Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Differenza di temperatura all’interno della cella frigorifero tra un no-frost, un ventilato ed uno statico.

Molte volte si sente parlare della diversa capacità di raffreddamento di un frigorifero in base alla tecnologia utilizzata, tra no-frost, ventilata o statica. La conclusione dell’analisi verte sulla migliore capacità di conservare gli alimenti del no-frost, poi del ventilato ed infine dello statico.

Vediamo di capire la differenza di temperatura all’interno delle tre celle, deducendo il perché dell’allungamento del tempo di conservazione degli alimenti.

Fermo restando il principio di diffusione dell’aria fredda, che essendo più pesante della calda, tende a stratificare nella zona più bassa del frigorifero, scopriamo nel dettaglio cosa avviene.

Il grafico, sviluppato da LG, che prende in considerazione il sistema no-frost dei suoi frigoriferi è in linea generale, con piccoli oscillazioni, rappresentativo della reale temperatura all’interno dei frigoriferi con le diverse tecnologie di raffreddamento indipendentemente dalla marca.

Come si può leggere nel primo grafico in figura (frigorifero no-frost LG), nella parte alta della cella si riscontra una temperatura che oscilla dai 4,6°C ai 3,2°C, mentre nella parte bassa la temperatura rimane costante a 3,8°C, con una differenza di temperatura di 1,4°C nella parte alta del frigo.

In un frigorifero ventilato la parte alta mantiene una gradazione di 6,9°C, mentre scendendo la temperatura si abbassa fino a raggiungere i 2,2°C, con una differenza di gradazione di 4,7°C.

Il frigorifero statico, con una diffusione dell’aria senza l’ausilio di nessuna forzatura, ha una temperatura di 8,6°C in alto, raggiungendo i 2°C nel basso della cella, generando un differenza termica di 6,6°C.

A questo punto essendo a conoscenza di come si sviluppa la temperatura all’interno del frigorifero a seconda della tecnologia di raffreddamento, siamo in grado di identificare una netta differenza, che si traduce nel pratico in due aspetti da tenere in forte considerazione in fase di acquisto.

Il primo è il tempo di conservazione del cibo, che passando da una tecnologia all’altra varia considerevolmente. Una temperatura più fredda ed omogenea conservano più a lungo gli alimenti, evitando il proliferare di germi e batteri, causa del deterioramento del cibo.

Il secondo comporta una riflessione sul posizionamento delle derrate alimentari, che in linea generale vuole il posizionamento di quelle più deperibili nella zona più bassa del frigo, ovvero il diverso comportamento che si può adottare con la tecnologia no-frost, dove la quasi omogeneità della temperatura consente di riporre gli alimenti in modo indistinto nella parte alta e bassa della cella. In termini pratici si traduce in una più semplice gestione nell’allocare le provviste ed in un consequenziale risparmio di tempo.

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Oggi parliamo dell’importanza della funzione della guarnizione nel frigorifero e di un aspetto molto importante circa la tecnica di inserimento nello sportello che in fase d’acquisto di un frigorifero non viene quasi mai considerato.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Samsung esordisce sul mercato con un frigorifero versatile che può a seconda delle necessità diventare anche solo frigorifero. La serie GGH , nello specifico commercializzata in due modelli , l’RT 60KZR IH colore shine inox e il modello RT 60KZR VB colore sabbia.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Sostituendo il vecchio frigorifero, può essere capitato a molti, osservando il nuovo con più attenzione o semplicemente per il fatto che, diversamente dal vecchio che era da incasso, il nuovo è di libera installazione e quindi con i laterali a vista e scoperti, di constatare, poggiando la mano sui fianchi, un eccessivo calore. Di certo la funzione del frigorifero è quella di raffreddare: mantenere gli alimenti freschi al suo interno. Un concetto decisamente assodato, ma oltre a raffreddare, c'è da sapere che il frigorifero scalda!
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Se abbiamo eseguito tutte le verifiche relative al funzionamento del termostato e al funzionamento del relè salvamotore ma il motore continua non partire il responsabile di tale difetto potrebbe essere il motore stesso.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Molte volte si sente parlare della diversa capacità di raffreddamento di un frigorifero in base alla tecnologia utilizzata, tra no-frost, ventilata o statica. La conclusione dell’analisi verte sulla migliore capacità di conservare gli alimenti del no-frost, poi del ventilato ed infine dello statico.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Tutti i frigoriferi all’interno della cella di raffreddamento dispongono di spazi con temperature e umidità diverse, in generale se non ci sono dei cassetti specifici troviamo sempre un cassettone in basso, destinato al contenimento della frutta e della verdura, in particolare su altri modelli c’è anche il cassetto con una temperatura di 0°C, utile per la conservazione di carne e di pesce. Inoltre in alcuni modelli ci sono anche dei cassetti con temperature intermedie ai due precedenti.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea