Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Rivestimento tubi condizionatore consumato ecco come ripristinarlo

rivestimento tubi condizionatore consumato

Cosa trovi in questo articolo:

  1. Importanza tubi condizionatori;
  2. Manutenzione tubi climatizzatori;
  3. Isolamento tubazioni climatizzatore;
  4. Materiali per coibentazione tubi condizionatore;
  5. Come ripristinare guaina isolante per tubi condizionatore;
  6. Video ripristino guaina copri tubi esterni condizionatore;
  7. Domande poste dai consumatori;
  8. Commenti per chiedere informazioni.



Importanza dei tubi climatizzatore

L'installazione del condizionatore d'aria prevede l'unione dell'unità interna e dell'unità esterna tramite tubi per condizionamento. Si tratta di due tubi in rame di diametro differente, solitamente la tubatura è di ¼ e di 3/8 per gli split fino a 12000 btu. All'interno dei tubi per condizionatori passa il liquido refrigerante che consente all'impianto di erogare aria calda o fredda. Le tubazioni per condizionamento passando dallo split al motore esterno, sono coperte nel passaggio dall'interno all'esterno (trovandosi all'interno del muro) mentre sono libere all'esterno. Nello specifico ci riferiamo ai tubi per climatizzatori che escono dal muro e, a seconda dei casi, in base alla distanza tra motore e split, la parte scoperta può essere più o meno lunga. Si comprende facilmente che i tubi di rame per condizionatori sono di fondamentale importanza per il funzionamento dell'impianto, una loro rottura più o meno importante lo renderebbe inutilizzabile.

Manutenzione tubazione condizionatore

Tra le attività di controllo che bisogna eseguire per tenere in buono stato di funzionamento o, meglio dire, preservare la piena efficienza di un impianto di condizionamento, c’è quella di verificare la condizione dei tubi in rame per condizionatori, che collegano l’unita interna e quella esterna. I tubi per aria condizionata sono ricoperti da una guaina per condizionatori che possiede la proprietà di isolarli, evitando dispersioni di temperatura, che può influenzare il funzionamento o la resa dell’impianto, ed allo stesso tempo protegge i tubi da condizioni ambientali sfavorevoli. La guaina isolante per tubi esterni condizionatore difatti evita il contatto diretto dei tubi con l'esterno, dove potrebbero essere urtati o essendo esposti alle diverse condizioni atmosferiche, essere danneggiati da eventi avversi, ad esempio da forte grandine.

Isolamento guaina tubo condizionatore

Le tubazioni aria condizionata abbiamo visto essere ricoperte da una guaina protettiva e trovarsi per una questione tecnica di installazione, per una parte della loro estensione, all'esterno, spesso in posizioni dove sono completamente scoperte ed in ogni caso soggette alle variazioni climatiche di diversa natura: pioggia, sole, caldo, freddo e via dicendo. Tutte condizioni che nel corso del tempo tendono a farle deteriorare fino a sgretolarle completamente. Non è raro infatti notare impianti con la coibentazione tubi aria condizionata parzialmente o totalmente consumata, tale da rendere i tubi scoperti.

Ma cosa succede se l'isolamento tubi condizionatore è consumato? Immaginiamo il caso in cui i tubi siano tutti scoperti e non riparati, la caduta di oggetti o un evento atmosferico come una forte grandinata, anche se i tubi sono molto resistenti, potrebbe causarne la rottura, provocando la fuoriuscita del gas refrigerante. Anche l’azione di piogge acide può contribuire al loro deterioramento che può generare il formarsi di micro fori poi responsabili della perdita di gas refrigerante. Inoltre da un punto di vista delle prestazioni l'impianto può subire una perdita di resa. Si capisce, di conseguenza, quanto sia importante che i tubi si mantengano in buono stato e, nel caso in cui il deterioramento sia oramai sopraggiunto, si provveda alla loro sistemazione.

Materiali per isolare tubi condizionatore

Non abbiamo controllato per molto tempo l'impianto ed ora riscontriamo che i tubi coibentati per condizionatori sono completamente consumati, la guaina protettiva è quasi o completamente sparita. E' giunto il momento di rimpiazzare l'oramai usurato vecchio rivestimento dei tubi. Per rimpiazzare il vecchio rivestimento bisogna munirsi di alcuni materiali:

1) Guaina tubi climatizzatore;
2) Nastro coibentazione tubi;
3) Taglierino e fascette per il cablaggio.

La guaina isolante si può reperire in ferramenta o ancora meglio presso un negozio specializzato nella vendita di prodotti termo idraulici e per la climatizzazione. Per ogni mono split ci sono due tubi in rame per il passaggio del gas. Si tratta di un tubo di mandata ed uno di ritorno con diametro differente. Fino alla potenza di 3,5 kw ovvero di 12000 btu, normalmente, fatta eccezione per alcuni modelli, la  tubatura è di ¼ e di 3/8. In fase di acquisto del tubo isolante condizionatore bisogna tenere in considerazione questa misura o se non disponibile ci si può orientare verso una leggermente più grande in quanto avremo necessità di tagliarla, pertanto potrà essere rimossa la parte in eccesso. Per gli impianti più potenti la tubatura è più grande. In condizionatori da superiori a 18000 btu ed in alcuni anche di tale potenza i tubi sono da 3/8 ed ½.

Diametro tubi condizionatore

Pollici
mm
1/4
6,35
3/8
9,52
1/2
12,7
5/8
15,87
3/4
19,05

Per la scelta di tipo di nastro isolante per condizionatori abbiamo due opzioni ovvero il nastro adesivo americano telato o in alternativa del nastro alluminio per tubi condizionatore. Tra i due tipi di nastro, quello americano è indicato per i lavori da esterno in quanto è resistente all’acqua e soprattutto ad una temperatura compresa tra i -20°C e gli 85°C, quindi in grado di sopportare i cambiamenti climatici, anche se vi è da dire che non è specifico per l'uso nella climatizzazione, per la quale si usa comunemente quello in alluminio adesivo. Tale nastro è normalmente utilizzato in impianti di condizionamento o riscaldamento per eseguire giunzioni e sigillature. In linea generale deve essere applicato in presenza di una temperatura ambientale compresa tra i 10°C ed i 35°C mentre la sua resistenza è compresa tra una temperatura di -20°C a + 75°C. Per applicare entrambi i nastri è necessario togliere la carta facendo attenzione a non toccare la superficie adesiva.

Infine avremo bisogno di un taglierino o cutter, necessario per aprire il tubo isolante, delle fascette per il cablaggio.

Come ripristinare rivestimento tubi condizionatore consumato

Ora che abbiamo reperito il materiale necessario vediamo concretamente i passaggi per come coprire tubi esterni condizionatore. Per prima cosa lavoriamo in sicurezza, stacchiamo l'alimentazione elettrica! Una volta fatto procediamo rimuovendo, se ancora sono presenti, quelle parti di guaina in via di deterioramento. Per iniziare afferriamo la guaina rimasta con le mani e stringiamola leggermente, è molto probabile che l'isolamento sia talmente "cotto" che con la pressione esercitata ci si sgretoli nelle mani. Nell'eseguire tale operazione facciamo attenzione a non tirare il tubo per avvicinarlo o spostarlo, non dobbiamo eseguire delle forzature atte a cambiarne la sagomatura. In sostanza lavoriamo sulla guaina rimasta attaccata al tubo in rame ma no spostiamolo più del necessario e nel caso lo facciamo delicatamente.

Nel caso ci siano dei pezzi di guaina ancora in buone condizioni possiamo valutare di lasciarla. Se si tratta di piccoli pezzi invece è preferibile toglierla. Per farlo facciamo una incisione con il taglierino sulla sua parte esterna, tagliamo delicatamente in modo da farla aprire leggermente, poi continueremo con le mani, ma soprattutto non dobbiamo toccare il tubo in rame.

Considerato che non possiamo sganciare i tubi dal motore del condizionatore, si tratta di un intervento che deve eseguire un tecnico, ma che in questo caso non è necessario, e che il tubo non può essere infilato se non aperto prima, pratichiamo un taglio dritto per tutta la lunghezza del tubo isolato. Utilizziamo il taglierino che ci siamo procurati, oppure una lama, delle forbici o quello che è necessario al caso. Successivamente possiamo far calzare il tubo in rame al suo interno e portiamo i due lembi della guaina copri tubi condizionatore l'uno contro l'altro al fine di stabilire se c'è una parte di guaina che eccede. In tale caso tagliamo la parte in più. I due lembi della guaina, nel momento in cui il tubo in rame è al suo interno, devono attestarsi perfettamente quando si uniscono per avvolgerlo. Eliminata la parte eccedente della guina, iniziamo ad infilarla da una estremità sul tubo in rame e man mano stringiamola fissandola con il nastro, fino a coprire tutto il tubo.

Nel caso ci sono dei pezzi di tubo isolato vecchio in buono stato, possiamo lasciarlo e raccordare i due tubi unendoli con il nastro. Alle due estremità, se le condizioni lo consentono ed il tubo rimane un po’ più largo stringiamolo con delle fascette per il cablaggio, che possiamo impiegare anche per tenere vicini o comunque fissare i tubi in generale.

Video come isolare i tubi esterni del condizionatore

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Nando da Corigliano giorno 17/05/2022
Buongiorno, volevo portare la mia esperienza riguardo la copertura tubi esterni del condizionatore. Si erano scoperti completamente ed ho eseguito 2 anni fa il lavoro come da voi indicato, per chiudere la guaina ho usato il nastro in alluminio. A distanza di tutto questo tempo il lavoro resta impeccabile, come se lo avessi fatto ieri.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Nando, la copertura tubi esterni è molto importante, hai eseguito un buon lavoro.

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Normalmente un condizionatore viene utilizzato per raffreddare o riscaldare un ambiente rispettivamente nel periodo estivo ed in quello invernale. Oltre a tali modalità, lo ricordiamo, c’è anche quella relativa alla deumidificazione di cui abbiamo parlato in altri articoli.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Non appena arriva la stagione calda e lo stesso si fa insopportabile, nasce l’esigenza di acquistare un condizionatore portatile per rinfrescarsi.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Una forte convergenza, da parte di tutti i produttori di climatizzatori fissi, si è concretizzata nell’impiegare, nella loro produzione, la tecnologia inverter, che invece è poco impiegata nella costruzione di condizionatori portatili.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

I simboli telecomando condizionatore possono essere diversi a seconda delle funzioni specifiche e particolari del modello di condizionatore che stiamo utilizzando. Potremo trovarci davanti ad un telecomando climatizzatore con molti simboli, ognuno dei quali può dare comandi condizionatore specifici per delle condizioni ambientali da raggiungere o formare.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

In un precedente articolo ci eravamo già occupati dei passaggi che erano avvenuti nel tempo, tra i diversi gas del condizionatore, quindi del vecchissimo R 22, al passaggio al gas R407C, per poi arrivare in tempi non molto lontani al più performante e meno inquinante (in caso di dispersione), del gas R410A.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Ci siamo soffermati in altre occasioni sull’impiego della modalità di deumidificazione del condizionatore d’aria, che riesce ad asportare l’umidità presente in un ambiente. Abbiamo visto quali sono i limiti del suo utilizzo nel periodo invernale e sancito come essa possa essere impiegata favorevolmente nel periodo estivo.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea