Icona accesso.
Spazio trasparente.
Home
Apri discussione
Discussioni attive
Discussioni recenti
Faq
Regole
 
 
  resa condizionatori (daikin) a basse temperature
Dona e sostieniCi.
 
     
 
 
     
 
 
     
 


Domanda inserita domenica 22 ottobre 2017 alle ore 15:16:14
Autore duta da cagliari (CA)

Sto valutando di prendere in affitto una casa in montagna (dove passerò tutto l'inverno) riscaldata con dei condizionatori daikin, split a muro e unità esterna (i classici condizionatori). Non sono stato a chiedere il modello, comunque sono di recente installazione. 

La casa è in montagna e gli inverni sono rigidi, con nevicate (talvolta anche copiose) e temperature piuttosto basse, con temperature massime che anche nelle giornate di sole in gennaio e febbraio sono di norma sotto i dieci gradi e minime sotto lo zero, minime che nei giorni più freddi possono scendere anche a -5 con massime in quei giorni intorno allo zero.

Volevo sapere come si comportano le pompe di calore di nuova generazione operando con temperature così rigide. Delle vecchie Mitsubishi che abbiamo in famiglia (di vecchia concezione, hanno oltre 20 anni), quando la temperatura scende sotto i 10 gradi non sono granché, mentre funzionano alla perfezione d'estate in modalità refrigerante.

Vorrei sapere un po' che resa hanno a temperature così basse anche perché, ammesso che funzionino decentemente, devo valutare anche l'impatto sulla bolletta elettrica.

Grazie in anticipo!

Membro dal 29/01/2017
 
 

 

Risposta inserita domenica 22 ottobre 2017 alle ore 17:17:35
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

I condizionatori di ultima generazione sono tutti inverter quindi i consumi, se la potenza è stata ben dimensionata rispetto all'ambiente, non sono eccessivi e comunque direi paragonabili ad altre forme di riscaldamneto.

Per quanto riguarda la resa in generale ti posso dire che per Daikin i limiti sono fissati ben oltre i -5°, arrivano anche fino a -15°C, a funzionare regolarmente o magari con un minimo di perdita di resa, ma vanno. Molto però dipende come detto dal corretto dimensionamento che deve tenere in considerazione il carico termico negativo, l'isolamento della casa e via dicendo.

Infine devo però dirti che per avere una certezza bisogna leggere i dati tecnici relativi a quei modelli specifici, non basta dire che sono recenti. La gamma di Daikin è molto ampia e sebbene in generale è come ti ho detto, ma non conoscendoli tutti e quindi tutte le schede tecniche, ti invito a sincerartene.

Membro dal 19/10/2010
 
 
 

 

Risposta inserita domenica 22 ottobre 2017 alle ore 19:24:21
duta da cagliari (CA)

si, mi rendo conto che il modello è molto importante, purtroppo non l'ho guardato... comunque i proprietari mi son sembrate persone in gamba quindi non credo mi abbiano detto una cosa errata. Inoltre i locali sono abbastanza piccoli e quindi dovrebbero scaldarsi senza troppi problemi. Comunque grazie, non sapevo che le moderne pompe di calore avessero temperature limite d'esercizio così basse con una perdita di resa trascurabile. La tecnologia da vent'anni a questa parte ha fatto grandi progressi.

In generale quindi secondo te i climatizzatori sono un buon sistema di riscaldamento anche per case situate in zone con clima rigido? Paragonabile come costi e comfort a sistemi più tradizionali come termosifoni con caldaia a gas, stufe a pellet ecc?

Membro dal 29/01/2017
 
 
 

 

Risposta inserita lunedì 23 ottobre 2017 alle ore 08:59:35
Amministratore da Elettro-domestici.com (ED)

I condizionatori sono in generale un ottimo sistema per riscaldare con dei consumi pari ad altri sistemi, è chiaro però che non tutti i modelli e non tutti i consumi sono uguali. Per quanto riguarda la resa è migliorata tantissimo rispetto ad anni fa, anche qui però bisogna dire che non tutti sono allo stesso livello, anzi rimangono in pochi quelli che rispecchiano tali caratteristiche, e i costi sono più alti. Ci sono modelli molto più performanti a temperatura basse, ma come ti dicevo precedentemente, i dati tecnici sono quelli da tenere in considerazione, il resto è generico.

Membro dal 19/10/2010
 
 
 

 

Risposta inserita domenica 29 ottobre 2017 alle ore 14:52:56
duta da cagliari (CA)

ok! grazie mille... si mi rendo conto io stesso che parlare senza avere il modello è molto generico... comunque il fatto che siano migliorati tantissimo è un'ottima cosa...

grazie mille per i tuoi consigli, sempre puntuali e precisi

Membro dal 29/01/2017
 
 
 
 
 
Sostienici.

 

 
 
 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea