I vari modelli e le caratteristiche tecniche per scegliere il condizionatore portatile Qlima più idoneo alle proprie esigenze.

Qlima è il nuovo marchio della Zibro, azienda abbastanza conosciuta nel settore degli elettrodomestici con le stufe a combustibile liquido, che per il raffrescamento estivo propone due linee di condizionatori portatili.

La prima composta dai modelli P 126 e P 129, mentre la seconda dal modello PH 233. Tutti utilizzano un telecomando con display lcd e sono dotati di timer di programmazione.

Ora analizziamo nel dettaglio i modelli:

P126

P 126 Qlima.

Strutturalmente ha la classica forma di parallelepipedo della larghezza di 43,5 cm, una profondità di 43 cm ed una altezza di 77 cm. I comandi sono posizionati nella parte superiore ed appena sotto c’è la griglia di ventilazione. Dotato di maniglie laterali per la presa, si sposta facilmente grazie alla presenza delle rotelle. Caratteristiche specifiche di questo modello sono: il sistema cooldown, estrae l’umidità dell’aria attraverso la condensazione, l’acqua viene raccolta all’interno ed utilizzata per raffreddare il condensatore e successivamente eliminata per via del tubo di scarico; un sistema di filtrazione a tre strati; un filtro 3M™ HAF, dotato di proprietà  elettrostatiche è in grado di catturare minuscole particelle come pollini, polveri, desquamazioni animali, che possono creare sintomi allergici. La potenza termica è di 2,6 Kw mentre la classe energetica è la A. Le funzioni sono quella della climatizzazione, deumidificazione e sola ventilazione.

P129

P 129 Qlima.

Ha la stessa forma del modello precedente ma si differenzia leggermente per le dimensioni che rimanendo uguali per la larghezza di 43,5 cm, si differenziano per la profondità che è di 42 cm e per l’altezza che è di 76 cm. Tutte le altri funzioni ripropongono quelle del modello P126, dal quale differisce per la potenza che è di 2,9 Kw, la classe è sempre A.

PH 233

P 129 Qlima.

Ha una dimensione di 44 cm di larghezza, di 39 cm di profondità e di 74,5 cm di altezza, può essere considerata quella più elegante, grazie ad un design arrotondato e alla colorazione silver. Il quadro comandi posizionato sul display frontalmente, mentre la ventilazione avviene dalla parte superiore. Questo modello ripropone alcune funzioni specifiche dei modelli precedenti quali: il sistema cooldown ed filtro 3M™ HAF. Si arricchisce ulteriormente delle funzioni: Sterionizer™ in grado di propagare ioni negativi e positivi, che neutralizzano virus, batteri, muffe e acari della polvere di casa; EVS, che grazie alla presenza di un secondo tubo, che si posizione sempre fuori, in questo caso c’è da considerare un ingombro maggiore, inserisce  ulteriore aria fresca, riuscendo ad abbassare più velocemente la temperatura e migliorando il rendimento del 35%. Le funzioni di base sono quelle del raffreddamento, ventilazione, deumidificazione e riscaldamento. La potenza termica è di 3,3 Kw a freddo e di 3,15 a caldo, con rispettive classi energetiche B e C.

Dati tecnici.

P. S.= potenza sonora massima espressa in dBa;
P. A. = portata d’aria espressa in metri cubi orari (m³/h);
Classe = classe di efficienza energetica;
E.E.R./C.O.P.. = coefficiente di efficienza energetica;
V. T. = volume di aria trattato espresso in (m³);
A.W. = assorbimento massimo watt;
P.T.- BTUh = potenza termica espressa in Kw ed in Btu/h;
Kwh/60 min = consumo espresso in kw per un’ora di funzionamento.
Gas = tipologia refrigerante utilizzato.
L/H= umidità asportata in sola deumidificazione in 1 ora e con una temperatura ambiente di 30°C ed una U. R. dell’80%.
n.d. = non dichiarato

Modello
P.S.
P.A.
Classe
E.E.R./C.O.P.
V.T.
A.W.
P.T.- BTUh
Kwh/60 min
Gas
L/H
P 126
52
275
A
2,6
65/90
n.d.
2,6-8870
1,01
R410A
1,25
P 129
54
300
A
2,7
70/95
n.d.
2,9-9890
1,076
R410A
1,45
PH 233
49
280/320
B/C
2,5/2,61
80/105
n.d.
3.3-11260/3,15-10747
1,32/1,20
R410A
1,67

Sito ufficiale Qlima.

Ultima pubblicazione: 11/03/2015
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email

 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

 
supporto
Ho letto ed accetto la privacy policy
 
 
Articoli correlati:
 
Immagine rappresentativa articolo.
Nella scelta di un climatizzatore d’aria, una delle domande che spesso ci si pone è quale sia la scelta migliore tra un climatizzatore on off ed uno con tecnologia inverter. Abbiamo già esposto in altri articoli la chiara ed indiscussa superiorità dei climatizzatori inverter, ed oggi vediamo per l’appunto l’affermarsi di tale tecnologia e la relativa scomparsa dei climatizzatori on off.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Una delle cause principali che impedisce al condizionatore di riscaldare è quella dovuta alla mancanza di gas oppure ad una sua perdita. Sono due condizioni che possono sembrare indicare la stessa cosa ma in realtà sono diverse.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Premesso che ogni condizionatore ha una sua potenza termica e per capirci meglio per tale potenza si intende quella che comunemente è identificata con i btu/h, va detto che nello scegliere un impianto si può commettere un errore grossolano in riferimento a detta potenza.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
L’1 gennaio del 2013 è entrata in vigore la normativa che impone l’obbligo di utilizzare una specifica energy label per i climatizzatori domestici fino ad una potenza di 12 Kw.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Se un climatizzatore non parte in inverno è un problema ma forse lo è molto di più quando avviene in estate. Contro il caldo torrido ed una elevata umidità, il condizionatore è un elettrodomestico al quale non si può rinunciare. Succede molto spesso che un elettrodomestico ed in questo caso un climatizzatore possa non funzionare, presentando delle anomalie o presunte tali, che ci fanno trovare nella condizione in cui, non sapendo cosa fare, ci rivolgiamo al rivenditore presso il quale l'abbiamo acquistato, oppure al nostro installatore di fiducia, o infine ad un tecnico specializzato.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Diversamente per quanto avviene in altri elettrodomestici, nei climatizzatori d’aria fissi e portatili la classe non si riferisci strettamente al consumo energetico dell’apparecchio ma alla sua efficienza.
 

Linea
lineaPrivacy PolicylineaCookie PolicylineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea