Spazio trasparente.
 
La direttiva che disciplina l'energy label ed i prodotti che la devono applicare.
 
Energy label.
La direttiva 92/75/CEE del 22 settembre del 1992, riguardante l'indicazione del consumo degli apparecchi domestici e di altri dati tecnici, tramite una etichettatura uniforme relativamente ai prodotti, ci ha guidato a fare delle scelte consapevoli per l’acquisto di un elettrodomestico.

L’etichettatura energetica dalla sua messa in campo, ha portato notevoli benefici nel settore degli elettrodomestici spingendo le aziende a produrre prodotti sempre più performanti. Già nel 2003, rivedendo la stesura iniziale dell’energy label, sono state introdotte per la refrigerazione altre due classi sopra la classe A ovvero A+ ed A++ per dare luce a prodotti sempre più efficienti e spingere le aziende ad un continuo miglioramento.

Il 19 giugno del 2010, è stata introdotto un nuovo aspetto per l’etichettatura energetica, necessario per dare più trasparenza e valorizzare alcuni dati tecnici, che possono fare la differenza in un prodotto, che la vecchia etichetta non era più in grado di evidenziare. Con questa regolamentazione sono coinvolti solo alcuni elettrodomestici, quali lavabiancheria, lavastoviglie, frigorifero, congelatore, cantinetta e televisore.

L' 1 gennaio del 2013, entra in vigore la nuova etichettatura energetica per i climatizzatori d'aria, che li vede distinti in differenti tecnologie, quindi con l'inserimento di una etichetta per ognuna di esse.

Il 29 maggio del 2013, vede l'entrata in vigore della nuova energy label per le asciugatrici, con tre distinte etichettature, una per le asciugatrici a espulsione per uso domestico, una per quelle a condensazione per uso domestico ed una per le asciugatrici a gas per uso domestico.

Obblighi dei rivenditori di elettrodomestici

Attaccare in modo chiaro e visibile sulla parte esterna dell'elettrodomestico l'etichetta presente nel prodotto fornita dal produttore.

Rendere disponibile la scheda tecnica dei prodotti all'utente finale.

In caso di vendite a distanza, dove non può essere visionato il prodotto, deve accertarsi che l'acquirente sia provvisto delle informazioni obbligatorie prima dell'acquisto.

Messaggi pubblicitari, volantini promozionale o qualsiasi altro strumento comunicativo dove indicate caratteristiche tecniche del prodotto deve necessariamente indicare la classe energetica.

Obblighi dei produttori di elettrodomestici

Dovranno fornire in ogni prodotto l'etichettatura energetica gratuitamente.

Dovranno rendere disponibile ad integrazione di materiale pubblicitario di qualsiasi tipo la scheda tecnica del prodotto.

Sono responsabili della esattezza delle informazioni fornite.

Novità importante è l’eliminazione della lingua nazionale con l’introduzione di pittogrammi identificativi dei dati tecnici, così da poter garantire una lettura in tutti i paesi europei. Rimane sempre la scala della classe energetica con la solita evidenziazione dei colori dal verde acceso (alta efficienza energetica) al rosso (bassa efficienza). Rimangono le sette classi energetiche con l’eliminazione delle classi E, F e G ad esclusione per i frigoriferi 10 classi, l’introduzione di nuove classi quali A+, A++, ed A+++ nel lavaggio mentre per il freddo l’introduzione della classe A+++.

Tra le varie novità nei dati tecnici importante è l’introduzione della rumorosità, parametro molto importante, spesso richiesto dai consumatori, che nella vecchia energy label non veniva indicato per il mancato obbligo da parte delle aziende di dichiararlo.

L’iter di introduzione della nuova Energy label è il seguente:

Novembre 2010 è stata pubblicata sulla gazzetta ufficiale dell’unione europea;

Dicembre  2010 la possibilità, facoltativa, per i produttori di usare la nuova etichettatura, la prima azienda ad utilizzarla è la Miele, mentre tutte le altre cominceranno ad utilizzarla nei primi tre, quattro mesi del 2011;

Entro dicembre 2011 tutti i produttori dovranno fornirla obbligatoriamente;

Aprile 2012 obbligo di menzione della classe energetica nel materiale promozionale.

Fino a fine 2011 potranno coesistere vecchie e nuove energy label, dal 2012 in poi potranno ancora essere commercializzati, i prodotti con la vecchia energy label senza nessun limite temporale.

Confronto vecchia e nuova etichetta energetica:

frigorifero vecchia etichetta
Energy label frigorifero.
frigorifero nuova etichetta
*Frigorifero 10 classi nuova etichetta
*Sono dei frigoriferi che utilizzano una diversa tecnologia per il raffreddamento, la quale comporta un consumo energetico elevato, che attualmente li posiziona nella classe energetica che va dalla D alla G. Il loro punto di forza è la rumorosità estremamente bassa. L’energy label per i frigoriferi a dieci classi è stata creata per consentire una facile individuazione di questi prodotti.
Consumo annuale di energia basato su risultati di test standard di 24 ore.
Capacità di conservazione in litri.
Capacità di congelazione in litri.
Emissione di rumore in decibel.
Congelatore vecchia etichetta
Energy label congelatore.
Congelatore nuova etichetta
Il dettaglio dei pittogrammi è uguale al frigorifero.
lavatrice vecchia etichetta
Energy label lavabiancheria.
lavatrice nuova etichetta
Consumo annuale di energia basato su 220 cicli di lavaggio standard.
Consumo annuale di acqua basato su 220 cicli di lavaggio standard.
Capacità di carico in Kg per il programma cotone standard a 60° o a 40° e a pieno carico.
Classe energetica di centrifuga.
Emissione rumore in decibel durante la fase di lavaggio e centrifuga per il programma cotone a 60° e a pieno carico.
lavastoviglie vecchia etichetta
Energy label lavastoviglie.
lavastoviglie nuova etichetta
Consumo annuale di energia basato su 280 cicli di lavaggio standard.
Consumo annuale di acqua in litri basato su 280 cicli standard di lavaggio.
Efficacia di asciugatura.
Capacità in numero di coperti per lavaggio standard.
Emissione di rumore in decibel.
etichetta Cantinetta vini
Consumo annuale di energia basato su risultati di test standard di 24 ore.
Capacità in numero di bottiglie standard.
Emissione di rumore in decibel.
etichetta televisori
Consumo annuale di energia basato sull'accensione del televisore per 4 ore al giorno per 365 giorni.
Consumo energetico on-mode in watt.
hard switch off
Dimensione della diagonale dello schermo visibile misurata in centimetri e pollici.
Climatizzatore d'aria split reversibile
energy label climatizzatori 2019
Climatizzatore d’aria split solo raffreddamento e solo riscaldamento
etichetta energetica climatizzatori 1 gennaio 2019
Climatizzatore d’aria con singolo e doppio condotto, reversibili, solo freddo o solo riscaldamento
energy label climatizzatore mono e doppio condotto solo caldo 2013
Climatizzatore vecchia etichetta
Energy label climatizzatore d'aria.
asciugatrice ad espulsione
energy label assciugatrici espulsione.
asciugatrice a condensazione
energy label asciugatrice condensazione
asciugatrice a gas
energy label asciugatrici a gas
vecchia etichetta
energy label asciugatrice
 
forno elettrico dal 01/01/2015
Energy label forno elettrico.
forno a gas dal 01/01/2015
Energy label forno a gas.
forno elettrico fino al 31/12/2014
Energy label forno elettrico.
ASPIRAPOLVERE AD USO GENERALE
Energy label aspiraolvere per uso generale.
ASPIRAPOLVERE PER PAVIMENTI DURI
Energy label aspiraolvere per pavimenti duri.
ASPIRAPOLVERE PER TAPPETI
Energy label aspiraolvere per tappeti.
Etichette invariate
LAVASCIUGA
energy label lavasciuga.

Pubblicato: 16 aprile 2013
Articolo aggiornato: sabato 20 settembre 2014

articoli sul tema:
commenti:
Icona regione.
Marco da Sarnico giorno 20/09/2014
Mi sembra che eliminare dalle energy label delle lavastoviglie e delle lavatrici la classe di "Efficacia di lavaggio" sia stato inopportuno, qualsiasi sia stato il motivo. Per tali elettrodomestici il livello di consumo energetico, il rumore, ecc sono tutti parametri importanti, ma quanto l'efficacia nel lavaggio. Ho avuto esperienza diretta di una lavatrice con basso consumo, ma altrettanto bassa efficacia di lavaggio; ho dovuto cambiarla!!
 
Icona elettro-domestici.com
 
 
Buongiorno Marco, mentre nella vecchia era indicata e la qualità del lavaggio poteva essere differente in una scala dalla A alla G, ora non c’è scala, deve essere per forza in classe A, per questo è “eliminata”.
 
spazio
Articoli correlati
   
Spazio trasparente.
Spesso capita di sentirsi dire nel momento in cui si effettua il pagamento di un elettrodomestico, di conservare lo scontrino fiscale comprovante l’acquisto e di conservare la scatola, il tutto per usufruire della garanzia legale.

Pubblicato:
giovedì 24 marzo 2016
 
   
Spazio trasparente.
Il 12 aprile 2014 entra in vigore il decreto legge n° 49 pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 14 marzo del 2014, a conclusione del procedimento di attuazione della direttiva europea sul RAEE.

Pubblicato:
giovedì 24 aprile 2014
 
   
Spazio trasparente.
Il decreto legge n° 63/2013, che come data ultima per la conversione in legge vedeva il 4 agosto 2013, è stato convertito definitivamente in legge, dal senato, giorno 1 agosto 2013.

Pubblicato:
mercoledì 14 agosto 2013
 
   
Spazio trasparente.
Dopo molti anni nei quali il settore delle televisioni non è stato regolamentato da apposite etichette energetiche indicanti il loro consumo, come avviene invece già da una decina di anni per il grande elettrodomestico, con l’entrata in vigore del regolamento comunitario anche loro hanno l’obbligo di esporre l’energy label.

Pubblicato:
lunedì 19 marzo 2012
 
   
Spazio trasparente.
Se diventiamo attenti osservatori possiamo notare che su alcuni elettrodomestici, sia della categoria del grande che del piccolo elettrodomestico, è applicato il marchio Imq.

Pubblicato:
martedì 8 novembre 2011
 
   
Spazio trasparente.
Un recentissimo incontro, avvenuto a Roma, organizzato dall’UNC ( Unione Nazionale Consumatori) al quale hanno partecipato esperti della materia, produttori e distributori, ha visto affrontare tematiche sull’attuale regolamentazione della garanzia e le modifiche che potrebbero essere attuate prima della fine dell’anno.

Pubblicato:
domenica 4 settembre 2011
 
   
Spazio trasparente.
Con il protocollo di Kyoto entrato in vigore nel 2005 ed il più recente accordo 20-20-20, ovvero riduzione del 20% delle emissioni di CO2, incremento del 20% della produzione di energia rinnovabile ed aumento del 20% dell’efficienza energetica, i governi si sono messi all’opera adottando un comportamento ecosostenibile al fine della salvaguardia del nostro pianeta.

Pubblicato:
martedì 8 marzo 2011
 
   
Spazio trasparente.
Assistiamo da alcuni anni, aggiungerei per fortuna, ed in modo sempre più attivo ed interessato, al tema ambientale. Tutelare l’ambiente che ci circonda è prerogativa inderogabile al fine di garantire la salvaguardia del nostro mondo.

Pubblicato:
lunedì 13 dicembre 2010
 
   
Spazio trasparente.
Entrata in vigore nel 1992, l’etichetta energetica ha rivoluzionato positivamente il mercato degli elettrodomestici, spingendo le aziende a produrre prodotti di elevata efficienza energetica. Sono oramai lontani i tempi in cui si vedevano nei negozi prodotti come lavabiancheria, frigoriferi o congelatori di classe C, D addirittura E ed F.

Pubblicato:
domenica 12 dicembre 2010
 
   
Spazio trasparente.
A fronte dell'acquisto di un nuovo elettrodomestico di uguale natura a quello posseduto, il distributore ha l'obbligo di ritirare gratuitamente la vecchia apparecchiatura.

Pubblicato:
sabato 11 dicembre 2010
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su