Spazio trasparente.
 
Quale è la sua funzione, come sostituire correttamente il blocco porta della lavatrice e dove trovarlo risparmiando.
 
Foto articolo.
Il blocco porta nella lavatrice ha la funzione di agganciare alla chiusura lo sportello e dopo aver impostato un ciclo di lavaggio e dato l’avvio, di bloccare il gancio del cricchetto dell’oblò, impedendone così l’apertura se non a fine ciclo di lavaggio o dopo aver spento la lavatrice ed essere trascorsi alcuni minuti.

Per una ragione o per un’altra può capitare che si rompa non adempiendo più alla sua funzione e quindi dobbiamo sostituirlo. Prima però di affrontare i passaggi per farlo, vediamo come ci rendiamo conto che non funziona bene. Si, perché oltre al caso in cui l’oblò non viene bloccato all’avvio del programma, ci si può trovare in presenza di un oblò serrato, ma di un mancato carico di acqua della lavatrice. In questo caso c’è una parte del blocco porta che funziona, ma non va quella relativa alla comunicazione verso scheda o al timer, dell’avvenuta chiusura e pertanto, da quest’ultimi non viene inviato il segnale di caricamento dell’acqua.

Il blocco porta rotto non fa funzionare la lavatrice, come abbiamo visto ci può essere un caso in cui è evidente che non funziona ed uno in cui ci dobbiamo arrivare per deduzione.

In entrambi i casi per sostituirlo bisogna procedere con il suo , quindi iniziamo con lo staccare la corrente, togliamo la spina. Apriamo l’oblò e con l’ausilio di un cacciavite, facciamo leva sul fermo in ferro o in plastica, che troviamo intorno alla guarnizione fissata al telaio in corrispondenza dell’oblò, lo facciamo dal lato del blocco porta, e lo facciamo solo parzialmente, quindi per estrarre la parte di guarnizione che ci consente di inserire la mano all’interno e afferrare il blocco porta. Non togliamo tutto il fermo della guarnizione e tutta la guarnizione, per evitare del lavoro in più nel risistemarla e che su alcuni modelli di lavatrice può risultare un po’ fastidioso.

A questo punto dobbiamo estrarre il blocco, che a seconda dei modelli può essere fissato dall’esterno con delle viti oppure può essere ad incastro, in questo dall’esterno noteremo due fori, all’interno dei quali ci sono dei blocchi di plastica, bisogna mandarli verso l’interno facendo pressione con una punta di cacciavite e nel contempo con l’altra mano afferrare il blocco spingendolo in avanti o tirandolo verso dietro, sempre in parallelo alla lamiera, per scoprire da quale lato è l’incastro fino a quando non si sgancia.

Ora tiriamolo fuori dallo spazio che abbiamo creato e già a vista in molti casi potremmo notare delle bruciature, oppure potrebbe anche essere integro esternamente, quindi dovremmo comunque procedere alla sostituzione.

Dopo aver assodato che è rotto, possiamo procedere con l’acquisto del pezzo di ricambio. Prima di smontarlo facciamogli una foto, in modo da essere certi dopo averlo smontato ed in fase di montaggio di quello nuovo, dove agganciare i fili. Questa operazione non è da trascurare, in quanto dei fili collegati in modo errato potrebbero danneggiare il ricambio nuovo ed in alcuni casi mandare corrente non dovuta alla scheda elettronica e danneggiarla.

Quindi rimontiamo secondo quanto detto sopra e risistemiamo la guarnizione e la molla che la regge. Se tutto è andato bene la lavatrice tornerà a funzionare correttamente.

Articolo aggiornato: venerdì 8 giugno 2018

articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
Le lavatrici dotate di display digitale, oltre ad indicare su di esso le varie opzioni abbinate al lavaggio che è in esecuzione, segnalano i codici di errore che si possono manifestare durante il ciclo di lavaggio.

Pubblicato:
lunedì 24 aprile 2017
 
 
Spazio trasparente.
Il processo di lavaggio di una lavatrice segue una serie di fasi che si susseguono e che possiamo riassumere, sintetizzando, nel caricamento dell’acqua, le diverse fasi di risciacquo, dove, a seconda del modello, ci possono essere differenti rotazioni del cestello e centrifughe intermedie, lo scarico dell’acqua e la centrifuga conclusiva, se non esclusa, che termina il processo.

Pubblicato:
giovedì 15 ottobre 2015
 
 
Spazio trasparente.
Originariamente la lavatrice aveva una misura vicina ad uno standard di 60 cm di profondità, nel corso del tempo, con il cambiare delle esigenze, degli spazi in casa e con la necessità di dover integrare in modo armonioso la lavatrice in un contesto d’arredo, si sono diffuse lavatrici con profondità ridotte, in questo caso parliamo di misure che vanno dai 40 cm fino ai 45 cm, e con una conformazione estetica molto gradevole.

Pubblicato:
mercoledì 30 maggio 2012
 
 
Spazio trasparente.
Abbiamo già visto in un articolo precedente le misure che ha una lavatrice da incasso e come procedere alla sua installazione all’interno del mobile della cucina. Esse nascono essenzialmente per essere inserite in quegli spazi a vista, dove non si vuole che si veda e pertanto coperta da uno sportello.

Pubblicato:
giovedì 4 ottobre 2018
 
 
Spazio trasparente.
La nuova linea di lavatrici Indesit Prime con Smart Tecnology si evolve sia nella forma che nella sostanza, propone infatti oltre ad una estetica molto bella (design Giugiaro), la Smart Tecnology che riduce i consumi garantendo ad ogni carico prestazioni eccellenti.

Pubblicato:
martedì 1 marzo 2011
 
 
Spazio trasparente.
È da alcuni mesi sul mercato la nuova linea di lavatrici di Hotpoint Ariston, che apporta al modello precedente importanti innovazioni tecniche e una rivisitazione dell’estetica.

Pubblicato:
domenica 2 ottobre 2011
 
 
Spazio trasparente.
Le anomalie di funzionamento delle lavatrici Hotpoint Ariston, vengono indicate sul display con delle sigle, dei codici, che iniziano nella maggior parte dei casi con la lettere F, seguita da un numero. Ad ognuno di questi codici corrisponde una anomalia, che indica qual è la causa o le cause che l’hanno originata.

Pubblicato:
mercoledì 21 maggio 2014
 
 
Spazio trasparente.
Rispetto ai modelli di qualche anno fa, la lavatrice con carica dall’alto ha visto il cassetto del detersivo spostarsi dal suo collocamento nel mobile, all’inserimento nello sportello della lavatrice.

Pubblicato:
lunedì 4 giugno 2012
 
 
Spazio trasparente.
Capita alcune volte, che dopo aver effettuato un carico in lavatrice ed avviato un programma, di vederlo iniziare e dopo essere usciti da casa, al rientro, quando oramai il ciclo dovrebbe essere già terminato da parecchio tempo, accorgersi che in realtà gli indumenti stanno ancora girando all’interno del cestello o sono fermi, ma il lavaggio non e comunque terminato.

Pubblicato:
sabato 22 settembre 2018
 
 
Spazio trasparente.
La rottura dell’elettrodomestico, purtroppo è un evento che presto o tardi si verifica nel corso del suo utilizzo nel tempo. Certo ci sono anche molti casi in cui i guasti si verificano quando è stato sfruttato abbondantemente e non è economicamente conveniente eseguire una riparazione.

Pubblicato:
martedì 3 gennaio 2017
 
 
commenti:
Icona regione.
Graziella da Saltrio giorno 08/06/2018
Buongiorno, in merito al problema della lavatrice Ariston Hotpoint WML 90, che le avevo segnalato in quanto non si apriva l' oblò dopo aver terminato il lavaggio, purtroppo oggi finito il ciclo non si apre più, ho staccato la corrente e riattaccato e se altre volte facendo queste operazioni si apriva adesso l'oblò non si apre. Le chiedo gentilmente cosa fare per aprirlo. Grazie per la sua gentilezza.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Graziella, se rimuovi lo zoccolo dovrebbe esserci sulla destra una linguetta, solitamente di colore giallo, che tirandola verso l’esterno sgancia l’oblò. Se non dovesse esserci la linguetta allora dovrai togliere il top e in corrispondenza del blocco porta ci dovrebbe essere una linguetta di apertura manuale. Mi raccomando in quest’ultimo caso stacca la corrente e ricorda di svuotare l’acqua prima di aprirla, qualora sia piena. Poi dovrai sostituire il blocco porta, come indicato nell’articolo di cui leggi.
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su