Perché il cestello della lavatrice alcune volte gira a fatica.

Una situazione anomale, che ogni tanto si può verificare nel funzionamento, o meglio dire nel malfunzionamento di una lavatrice, è quella che vede il cestello girare in determinate condizioni, quindi funzionare regolarmente, mentre in altre non funziona.

Questo sostanzialmente può succedere a causa di un condensatore non perfettamente funzionante, che consente lo spunto in determinate condizioni di carico della lavabiancheria, sostanzialmente quando il cestello non è particolarmente pieno o pesante. Riesce a girare anche nel momento in cui eseguiamo una prova con il cestello senza indumenti, vuoto.

Nel caso in cui invece il cestello è pieno, assistiamo, dopo la fase di carico dell’acqua ad un fermo del cestello. Possiamo se stiamo attenti avvertire un ronzio, ad intermittenza, ma il cestello non gira. In altri casi possiamo ravvisare un inizio di rotazione, che si può anche concludere, ma in modo rallentato, a fatica. Il cestello ruota come se fosse frenato o non avesse la forza sufficiente per farlo.

In realtà è proprio in questo modo, il condensatore non ha la forza di mandare in rotazione (start) il motore e pertanto ci troviamo in questa condizione nella quale alcune volte la lavatrice riesce a portare a termine il lavaggio, il cestello riesce a girare, ed altre volte in cui il cestello non riesce a girare.

Bene questo problema è da ricondurre, come abbiamo detto, ad un problema del condensatore di spunto che andrà sostituito. Per farlo, dopo aver staccato la presa dell’alimentazione, si dovrà accedere alla parte posteriore della lavatrice dove, vicino al motore, sostanzialmente nella parte sinistra attaccato al telaio dalla parte interna, lo troviamo fissato.

Per raggiungerlo prima dobbiamo rimuovere il pannello posteriore della lavatrice. Una volta che abbiamo accesso ad esso, facciamo molta attenzione, anche se supponiamo che sia scarico, a non toccare mai i faston con le mani, sfiliamoli con una pinza con un manico isolato, in quanto se il condensatore dovesse essere, e comunque nel caso in cui da queste piccole rotazioni, leggermente carico, significa che ha una carica elettrica all'interno e, se lo andassimo a toccare con le mani, prenderemo una scossa, una bella scossa, quindi può essere molto pericoloso. Pertanto è necessario prestare la massima attenzione nello sganciare il condensatore di spunto.

Condensatore lavatrice.

Una volta estratto, possiamo provvederemo alla sua sostituzione. Una cosa molto importante è che il condensatore deve essere sostituito con un condensatore di pari capacità, sostanzialmente nelle lavatrici troviamo dei condensatori con una capacità di 14 Microfarad, quindi dovremmo sostituirlo con un condensatore di pari capacità. Può andare bene anche uno da 16 Microfarad.

Al contrario se andassimo ad impiegare un condensatore con una capacità inferiore, potremmo trovarci nell'identica condizione di lavaggi che si riescono a concludere e di altri no a causa di questa capacità inferiore del condensatore.

Ultima pubblicazione: 11/05/2021
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email

 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

 
supporto
Ho letto ed accetto la privacy policy
 
 
Articoli correlati:
 
Immagine rappresentativa articolo.
Oltre ai guasti o alle anomalie nel funzionamento della lavatrice, che abbiamo trattato in vari articoli o video, si possono verificare delle rotture di elementi, appartenenti alla sua struttura, quindi non prettamente funzionali, che la rendono inutilizzabile. Uno di questi, che spesso si verifica è quello relativo, in linea generale alla maniglia dello sportello.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
La scelta di una lavatrice è divenuta nel corso di questi ultimi anni un po’ più impegnativa di quanto non accadeva per il passato, dove non c’erano molte delle caratteristiche e prestazioni che le lavatrici di oggi propongono.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Il malfunzionamento della lavatrice è segnalato tramite dei dodici di errore che possono comparire sul display se il modello ne è dotato, oppure, in caso contrario, devono essere recuperati entrando nella diagnostica per poterli leggere.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Può capitare, che dopo aver acquistato la lavatrice ed averla portata a casa, nel momento in cui si apre lo sportello ci si accorge che il cestello è bagnato. C’è dell’acqua ! Anche aprendo il cassetto dei detersivi possiamo riscontrare che è bagnato, addirittura potremmo riscontrare la fuoriuscita di acqua se dovesse essere piegata. Per chi non ha esperienza con questi prodotti può subito pensare, che la lavatrice sia stata usata! Ci è stato venduto un prodotto usato! In effetti la lavatrice è stata usata, ma non nel senso specifico di un utilizzo per lavare gli indumenti, ma in quanto sottoposta ad una verifica di funzionamento.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Non si verifica frequentemente, ma è una anomalia che può manifestarsi nel funzionamento di una lavatrice. Stiamo parlando del carico continuo dell’acqua, che normalmente dopo aver selezionato un ciclo e dato l’avvio, dura per qualche minuto, per poi fermarsi e dare inizio al lavaggio.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Quando durante la fase del lavaggio di una lavatrice o di una lavasciuga l’acqua non viene riscaldata, il motivo è da ricondursi al non funzionamento della resistenza elettrica di riscaldamento, ovviamente le motivazione che la inducono a non funzionare possono essere di diversa natura, sia elettriche che elettroniche, ma in molti altri casi è proprio l’intero elemento che non va e pertanto deve essere sostituito.
 

Linea
lineaPrivacy PolicylineaCookie PolicylineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea