Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.
L’importanza della capacità del condensatore e della portata d’aria in un deumidificatore.
 
La scelta di un deumidificatore è subordinata ad un corretto dimensionamento, ovvero nell’identificare le caratteristiche della stanza in cui deve effettuare la deumidificazione. Ricordiamo che i valori da tenere in considerazione sono il volume, la percentuale di umidità e la temperatura dell’ambiente.

Il dimensionamento ci permette di identificare la potenza di cui abbiamo bisogno e conseguentemente il modello che ne è dotato. A questo punto ci troviamo a dover scegliere tra una serie di modelli che si distinguono per molte caratteristiche e funzioni speciali, che devono essere tenute in considerazione se corrispondono a quelle che sono le nostre esigenze specifiche.

Effettuata questa prima valutazione, vogliamo soffermarci su due elementi che sono molti importanti per la scelta e che molte volte non sono presi in considerazione, in quanto alcuni dati tecnici rimangono incompresi nella loro traduzione in termini di vantaggi pratici o vengono sottovalutati. Stiamo parlando del condensatore e della portata in metri cubi d’aria della ventola.

Il condensatore, è la componente in cui circola il gas refrigerante, sul quale si verifica lo scambio termico con l’aria dell’ambiente e la, conseguente, condensazione dell’acqua (umidità) in essa contenuta. Più il condensatore è efficiente è maggiore è la capacità di acqua che riesce a condensare. Potremmo immaginarlo come una spugna, che più è grande e più riesce ad assorbire, da una singola immersione, in un secchio pieno d’acqua.

La capacità del condensatore corrisponde ai litri d’acqua raccolti nell’arco delle 24 ore, mentre l’altro dato, quello dei metri cubi di aria trattata è indicato solitamente sulla scheda tecnica di ogni modello, anche se alcuni aziende non dichiarano il dato, ed equivale alla quantità di aria che riesce ad essere condotta sul condensatore.

A parità di capacità del condensatore, un deumidificatore con una maggiore capacità di trattamento dell’aria ha una resa superiore. Per intenderci e riproporre l’esempio della spugna e come se di due spugne uguali, una venisse immersa, in un dato tempo, due volte nel secchio, mentre la seconda, sempre nello stesso tempo, riuscisse ad essere immersa per tre volte. È chiaro che la seconda spugna (condensatore) sebbene abbia la stessa capacità della prima, riesce ad estrarre più acqua per effetto di una maggiore immersione (portata d’aria) nel secchio (ambiente).

Trovandoci invece in una condizione contraria, laddove la portata d’aria è molto bassa, uno stesso condensatore diminuisce addirittura la sua capacità di condensazione.

In conclusione, a parità di altre caratteristiche generali e comunque una volta identificati i modelli che meglio corrispondono alle esigenze di destinazione, la scelta è da farsi ricadere su quello che riesce a trattare una maggiore quantità di aria nello stesso tempo.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Effettuata una valutazione dell’ambiente che abbiamo necessità di deumidificare, dobbiamo concentrarci su quale apparecchio possa rispondere meglio, per ripristinare la giusta percentuale di umidità.
 
 
Spazio trasparente.


Abbiamo già visto nell’articolo “perdita di resa di un deumidificatore, i motivi per i quali un deumidificatore non riesce ad asportare la stessa quantità di umidità, da uno stesso ambiente, durante tutto l’anno.
 
 
Spazio trasparente.


La gamma di deumidificatori presente sul mercato è abbastanza ampia e varia. Ci sono molte differenze in termini di funzioni di cui dispongono, per le quali rimandiamo ad una loro attenta analisi, nel momento in cui si è scelto un modello.
 
 
Spazio trasparente.


Tutti i deumidificatori, avendo la capacità di asportare l’umidità presente in un determinato ambiente, se posizionati in una stanza, all’interno della quale stendiamo i panni bagnati, sono in grado di estrarre l’umidità ed asciugarli.
 
 
Spazio trasparente.


Come ben noto i deumidificatori sono dotati di due metodi per l’espulsione dell’acqua sottratta all’aria dell’ambiente in cui sono impiegati, il primo consiste nel recuperarla in un contenitore, che a seconda del modello può avere capacità differente, il secondo invece prevede l’evacuazione tramite un tubo in gomma che consente di scaricare continuamente l’acqua.
 
 
Spazio trasparente.


Ci sono dei marchi di deumidificatori notoriamente noti come De Longhi, Argo, Olimpia Splendid, Mitsubishi Electric, Ariston, Ariagel, Bimar, Zibro ed altri marchi meno noti, che presentano delle qualità eccellenti, come i deumidificatori della Trotec.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su