Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Bypassare il bloccoporta della lavatrice per determinarne il malfunzionamento.

Il mancato funzionamento del blocco porta della lavatrice ne impedisce il suo funzionamento. Avviando qualsiasi ciclo, il lavaggio non inizia e ci accorgiamo di norma che l’elettroserratura non sta funzionando in quanto l’oblò non viene bloccato. Per risolvere il difetto è necessario sostituirlo.

Nel caso in cui ci sia la necessità di doverlo o volerlo bypassare al fine di determinare ulteriormente il suo mancato funzionamento o utilizzare temporaneamente la lavatrice, ricordiamoci che qualora lo facessimo, l’oblò si aprirebbe anche durante il lavaggio in qualsiasi momento e condizione si trovi, con l’acqua all’interno, in centrifuga, insomma sempre, è possibile farlo unendo due dei tre fili che sono collegati tramite spinotto o singoli faston, a quelli del blocco porta.

Prima di capire quali sono i due da collegare è necessario dire che essi sono identificati sulla parte in plastica che racchiude la componentistica con dei numeri, che possono essere diversi a seconda del modello. Potremmo trovare la numerazione 1,3,2 oppure 3,4,5 o delle lettere N, L, C, o altri riferimenti. Conseguentemente dire a priori quale dei numeri, quindi dei fili corrispondenti, vadano collegati non è possibile, anche se in linea di massima molte elettroserrature sono uguali. È importante appurarlo in quanto un collegamento sbagliato può creare un danno alla scheda elettronica.Bloccoporta chiuso.

Per essere certi è necessario togliere il coperchietto numerato, per accedere al suo interno, quindi poter seguire i faston e stabilire i due dei tre che vanno collegati.

Bloccoporta aperto.

In pratica il sistema, dopo aver eseguito dei controlli, conclude la procedura mettendo in contatto due faston, in pratica due fili, che a seconda del modello di bloccoporta possono essere di colore differente o uguali, che chiudono il contatto e mandano comunicazione alla scheda dell’avvenuto serraggio dell’oblò. Il terzo faston dove è collegato il terzo filo, invece ha la funzione di far eccitare una bobina, che dilatando una parte metallica, consente l’unione dei due fili precedenti.

Quello che dobbiamo fare è seguire i due faston che facendo scattare il meccanismo interno vengono messi in comunicazione. Una volta stabilito possiamo unire i due fili che sono ad essi collegati. Questa unione darà comunicazione alla scheda dell’avvenuta chiusura dell’oblò. Da questo punto in poi il bloccoporta è stato bypassato.

Bloccoporta interno.

Bobina

In caso volessimo avviare un ciclo di lavaggio, per sicurezza dobbiamo mettere i fili all’interno. Quindi possiamo nastrare ed isolare il terzo, ed insieme agli altri due sempre isolati rimetterli all’interno del telaio della lavatrice. Fissiamo il blocco porta nella sua posizione originale, e risistemiamo guarnizione ed anello di tenuta.

In questo modo nel momento in cui chiuderemo l’oblò, sarà ben saldo e ermetico con la guarnizione, e potremmo fare un lavaggio. Sarà comunque necessario sistemare il bloccoporta non appena possibile.
 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Michele da Trinitapoli giorno 06/05/2022
Buongiorno, ho una lavatrice Candy gradò vita modello GVS149THN3S con il seguente problema. Dopo aver selezionato il programma di lavaggio la lavatrice non si avvia. Ho sostituito l'elettroserratura ma niente, ho notato che la spia del blocco porta rimane spento senza dare nessun errore. L'elettrovalvola è ok la resistenza pure cosa può essere?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Michele, guarda come funziona la lavatrice per capire cosa non va.

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Una circostanza che purtroppo si può verificare non frequentemente nell'utilizzo della lavatrice è quella relativa al motore che non gira. Molte volte l'espressione motore che non gira viene indicata per dire che si è in presenza di un cestello lavatrice che non gira. Quest'ultima espressione significa che ci può essere qualcosa a livello tecnico che non funziona e che impedisce la rotazione del cestello, ma se proviamo a farlo girare con le mani, gira senza nessun problema!
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Un design assolutamente originale, caratterizzato da più varianti di colore (SILVER/NERO – SILVER/SILVER – SILVER/BLU) porta una nota di stile in ogni ambiente.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Le anomalie di funzionamento delle lavatrici a marchio Hoover e Candy, lo ricordiamo appartengono allo stesso produttore, quindi impiegano una tecnologia comune, vengono, se siamo in presenza di modelli con il display digitale, espresse con un codice alfanumerico o, se in presenza di display con i led, comunicati tramite dei lampeggi.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Uno degli elementi responsabili, in una lavatrice, nel far saltare la corrente elettrica è certamente la resistenza di riscaldamento. Ovviamente non è il solo componente che può determinare il verificarsi di questa condizione, ma di certo è quello che più spesso ne è responsabile.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Gli elettrodomestici rispetto a molti anni fa, sono totalmente cambiati in termini di tecnologia, difatti rispetto ai vecchi modelli meccanici, sono dotati di schede elettroniche, cha assolvono al compito di gestione totale del funzionamento dell’elettrodomestico.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

I modelli di lavatrice elettroniche dotate di display digitale, oltre ad indicare le opzioni selezionate per il programma e le varie successioni delle fasi del lavaggio, in caso di guasti o anomalie, segnalano un codice che identifica la problematica di funzionamento.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea