Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.
I rimedi per risolvere il problema del mancato scarico dell’acqua della lavatrice.
 
Durante il normale funzionamento della lavatrice, monitorandolo ci possiamo accorgere che non viene scaricata l’acqua del lavaggio, oppure possiamo trovarci nella condizione di aver impostato un ciclo ed allontanandoci per fare altre cose, alla verifica, quando il programma dovrebbe essere terminato, di trovare ancora tutta l’acqua al suo interno.

In entrambi i casi, la lavatrice non scarica l’acqua e, fatta eccezione per il caso in cui il programma selezionato, non prevede lo scarico finale, per intenderci quando e selezionato un ammollo, uno stiro facile, ed opzioni simili, siamo in presenza di un malfunzionamento della macchina.
Il non avvenuto scarico dell’acqua è sua volta legato, nel caso in cui sia impostata, quindi non si sia provveduto ad escluderla, alla mancata centrifuga.

Tornando allo scarico, le cause per il quale non avviene possono essere diverse e tra quelle che possiamo verificare ce ne sono più di una, e nel dettaglio:

1) Tubo di scarico intasato o strozzato: potrebbe capitare che a lungo andare dei sedimenti di sporcizia vi sia accumulino all’interno, fino a formare un tappo che ostruisce parzialmente o totalmente il deflusso dell’acqua. In questo caso è opportuno verificare se lo scorrimento è regolare, pertanto bisogna sganciare il tubo dal sifone del muro o dal lavandino se fissatovi con il collo d’oca o da dove comunque agganciato e portarlo a filo pavimento, muniamoci di una vaschetta per evitare che l’acqua vada a terra, e verifichiamo se l’acqua esce regolarmente;

2) Sifone tappato: contrariamente a quanto detto prima, non è il tubo di scarico ad essere bloccato, ma è il sifone o lo scarico a muro. In questo caso per escluderlo o confermarlo, sganciamo il tubo di scarico e portiamolo nel lavandino o altro ricordando che deve essere posizionato in alto ad almeno 60 cm da terra, altrimenti succede che l’acqua, come nel caso precedente esce per via del livello più basso;
A questo punto impostiamo il programma di scarico e se funziona regolarmente, abbiamo identificato la causa, altrimenti passiamo al punto successivo;

3) Pompa di scarico intasata, rotta o non alimentata: l’acqua per essere scaricata deve essere spinta dalla pompa di scarico, che lo ricordiamo è posizionata in basso, solitamente a destra, della lavatrice, e raggiungibile solo parzialmente dall’esterno, dal tappo, che funge anche un po’ da filtro, che si trova di solito sotto lo zoccolo o aprendo un piccolo sportellino in basso a destra.

Prima cosa da fare è quella di controllare che questo sia pulito. Ricordiamo che se la lavatrice è piena d’acqua, aprendolo uscirà tutta fuori, quindi procedere prima con il passaggio 1. Se molto sporco, dopo averlo pulito provare lo scarico.

Se ancora non va o era pulito, allora bisogna procede con una ispezione interna della pompa di scarico, quindi smontarla e verificare se ci sono oggetti all’interno che ne impediscono il funzionamento, se c’è qualche parte rotta ad esempio la girante. Se dalle verifiche non si evince nessuna delle cose anzidette, allora bisogna procedere con la verifica dell’alimentazione elettrica.

Difatti potrebbe capitare che per qualche ragione non arrivi più alimentazione alla pompa e che quindi non si avvii in nessun caso. Dopo averla smontata deve essere provata su banco per testarne la funzionalità.

La mancata alimentazione, se sul banco funziona, può dipendere dal circuito elettrico, che deve essere verificato o da un problema alla scheda elettronica, che non gli manda corrente;

4) Vasca o manicotto tappato: sono dei casi più sporadici, però può verificarsi che un oggetto ostruisca una parte del condotto che porta l’acqua dalla vasca alla pompa, in questo caso va verificato detto percorso. Ci si rende conto di questa circostanza, nel momento in cui il tubo di scarico è libero, esempio 1, ma l’acqua arriva lentamente o  non arriva per niente, il che presuppone un blocco precedente. Per accedere al manicotto, dopo aver staccato la corrente, è necessario coricare la lavatrice sul fianco dal quale si vede fuoriuscire il tbo di scarico. Questo ci consentirà di vedere liberamente l'area di lavoro e potervi operare con comodità.

Si procede svitando l'anello di tenuta, che fissa il manicotto al fondo della vasca, se necessario viene tolta anche l'anello che lo fissa alla pompa di scarico. Ispezioniamo il suo interno, per verificare la presenza di ostruzioni che impediscono totalmente o parzialmente il passaggio dell'acqua. La condizione che maggiormente si verifica è la presenza di un indumento piccolo, di solito un calzino che infilandosi al di sotto del cestello, raggiunge il fondo della vasca è si va a bloccare in questo punto. Una volta rimosso l'impedimento, si rimonta tutto come in precedenza ed il malfunzionamento è risolto.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Abbiamo visto nell’articolo “gruppo vasca lavatrice rotta” come intervenire per il recupero della lavatrice, vediamo ora come procedere e come capire su quali modelli di lavatrice possiamo sostituire i cuscinetti.
 
 
Spazio trasparente.


Iniziamo togliendo l’imballo che protegge la lavatrice e verifichiamo la presenza di eventuali ammaccature, nel caso presenti è preferibile non procedere con l’installazione e contattare il rivenditore, in modo tale da poter concordare una soluzione per come meglio affrontare la problematica.
 
 
Spazio trasparente.


Come già spiegato in altri articoli per identificare il consumo energetico di una lavatrice basta leggere il dato riportato sulla Energy label applicata su di essa. Tuttavia l’identificazione del consumo non ci consente di farci un’idea immediata di quanto sia la differenza tra le diverse classi energetiche.
 
 
Spazio trasparente.


Nell’arco di pochissimi anni l’evoluzione tecnologia ha coinvolto moltissimi settori, ed abbiamo assistito ad un veloce processo di cambiamento di tanti prodotti, che fino a quel momento, proponevano un funzionamento basato su processi meccanici. Oltre alla più palese delle evoluzioni tecnologiche, quella che ha coinvolto il mondo della comunicazione, c’è quella che ha interessato il mondo degli elettrodomestici.
 
 
Spazio trasparente.


Oltre ai guasti o alle anomalie nel funzionamento della lavatrice, che abbiamo trattato in vari articoli o video, si possono verificare delle rotture di elementi, appartenenti alla sua struttura, quindi non prettamente funzionali, che la rendono inutilizzabile. Uno di questi, che spesso si verifica è quello relativo, in linea generale alla maniglia dello sportello.
 
 
Spazio trasparente.


Nuova gamma di lavatrici per la Candy con dieci nuovi modelli: quattro da 7 Kg tra le quali due a profondità ridotta, 40 cm, tre macchine da 8 Kg, siamo su una profondità di 50 cm, e tre da 9 kg con un massimo di 60 cm di profondità.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su