Icona accesso.
 
 
Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
 
 
 
 
 

Oltre a quella legale la possibilità di allungare i tempi della garanzia (convenzionale) con un versamento aggiuntivo direttamente al produttore

 

Se si parla di grande elettrodomestico, oltre alla garanzia legale di 24 mesi, si ha con la maggior parte dei produttori l'opportunità di prolungare i tempi della garanzia dietro il pagamento di un corrispettivo.

All’interno di ognuno di questi elettrodomestici, se la casa produttrice da la possibilità di praticare l’estensione di garanzia, troveremo un bollettino prestampato recante l’importo da versare, per ottenere la tutela sul prodotto per un ulteriore numero di anni.

Oltre alle garanzie fornite dal produttore esistono anche delle garanzie acquistabili congiuntamente al prodotto o in fase immediatamente successiva, vendute dal negoziante. In linea generale, anche se ogni garanzia deve essere letta attentamente, le garanzie del produttore sono molto più convenienti rispetto a quella del negoziante.

Il produttore garantisce il bene per una durata variabile che può essere di 5 anni, di 6 anni ed anche di 10, coprendo nella maggior parte dei casi tutti gli eventuali costi di gestione del difetto compreso il diritto di chiamata, non accollando nessun onere a carico del cliente. Le garanzie dei negozianti (delle loro insegne), sono solitamente un po’ più limitate, prevedendo delle franchigie, l’anticipo delle spese di riparazione (rimborsate successivamente), ed altre condizioni da valutare in modo oculato.

L’allungamento della garanzia deve essere effettuata entro un tempo stabilito, che varia a seconda del marchio, effettuando un versamento di una cifra, variabile da marchi a marchio, sul conto corrente postale del produttore o altro. Alcuni impongono 10 giorni di tempo, altri 15 giorni, 30 giorni ed con alcuni si può effettuare entro i 2 anni della garanzia legale, Per dare valore alla garanzia, come per quella legale di 2 anni, va conservata la ricevuta del versamento unitamente al documento di acquisto del prodotto ed al certificato di garanzia.

Con la titolarità dell’estensione di garanzia il diritto di intervento, dovuto dopo i sei mesi dell’acquisto del prodotto viene, nella maggior parte dei casi, integrato in tale garanzia evitandone il suo pagamento. Nel manifestarsi di un difetto bisogna rivolgersi alla casa produttrice del bene attraverso le forme di comunicazioni promosse, web, telefono ed latro.

Tutte le aziende mettono a disposizione un numero di telefono, solitamente gestito tramite call center, che smista gli interventi ai tecnici di zona autorizzati. Sarà poi preoccupazione di quest’ultimi operare per la risoluzione del problema. Nel caso di garanzia del negoziante bisogna rivolgersi al numero indicato sul certificato di garanzia rilasciato al momento della sottoscrizione, o direttamente al rivenditore, che provvederà ad attuare la procedura per fare effettuare la riparazione del bene.

Considerato che l'estensione di garanzia è in linea generale simile per i vari marchi, ma nello specifico possiamo trovare delle differenze significative, che possono riguardare il prezzo, il periodo, i termini di copertura delle spese derivanti da un difetto di conformità ed ancora i canali per gestire tale situazione, ci siamo addentrati nello specifico di ogni azienda delineando gli aspetti della garanzia legale e quelli della garanzia supplementare.

Di seguito da ogni logo del marchio si può accedere alle specifiche della garanzia di ognuno di loro, con un ulteriore indirizzamento alla fonte dalla quale abbiamo estrapolato i dati riportati.

Logo Hotpoint Ariston.Logo Rex Electrolux.Logo Hoover.Logo Aeg Electrolux.Logo Bosch.Logo Candy.Logo Haier.Logo Ignis.Logo Whirlpool.Logo Bauknecht.Logo Indesit.Logo Liebherr.Logo Miele.Logo Nardi.Logo Sangiorgio.Logo Smeg.Logo Zoppas.Logo Samsung.

Pubblicato: 09 novembre 2012

 
 
 
 
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessareti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Come ben sappiamo la direttiva 92/75/CEE del 22 settembre del 1992, stabilisce i criteri sull’etichettatura energetica degli elettrodomestici. Tra queste vi è anche quella relativa alla lavasciuga, che diversamente da quelle di altri elettrodomestici, non ha subito dei cambiamenti, con l’entrata in vigore della nuova, a partire da giorno 1 gennaio del 2013.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Nell’arco di pochissimi anni l’evoluzione tecnologia ha coinvolto moltissimi settori, ed abbiamo assistito ad un veloce processo di cambiamento di tanti prodotti, che fino a quel momento, proponevano un funzionamento basato su processi meccanici. Oltre alla più palese delle evoluzioni tecnologiche, quella che ha coinvolto il mondo della comunicazione, c’è quella che ha interessato il mondo degli elettrodomestici.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Avvertire una scossa di elettricità, nel momento in cui si viene a contatto con la lavatrice o la lavastoviglie, è un avvenimento poco piacevole, che ci indica che siamo in presenza di una anomalia. La scossa è avvertita solitamente nel momento in cui, soprattutto in presenza di mani bagnate, si urta il mobile o magari quando dopo aver aperto l’oblò della lavatrice, tocchiamo gli indumenti bagnati.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Un impianto di climatizzazione può essere considerato come un insieme di elementi in grado di generare del benessere. Infatti con la sua capacità di variare le condizioni dell’aria nel quale è posizionato, rende l’ambiente confortevole aumentando la sensazione di benessere.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Prima di entrare nel dettaglio di come utilizzare correttamente l’asciugatrice è necessario fare due premesse in merito ai capi da asciugare. La prima riguarda il loro stato di asciugatura nel momento in cui vengono inseriti all’interno del cesto, difatti non devono essere gocciolanti. Questo significa che è necessario possedere una lavatrice che deve strizzarli ad almeno 800 o ancora meglio a 1000 giri.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

L’aria che respiriamo è un elemento fondamentale per il nostro benessere psicofisico. Ogni giorno respiriamo circa 2200 volte e la qualità dell’aria non è sempre buona.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaPreferenzelineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea