Icona accesso.
Spazio trasparente.
Home
Apri discussione
Discussioni attive
Discussioni recenti
Faq
Regole
 
 
  Climatizzatore Mitsubishi , non raffredda sufficientemente
Dona e sostieniCi.
 
     
 
 
     
 
 
     
 


Domanda inserita giovedì 23 luglio 2015 alle ore 11:59:35
Autore Alice da Milano (MI)

Buongiorno, ho ristrutturato casa, tre locali di 114 mq ( altezza soffitti 2.95 m)t, creando la predisposizione per un trial. Ho   fatto installare da pochissimo, il top della gamma Mitsubishi, Kirigamine. In soggiorno (mq 24,3), mi hanno messo un 12.000 btu, MSZ-FH35VE, in camera ed in cameretta, ho optato sempre su loro consiglio, per due split da 9.000 btu (che poi ho scoperto essere  8.500), MSZ-FH25VE. il motore è MXZ-3D54VA2.

Considerato l'eccessivo caldo di queste giornate estive, mi avevano impostato momentaneamente, la gradazione sui 18° , in casa ne avevamo 31/32. Considerando che non ho ancora le porte, causa ritardo di consegna (ne ho solo una che divide la zona giorno dalla zona notte) e l'appartamento è così composto:

zona giorno: ingresso  lungo, totale  12 mq, cucina di 12 mq e soggiorno di 24,3.

zona notte: antibagno, bagno mq 6, camera mq 20, cameretta mq 16.

Al momento non ho fatto molto caso al fatto che la temperatura rimanesse sui 28.8 gradi nelle camere e 27.6 nel soggiorno. Se non chè,  salendo sulla sedia ed  andando a mettere la mano sotto il flusso d'aria, ho potuto constatare  che  la stessa non è fredda, nonostante l'impostazione della ventola alla massima potenza, bensì fresca. Questo modello, ha inoltre la particolarità di avere dei filtri speciali antiodore ecc., purtroppo non nelle stanze , ma nel soggiorno, a condizionatore accesso, si percepisce un odore particolare.

Premetto che non faccio mai andare tutti e tre gli split in contemporanea, ma il risultato non cambia, anche se è solo la camera od il soggiorno, ad averli in funzione. Secondo lei quale potrebbe essere il problema?

Grazie per "l'ascolto" e buona giornata.

 

 

 

 

Membro dal 23/07/2015
 
 

 

Risposta inserita giovedì 23 luglio 2015 alle ore 20:17:10
Alice da Milano (MI)

Volevo aggiungere, che mettendo gli split in deumidificazione, riesco comunque ad ottenere la stessa temperatura , come se fossero in raffrescamento, l'unica cosa che varia è il consumo, in deumidificazione dimezza, sono circa 0,4 kh a split. Scusate la dimenticanzaembarassed

Membro dal 23/07/2015
 
 
 

 

Risposta inserita venerdì 24 luglio 2015 alle ore 10:01:36
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

Buongiorno,

intento direi che la potenza scelta per le macchine va benissimo. Una sola precisazione sulla 9000 che in realtà è una 8500: tutti gli split non sono mai da 7000/9000/12000/15000/18000 etc. etc., ma una cifra che si avvicina a detta potenza, tale dicitura viene utilizzata per identificare il segmento, è come per le automobili dove la cilindrata effettiva non è mai quanto l’indicazione generale. Sai che confusione se si dicesse questo è un 8500, questo un 8536, questo un 8795 etc. etc. Ad ogni modo stai tranquilla che sono ben dimensionati per l’ambiente.

La temperatura impostata sui 18° C è una esagerazione e non va bene, è troppo freddo e c’è troppa differenza con l’ambiente esterno. Per impostare la temperatura corretta in raffreddamento,  si suole seguire una regola che vuole 10°C in più rispetto alla metà della temperatura esterna. Così ad esempio se ci sono 40°C devi impostare 40/2+10= 30°C. Certo puoi metterne qualcuno in meno ad esempio 26°C ma non 18° C. L’effetto della deumidificazione dell’aria ti farà stare molto bene anche a temperature di 26°C. 

In ultimo l’aria in uscita fresca ma non fredda, non la vedo bene, nel senso che normalmente l’intervallo di temperatura in uscita va pochi gradi fino ai 12°C, poi macchine abbastanza sofisticate possono aumentare la temperatura al raggiungimento di quella impostata e raggiunta nella stanza, per garantire un maggiore confort. Cerca di verificare esattamente la temperatura di uscita usando un termometro e poi se non rispecchia la normalità è preferibile che contatti il tuo installatore in modo che effettui i controlli del caso. 

Membro dal 19/10/2010
 
 
 

 

Risposta inserita venerdì 24 luglio 2015 alle ore 19:37:09
Alice da Milano (MI)

La ringrazio molto per la celere risposta e per le spiegazioni sulla potenza degli split. Ero a conoscenza del fatto che non ci deve essere troppa differenza di gradi, tra la temperstura interna ed esterna. I 18°, me li ha impostati l'installatore all'inizio, per far rinfrescare piu' velocemente l'ambiente, ma per l'appunto, anche se impostiamo lo split su una bassa gradazione, l'aria che esce è  fresca e nulla più.  Domani effettuero' la prova termometro come consigliato .Buona serata.

Membro dal 23/07/2015
 
 
 

 

Risposta inserita sabato 25 luglio 2015 alle ore 21:38:13
Alice da Milano (MI)

Buonasera, lunedì  chiamerò  il tecnico. Oggi abbiamo misurato la temperatura dell'aria che esce dalle bocchette, come da suo gentile consiglio, oscillava tra i 19 e 21° , abbiamo impostato a 24°, con 28° all'esterno, ma dopo due ore era ancora a 26.7. Grazie ancora, le farò   sapere com'e  andata.

Membro dal 23/07/2015
 
 
 

 

Risposta inserita mercoledì 5 agosto 2015 alle ore 19:02:09
Alice da Milano (MI)

Buonasera,  ecco gli aggiornamenti. Lunedì  è  venuto il capo con una termocamera ed ha verificato che l'aria usciva a 16°, dopo due ore con ventilazione massima e 18° di impostazione, con all'esterno 23° , l'interno è  sceso da 27 a 25 (se non ricordo male). Oggi sono venuti dei suoi collaboratori, la pressione inizialmente era a 10 bar poi è  scesa a 6.5 in poco tempo e non hanno saputo dirmi il perché.  Hanno rabboccato il gas fino a 8.5. Poi mi hanno lasciato un termometro e messo lo split alla massima ventilazione a 16°. Dopo nemmeno un'ora ho provato la temperatura, per breve tempo, l'aria usciva a 9.7° in soggiorno, 7,5 in camera ma 14 in cameretta. Il tempo di cantar vittoria e tutto è  tornato alla normalità  14/15° , in soggiorno con discese solo fino a 12.7. Dopo sei ore visto che stava consumando parecchio, ho portato a 27 la temperatura e diminuito la ventilazione. Dicono che la macchina e' troppo complessa e di difficile interpretazione. Ho chiesto il perche' del telecomando sui 16° , han risposto per l'abbattimento...Lei cosa ne pensa?

Buona serata.

 

 

 

 

Membro dal 23/07/2015
 
 
 

 

Risposta inserita giovedì 6 agosto 2015 alle ore 10:44:15
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

Grazie per gli aggiornamenti.

Penso che la macchina sia molto complessa, ma i tecnici dell'azienda sono e devono essere supportati dagli ingegneri che l'hanno progettata, che sicuramente sono in grado di capire quale sia il difetto nel funzionamento.

A mio avviso potrebbe esseci una perdita di gas, su qualche batteria e creare il calo di pressione e conseguentemente quello della temperatura in uscita.

Chiaramente se non ti funziona, insisti nel chiamarli e pretendere, visto che sei in garanzia, la sistemazione dell'impianto.

Ricordati sempre di farti lasciare la ricevuta dell'intervento.

La garanzia prevede che il prodotto debba essere funzionante e consono alle finalità per le quali acquistato.

E' comprensibile una risposta del tipo l'impianto è complesso, ma non accettabile che non venga risolto il problema.

Insisti, insisti, insisti.

Membro dal 19/10/2010
 
 
 

 

Risposta inserita giovedì 6 agosto 2015 alle ore 19:32:41
Alice da Milano (MI)

 

Grazie  a te per l'attenzionelaughing. Per insistere insisto, ma loro nicchiano, dicono che perdite non ce ne sono, avrei già esauriot il gas, escono per carità, ma dopo insistenze ed email, ricevute di intervento nada, ma ho le email di riscontro. Ho nache velatamente minacciato di mandargli una raccomandata, specificando che ho tempo sessanta giorni per contestare il difetto per iscritto e dar loro modo di farsi sostituire il macchinario dalla Mitsubishi, nell'eventualità si rilevi un malfunzionamento...Ho chiamato Mitsubishi, ma mi han detto che possono intervenire su mia richiesta solo dopo sei mesi, mentre se la ditta installatrice li dovesse chiamare, interverrebbero subito. Mi è venuto anche un dubbio da profana, se il motore non fosse abbastanza potente per supportare la distanza di vari metr,i che ho a causa dell'arzigogolo che i tubi sottotraccia fanno? Dalla mia ho anche il fatto che per ora ho bonificato solo il 50%, sono una persona onesta, ma finchè non risolvono, non sborso più nulla. Non so come ringraziarti per la disponibilità, come potrei ricambiare? 

Membro dal 23/07/2015
 
 
 

 

Risposta inserita sabato 8 agosto 2015 alle ore 17:51:33
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

Ogni impianto è progettato per essere in grado di coprire una specifica distanza tra l'unità esterna e quella interna o nel caso di multi split tra il motore e gli split interni. Ci sono dei riferimenti nella scheda tecnica che stabiliscono la distanza e il dislivello massimo. Tali dati sono presi in considerazione dall'installatore professionsta, che fa in modo di rientrarci o se si è in presenza di una maggiore distanza di effettuare una aggiunta di gas refrigerante, sempre secondo quanto indicato dalle caratteristiche tecniche dell'impianto.

Mi pare di capire, non lo avevo inteso prima, che il tecnico intervenuto è quello che ha effettuato l'installazione e non quelli della Mitsubishi, i quali logicamente non escono immaginando una non corretta installazione e quindi il non diritto a garanzia.

Per essere precisi la garanzia copre l'impianto, ma non un eventuale "errore" di montaggio, anche se c'è da dire che l'assistenza se la chiami deve intervenire sempre, certo se non c'è difetto ma "errore" devi pagare l'uscita e tutto il resto.

A questo punto procederei con l'invio della raccomandata.

Membro dal 19/10/2010
 
 
 

 

Risposta inserita sabato 8 agosto 2015 alle ore 17:58:45
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

Per ricambiare tienici informati sull'andamento della vicenda in modo tale che la tua esperienza possa essere di aiuto ad altri consumatori.

winkwinkwinkwink

Membro dal 19/10/2010
 
 
 

 

Risposta inserita domenica 9 agosto 2015 alle ore 13:54:47
Alice da Milano (MI)

Sarà  mia premura tenervi informati sui vari step della vicenda. 😉

Questi tecnici, sono installatori IQP e fanno parte del circuito vendita/installazione climatizzatori Mitsubishi.  L'installazione non so se sia avvenuta in modo corretto, l'impianto sottotraccia non è stato fatto da loro ma dall'impresa di ristrutturazione,  ma le prove tecniche credo di si vuoto/pieno ecc., i tubi esterni non sono freddi, ma loro han buttato dentro il gas a casaccio con il manometro attaccato, senza nessuna scheda tecnica, dicendo che il trial copre 40 mt .  Ora ad esempio ho un telecomando che ha un pulsante che non va e casualmente trovando delle gocce sul pavimento del balcone, andando sotto il motore che è  stato posizionato in alto, abbiamo visto che un tubo ha la coperura aperta per un pezzetto e "suda". Ho comperato un termometro per frigoristi e terrò  monitorata la situazione.  Il motore parte a 10 bar e poi scende a 6.5, ma dopo aver caricato di gas per portarlo a 8.5, sembrerebbe che raffreschi un po' di più, ribadisco sembrerebbe... non hanno saputo dirmi perché  scende di pressione, comunque sia consuma parecchio, se accendo il 12.000 btu a 26° con due tacche su un max di 5 di ventilazione, consuma 0,8 kwh, contro gli 0,4 di un Daikin.  Ho inviato una email con foto per il tubo rotto e questo son sicura sia capitato in sede di installazione, quando sono venuti a valutare il lavoro i tubi erano integri. Alcuni tubi poi,  sembrerebbero incerottati. Naturalmente, ero disposta a pagare l'intervento del tecnico Mitsubishi  pur di togliermi il dubbio, se mi spiegasse il problema, poi potrei fare una raccomandata con dati alla mano. Aggiungo un dato, non so se possa servire, ho acquistato un termometro da frigoristi e l' ho posizionato davanti alla griglia del motore esterno, con una temperatura di 32°, l'aria esce a 37.6.

Ho fatto delle foto, le puoi vedere qui:

http://www.ephotobay.com/share/-150.html

http://www.ephotobay.com/share/-151.html

http://www.ephotobay.com/share/-152.html

http//www.ephotobay.com/share/-153.html

 

Buona domenica.

 

Membro dal 23/07/2015
 
 
 

 

Risposta inserita lunedì 12 ottobre 2015 alle ore 08:39:00
Alice da Milano (MI)

Eccomi qui, dopo varie insistenze, è  uscito un parente del fornitore/installatore, che è  un tecnico della Mitsubishi da diversi anni, prima mi dice che di gas ce n'è  fin troppo, dopo di che manda giù  il ragazzo a prendere la bombola del gas per aggiungerne. Per lui dopo mezz'ora di controlli, è  tutto ok.  In teoria, l'installazione è  corretta.... il problema secondo me è  il motore, nonostante sia adatto alla portata di 2/3 split (ma non ne ho mai accesi tre tutti insieme), ha dei cali di potenza ( non so se sia corretto quel che dico...)

Ho provato in questi giorni a farlo andare in pompa di calore e l'aria calda esce  normalmente, ma il consumo è  altissimo, il solo split da 12.000, consuma 1,6 kwh. E  nonostante me li abbiamo montati quasi a fine luglio e li avessimo usati pochissimo, mi è  arrivata una bolletta con il consumo triplicato. Appena accendono i riscaldamenti provo il clima. Buona giornata.

Membro dal 23/07/2015
 
 
 

 

Risposta inserita lunedì 12 ottobre 2015 alle ore 12:14:54
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

Buongiorno Alice,

continua a tenerci informati 😉

Membro dal 19/10/2010
 
 
 

 

Risposta inserita martedì 13 ottobre 2015 alle ore 04:11:02
Alice da Milano (MI)

Ok 😉

Membro dal 23/07/2015
 
 
 
 
 
Sostienici.

 

 
 
 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea