Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Come funziona la vaschetta che preleva la candeggina nella lavatrice.

Non tutte le lavatrici hanno nel cassetto dei detersivi lo scomparto destinato e predisposto per versare la candeggina. Dove c’è può essere identificato facilmente, in quanto è riportato un simbolo che ne identifica tale funzionalità, contrassegnato dalla sigla CL.

Può capitare comunque, che sebbene non ci sia riportato nessuna sigla, la candeggina può essere versata nel cassetto destinato al prelavaggio, in questo caso però la lavatrice è corredata di uno speciale accessorio (lo si trova in dotazione all’acquisto, riposto nella busta dei documenti nel cestello), che in buona sostanza è un piccolo contenitore che si inserisce ad incastro nel cassetto del detersivo e dà la possibilità di versarvi la candeggina.

Il motivo per il quale alcune lavatrici non hanno uno scomparto per la candeggina è perché escludono la possibilità del suo impiego. Infatti l’azione di candeggio, in linea generale, nella lavatrice non è molto consigliata. I motivi principali di tale esclusione sono semplicemente due, il primo è riconducibile all’azione corrosiva della candeggina, che a lungo andare determina un deterioramento delle componenti interne della lavatrice, il secondo invece è  prettamente preventivo, infatti il suo incauto impiego può rovinare i tessuti.

Molti produttori, indipendentemente se dotano la lavatrice dello scomparto o no, consigliano di pretrattare i tessuti, e solo successivamente effettuare il lavaggio vero e proprio. L’operazione è molto semplice, certamente implica un maggiore tempo da dedicare al lavaggio, ma assicura un risultato garantito. Il tutto consiste nell’immergere in una bacinella, precedentemente riempita d'acqua con un po’ di candeggina,  i tessuti da trattare lasciandoli in ammollo. Facciamo attenzione però a versare la candeggina nella bacinella ancor prima di immergervi i tessuti, ed una volta inserita è opportuno dare una mescolata all'acqua in modo che si dissolva uniformente in tutto il liquido.

Bisogna dire che anche se la lavatrice è predisposta per il suo impiego, prima di effettuare un lavaggio, nel quale vogliamo candeggiare, bisogna che ci assicuriamo, leggendo sul libretto di istruzioni, che quel programma lo preveda, altrimenti ci ritroveremo alla fine del lavaggio con la candeggina sempre al suo posto.

Il meccanismo con il quale la candeggina viene prelevata durante il lavaggio è molto semplice: il suo contenitore non permette il suo deflusso fino al momento in cui, nel momento appropriato del programma, da un apposito tubicino parte un getto d’acqua verso quello scomparto così da riempirlo e permettere alla candeggina, mescolatasi con l’acqua di andare oltre il livello di tenuta del contenitore e defluire all’interno del cestello. A fine lavaggio il cassettino rimane pieno d’acqua.

Una cosa molto importante è di non utilizzare concentrati di candeggina, in quanto potrebbe accadere che nel momento in cui inizia a defluire all’interno del cestello, se non si è miscelata adeguatamente con l’acqua, potrebbe giungere a contatto con i panni ancora molto concentrata e bruciare  i tessuti.

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Monica da Cassine giorno 02/07/2014
Volevo una lavatrice con lo scomparto per la candeggina, ne ho controllate un po’, ma non ne ho trovate, mi dite una marca che ha lo scomparto per la candeggina?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Monica, lo scomparto della candeggina è stato eliminato credo da tutte le lavatrici o perlomeno ho verificato i marchi Hotpoint, Indesit, Whirlpool, Bosch, Rex, Aeg, Candy, Hoover, Beko, Zoppas e non lo hanno più.

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Ovviamente il "quando" non si riferisce ad un momento nel tempo, non vogliamo certamente stabilire il momento in cui farlo! Anche perché potrebbe non esserci affatto la necessità di sostituire l'elettrovalvola acqua lavatrice per tutto il tempo della durata dell'elettrodomestico. Il quando si riferisce al verificarsi di alcune condizioni ben precise, che sono responsabili del malfunzionamento della lavatrice o del suo non funzionamento completo. Difatti un difetto dell'elettrovalvola può bloccare il programma con l'indicazione di un codice di errore sul display.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Molto spesso, in modo particolare, sulla lavatrice, ma lo stesso può avvenire anche su altri elettrodomestici, si assiste alla formazione di ruggine sul telaio che con il trascorrere del tempo aumenta, rendendo l’elettrodomestico poco presentabile.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Il panorama delle lavatrici è molto ampio, ci sono tantissimi modelli con caratteristiche diverse, ognuna delle quali ha una particolarità che la può distinguere da un’altra. Tra le tante, una che riteniamo molto importante e che in un futuro prossimo potrà avere una maggiore diffusione ed affermazione nelle nostre case è quella dotata di un doppio tubo per l’ingresso dell’acqua calda.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Una anomalia nel funzionamento della lavatrice che è possibile che si verifichi e che comunque possiamo, se abbiamo un minimo di manualità, risolvere da soli, è quella della cinghia saltata.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

La gamma di lavatrici appartenenti al marchio Bosch, quindi alla serie 8, serie 6, serie 4 e serie 2, in caso di malfunzionamento restituiscono sul display un codice di errore, che stabilisce cosa non sta funzionando correttamente e pertanto ci consente di poter individuare l’origine del difetto e provare a ristabilire il buon funzionamento.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Una situazione anomale, che ogni tanto si può verificare nel funzionamento, o meglio dire nel malfunzionamento di una lavatrice, è quella che vede il cestello girare in determinate condizioni, quindi funzionare regolarmente, mentre in altre non funziona.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea