Icona accesso.
Spazio trasparente.
Home
Apri discussione
Discussioni attive
Discussioni recenti
Faq
Regole
 
 

Condizionatore nuovo (e top di gamma) raffredda molto poco

Dona e sostieniCi.
 


Domanda inserita 14/09/2022 alle ore 11:45:11
Autore
[email protected] da Torino (TO)

Buongiorno,

complimenti per le informazioni e i video molto professionali. Vi scrivo nel caso aveste qualche idea geniale su come risolvere il mio problema

Ho da poco installato in Liguria un sistema di condizionamento completo di una macchina esterna, 2 scambiatori interni, canalizzazioni alle camere, paratie comandate con termostati nelle camere... insomma un bel sistema, anche abbastanza caro.

Di fatto pero' la capacita' di raffreddare e' molto scarsa! Sostanzialmente quest'estate (con circa 30-35 gradi fuori), anche mettendo l'impostazione della temperatura a 25 o a 23, la temperatura raggiunta in camera non riesce ad andare sotto i 27-28, e si stabilizza anche dopo diverse ore, anche con il ventilatore al massimo. Ho anche misurato (artigianalmente) la temperatura in uscita dalle bocchette e da circa 17-18 gradi. Non che io voglia abbassare a 23 gradi la casa, ma per provare la potenza ho visto che non va sotto i 27-28.

Ho fatto diverse richieste con l'istallatore (impianto nuovo dimensionato e fatto a regola), l'assistenza delle macchine ecc, ma non sono riuscito a trovare la soluzione.

C'e' qualcosa che consigliate di verificare?

Il tecnico delle macchine dice che il motore esterno funziona bene, ha gas, e raffredda (a 8gradi mi sembra); lui dice che pero' scambia poco agli scambiatori (la temperatura si alza solo di 2 gradi al ritorno al motore). Puo' essere un problema di ventilazione (portata dell'aria in uscita)? il filtro che ostruisce l'aria (ma e' praticamente nuovo)? altre cose da verificare sul sistema? per esempio si puo' verificare con un anemometro la velocita' dell'aria in uscita alle bocchette, e che velocita' deve essere?

grazie

 

 
 

 

Risposta inserita 14/09/2022 alle ore 15:46:40
Amministratore
da Elettro-domestici.com (ED)

Hai eseguito una verifica molto importante ovvero hai misurato la temperatura dell'aria in uscita dagli split o equivalenti ed è assolutamente in linea con quanto dovrebbe essere. Quello che mi viene in mente, stabilendo da quanto detto che l'installazione è stata eseguita a regola d'arte e che l'impianto sia nuovo, è che possa essere sottodimensionato rispetto agli ambienti. Nello specifico se esce aria a 17 gradi e nella stanza c'è aria a 35 gradi, la prima continuando ad uscire dopo un certo tempo, che dipende per intendirci dalla quantità di aria fredda che riversa nell'ambiente, riesce a diminuire la gradazione, portandola o dovendola portare a quanto impostato sul telecomando, ad esempio 25 gradi. Ora se l'aria che esce rispetto al volume ed al continuo carico termico è poca non può riuscire mai a raffreddare. 

Puoi indicare il modello dell'impianto o la potenza del motore installato e relativi split o equivalenti? Quanto sono grandi le stanze? Esposizone, isolamento?

 
 
 

 

Risposta inserita 16/09/2022 alle ore 14:10:55
[email protected]
da Torino (TO)

Il dimensionamento dovrebbe essere corretto, anche se sicuramente l'appartamento ha molte perdite (infissi vecchi in legno). Prima del dimensionamento pero' non avrebbe senso controllare anche la portata dell'aria? Mi fa strano che il il gas perda 'solo' 2 gradi tra ingresso e uscita, che significa che gli scambiatori scambiano poco. Se fossero perdite, ci sarebbe molto scambio ma poca efficacia alla fine. Qual'e' la portata che dovrei vedere arrivare in camera (con un anemometro e la superficie della bocchetta lo posso verificare)?

Altra cosa strana, se attivo una sola camera (quindi con tutta la potenza dedicata a quella camera), ottengo una temperatura finale peggiore (piu' alta), che se accendo tutto l'alloggio (piu' potenza assorbita), pescando aria in ingresso gia' rinfrescata.

 
 
 

 

Risposta inserita 19/09/2022 alle ore 09:30:14
Amministratore
da Elettro-domestici.com (ED)

Mi dicevi che questa estate con 35 gradi esterni l'aria in uscita dalle bocchette era di 17 gradi, quindi va bene, per questo ti chiedevo la potenza dell'impianto e le dimensioni delle stanze.

 
 
 

 

Risposta inserita 20/09/2022 alle ore 18:24:19
[email protected]
da Torino (TO)

La potenza dell'impianto non la so (ma posso cercarla), so che e' composto da una 'macchina' esterna e 2 'scambiatori' interni con 4 uscite l'uno, che vanno nelle stanze (con bocchette integrate). I tubi mi sembra che siano da 160mm di diametro. Le stanze sono di varie dimensioni, per esempio camera da letto e' 3.5x4.5x2.7 (43mc). Ho fatto rilevare la velocita' dell'aria con un anemometro e da' circa 10Kmh. Con il tubo da 160 ho calcolato una portata di 200mc/h, quindi 4.6 volte il volume della stanza: e' corretto che la portata debba essere almeno 5-6 volte il volume?

Comunque raffredda molto poco anche essendo vicini a 5x: possono essere le perdite degli infissi/muri? Che coefficiente bisogna aggiungere per compensare perdite importanti (infissi vecchi in legno e stanze esposte a sud)?

 
 
 

 

Risposta inserita 21/09/2022 alle ore 08:54:38
Amministratore
da Elettro-domestici.com (ED)

Sono tutte condizioni considerabili plausibili e dubito che qualche spiffero possa essere responsabile. Dobbiamo necessariamente disporre del modello dell'impianto così da consultare la scheda tecnica e capire delle cose su potenza ed anche il volume d'aria trattato.

 
 
 

 

Risposta inserita 21/09/2022 alle ore 21:41:20
[email protected]
da Torino (TO)

1 unita' esterna dual split Daikin 5MXM90N (pot termica 12Kw, frigorifera 10Kw, assorbimento 3.2Kw), posizionata con 6m dislivello e 12m di percorso del gas

2 unita' interne dual split Daikin FBA50A (pot termica 6Kw, frigorifera 5Kw)

 

 
 
 

 

Risposta inserita 23/09/2022 alle ore 14:00:09
Amministratore
da Elettro-domestici.com (ED)

Ho analizzato un pò le informazioni sui modelli forniti e dal punto di vista delle distanze non ci dovrebbero essere dei problemi, cosa invece che non va bene è la combinazione e le potenze di motore e unità interne. Direttamente su Daikin non ho torvato la scheda tecnica completa ma su Climamaster.it (attendibilissimo) il modello di motore 5MXM90N dato fino a 5 unità dispone di una potenza in raffreddamento di 7,8 KW ed in riscaldamento di 10 Kw mentre FBA50A in raffreddamento è 5 kw mentre in riscaldamento è 5,5 kw. Questo già comporta che se avessi bisogno della potenzamassima dei due split insieme 5+5= 10 kw, il motore già non li supporterebbe, quindi meno freddo della portata dello split. Per quanto riguarda la portata d'aria puoi veririfcarli sulla scheda tecnica.

Ad ogni modo si parla di un motore da quasi 27000 btu in raffreddamneto che rispetto all'ambiente da te indicato è una esagerazione ed anche con tanti spifferi non dovrebbe avere nessuna difficoltà, l'altra stanza quanto è grande?

 
 
 

 

Risposta inserita 12/10/2022 alle ore 18:33:15
[email protected]
da Torino (TO)

quindi secondo lei e' il motore che non ha abbastanza capacita' di raffreddare, mentre gli scambiatori sono giusti? Il fatto strano e' che la casa si raffredda meglio se accendo tutte le camere (potenza massima richiesta agli scambiatori, quindi 10Kw), rispetto a una camera sola accesa (potenza richiesta ad un solo scambiatore, e probabilmente meno di 5Kw vito che ogni scambiatore fa 4 camere).

 
 
 

 

Risposta inserita 13/10/2022 alle ore 08:43:01
Amministratore
da Elettro-domestici.com (ED)

Non mi è chiara una cosa, di quante stanze stiamo parlando? Quante sono gli ambienti che devono essere climatizzati da quel motore?

 
 
 

 

Risposta inserita 09/11/2022 alle ore 11:27:52
[email protected]
da Torino (TO)

Buongiorno, voi per caso avete impiantisti sul posto, o posso contattarvi per telefono per vedere se si puo' fare un sopralluogo?

Non trovo vostri contatti diretti sul sito

grazie. F

 
 
 

 

Risposta inserita 09/11/2022 alle ore 13:56:40
Amministratore
da Elettro-domestici.com (ED)

Ciao Francesco, non disponiamo di una rete di tecnici, il nostro servizio è di esclusiva infromazione online, mi spiace non poterti essere di ulteriore aiuto.

 
 
 
 

Linea
lineaPrivacy PolicylineaCookie PolicylineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea