togliendo l’imballo che protegge la lavatrice e verifichiamo la presenza di eventuali ammaccature, nel caso presenti è preferibile non procedere con l’installazione e contattare il rivenditore, in modo tale da poter concordare una soluzione per come meglio affrontare la problematica.

Pubblicato:
mercoledì 26 gennaio 2011
 
 
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su