Spazio trasparente.
 

Dettagli sulla copertura in garanzia di difetti e malfunzionamenti dei piccoli elettrodomestici.

 
Marche.
Come noto tutti i beni di consumo, quindi anche i piccoli elettrodomestici, sono coperti da una garanzia, definita legale, che ha la durata di 24 mesi. Cerchiamo però di capire nel dettaglio come funziona e come bisogna agire in caso si verifichi un difetto su un acquisto che abbiamo effettuato.

La garanzia, ha validità a decorrere dal momento in cui il bene viene acquistato, fino al termine dell’ultimo giorno del periodo anzidetto. Per far valere la garanzia bisogna essere in possesso di un documento fiscale, quindi lo scontrino, la fattura o altro documento, che ne attesti la data di inizio. A seconda che l’acquisto viene effettuato come persona fisica o con partita iva, la durata varia, scendendo a 12 mesi nel secondo caso, in quanto l’uso professionale dell’elettrodomestico, ne comporta un maggiore utilizzo ed una usura accelerata.

I difetti che si possono riscontrare sono di due tipi, il primo di natura prettamente tecnica, parliamo di malfunzionamento di componenti o parti dell’apparecchio, l’altro è di conformità, ovvero quando il bene non è conforme all’utilizzo che abitualmente si fa del bene o le prestazioni enunciate dal venditore non sono corrispondenti al vero o quando non è conforme alla descrizione fatta dal venditore o anche in eventuali pubblicità.

In caso di difetto di conformità, se non ripristinabile, in quanto l’apparecchio è tutt’altro rispetto a quanto palesato, si può richiedere la risoluzione del contratto, del quale però può esserne responsabile direttamente il rivenditore, è il caso in cui la presentazione delle caratteristiche, da lui enunciate, non corrispondono al vero, o il produttore, nel caso in cui viene indicato possedere proprietà di cui non dispone. In entrambi i casi il punto di riferimento per vantare il proprio diritto è il rivenditore.

La garanzia prevede la riparazione del bene, con la sostituzione delle componenti difettose con pezzi originali, dei quali è solitamente garantita la presenza sul mercato per un periodo che va dai 5 ai 7 anni, dall’ultima produzione dei modelli interessati.

Quando si è in presenza di un difetto funzionale, questo deve essere dichiarato entro 2 mesi dalla sua scoperta. Questo elemento è importante in quanto anche se i 24 mesi sono trascorsi, possiamo ancora comunicare un difetto del quale siamo venuti a conoscenza l’ultimo giorno dei 24 mesi di garanzia.

Prima di conoscere i passaggi per far valere la riparazione, bisogna dire che ci sono delle condizioni per le quali la garanzia del prodotto è esclusa. Difatti tutti i difetti derivanti da un uso improprio, quindi un impiego che non tiene conto delle indicazioni di utilizzo riportate sui libretti di istruzioni, da alterazioni nell’alimentazione elettrica, dall’introduzione di oggetti o sostanze non consentite, da una mancata ed ordinaria manutenzione ed altro, fanno decadere il diritto alla garanzia. Per rendere l’idea, prendiamo il caso in cui, un ferro da stiro che utilizziamo da anni, nel quale inseriamo acqua di rubinetto, e per il quale non abbiamo mai effettuato una decalcificazione, l’otturazione del vapore o difetti legati all’elevata formazione di calcare, non rientrano, seppur sono un malfunzionamento del prodotto, nella copertura in garanzia.

Il difetto funzionale dichiarato entro i 2 mesi dalla scoperta, può vantare la riparazione in garanzia o se è il caso la sostituzione dell’apparecchio con un modello uguale o se non disponibile con le stesse qualità.

In queste circostanze, muniti di prova d’acquisto, si può portare l’elettrodomestico al rivenditore o direttamente presso il centro di assistenza tecnico più vicino.

Logo Smeg.
Logo Siemens.
Logo Severin.
Logo Samsung
Logo Rowenta.
Logo Philips.
Logo Moulinex.
Logo Miele.
Logo Lg.
Logo Laica.
Logo Kenwood.
Logo Imetec.
Logo Howell.
Logo Hotpoint.
Logo Hoover.
Logo Girmi.
Logo Ferrari.
Logo De Longhi.
Logo Dcg.
Logo Braun.
Logo Bosch.
Logo Black Decker.
Logo Ariete.
Logo Alessi.

Pubblicato: 1 aprile 2016

 
articoli sul tema:
 
spazio
Potrebbe interessarti
   
Spazio trasparente.
Questo codice di errore è relativo al riscaldamento dell’acqua e nello specifico si riferisce alla rilevazione da parte della scheda elettronica del circuito di riscaldamento sempre aperto. Il controllo viene eseguito in differenti fasi del ciclo e pertanto il comportamento della lavatrice può essere differente in base al momento in cui viene rilevato il guasto.

Pubblicato:
lunedì 10 febbraio 2020
 
   
Spazio trasparente.
Oggi vogliamo mettere in risalto una differenza molto importante tra i climatizzatori inverter, che se ben valutata, ci può garantire una migliore ottimizzazione del consumo energetico.

Pubblicato:
venerdì 21 ottobre 2011
 
   
Spazio trasparente.
Sembra quasi strano dover dire che, la lavatrice che utilizziamo per lavare, quindi pulire i nostri indumenti e panni vari, necessita a sua volta di essere pulita. Difatti per garantirne un buono stato generale e allo stesso tempo preservarne il buon funzionamento, garantendosi dei buoni risultati di lavaggio, è necessario eseguire una pulizia almeno una volta ogni due mesi. Ovviamente se viene eseguita più frequentemente, ad esempio una volta al mese, è meglio.

Pubblicato:
lunedì 25 novembre 2019
 
   
Spazio trasparente.
Un recentissimo incontro, avvenuto a Roma, organizzato dall’UNC ( Unione Nazionale Consumatori) al quale hanno partecipato esperti della materia, produttori e distributori, ha visto affrontare tematiche sull’attuale regolamentazione della garanzia e le modifiche che potrebbero essere attuate prima della fine dell’anno.

Pubblicato:
domenica 4 settembre 2011
 
   
Spazio trasparente.
Una condizione che si può riscontrare in una lavastoviglie è quella relativa alla mancata accensione. Può succedere anche appena comprata, anche se è molto raro, più spesso con il trascorre del tempo.

Pubblicato:
martedì 1 ottobre 2019
 
   
Spazio trasparente.
Solitamente quando si sceglie un forno a microonde troviamo una gamma di prodotti, che oltre a questa tecnologia di cottura ne abbina di altre.

Pubblicato:
mercoledì 25 maggio 2011
 
   
Spazio trasparente.
Una volta che abbiamo identificato il modello di frigorifero da incassare all’interno del mobile della cucina, sia che siamo in presenza di una prima installazione o di una sostituzione del vecchio frigorifero, dobbiamo procedere praticamente alla sua collocazione nel mobile.

Pubblicato:
giovedì 9 maggio 2019
 
   
Spazio trasparente.
In zone non raggiunte dal metano o comunque per motivi ed esigenze varie, dipendenti dalle necessità di chi vi abita, in molte abitazioni continua ad essere utilizzato lo scaldacqua elettrico ad accumulo.

Pubblicato:
sabato 19 marzo 2011
 
   
Spazio trasparente.
Uno degli interventi che più spesso viene eseguito e che potremmo quasi considerare di routine per quanto riguarda una cappa da cucina è quello relativo alla sostituzione della lampadina.

Pubblicato:
martedì 22 gennaio 2019
 
   
Spazio trasparente.
Estetica raffinata e grande capacità di litraggio in un ingombro record per la sua categoria, fa dei frigoriferi Samsung una linea assolutamente moderna e raffinata. Una gamma molto vasta: doppia porta, combinati e side by side e tonalità di colori attuali, li rendono integrabili in ogni ambiente.

Pubblicato:
domenica 16 gennaio 2011
 
 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su