Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Vediamo come vanno utilizzate le pastiglie ed analisi del sempre più presente tasto Tabs nella lavastoviglie.

Quando viene effettuato un ciclo di lavaggio, nella lavastoviglie, chiaramente deve essere inserito del detersivo specifico, per rendere l’azione di pulizia efficace. Il detersivo si inserisce in un apposito contenitore posizionato nella parte interna dello sportello. Nella maggior parte dei casi lo si trova nel lato sinistro in alto, il contenitore è chiuso con uno sportello, che si apre, a seconda del modello premendo una linguetta o esercitando una leggere forza verso l'esterno.

Una volta inserito il detersivo, possiamo chiudere il contenitore, così da impedire la fuoriuscita del liquido all’interno della vasca nel momento in cui lo sportello viene chiuso. A questo punto il liquido rimane al suo interno, per essere rilasciato durante il ciclo di lavaggio, solo nel momento in cui è necessario. Questa circostanza viene attivata con un impulso inviato da un componente che si trova sulla scheda elettronica dalla lavastoviglie, l'elettrodosatore si apre consentendo al detersivo di fuoriuscire ed esercitare la sua azione.

All’interno di questo contenitore, al posto del detersivo liquido per lavastoviglie, possiamo inserire una pastiglia, in pratica una piccola tavoletta, che dispone delle dimensioni specifiche allo scopo, quindi per alloggiarsi nel vano contenitore. Al suo interno oltre al detersivo ci sono altre sostanze specifiche per la buona riuscita del lavaggio.

La produzione di, sempre più, vari tipi di pastiglie concentrate, 3 in 1, 4 in 1 e 5 in 1, ha spinto molte aziende ad inserire nella loro gamma di lavastoviglie, modelli con un sistema atto a gestire al meglio l’utilizzo delle pastiglie. Difatti su molti modelli di lavastoviglie, cosa che prima non accadeva, troviamo un tasto aggiuntivo o una funzione automatica, identificata con la sigla TABS o ALL IN 1.

Le pastiglie, nella loro composizione di base sono caratterizzate dalla presenza di tre componenti: il sale (ha il compito di decalcificare l’acqua di lavaggio), il brillantante (agevola la fase di asciugatura eliminando o diminuendo gli aloni) ed il detersivo. In altre invece possiamo riscontrare la presenza di altre sostanze, sempre mirate ad esercitare un'azione migliorativa del ciclo di lavaggio o a preservare la componentistica dell'apparato meccanico del lavaggio.

Nelle lavastoviglie in cui è presente il tasto TABS, questo ha la funzione di abolire il prelievo di sale e brillantante dai serbatoi della lavastoviglie, dove la funzione non è presente avviene un doppio consumo.

Utilizzando le pastiglie concentrate si può evitare di mettere negli appositi contenitori il sale ed il brillantante, e non tenere in considerazione pertanto le spie che indicano la loro assenza. La funzione TABS garantisce anche il preservarsi del circuito sale e brillantante. Se si utilizzano detersivi in pastiglia bisogna tenere in considerazione che a seconda del produttore, possono avere una conformazione diversa e pertanto avere un processo di scioglimento con una tempistica variabile. Per evitare quindi che a fine lavaggio il detersivo non si sia sciolto completamente, andando così ad influenzare la qualità del pulito delle stoviglie è consigliabile impostare dei cicli di lavaggio più lunghi.

Le lavastoviglie con la funzione TABS, naturalmente possono lavare anche in maniera tradizionale.

Nel caso di utilizzo continuo della funzione TABS, il passaggio al sistema tradizionale non è immediato, nel senso che saranno necessari alcuni cicli di lavaggio prima che il sistema di decalcificazione dell’acqua torni a funzionare regolarmente.

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Maurizio da Cagliari giorno 07/09/2015
Ho una lavastoviglie REX ed ho notato spesso che a fine lavaggio mi ritrovo la pastiglia fuoriuscita dal comparto ma intatta dentro la lavastoviglie, in genere uso sempre un lavaggio rapido di 30 minuti.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Maurizio, con i lavaggi brevi le pastiglie possono non sciogliersi in quanto non hanno il tempo necessario a che ciò avvenga. Altra causa potrebbe essere un non adeguato riscaldamento dell’acqua. Ancora un accumulo di detersivo non sciolto dai lavaggi precedenti. Fai un lavaggio intensivo a vuoto, così da eliminare eventuali residui di detersivo, poi prova ad effettuare un lavaggio non di trenta minuti, preferibilmente intensivo, con stoviglie sporche e detersivo, così si può verificare se lo scioglimento avviene correttamente.
Icona regione.
Argeo da Vinovo giorno 18/04/2015
Buongiorno, ho una lavastoviglie ad incasso NARDI, ha sempre funzionato benissimo, ma gli ultimi 4 lavaggi lo sportellino del detersivo o pastiglia non si è aperto quando ho utilizzato le pastiglie, dato che utilizzo solo le pastiglie, non so cosa succederebbe con il solo detersivo. Da che cosa può dipendere il problema? Per ovviare al difetto ad un certo momento del lavaggio, spesso faccio il 1/2 carico, metto la pastiglia al fondo della vasca.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Argeo, il difetto può essere di natura meccanica, la molla o comunque l’ingranaggio, che fa scattare l’apertura si è rotto, oppure di natura elettronica, quindi o la scheda non manda l’impulso o il contenitore non è alimentato. Nel frattempo e se decidi di non sistemarlo puoi mettere la pastiglia nel contenitore delle posate.
Icona regione.
Rossella da Cava de' Tirreni giorno 29/03/2012
Devo acquistare una lavastoviglie per la casa al mare e in quanto tale non utilizzerò spesso durante l'anno. Mi hanno detto che potrebbe creare problemi di rottura fatemi sapere se tutto ciò e vero e come potrei risolvere.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Ciao Rossella, c’è un modo di dire sui guasti che si possono verificare sugli elettrodomestici che menziona a tal proposito: l’uso, il non uso ed il cattivo uso. In buona sostanza voglio dirti che un prodotto non utilizzato per un periodo di tempo lungo potrebbe danneggiarsi, proprio come uno utilizzato normalmente, ma questa è una regola generica e non per forza se metti la lavastoviglie al mare si deve rompere, è una sciocchezza, si può verificare ma non è assolutamente una regola. Personalmente a casa al mare ho una lavatrice ed un frigorifero che vengono utilizzati solo per un mese e ci sono da 8 anni e non hanno dato nessun problema. Ti consiglio di acquistare un prodotto con caratteristiche base, con elettronica semplificata, e nel momento in cui non la usi più, staccarla dalla corrente, togliere tutta l’acqua che c’è all’interno, staccando il tubo di scarico ed abbassandolo a livello del pavimento, pulirla per bene e lasciare lo sportello socchiuso.
Icona regione.
Elvira da Noto giorno 21/11/2011
Nel tabs dove si trova il brillantante ? nella pallina rossa?
 
Icona elettro-domestici.com
 
La funzione del brillantante è quella di agevolare la fase di asciugatura delle stoviglie evitando, facendo scivolare l’acqua presente sui coperti, di lasciare aloni. Le pastiglie tabs sul mercato sono diverse e la pallina è a volte rossa ed a volte blu. Ad ogni modo il brillantante è la pallina al centro della pastiglia. Durante il lavaggio prima vengono impiegati sciogliendosi tutti gli altri componenti che sono intorno e solo alla fina la pallina del brillantante.

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

L’Air Break solitamente posizionato sul lato sinistro, vista frontale, della lavastoviglie, in alcuni modelli è possibile trovarlo anche sotto il top, assolve a più funzioni fondamentali per il corretto funzionamento della macchina.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Avvertire una scossa di elettricità, nel momento in cui si viene a contatto con la lavatrice o la lavastoviglie, è un avvenimento poco piacevole, che ci indica che siamo in presenza di una anomalia. La scossa è avvertita solitamente nel momento in cui, soprattutto in presenza di mani bagnate, si urta il mobile o magari quando dopo aver aperto l’oblò della lavatrice, tocchiamo gli indumenti bagnati.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Per ottenere dei buoni risultati di lavaggio con la lavastoviglie oltre ad inserire il detersivo è necessario utilizzare il brillantante, che viene inserito in uno specifico scomparto accanto a quello del detersivo. In questo scomparto deve inserirsi solo ed esclusivamente il brillantante che ha delle specifiche “detergenti” che consentono all’acqua presente sulle stoviglie di scivolare e non lasciare aloni al termine dell’asciugatura.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Tralasciando tutte le differenze tecniche e di programmazione che possono essere determinanti per scegliere una lavastoviglie piuttosto che un’altra, vediamo di capire quale è più performante riferendoci ai dati che per normativa devono essere esposti sul prodotto.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Il comportamento della lavastoviglie è uguale a prescindere dal ciclo di lavaggio impostato. Dopo aver dato l’avvio, sembra funzionare correttamente, si chiude lo sportello, segue l’entrata in funzione della pompa di scarico per eliminare l’acqua residua nella vasca e successivamente inizia il caricamento dell’acqua.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Un’anomalia abbastanza diffusa nella lavastoviglie è quella relativa al processo di asciugatura, che a seconda dei casi può presentarsi con una scarsa qualità ed in altri con una assoluta assenza, con relative stoviglie bagnate al termine del lavaggio.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea