Icona accesso.
 
 
Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
 
 
 
 
 

Analizziamo nel dettaglio cosa offre la garanzia legale e convenzionale del produttore Ignis, Whirlpool e Bauknecht

 

Gli elettrodomestici Ignis, Whirlpool e Bauknecht, in questo caso parliamo di tre marchi insieme, in quanto facenti parti dello stesso gruppo e uniformati nella gestione della garanzia convenzionale e supplementare, sono coperti da 24 mesi di garanzia.

La garanzia viene validata dal possesso di un documento fiscale, scontrino, fattura o altro, che attesta la data di acquisto, il nome del venditore ed il modello. A seconda di quando il difetto si manifesta il consumatore deve farsi carico del costo della chiamata del tecnico, nei primi sei mesi è inclusa, nei mesi successivi, a meno che non si dimostri il vizio di conformità, deve essere corrisposta al tecnico. Manodopera e ricambi originali restano a carico del produttore. Nel caso la riparazione imponga il controllo in laboratorio, il costo del trasporto è gratuito. Verrà addebitato al consumatore solo nel  caso in cui vieti la riparazione presso il suo domicilio. Riparazioni effettuate da personale non autorizzato fanno decadere la garanzia.

La garanzia decade in tutti quei casi in cui il difetto non è imputabile direttamente ad un vizio del prodotto, ma causato da fattori esterni, quali installazione non conforme, uso improprio, impianti non appropriati ed altro. Altresì il diritto alla garanzia decade se per un utilizzo professionale dell’apparecchio.

Durante i 24 mesi i prodotti sono soggetti alla riparazione o alla sostituzione solo nel caso in cui il ripristino del funzionamento diventi impossibile.

Per richiedere l’intervento del tecnico bisogna contattare il numero a pagamento 199 580 480. Il costo della chiamata da rete fissa è di 14,4 centesimi di euro al minuto compreso di iva, per le chiamate da cellulare il costo può variare in base all’operatore utilizzato, ed in ogni caso non possono superare i 42,4 centesimi di euro al minuto compresi di iva ed uno scatto alla risposta di 15,6 centesimi. Termini di garanzia Ignis.

Termini di garanzia Whirlpool.

Con Ignis, Whirpool e Bauknecht, si può usufruire di un periodo di assistenza supplementare fino ad un massimo di 8 anni. Per la garanzia supplementare valgono le regole e le limitazioni della garanzia convenzionale, fatto eccezione per il diritto fisso di chiamata, che deve essere corrisposta al tecnico e fissato nella somma di 25,00 euro più iva.

Nel regolamento vengono specificati alcuni aspetti riguardanti la riparazione, ovvero che il prodotto da riparare deve trovarsi in un luogo sicuro, in caso contrario il tecnico può rifiutare la riparazione. In caso di rifiuto di riparazione a domicilio, le spese di trasporto sono a carico del consumatore, come a suo carico è la cura dell’imballo per affrontare il viaggio. La riconsegna del prodotto è stabilita presso il centro di riparazione. Qualora il prodotto si trova in un territorio, dove non presente l’assistenza e non raggiungibile attraverso l’ordinaria viabilità stradale decade l’onere della prestazione.

Il costo per l’estensione di garanzia varia a seconda del tipo di elettrodomestico, della durata scelta e del tempo di sottoscrizione.
Viene riservato uno sconto del 10% se la garanzia viene sottoscritta entro 30 giorni dall’acquisto. Dal 30° giorno e fino alla fine dei 24 mesi il costo rimane invariato.

Per attivare la garanzia supplementare, si può effettuare un versamento seguendo le indicazioni riportate nel certificato di garanzia che si trova nell’elettrodomestico al momento dell’acquisto o effettuare la procedura on-line, che richiede la registrazione. Per la sottoscrizione on-line e conoscere i costi di adesione vai a questa pagina.

Per conoscere i dettagli della garanzia supplementare questa è la pagina.

Con Bauknecht è possibile usufruire di un periodo di garanzia totale sul prodotto, per conoscere costi e modalità bisogna sottoscrivere un documento ed inviarlo all'azienda.

Logo Hotpoint Ariston.Logo Rex Electrolux.Logo Hoover.Logo Aeg Electrolux.Logo Bosch.Logo Candy.Logo Haier.Logo Ignis.Logo Whirlpool.Logo Bauknecht.Logo Indesit.Logo Liebherr.Logo Miele.Logo Nardi.Logo Sangiorgio.Logo Smeg.Logo Zoppas.Logo Samsung.

Pubblicato: 09 novembre 2012

Articolo aggiornato: mercoledì 3 settembre 2014

 
 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Luciano da Catania giorno 03/09/2014
Salve, ho acquistato un congelatore a pozzetto Whirpool e fin da subito quando è in funzione fa un forte rumore, come se stessi friggendo patatine nell'olio bollente oltre a strani gorgoglii, sono andato a riferire il problema al rivenditore chiedendo la sostituzione del congelatore, il rivenditore mi ha detto che la sostituzione era possibile solo dopo una relazione del tecnico autorizzato che ne constatasse il malfunzionamento e la non riparabilità, lo stesso rivenditore ha contattato l'assistenza che venuta a constatare il problema da me riscontrato, certificava il perfetto funzionamento del congelatore adducendo che tale rumore era normale in questa tipologia di congelatore, allora gli facevo osservare che da prove di misurazione dei db di rumore effettuati con un'apparecchiatura scaricata sul mio smartphone si evinceva una rumorosità di 57 db misurata alla distanza di 1 metro dal congelatore, ben superiore a quella riportata nella targhetta del congelatore che è di 41 db, il tecnico ha ritenuto inaffidabile la misurazione da me effettuata e che lui non aveva gli strumenti per verificare il livello di rumorosità. Ripetendo più volte le prove di misurazione della rumorosità a congelatore staccato nell'ambiente vi sono 28 - 30 db di rumore appena attacca il congelatore il rumore sale a 55-57 db, se mi avvicino a pochi centimetri dal congelatore sale a 62-65 db, E' normale tutto ciò? Come posso intervenire esigere la sostituzione o riparazione del congelatore considerato che il rivenditore fa dipendere l'eventuale sostituzione dalla relazione del tecnico Whirpool?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Luciano, la questione per quanto semplice diventa complicata, nel senso che se acquisti un congelatore che dovrebbe produrre 41 db di rumore ed invece ne produce dai 55 ai 65 db, siamo in presenza di un difetto di conformità. Il bene non è conforme a quanto descritto nelle condizioni di vendita o a quanto si poteva evincere dalle caratteristiche pubblicizzate. La prova dovrebbe essere effettuata dal centro assistenza, che dice di non avere gli strumenti e pertanto ancor di più in difetto. A mio avviso devi farti rilasciare il rapporto di intervento dove devono indicare il motivo della chiamata e le soluzioni adoperate per risolvere il difetto ed in questo caso anche che non hanno potuto fare la misurazione. La strada da percorrere è quella dell’insistenza, battiti sulla con il rivenditore e con il cat, o quella legale, alla prima lettera si muoveranno.

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessareti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Il contenitore del detersivo è diviso in tre scomparti, uno dedicato al detersivo per la fase del prelavaggio, uno per il lavaggio ed il terzo per l’ammorbidente. In alcuni modelli c’è un quarto e più piccolo scomparto destinato a contenere la candeggina, anche se è sempre meno presente.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Potrebbe capitare che al termine di un ciclo di lavaggio o in altri momenti in cui entra in funzione la pompa di scarico, nella lavastoviglie, di sentirla funzionare ma di non ravvisare lo scarico. Se la pompa di scarico si attiva, però non avviene lo scarico, è necessario eseguire alcuni controlli. Vediamo quali!
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

È oramai consolidato il concetto di equivalenza tra la classe energetica A con il basso consumo energetico. L’acquisto della lavatrice è pertanto dettato dalla presenza di questo requisito, che si evince dalla certificazione energetica presente all’interno del prodotto.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

La rumorosità della lavastoviglie è deducibile in fase di scelta dalle indicazioni riportate sull’energy label, che ne indica chiaramente i decibel db(a) prodotti in fase di lavaggio. Pertanto se vogliamo un modello silenzioso poniamo particolare attenzione a questo dato.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Come è risaputo un condizionatore d’aria fisso, quindi parliamo degli split da parete, anche se i concetti che andremo ad esprimere possono riguardare anche altre tipologie di impianti, espellono acqua durante il loro funzionamento. Tale condizione è del tutto normale e deve verificarsi in modo regolare, altrimenti ci può essere qualcosa che non funziona correttamente.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Oltre alle caratteristiche generali, la scelta della lavastoviglie è influenzata dalla classe energetica. Chiaramente in prima battuta, essendo a conoscenza di una scala di consumi che va dalla A+++ alla D, la selezione che automaticamente il nostro cervello elabora, è quella di escludere tutte le classi che non siano la A+++. Il concetto è logico ed esatto nella sostanza, se non fosse per la differenza di prezzo che c’è tra le diversi classi.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaPreferenzelineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea