La soluzione ideale per sostituire il vecchio sacchetto dell’aspirapolvere o della scopa elettrica.
 
Oggi ci soffermiamo su una novità veramente importante che riguarda la funzionalità dell’aspirapolvere o scopa elettrica, ovvero il sacchetto.

Prima di entrare nello specifico dei quest’aspetto, facciamo il punto dell’attuale situazione, ciò che avviene in fase di acquisto o meglio ciò che nel momento in cui c’è la necessità di sostituire il vecchio sacchetto dell’aspirapolvere.

Ogni modello ha un suo sacchetto ben specifico, e la sua sostituzione può avvenire esclusivamente con lo stesso modello.

Troviamo sopra gli scaffali dei negozi una infinità di modelli simili, ma tutti diversi per dimensioni ed aggancio, e per identificare quello appropriato per la nostra aspirapolvere dobbiamo conoscere la marca ed il modello esatto del modello in nostro possesso. Capita spesso di non essere al corrente di queste informazioni e con il vecchio sacchetto in mano ci si reca alla ricerca di quello uguale impiegando un po’ di tempo nel trovarlo dopo aver effettuato un attento confronto con la miriade di sacchetti a scaffale, ed in alcuni casi non riuscendo a fare un confronto preciso per via di una confezione sigillata e che da poco spazio alla trasparenza per effettuare un riscontro.

Tanti sacchetti simili ma con supporti differenti, quale è la soluzione?

Bene, questa esigenza è stata affrontata e positivamente risolta con la creazione di un sacchetto, che si sta diffondendo sul mercato da un po’ di tempo, di nome DUSTIE.

Questo particolare sacchetto si compone di due elementi o meglio non è dotato di supporto, che dovrà essere acquistato separatamente la prima volta, dopodiché basterà comprare il sacchetto ed applicarlo al supporto per poi inserirlo nell’aspirapolvere.

Direttamente sul sito dell’azienda produttrice o presso i negozi rivenditori, si trova un’apposita scheda che indica in base alla marca ed al modello di aspirapolvere, quale è il codice del supporto indicato per ogni modello.

Il sacchetto ha una capacità di 3 litri ed oltre ad avere la caratteristica di estrema adattabilità a tutti i modelli di aspirapolvere in commercio, ha molti vantaggi pratici grazie alla sua composizione in microfibra. Come primo vantaggio è la semplicità di inserimento ed allocazione nel vano porta sacchetto, a questo si aggiunge la sua maggiore capacità di traspirazione, ne consegue una maggiore capacità di aspirazione dell’apparecchio ed una maggiore durata del motore che riesce a lavorare in una condizione di minor sforzo.

Il brevetto di questo sacchetto miracoloso è svedese e gli adattatori sono infiniti permettendo l’acquisto e l’adattabilità a qualsiasi apparecchio. Nell’ipotesi che non sia stato previsto dall’azienda produttrice un supporto, magari di un aspirapolvere vecchio o particolarmente poco diffuso, c’è la possibilità di creare sul posto di vendita, con un macchinario apposito un supporto personalizzato.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Dopo tanti anni in cui il settore dell’aspirazione è rimasto estraneo all’etichettatura energetica, non fornendo ai consumatori strumenti per poter determinare i consumi dei diversi modelli di aspirapolvere, finalmente a decorrere dal 1 settembre 2014, l’aspirazione viene regolamentata da una specifica energy label.
 
 
Spazio trasparente.


Il passaggio da una tecnologia ad un'altra nel mondo dell’elettronica è velocissimo, in particolare assistiamo ad un cambiamento molto forte nel settore del video, con l’avvento dei televisori smart capaci di collegarsi alla rete e sfruttare i vantaggi offerti da internet.
 
 
Spazio trasparente.


Stirare è uno dei crucci delle casalinghe nonché una delle attività che porta via più tempo tra i lavori quotidiani di gestione della casa e della famiglia. Le innovazioni tecnologiche però sono sempre pronte a dare una mano in tutti i campi, compreso quello dei ferri da stiro!
 
 
Spazio trasparente.


Si parla già da molto tempo di consumo energetico soprattutto per la categoria dei grandi elettrodomestici, catalogati per normativa in una scala di efficienza che ne identifica i consumi.
 
 
Spazio trasparente.


Come abbiamo visto nell’articolo sull’energy label delle aspirapolveri ad uso generale (link), a partire da giorno 1 settembre 2014 entra a far parte del panorama dell’etichettatura energetica quella che regolamenta il mondo dell’aspirazione.
 
   
 
 
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su