Quando è perché bisogna sostituire il tubo del gas della stufa.

La stufa a gas non necessita di particolare manutenzione, è un prodotto molto funzionale che risponde molto bene alle necessità di riscaldamento di un ambiente domestico. È tuttavia di fondamentale importanze per garantire la sicurezza, controllare il tubo del gas ed in modo particolare effettuarne la sostituzione entro i termini di scadenza dello stesso.

Potrebbe sembrare starno ma il tubo del gas ha una scadenza, che per legge viene stampata sulla sua superficie. Prima di vedere come sostituirlo un piccolo consiglio in fase di acquisto di una stufa nuova, ovvero proprio quello di controllare la scadenza del tubo, si perché potrebbe capitare di acquistare una stufa ferma in magazzino magari dall’anno precedente o ancora prima, e quindi trovarsi un tubo prossimo alla scadenza.

Detto questo, andiamo a vedere cosa c’è scritto sul tubo di gas della nostra stufa, e se la data è già superata rechiamoci presso una ferramenta ed acquistiamo un tubo nuovo, anche in questo caso il tubo deve indicare la scadenza e deve essere a norma di legge quindi riportare la marcatura UNI 7140.

Chiudiamo la stufa se è accesa, serrando il rubinetto della bombola. Estraiamo la bombola fuori dalla stufa e posiamola sul pavimento. Con una chiave a forchetta numero 17, che è specifica per la bombola, svitiamo il dado del regolatore di pressione che è innestato sulla filettatura della bombola. A questo punto con l’ausilio di un cacciavite, svitiamo la vite che stringe la fascetta che blocca il tubo del gas al regolatore. Estraiamo il tubo esercitando forza verso l’esterno. Una volta estratto mettiamo da parte la fascetta ed il regolatore.

Procediamo allo stesso modo svitando la vite della fascetta che blocca il tubo all’innesto del rubinetto della stufa e procediamo allo stesso modo, estraendo il tubo. Mettiamo da parte la fascetta.

A questo punto procediamo in modo inverso, pertanto infiliamo il tubo nell’innesto del rubinetto, se ci sono difficoltà ad inserirlo, possiamo utilizzare una soluzione saponosa per farlo scivolare o se ne siamo sprovvisti un po’ di saliva. Una volta innestato, infiliamo e facciamo scorrere dall’altro lato la fascetta fino a posizionarla sull’innesto, avvitiamola fino in fondo e stretta, onde evitare perdite di gas.

Ora dall’altro lato, infiliamo per prima cosa la fascetta, mandiamola un po’ dietro in modo che non ci dia fastidio durante l’operazione di innesto del tubo al regolatore, una volta inserito, stringiamo la vite per bloccare bene la fascetta.

Ora non ci resta che avvitare il dato del regolatore alla bombola, ricordiamo che deve essere inserita la guarnizione per evitare delle perdite di gas. Avvitiamo il dado, che nelle stufe avvita al contrario rispetto alle normali filettature.

Non ci resta che aprire il rubinetto del gas e come precauzione verificare eventuali perdite di gas dai punti di raccordo. Questo possiamo farlo utilizzando una soluzione saponosa o un cerca fughe, entrambi da spruzzare sui punti anzidetti. Se è tutto ok, non ci sarà nessuna reazione, altrimenti vedremo comparire delle bolle e pertanto dovremo procedere serrando meglio n quel punto.

Ultima pubblicazione: 31/01/2019
 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email

 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

 
supporto
Ho letto ed accetto la privacy policy
 
 
Articoli correlati:
 
Stufa blue flame a metano: caratteristiche e cosa sapere!
Stufa blue flame senza canna fumaria come è fatta, come funziona, come si installa e sistemi di sicurezza. Quanto gas consumano (conti in euro) e prezzi.
 
 
Stufe a gas metano senza canna fumaria: cosa devi sapere!
Stufe a gas metano senza canna fumaria come sono fatte, come funzionano, come si installano, quanto sono sicure. Quanto gas consumano (conti in euro) e prezzi.
 
 
Come rifare cartella tubo alluminio stufa a gas
Rottura tubo gas in alluminio che porta il gas alla piastra della stufa a gas.
 
 
Stufa a gas ventilata o termoventilata: la scelta giusta!
Stufa a gas ventilata o termoventilata: il funzionamento, le prestazioni, la potenza termica, quanto riscalda, i prezzi ed i modelli attualmente in commercio.
 
 
Stufa a gas fa la scintilla ma non si accende.
Attraverso la spiegazione del meccanismo che consente l’accensione della stufa viene spiegato come ripristinare l’avvio della fiamma.
 
 
Come sostituire piastra stufa a gas infrarossi
I passaggi necessari per sostituire il pannello ceramico della stufa a gas usurato.
 

Linea
lineaPrivacy PolicylineaCookie PolicylineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea