Spazio trasparente.
 

Analizziamo nel dettaglio come si articola la garanzia legale del marchio Bosch e Siemens

 
Marche.
Bosch e Siemens sono due marchi facenti capo alla medesima società, ovvero alla BSH Elettrodomestici S.P.A, pertanto i termini di garanzia sono gestiti allo stesso modo. Pertanto quello che andremo a descrivere in linea generale è uguale per entrambi, anche se poi nel dettaglio ci sono alcuni accorgimenti differenti che saranno messi in evidenza.

La garanzia  ha una validità di 24 mesi a decorrere dalla data di acquisto del prodotto, documentata dallo scontrino fiscale o altro documento equivalente, sul quale deve essere indicato il nome del rivenditore, il luogo, la data ed il modello di piccolo elettrodomestico acquistato.

Sono coperti tutti i difetti tecnico costruttivi e tutte le funzionalità sempre che il bene non sia impiegato per scopi e fini professionali.

La copertura prevede in prima battuta la possibilità di riparare il bene e successivamente se questa non può essere eseguita oppure se dovesse risultare essere antieconomica rispetto alla sostituzione, si protenderà per quest’ultima soluzione.

La riparazione in garanzia prevede che da parte del consumatore venga dichiarata la volontà ad effettuarla e che l’elettrodomestico venga consegnato al rivenditore o al centro assistenza tecnico più vicino:

Bosch, identificazione centro assistenza in base al tipo di prodotto e zona di residenza;

Siemens, identificazione centro assistenza in base alla zona di residenza;

La copertura decade in caso di uso improprio del bene, quali errate installazioni, inadeguatezza dell’impianto elettrico, condizioni ambientali avverse, negligenza di vario titolo, manomissioni ed altro.

Oltre alla garanzia legale, la BSH Elettrodomestici S.P.A concede un periodo di garanzia supplementare di 12 mesi, che si va ad aggiungere ai 24 mesi convenzionali, pertanto si raggiungono i 36 mesi in totale.

Tale garanzia riguarda tutte le tipologie di prodotto dei due marchi, ma non tutti i modelli commercializzati, sono una buona parte di essi può avvantaggiarsene. Per farla valere ci sono tuttavia delle regole da rispettare, la prima è quella di registrare l’acquisto entro 30 giorni sul sito Bosch e Siemens. Dalle pagine indicate si dovrà inserire il nome del modello acquistato, se rientra sarà presente nella lista che si apre, e completare la registrazione seguendo le istruzioni riportate. Al termine della procedura verrà generato un certificato di garanzia da conservare ed esibire nel caso in cui si renda necessaria una riparazione, che dovrà sempre seguire il canale convenzionale del centro assistenza o quello del rivenditore.

Termini di garanzia Bosch;
Termini di garanzia Siemens;
Termini di garanzia supplementare Bosch;
Termini di garanzia supplementare Siemens.

LE ALTRE GARANZIE

Logo Smeg.
Logo Siemens.
Logo Severin.
Logo Samsung
Logo Rowenta.
Logo Philips.
Logo Moulinex.
Logo Miele.
Logo Lg.
Logo Laica.
Logo Kenwood.
Logo Imetec.
Logo Howell.
Logo Hotpoint.
Logo Hoover.
Logo Girmi.
Logo Ferrari.
Logo De Longhi.
Logo Dcg.
Logo Braun.
Logo Bosch.
Logo Black Decker.
Logo Ariete.
Logo Alessi.

Pubblicato: 1 aprile 2016

 
articoli sul tema:
 
spazio
Potrebbe interessarti
   
Spazio trasparente.
La rottura dell’elettrodomestico, purtroppo è un evento che presto o tardi si verifica nel corso del suo utilizzo nel tempo. Certo ci sono anche molti casi in cui i guasti si verificano quando è stato sfruttato abbondantemente e non è economicamente conveniente eseguire una riparazione.

Pubblicato:
martedì 3 gennaio 2017
 
   
Spazio trasparente.
Quando il frigorifero non raffredda ci possono essere chiaramente diverse ragioni, abbiamo già visto il caso in cui la responsabilità è da attribuire ad un guasto al termostato, al relè o al motore, in tutte queste circostanze riscontreremo il motore freddo, che non parte.

Pubblicato:
martedì 20 dicembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Il termostato nel frigorifero è responsabile del controllo della temperatura e nel farlo di regolamentare gli attacchi e stacchi del motore, difatti consente a quest’ultimo di pompare il gas refrigerante fino a quando le celle interne non hanno raggiunto la temperatura imposta.

Pubblicato:
mercoledì 14 dicembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Una anomalia nel funzionamento della lavatrice che è possibile che si verifichi e che comunque possiamo, se abbiamo un minimo di manualità, risolvere da soli, è quella della cinghia saltata.

Pubblicato:
martedì 13 dicembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Non capita molto spesso, ma è un guasto che si può presentare improvvisamente alla nostra lavatrice, che fino a poco prima funzionava perfettamente ed improvvisamente quando viene impostata la centrifuga o è il momento che questa entri in funzione, la vediamo rallentata.

Pubblicato:
domenica 6 novembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Rispetto a molti anni fa, la vasca della lavatrice non è più costruita in acciaio ma da materiali plastici, oltre a questo cambiamento ha subito anche un mutamento nella inscindibilità, ovvero siamo in presenza di un corpo unico che non può essere aperto se non tagliandolo.

Pubblicato:
domenica 6 novembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Si verifica molo spesso che un frigorifero con tecnologia di raffreddamento non frost, funzioni bene per quanto riguarda la cella congelatore, mentre non raffredda in modo opportuno nella parte frigorifero.

Pubblicato:
domenica 2 ottobre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Ogni fornello del piano di cottura della cucina è comandato da un pomello, che ne consente l’accensione e ne regola l’intensità della fiamma. Difatti ruotando tale manopola in senso antiorario la fiamma si abbassa, mentre girandolo in verso orario la fiamma si alza.

Pubblicato:
giovedì 22 settembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
La termocoppia della cucina, oramai obbligatoria su tutti i piani di cottura di qualsiasi tipologia, ha la funzione di bloccare la fuoriuscita del gas in caso di spegnimento accidentale del fornello.

Pubblicato:
venerdì 9 settembre 2016
 
   
Spazio trasparente.
Il timer meccanico è un componente che fino a qualche anno fa, veniva montato da tutte le lavatrici, oggi a seconda del modello di lavabiancheria è stato sostituito con quello elettronico o dal modulo elettronico (scheda). Tuttavia, sebbene le nuove lavatrici non lo hanno più, in circolazione ce ne sono ancora molte con programmazione meccanica, e quindi con detto timer.

Pubblicato:
mercoledì 4 maggio 2016
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea
 
Torna su