Aspirapolvere a traino e scopa elettrica quale è più indicata per le nostre esigenze.
 
Abbandonate scopa e paletta, per sopperire alla loro mancanza, dobbiamo scegliere come nostro valido supporto per questa ed altre operazioni di pulizia da effettuare in casa, un aspirapolvere a traino o una scopa elettrica.

Per capire quale è meglio per le nostre esigenze, ci addentriamo nel merito del funzionamento e delle caratteristiche generali dell’una e dell’altra, in modo da identificare in quale dei due prodotti può ricadere la nostra scelta.

L’aspirapolvere a traino per diverse tipologie di superfici, con estrema comodità di maneggio, come pavimenti, tappeti, tendaggi, poltrone, divani, per gli interni dell’automobile ed altro, e grazie al tubo di prolunga ed agli accessori si riescono si riescono a raggiungere punti più difficili come angoli e soffitti.

Il beccuccio finale del tubo in gomma, può essere sostituito con la lancia lunga in grado di raggiungere comodamente gli angoli, permettendoci di arrivare in quelle posizioni altrimenti non raggiungibili e non pulibili.

Con la bocchetta per i tessuti, di forma rettangolare, possiamo pulire divani e materassi.

Il pennello con setole morbide sarà ideale per le superfici più delicate che necessitano di maggiore riguardo, come i mobili.

Alcuni modelli sono dotati di spazzola per il parquet, e una turbo spazzola, che a differenza della spazzola per i tappeti e pavimenti è di dimensioni maggiori ed ha delle setole rotanti all’interno che permettono con il loro movimento di rimuovere la polvere dalla zone più profonde dei tappeti, fino alla superficie.

La maggior parte delle aspirapolvere sono dotate di una speciale filtro (Hepa) capace di trattenere il 99,9% dei batteri. Il filtro è lavabile ed è consigliato sostituirlo almeno 1 volta l’anno.

Il traino permette la regolazione della potenza assorbita e di aspirazione, così da garantire un adeguamento alle esigenze del momento, tramite un selettore di potenza che in alcuni modelli è posizionato sull’impugnatura. Il sacco di raccolta della polvere, ha una portata media di 3 litri e il suo livello di riempimento viene indicato da una spia luminosa.

La scopa elettrica trova la sua naturale applicazione nell’utilizzo giornaliero, è molto più pratica nello spostamento tra i vari ambienti essendo guidata direttamente dall’utilizzatore. Alcune scope elettriche per un adattamento ad un diverso utilizzo, sono predisposte affinché il manico si possa sganciare, per poterla usare con maggiore maneggevolezza per pulire divani, materassi, l’interno dell’auto e tutte le superfici che necessitano una presa del prodotto a braccia.

La scopa elettrica va interpretata come una sostituzione totale della scopa tradizionale, riponendola dopo ogni utilizzo in un punto di facile presa. Ancora più pratiche risultano le ricaricabili, una volta utilizzata si ripone nel supporto, che fa da ricarica e rimane sempre pronta per un nuovo utilizzo.

Alcuni modelli sono dotati di accessori quali lancia, bocchetta per tessuti, spazzola parquet, pennello, turbo spazzola e mini turbo spazzola. Il sacco di raccolta è intorno ai 2 litri.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Nel panorama dell’aspirazione un appunto del tutto particolare deve essere fatto per il Folletto, che per il suo particolare sistema di vendita abbinato alle sue elevati prestazioni, lo ha fatto diffondere e conoscere più di qualsiasi altro aspirapolvere.
 
 
Spazio trasparente.


Un vero incubo, che pare fuoriuscito da un film horror, risulta essere l'acquisto di una flat tv; sarà capitato a molti di entrare in un negozio di elettrodomestici ed essere letteralmente bombardati da una serie di immagini provenienti da schermi ultrapiatti uno più bello ed accattivante dell'altro a tal punto che sceglierne uno è quasi impossibile.
 
 
Spazio trasparente.


Il passaggio da una tecnologia ad un'altra nel mondo dell’elettronica è velocissimo, in particolare assistiamo ad un cambiamento molto forte nel settore del video, con l’avvento dei televisori smart capaci di collegarsi alla rete e sfruttare i vantaggi offerti da internet.
 
 
Spazio trasparente.


Si parla già da molto tempo di consumo energetico soprattutto per la categoria dei grandi elettrodomestici, catalogati per normativa in una scala di efficienza che ne identifica i consumi.
 
 
Spazio trasparente.


Come abbiamo visto nell’articolo sull’energy label delle aspirapolveri ad uso generale (link), a partire da giorno 1 settembre 2014 entra a far parte del panorama dell’etichettatura energetica quella che regolamenta il mondo dell’aspirazione.
 
   
 
 
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su