Spazio trasparente.
 
Analizziamo nel dettaglio cosa offre la garanzia legale e convenzionale del produttore Indesit.
 
Marche.
Gli elettrodomestici Indesit sono coperti dalla garanzia di legge di 24 mesi. Il consumatore può usufruire di tale periodo di garanzia provando l’acquisto del bene con lo scontrino fiscale, la fattura o altro documento rilasciato al momento dell’acquisto e indicante il modello, la data di acquisto ed il nome del venditore, congiuntamente al certificato di garanzia, da esibire al tecnico autorizzato alla riparazione.

È possibile effettuare la registrazione on-line del prodotto, una volta effettuata non c’è più bisogno di conservare i documenti.

La garanzia decade nel caso in cui il prodotto venga utilizzato per usi non domestici e non ci si attenga ad un impiego secondo quanto riportato sul libretto di istruzione. Nel caso in cui non ci si sia attenuti alle indicazioni riportate sul libretto di istruzioni relative alla installazione ed al collegamento con la rete idrica, gas, ed elettrica. Nel momento in cui vengano effettuate delle riparazioni da personale tecnico non autorizzato, per negligenza nell’utilizzo e quant’altro. Tutte queste indicazioni sono reperibili sul certificato di garanzia che si trova all’interno del prodotto all’acquisto.

La garanzia prevede la riparazione con l’impiego di ricambi originali o la sostituzione del bene, solo qualora non sia oggettivamente possibile la riparazione o sia troppo onerosa.

Il difetto di conformità deve essere dichiarato entro due mesi dalla venuta a conoscenza, pena il decadimento del diritto alla garanzia.

Per richiedere un intervento bisogna fare riferimento al numero unico nazionale 199 199 199.

Il numero è a pagamento, da rete fissa è attivo da lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle 18:00 ed il sabato dalle 8:00 alle 13:00 al costo di 14,25 centesimi di euro al minuto iva inclusa, mentre dal lunedì al venerdì dalle 18:00 alle 8:00 ed il sabato dalle 13:00 alle 8:00 nonché i festivi il costo è di 5,58 centesimi di euro al minuto iva inclusa. Da rete mobile le tariffe dipendono dall’operatore utilizzato.

La richiesta di intervento può essere effettuata anche on-line, compilando l’apposito form, che verrà evaso nell’arco di 24 ore nei giorni lavorativi. Una volta inviati i dati sarà il centro a ricontattare chi scrive. Da questa pagina, oltre alla segnalazione di un guasto, si possono richiedere informazioni sui prodotti e accessori, sulla garanzia e l’estensione, richiesta di cataloghi ed istruzioni e varie.

Se il difetto viene riscontrato nei primi sei mesi dall’acquisto non è dovuto nessun contributo per la riparazione, se invece si manifesta nei mesi successivi, a meno che non si dimostri che tale difetto esisteva già all’atto della consegna, verrà applicato il contributo forfettario per le spese di trasferta del tecnico.

Termini di garanzia.

Con gli elettrodomestici di Indesit è possibile usufruire di una garanzia aggiuntiva, che viene siglata con un partner della stessa azienda: la Servizi Domestic & General Italia S.r.l.

Alla garanzia convenzionale si aggiungono altri 3 anni, per un totale di 5 anni di copertura, durante i quali ricambi, manodopera e diritto di chiamata non sono dovuti. In buona sostanza sono coperti tutti i difetti che si manifestano nell’arco di questo periodo, con le esclusione di tutti quei difetti riconducibili a circostanze di utilizzo non corretto, non appropriato ed altro. Tali condizioni sono riportate sul certificato di garanzia aggiuntivo che si trova nell’elettrodomestico all’acquisto. Non sono coperti perdite o danni derivanti dal mal funzionamento del prodotto.
Questa garanzia mette a disposizione oltre al numero unico per la richiesta di intervento 199 199 199, anche il numero per l’assistenza clienti 800.894.064, al quale illustrare dei problemi tecnici, ricevere aiuto e risolvere problemi circa il ripristino del funzionamento.

La garanzia si attiva effettuando un versamento unico, che si trova nei prodotti all’acquisto. Per attivazione con carta di credito ed informazioni bisogna chiamare al numero 848 390 223.

LE ALTRE GARANZIE

Logo Hotpoint Ariston.Logo Rex Electrolux.Logo Hoover.Logo Aeg Electrolux.Logo Bosch.Logo Candy.Logo Haier.Logo Ignis.Logo Whirlpool.Logo Bauknecht.Logo Indesit.Logo Liebherr.Logo Miele.Logo Nardi.Logo Sangiorgio.Logo Smeg.Logo Zoppas.Logo Samsung.
Pubblicato: 09 novembre 2012
Articolo aggiornato: mercoledì 8 luglio 2015

 
articoli sul tema:
commenti:
Icona regione.
Gianluca da Pescara giorno 08/07/2015
Salve, da circa un mese sto passando i guai con un frigo no frost della Indesit. Ogni 3 giorni devo sbrinare il frigo, ho chiamato l’assistenza, è venuta a casa per dirmi che il frigo sta bene e soltanto da scongelare. Si è preso le classiche 30 euro di chiamata ma il problema esiste ancora. Lo sto contattando ma non risponde al telefono che cosa potrebbe essere la causa grazie.
 
Icona elettro-domestici.com
 
 
Buongiorno Gianluca, il frigorifero è ancora in garanzia o no? La causa è da ricondurre ad un malfunzionamento del sistema no frost, ma è un’analisi da farsi sul posto per identificare il difetto specifico.
 
spazio
Potrebbe interessarti
   
Spazio trasparente.
La rottura dell’elettrodomestico, purtroppo è un evento che presto o tardi si verifica nel corso del suo utilizzo nel tempo. Certo ci sono anche molti casi in cui i guasti si verificano quando è stato sfruttato abbondantemente e non è economicamente conveniente eseguire una riparazione.

Pubblicato:
martedì 3 gennaio 2017
 
   
Spazio trasparente.
Quando il frigorifero non raffredda ci possono essere chiaramente diverse ragioni, abbiamo già visto il caso in cui la responsabilità è da attribuire ad un guasto al termostato, al relè o al motore, in tutte queste circostanze riscontreremo il motore freddo, che non parte.

Pubblicato:
martedì 20 dicembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Il termostato nel frigorifero è responsabile del controllo della temperatura e nel farlo di regolamentare gli attacchi e stacchi del motore, difatti consente a quest’ultimo di pompare il gas refrigerante fino a quando le celle interne non hanno raggiunto la temperatura imposta.

Pubblicato:
mercoledì 14 dicembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Una anomalia nel funzionamento della lavatrice che è possibile che si verifichi e che comunque possiamo, se abbiamo un minimo di manualità, risolvere da soli, è quella della cinghia saltata.

Pubblicato:
martedì 13 dicembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Non capita molto spesso, ma è un guasto che si può presentare improvvisamente alla nostra lavatrice, che fino a poco prima funzionava perfettamente ed improvvisamente quando viene impostata la centrifuga o è il momento che questa entri in funzione, la vediamo rallentata.

Pubblicato:
domenica 6 novembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Rispetto a molti anni fa, la vasca della lavatrice non è più costruita in acciaio ma da materiali plastici, oltre a questo cambiamento ha subito anche un mutamento nella inscindibilità, ovvero siamo in presenza di un corpo unico che non può essere aperto se non tagliandolo.

Pubblicato:
domenica 6 novembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Si verifica molo spesso che un frigorifero con tecnologia di raffreddamento non frost, funzioni bene per quanto riguarda la cella congelatore, mentre non raffredda in modo opportuno nella parte frigorifero.

Pubblicato:
domenica 2 ottobre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Ogni fornello del piano di cottura della cucina è comandato da un pomello, che ne consente l’accensione e ne regola l’intensità della fiamma. Difatti ruotando tale manopola in senso antiorario la fiamma si abbassa, mentre girandolo in verso orario la fiamma si alza.

Pubblicato:
giovedì 22 settembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
La termocoppia della cucina, oramai obbligatoria su tutti i piani di cottura di qualsiasi tipologia, ha la funzione di bloccare la fuoriuscita del gas in caso di spegnimento accidentale del fornello.

Pubblicato:
venerdì 9 settembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Il timer meccanico è un componente che fino a qualche anno fa, veniva montato da tutte le lavatrici, oggi a seconda del modello di lavabiancheria è stato sostituito con quello elettronico o dal modulo elettronico (scheda). Tuttavia, sebbene le nuove lavatrici non lo hanno più, in circolazione ce ne sono ancora molte con programmazione meccanica, e quindi con detto timer.

Pubblicato:
mercoledì 4 maggio 2016
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea
 
Torna su