Icona accesso.
Spazio trasparente.
Home
Apri discussione
Discussioni attive
Discussioni recenti
Faq
Regole
 
 

Risciacqui lavatrice scarsi

Dona e sostieniCi.
 


Simbolo regione Lombardia Domanda inserita 01/02/2021 alle ore 14:39:58
Autore
Fra0607 da Milano (MI)

Ciao a tutti. Ho una lavatrice nuova che lava bene ma sciacqua piuttosto male malgrado una corretta dose di detersivo: 2 sputi d'acqua a fine lavaggio. Dall'assistenza non possono farci nulla, nemmeno agendo sul pressostato. A questo punto ho 2 opzioni: 1. un ciclo supplementare di risciacqui per biancheria lavata a mano con acqua a 1/3 dell'oblò ma con un considerevole dispendio di acqua e di tempo. 2. Selezionare l'opzione risciacqui aggiuntivi, fino ad un masssimo di +2), con quantitativo d'acqua di default, cioè poco. Il mio dubbio è se i risciacqui aggiuntivi con poca acqua, considerando le varie ottimizzazioni nei movimenti di rotazione del cestello, l'acqua con ricircolo e le centrifughe intermedie, possono essere perfomanti quanto i risciacqui ad acqua alta come nelle vecchie lavatrici. Grazie. smile

Inserisci commento
 
 

 

Simbolo Amministratore Risposta inserita 01/02/2021 alle ore 15:35:33
Amministratore
da Elettro-domestici.com (ED)

Direi che l'opzione migliore che puoi intraprendere è quella di impiegare i risciacqui aggiuntivi. Per quanto rigurada il risultato si apre certamente una discussione, con punti di vista differenti. L'impiego di acqua veramente ridotto è una conseguenza della rincorsa ai bassi consumi. L'energy label ha introdotto le classi, che sono certamente a vantaggio del consumatore, per le aziende l'ottnere delle prestazioni di classi performanti ha portato come conseguenze l'ottimizzazione dei cicli di lavaggio, con un impiego sempre minore di acqua e quindi di consumi in generale. Resta fermo il parametro che il lavaggio è certificato in classe A per norma. Da un punto di vista pratico, la poca presenza di acqua restituisce una percezione di minore bontà del risciacquo.

 
 
 

 

Simbolo Lombardia Risposta inserita 01/02/2021 alle ore 15:46:56
Fra0607
da Milano (MI)

Ti ringrazio! Volevo per l'appunto provare a dare almeno 2 risciacqui aggiuntivi quando uso il detersivo liquido, più facilmente sciacquabile, e 3 aggiuntivi per il detersivo in polvere che è un po' più ostico. Considera che dove abito l'acqua è molto dura, circa 35 gradi francesi, quindi devo sempre abbondare un po' senza esagerare col detersivo. Comunque ho notato che, come impostazioni di fabbrica, fa 2 risciacqui con poco carico, circa 3kg di biancheria asciutta. Aumentando il carico, esempio 5 kg, i riasciacqui aumentano a 4 con un bel po' di acqua in più senza alcun tipo di opzione aggiuntiva. E' giusto che si comporti in questo modo, cioè che numero e quantità d'acqua si comportino sulla base del carico,  o è la scheda della mia lavatrice che è impazzita?   

 
 
 

 

Simbolo Amministratore Risposta inserita 01/02/2021 alle ore 16:19:10
Amministratore
da Elettro-domestici.com (ED)

Le lavatrici elettroniche dispongono dei sistemi di riconoscimenti del carico ed in funzione di questo adeguano il lavaggio, anche i risciacqui; è normale.

 
 
 

 

Simbolo Lombardia Risposta inserita 01/02/2021 alle ore 16:27:02
Fra0607
da Milano (MI)

Grazie ancora per la risposta, mi hai tolto un pensiero laughing

 

 
 
 

 

Simbolo Amministratore Risposta inserita 01/02/2021 alle ore 17:37:34
Amministratore
da Elettro-domestici.com (ED)

Figurati, siamo qui per questo wink

 
 
 

 

Simbolo Lombardia Risposta inserita 09/02/2021 alle ore 13:33:28
Fra0607
da Milano (MI)

Volevo ringraziarti per l'aiuto perchè il tuo consiglio ha funzionato alla grande smile. Ho provato due tipologie di lavaggio: la prima con detersivo liquido a cui ho impostato 1 risciacquo aggiuntivo (per un totale di 4) e la seconda con detersivo in polvere a cui ho fatto fare 2 risciacqui aggiuntivi (per un totale di 5) essendo in questo caso che le polveri hanno una più difficile risciacquabilità rispetto ai liquidi.  Malgrado la poca acqua visibile nel cestello, ho notato che grazie alle centrigughe intermedie e l'acqua di ricircolo, all'ultimo risciacquo  l'acqua era limpida e priva di schiuma. Mi auguro solo che i produttori rivedano le loro politiche di lavaggio in quanto, seppure corrette e seppur sacrosanto il risparmio idrico, cioè il NON spreco, non possiamo mica andare in giro con gli abiti insaponati nel nome della classe A+++  anche perchè se ho una lavatrice in classe A+++ ma poi per ottenre una buona performance di lavaggio devo programmare la lavatrice a funzionare come una in classe "C", siamo punto e a capo. laughing

 
 
 

 

Simbolo Amministratore Risposta inserita 09/02/2021 alle ore 16:46:46
Amministratore
da Elettro-domestici.com (ED)

Bene, molto lieto che sia andata bene. Per quanto riguarda le tue valutazioni, direi che non posso darti torto, il discorso diventa commerciale. Da quando è nata la classificazione energetica, con l'entrata in vigore della classe A o superiore, ovviamente i produttori hanno cercato di raggiungerla, al di là di alcune magari "controindicazioni". Non essere in classe A o superiore significa o significava, visto che a marzo ci sarà una Nuova Energy Label con declassamenti importanti, non vendere. 

 
 
 
 

Linea
lineaPrivacy PolicylineaCookie PolicylineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea