Spazio trasparente.
 
Procedura per testare i componenti e visualizzare i più recenti codici di errore della lavastoviglie.
 
Foto articolo.
Per risolvere i problemi di funzionamento di una lavastoviglie Rex Electrolux, ci sono a disposizione degli strumenti che ci consentono, anche se non abbiamo a disposizione un codice di errore definito, di fare dei test di funzionamento sulle differenti componenti e di visualizzare fino agli ultimi 3 errori.

Difatti se siamo in presenza di un’anomalia, questa viene restituita sul display o segnalata tramite i led e ci consente di identificare l’errore. Però può capitare che non ci sia solo un errore ed in questo caso, in regime ordinario, viene restituito solo l’ultimo, che chiaramente non è il solo responsabile del malfunzionamento e conseguentemente ci può indurre alla non conclusione del problema con la sua sola risoluzione.

Prima di andare avanti diciamo che questa procedura, potrebbe essere leggermente diversa, pertanto impieghiamo il condizionale, su alcuni modelli e comunque può essere riconducibile a tutto il gruppo Electrolux, quindi lavastoviglie con marchio Rex, Aeg, Zoppas. Per effettuare dette verifiche è necessario passare la lavastoviglie in modalità diagnostica. Dal pannello dei comandi, che ci troviamo davanti, abbiamo riportato un esempio di quello che dovrebbe essere:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

dobbiamo metterla in stand by, ovvero senza programmi in corso o selezionati:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

a questo punto premendo il tasto on off, la spegniamo:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

ora siamo nella possibilità di premere i tasti che ci consentiranno di entrare in diagnostica, quindi premiamo i tasti 1 e 2 e li teniamo schiacciati:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

facciamo attenzione al fatto che su alcuni modelli, l’entrata in diagnostica avviene premendo i pulsanti 2 e 3, in questo modo:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

ed in altre con i pulsanti 1 e 3, ma ci sono ancora delle variabili, ma a prescindere che siano interessati i tasti 1 e 2, 2 e 3, 1 e 3 o altri, dobbiamo procedere, immediatamente dopo e tenendo sempre i due tasti pigiati, accendendo la lavastoviglie:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

dopo averla accesa continuiamo a tenere premuti i due tasti:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

fino a quando si illumineranno, lampeggiando, i led relativi al pulsante 1, 2 e 3:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

abbiamo terminato la procedura che ci ha permesso di entrare nella diagnostica.

Da qui, ora, possiamo visualizzare partendo dall’ultimo i 3 errori, sempre se ci sono, che si trovano in memoria, oppure effettuare un controllo dei vari componenti, quindi un test di funzionamento degli stessi. Per farlo dobbiamo premere il tasto numero 1 per una sola volta, questo ci restituirà, come nella grafica sotto, un codice di errore:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

ripremendo il pulsante per la seconda volta, ci verrà indicato il secondo codice in memoria:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

ed ancora il terzo codice memorizzato:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

chiaramente riusciremo a visualizzare i tre codici di errore, che in questo caso sono di pure esempio, sempre che ci siano, altrimenti, nel premere il pulsante 1, dopo la visualizzazione dei codici presenti, si passerà alla fase di test delle componenti. Ora, ogni volta che andremo a premere il tasto 1, vedremo comparire in sequenza sul display dei numeri, come descritto a seguire, ed in contemporanea alla loro apparizione, verrà effettuata una fase di test del relativo componente:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

Il 4 corrisponde alla fase di rigenerazione delle resine;

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

Il 5 corrisponde e mette in funzione la pompa di scarico, la sentiremo in funzione;

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

Il 6 corrisponde e mette in funzione il carico dell’acqua, lo sentiremo in funzione;

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

Il 7 corrisponde al riscaldamento dell’acqua, ma entrerà in funzione solo se il livello dell’acqua è sufficiente, altrimenti non succederà niente;

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

L’8 testa è mette in funzione il motore;

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

Il 9 testa il funzionamento del dispenser del detersivo;

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

Il 10 prova la ventilazione per la fase di asciugatura.

Questa procedura ci consente di testare uno per uno i componenti, abbiamo però anche la possibilità di effettuare un test in automatico, ovvero avviarlo premendo il tasto 3:

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

il test verrà eseguito in circa 15 minuti.

Dalla modalità diagnostica, andando a selezionare il tasto numero 2, resettiamo tutti gli errori che sono in memoria alla lavastoviglie.

Cruscotto lavastoviglie electrolux.

Vedremo lampeggiare tutti i led per circa 30 secondi.

Pubblicato: sabato 1 aprile 2017

articoli sul tema:
 
 
spazio
Articoli correlati
   
Spazio trasparente.
Risultati assolutamente interessanti in termini di prestazioni sulle lavastoviglie, la Bosch li ottiene con le nuove lavastoviglie dotate del sistema Active Water abbinato all’impiego della zeolite.

Pubblicato:
sabato 11 dicembre 2010
 
   
Spazio trasparente.
Quando si imposta un ciclo di lavaggio, a meno che non si possieda una lavastoviglie con il programma automatico, capace di adeguare la temperatura di lavaggio al tipo sporco, bisogna scegliere tra i cicli proposti, quello più appropriato per il tipo di sporco che abbiamo necessità di pulire.

Pubblicato:
lunedì 3 settembre 2012
 
   
Spazio trasparente.
Contrariamente alla lavatrice, che è presente in tutte le case, la lavastoviglie ha una presenza di gran lunga inferiore. Mentre la prima è divenuta oramai indispensabile, l’acquisto della lavastoviglie, alcune volte, viene sottovalutato, o meglio considerato come superfluo anche perché il suo utilizzo viene associato ad un consumo di energia elettrica da sommare a quello che già si ha con altri elettrodomestici.

Pubblicato:
domenica 16 gennaio 2011
 
   
Spazio trasparente.
Quando si parla di lavastoviglie la misura per identificarne la capienza sono i coperti, ovvero la quantità di piatti, uno per portata, ed i bicchieri che i cestelli riescono a contenere. Nel calcolo dei coperti non sono comprese le pentole ed i tegami che avendo dimensioni completamente diverse una dall’altra non possono essere standardizzate.

Pubblicato:
domenica 7 novembre 2010
 
   
Spazio trasparente.
A seconda del modello di lavastoviglie della Rex Electrolux, ci sono delle anomalie di funzionamento o dei guasti che vengono segnalati al consumatore attraverso delle indicazioni acustiche, l’accensione di alcune spie o attraverso una sigla sul display digitale.

Pubblicato:
martedì 1 luglio 2014
 
   
Spazio trasparente.
Ci sono molti sistemi che consentono agli impianti idrici di casa di disporre per tutto l’anno di acqua sempre calda è, pertanto, logico pensare di poter ottenere il massimo rendimento, sfruttandola per elettrodomestici come la lavatrice e la lavastoviglie, ai quali far risparmiare il tempo necessario al riscaldamento, effettuato per mezzo di una resistenza elettrica e conseguentemente risparmiare energia elettrica.

Pubblicato:
martedì 13 gennaio 2015
 
   
Spazio trasparente.
Avvertire una scossa di elettricità, nel momento in cui si viene a contatto con la lavatrice o la lavastoviglie, è un avvenimento poco piacevole, che ci indica che siamo in presenza di una anomalia. La scossa è avvertita solitamente nel momento in cui, soprattutto in presenza di mani bagnate, si urta il mobile o magari quando dopo aver aperto l’oblò della lavatrice, tocchiamo gli indumenti bagnati.

Pubblicato:
venerdì 10 febbraio 2017
 
   
Spazio trasparente.
Tralasciando tutte le differenze tecniche e di programmazione che possono essere determinanti per scegliere una lavastoviglie piuttosto che un’altra, vediamo di capire quale è più performante riferendoci ai dati che per normativa devono essere esposti sul prodotto.

Pubblicato:
domenica 20 novembre 2011
 
   
Spazio trasparente.
Un’anomalia abbastanza diffusa nella lavastoviglie è quella relativa al processo di asciugatura, che a seconda dei casi può presentarsi con una scarsa qualità ed in altri con una assoluta assenza, con relative stoviglie bagnate al termine del lavaggio.

Pubblicato:
mercoledì 22 febbraio 2017
 
   
Spazio trasparente.
Chi già possiede una lavastoviglie, sa esattamente quanto sia importante che il cestello superiore possa essere regolato in altezza. Questa caratteristica, consente di recuperare spazio da sfruttare per sistemare nel cestello inferiore delle stoviglie più alte, come i piatti per la pizza o altri oggetti più ingombranti, che altrimenti non riusciremmo lavare.

Pubblicato:
martedì 11 settembre 2012
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su