Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Piezoelettrico della stufa a gas non funzionante, come sostituire il meccanismo dell’accensione.

Come abbiamo già letto nell’articolo sulla stufa a gas che non emette la scintilla di accensione, ci possiamo trovare in presenza di una stufa nella quale non funziona il piezoelettrico. In alcuni casi è semplicemente staccato il filo conduttore della carica elettrica, mentre in altri è proprio il meccanismo dal quale scaturisce la scarica elettrica a non essere funzionante.

Ci accorgiamo che non funziona in quanto nel girare la manopola non sentiamo lo scatto o lo sentiamo non deciso, flebile. All’interno del congegno ci sono dei sistemi di molle, e comunque delle componenti meccanici che sono soggetti a rotture.

Il meccanismo interessato si trova sotto la manopola di accensione e per accedervi è necessario, estrarre la manopola afferrandola saldamente con le mani o se particolarmente resistente con una pinza, e tirare verso l’esterno fino ad estrarla.

In questo articolo ci soffermeremo per l’appunto su questa problematica ed in modo particolare facendo riferimento a come risolverla in una stufa a gas De Longhi, modello IH.

Sotto la manopola noteremo una sorta di fermo avvitato e che fissa il rubinetto del gas, bisogna svitarla per liberarlo. Successivamente bisogna estrarre la parte in plastica che protegge il tutto. Dalla parte sottostante ci sono dei fermi in plastica che basta premere per liberarla dall’incastro.

Una volta liberato il rubinetto ed avendo lo spazio necessario per poter lavorare, troveremo incastrato sull’asticella del rubinetto, il meccanismo del piezoelettrico, è in plastica ed ha la forma di una lumaca. Per estrarlo è necessario, prima con l’ausilio di una pinza per anelli estrarre quello che lo blocca e successivamente ruotarlo leggermente in modo tale che esca fuori dall’incastro e si possa estrarre. Lo lasciamo penzolare liberandolo all’interno della stufa.

Sarà ora necessario con l’ausilio di un cacciavite svitare le viti che fissano il pannello in lamiera alla stufa in modo da poter vedere e lavorare lungo il percorso del filo dell’accensione.

Seguendo il tragitto del filo, fino all’innesto sulla candeletta in ceramica, quindi in prossimità e sotto le piastre, lo tiriamo verso il basso per estrarlo, basterà una semplice pressione.

Liberiamolo dalle fascette stringicavo, che lo fissano lungo il tragitto e lo estraiamo. Non ci resta ora che recarci presso un rivenditore per acquistare il pezzo di ricambio e rimontarlo sulla stufa per renderla nuovamente funzionante.

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Antonio da Bari giorno 14/04/2021
Salve. Possiedo una stufa a gas acquistata anni fa con accensione con una sola manopola e che mi da molti problemi ad accenderla. Vorrei modificarla con un pulsante piezoelettrico e manopola come quelle recenti. Di cosa ho bisogno per modificarla con la piastra a 2 fori uno per la manopola ed uno per il pulsante piezoelettrico. Va venduto un kit. Quanto costa e dove poterlo acquistare. E se posso fare io questa modifica. Grazie e complimenti per i suoi video molto interessanti.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Antonio, è un tipo di lavoro che non rientra nei consueti, pertanto non c’è un kit apposito o posto dove acquistarlo. Certamente si può fare ma è necessario girare per ricambisti o sul web alla ricerca di ciò che si può adattare per farlo.

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Ogni anno al termine della stagione estiva quando il caldo inizia a cedere passo alla giornate più fresche che sono l'anticipo delle giornate fredde, si inizia a pensare a come riscaldarsi in inverno! Andare ai tropici potrebbe essere una buona soluzione, ma se non è possibile uno dei riscaldamenti che spesso viene preso in considerazione è la stufa a gas termoventilata. Ti starai chiedendo se è valida? Beh ora lo vedremo!
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Un difetto che in alcuni casi possiamo riscontrare in una stufa a gas è quello relativo alla mancata accensione, ovvero nel tentativo di accenderla continuiamo a fare uscire del gas, vediamo comparire la scintilla del piezoelettrico, ma la fiamma pilota non si accende.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

I modelli di stufa a gas commercializzati sono di due tipi, quelle con pannello ad infrarossi e quelle catalitiche. Per scoprire i dettagli sulle caratteristiche, sistemi di sicurezza ed altro leggere l’articolo “stufe a gas”.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

La stufa a gas infrarossi produce calore tramite il pannello in ceramica che è posto nella parte frontale della stufa. Composto da tre mattoncini, identificati anche con il termine infrarossi, che sono assemblati in unico corpo, per l’appunto la piastra, nel corso del tempo possono perdere di resa.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Abbiamo trattato negli articoli specifici le caratteristiche della stufa a metano senza canna fumaria, ovvero quella con i mattoncini ad infrarossi e quella con la fiamma blu. Ora ci soffermeremo su un confronto tra le due in modo da poter avere un quadro completo delle differenze e capire quale scegliere in base all’ambiente di destinazione.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

La stufa a gas nel modello ad infrarossi presenta tre piastre o meglio dire mattoncini in ceramica che si possono accendere singolarmente o in combinazione. Il primo ad accendersi è sempre quello centrale, conseguentemente all’accensione della fiamma pilota.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea