Icona accesso.
Spazio trasparente.
Home
Apri discussione
Discussioni attive
Discussioni recenti
Faq
Regole
 
 
  consiglio aquisto climatzzatore dual split
Dona e sostieniCi.
 
     
 
 
     
 
 
     
 


Domanda inserita lunedì 26 luglio 2021 alle ore 11:57:12
Autore guido da firenze (FI)

Buongiorno,sono al mio primo post e mi vorrei scusare se farò qualche errore. Come da titolo ho intenzione di istallare un climatizzatore dual con uno split in soggiorno che misura mt 4,40x5 con un altezza di mt2,80 e uno in camera che misura mt 4x4 sempre alta mt2,80. Le due stanze sono esposte al sole solo la mattina e il mio appartamento è posto all ultimo piano con tetto piatto isolato con palline di leca.Vorrei un consiglio sul modello e marca di un climatazzatore che può soddisfare quanto scritto. Dimenticavo,essendo all ultimo piano il motore della motocondensante verrà posto sul tetto. GRAZIE Guido Gimignani

Membro dal 26/07/2021
 
 

 

Risposta inserita martedì 27 luglio 2021 alle ore 10:50:36
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

Ti ivito a seguire il video per capire come muoverti. Per altre domande continua la discussione qui nel forum. Per quanto riguarda il motore sul tetto ci può stare, nessun problema, sarei tuttavia per la scelta di motocondensanto in lamiera zincata.

Membro dal 19/10/2010
 
 
 

 

Risposta inserita martedì 27 luglio 2021 alle ore 12:21:12
guido da firenze (FI)

Buongiorno ho seguito il video da lei consigliato e facendo riferimento ai suoi calcoli,ho moltiplicato i lati delle due stanze senza valutare la differente altezza mt2,8 rispetto al suo video mt2,7 e il risultato ottenuto è 4,08kw in riscaldamento e 3,5kw in raffreddamento. Chiedendo a lei la bontà dei miei calcoli,sarei arrivato a selezionare questo tipo di impianto:motocondensante mxz2f42vf2 e uno split msz ap15vg per la camera da letto e uno split msz ap20vg per il salotto. Cosa ne pensa mi può consigliare altri abbinamenti? Grazie<

Membro dal 26/07/2021
 
 
 

 

Risposta inserita mercoledì 28 luglio 2021 alle ore 09:01:08
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

Ho rielaborato il calcolo considerando l'altezza di 2,8 metri ed il risultato resta sempre in linea con quello da te eseguito in modo eccelelnte. Anche la scelta degli split è perfettamente rapportata a  quella del motore.

Membro dal 19/10/2010
 
 
 

 

Risposta inserita mercoledì 28 luglio 2021 alle ore 11:02:25
guido da firenze (FI)

Buongiorno,sono contento di essere riuscito con i suoi consigli a realizzare un impianto proporzionato alle mie necessità. Avrei da chiderle se la posizione dello split in salotto di fronte al divano è corretta o se sarebbe opportuno istallarlo lateralmente,e dato che nel salotto non è presente una porta ma solo un muro divisorio di circa 2,5 mt tra l ingresso e il  corridoio per la zona notte,sia da valutare uno split del salotto con potenza superiore senza che comprometta tutto l impianto. Un altra domanda è sulla motocondensante in lamiera zincata come da lei suggerito,ci sono dei modelli su cui mi può indirizzare? Grazie

Membro dal 26/07/2021
 
 
 

 

Risposta inserita lunedì 2 agosto 2021 alle ore 10:18:22
guido da firenze (FI)

Buongiorno,le chiedo se gentilmente mi può ancora consigliare riguardo al post inserito da me  il 28/07/2021. Riongraziandola anticipatamente la saluto. Guido Gimignani

Membro dal 26/07/2021
 
 
 

 

Risposta inserita martedì 3 agosto 2021 alle ore 10:24:18
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

Per la motocondensante in lamiera zincata sicuramente Mitsubishi ce l'ha, poi ci sono altri marchi ma su questo dovresti approfondire tu direttamente. Per quanto riguarda la posizione dello split ti rimando all'articolo specifico.

Non mi è chiaro il concetto dello split di potenza superiore, di cui non c'è necessità. Non mi pare che mi stai chiedendo di metterne uno solo per servire due stanze, nel caso no categorico.

Membro dal 19/10/2010
 
 
 

 

Risposta inserita martedì 3 agosto 2021 alle ore 14:18:13
guido da firenze (FI)

Buonasera e grazie per le risposte a domande forse un pò banali. Il dubbio sull istallazione di uno split di potenza superiore è motivata dal fatto che il soggiorno è separato dall ingresso e dal corridoio della zona notte solo da una parete e esserndo all ultimo piano con tetto in catrame isolato da circa 10cm di palline di Leca mi chiedevo se tale opzione avesse senso.Sicuro di un suo consiglio la ringrazio Guido

Membro dal 26/07/2021
 
 
 

 

Risposta inserita mercoledì 4 agosto 2021 alle ore 08:39:59
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

A mio avviso la soluzione indicata in precedenza va bene, tuttavia se vuoi installare uno split più potente va bene ugualmente, in quanto trattandosi di macchine inverter si autoregolano, pertanto una volta raggiunta la temperatura, magari più velocemente andrà al minimo. In questo caso dovresti anche rivedere ilmotore esterno che ti ricordo deve possedere una potenza nominale pari alla somma delle potenze nominali degli split, altrimenti anche se lo split è più potente ma il motore non lo è, il risultato è come se ci fosse lo split più piccolo.

Ribadisco ad ogni modo che per un carico termico standard la scelta precedente va bene, poi se nel soggiorno ritieni che ci possano essere altre fonti di calore, molte persone insieme contemporaneamente etc etc, vai sul modello più potente. 

Membro dal 19/10/2010
 
 
 

 

Risposta inserita mercoledì 4 agosto 2021 alle ore 11:12:08
guido da firenze (FI)

Buongiorno,mi scuso ma con le parole (un carico termico standard)cosa vuole dire? Ci sono formule di calcolo che tengano presenti altri valori che non ho considerato o la prima scelta dei componenti dell impianto ha già un margine per sopperire a questi gap? Grazie

Membro dal 26/07/2021
 
 
 

 

Risposta inserita giovedì 5 agosto 2021 alle ore 09:36:09
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

Per carico termico standard vengono prese in considerazioni condizioni abituali della costruzione di una casa, pertanto che le pareti siano con doppia camere ed isolte, il tetto se come il tuo isolato (lo è), non ci siano superfici vetrate oltre la media, numero di persone limitato, ad esempio se si trattasse di un bar la cosa cambierebbe molto, sia per il numero di persone che per le volte che si apre e chiude una porta. La quantità di apparecchiature che producono riscaldamento per via del loro funzionamento: frigorifero, congelatore, asciugacapelli, illuminazione etc etc.

Nello standard che ritengo sia il tuo è valutato anche il "gap" di qualche fattore che può incidere sfavorevolmente in minima parte.

Il dimensionamento eseguito, fatto sulla potenza nominale, riesce a soddisfare il bisogno termico dell'ambiente, ma se dovesse essere necessaria maggiore potenza (rispetto a quella nominale) essendo in presenza di tecnologia inverter lo split va ben oltre quella potenza, ovviamente la condizione di "eccesso" è eccezionale è legata a giornate particolrmente calde, oltre il normale.

Membro dal 19/10/2010
 
 
 

 

Risposta inserita giovedì 5 agosto 2021 alle ore 11:36:54
guido da firenze (FI)

Buomgiorno, la ringrazio ancora per la cortesia e per le risposte complete e dettagliate che mi ha postato.Al momento dell aquisto dell impianto mi orienterò su quello da lei approvato all inizio,non escudendo di avere bisogno ancora di lei.

Cordiali saluti

Guido Gimignani

Membro dal 26/07/2021
 
 
 

 

Risposta inserita giovedì 5 agosto 2021 alle ore 12:57:12
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

Torna a scrivere quando vuoi. A presto.

Membro dal 19/10/2010
 
 
 
 
 
Sostienici.

 

 
 
 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea