Come risolvere malfunzionamenti della ventola tangenziale del forno.

In un forno da incasso, oltre a trovare la ventola interna alla muffola, che ha la funzione di distribuire uniformemente il calore prodotto dalle resistenze, il suo funzionamento a seconda del modello di forno può essere abbinato ad una o più resistenze in funzione, possiamo trovare anche quella tangenziale.

La ventola tangenziale è posta tra la parte superiore esterna della muffola e la lamiera che racchiude il forno dalla parte sovrastante. È posizionata, guardando il forno frontalmente, nella parte posteriore. Il suo compito non riguarda il riscaldamento del foro, ma piuttosto il raffreddamento della parte superiore. Con la sua azione di ventilazione spinge l’aria in questa intercapedine a da essa fuoriesce da una fessura posta in corrispondenza dello sportello.

La ventola tangenziale del forno, quando è in funzione, permette il non riscaldamento o se vogliamo il raffreddamento della zona alta del forno, il che lo rende idoneo all’inserimento nei mobili da incasso, senza che questi subiscano dei surriscaldamenti. La ventola tangenziale ha la forma di un cilindro, che assume una posizione orizzontale.

Ora che abbiamo delineato come è fatta ed a cosa serva, vediamo quali sono i malfunzionamenti ai quali può incorrere:

1) La ventola emette rumore;
2) La ventola non gira;
3) La ventola gira sempre.

Indipendentemente dal difetto davanti al quale ci troviamo, per poter intervenire è necessario estrarre il forno dal mobile da incasso ed una volta fatto smontare il pannello in lamiera che chiude il forno dalla parte superiore. A seconda del modello potrebbe essere necessario smontare anche quello posteriore. Ovviamente è necessario ancor prima staccare la spina dell’alimentazione elettrica. Una volta aperto, abbiamo un visione molto chiara della ventola.

Nel caso sia troppo rumorosa, la causa potrebbe essere dovuta alla presenza di qualche cosa che è andata a finire sulla ventola e nell’azione di rotazione urtando contro le pale emette rumore. In altri casi ci può essere un problema meccanico, del quale ci possiamo rendere conto facendola azionare e verificando ora che l’abbiamo a vista, che non c’è nulla che urta e può creare dei problemi. In questo caso è necessario procedere alla sua sostituzione.

Nel caso in cui la ventola non gira, molto probabilmente il difetto è dovuto ad una sua rottura, ma non è sempre in questo modo. La ventola non è alimentata direttamente, ma la corrente gli viene passata da commutatore. Per capire se è essa difettosa o è un problema di commutatore, oltre ad una rapida ispezione visiva di quest’ultimo, eseguiamo una prova pratica sulla ventola, che dobbiamo alimentare in modo diretto. Nell’eseguire questo tipo di azione poniamo molta attenzione in quanto abbiamo a che fare con la corrente elettrica e pertanto c’è rischio di folgorazione. La prova diretta ci consente di capire se è essa a non funzionare ed in questo caso procedere alla sua sostituzione.

Sostituzione ventola tangenziale forno.

Verifica funzionamento ventola tangenziale forno.

Nel caso risulti funzionante, significa che c’è un problema al commutatore. Sempre con la corrente staccata, seguiamo i fili che alimenterebbero la resistenza, fino al commutatore e verifichiamo quale sia la causa che non consente il passaggio di corrente verso i due fili.

Nel caso in cui la ventola giri sempre, ricordiamo che è normale che al termine del ciclo di cottura continui a girare per alcuni minuti, il difetto è da imputare al commutatore che, diversamente dal caso precedente, manda sempre corrente ai due fili che alimentano la ventola. In questo caso è da indagare la causa che lo determina. Potrebbe essere necessario sostituire il commutatore.

Ultima pubblicazione: 05/01/2022
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email

Icona regione.
Andrea da Milano giorno 13/06/2022
Buongiorno e tanti complimenti. I vostri tutorial sono davvero molto chiari. Mi trovo nella situazione di ventola tangenziale del forno da incasso che gira sempre. Anche quando tutte le manopole sono sulla posizione 0. In pratica per arrestare la ventola devo direttamente staccare la spina dalla presa 220V. Gentilmente avreste da suggerirmi qualcuna delle vostre illuminanti prove così da discriminare il guasto?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Andrea, non ho un video da mostrarti, ma smonta il forno partendo alla ventola tangenziale identifica i due fili che l’alimentano, li segui lungo tutto il loro percorso fino al commutatore e vedi dove si innestano, ecco in quel punto il contatto sarà chiuso e manda sempre corrente.
 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

 
supporto
Ho letto ed accetto la privacy policy
 
 
Articoli correlati:
 
Immagine rappresentativa articolo.
Per eseguire una riparazione del piano di cottura è necessario accedere al suo interno, dove risiedono i componenti che ne consento il funzionamento, così se c’è un guasto ad una candeletta, ad una termocoppia, una perdita, un difetto ad un manopola ed altro dobbiamo necessariamente aprirlo.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Si che si tratti di un forno a gas, di un forno elettrico statico, di un forno elettrico ventilato o di un forno elettrico multifunzione, tutti dispongono di una manopola o di pulsanti da dove impostare il tipo di cottura. Ad ognuna di esse corrispondono dei simboli e ad essi corrispondono specifiche modalità di cottura. In questo articolo delineeremo per tipologia di forno, quali sono in linea di massima i simboli cottura dei forni, che corrispondono anche ai simboli cucina, che possiamo trovare ed il significato della funzione associata ad ognuno di essi.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Abbiamo visto in un articolo precedente, come una o più manopole del piano di cottura possono essere responsabili della mancata generazione della scintilla sul piano di cottura o della cucina a libera installazione.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
L’acquisto viene oramai dettato, oltre che dalle caratteristiche tecniche e dalle esigenze estetiche, dalla classe energetica. Su ogni forno troviamo evidenziata la classe energetica (hanno raggiunto tutti la classe A), che diventa un dato significativo nella scelta tra i vari modelli presenti sul mercato, appiattendo però di fatto differenze importanti, che possono, se non conosciute, condizionare la nostra vita domestica nella gestione del nostro tempo e dei vari apparecchi elettrici.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
I piani cottura in vetroceramica possono essere dotati di diversi sistemi per generare calore, in questo articolo approfondiamo la tecnologia ad induzione.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Tutti i piani di cottura oramai sono dotati del piezoelettrico per l’accensione elettronica. Basterà pertanto premere la manopola della mandata del gas per sentire il ticchettio e vedere la scintilla in corrispondenza del fornello, che ne consente l’accensione.
 

Linea
lineaPrivacy PolicylineaCookie PolicylineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea