Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.
Quando è consigliabile acquistare un condizionatore a gas R410 A nei confronti di uno a gas R 32.
 
In un precedente articolo ci eravamo già occupati dei passaggi che erano avvenuti nel tempo, tra i diversi gas del condizionatore, quindi del vecchissimo R 22, al passaggio al gas R407C, per poi arrivare in tempi non molto lontani al più performante e meno inquinante (in caso di dispersione), del gas R410A.

Senza stare nuovamente ad analizzare la composizione di ognuno di loro, per chi volesse può andare a leggere l’articolo che lo spiega, abbiamo visto che dal gas R410A, si sta passando, ed a partire dal 2025, non sarà più impiegato nei condizionatori, al gas R 32.

Allo stato attuale molte aziende leader di mercato ad anche non leader, commercializzano modelli funzionanti a gas R 32, ma allo stesso tempo la presenza di impianti a gas R410A è molto presente, pertanto nei negozi fisici e sui siti di vendita on line, troviamo entrambi i prodotti, che certamente possono avere dei prezzi di vendita differenti.

Tralasciando le prestazioni, che possono variare tra i diversi modelli, potremmo identificare due prodotti con gas differenti che possono soddisfare la nostra esigenza di raffrescamento e di riscaldamento, pertanto può certamente sorgere il dubbio su quale sia meglio acquistare.

I condizionatore a gas R410A, sono composti al 50% di gas R 32 e per il 50% di gas R 125 A, mentre quelli a gas R 32, la composizione del gas è di solo gas R 32, un gas che rispetta le normative di legge in quanto ad emissioni di GWP.

Sostanzialmente a partire dal 2025 i condizionatori a gas R410A, non saranno più commerciabili, ciò non significa che chi ne è in possesso non può più utilizzarli e nel caso ripararli, ma esclusivamente che non possono essere venduti.

Riteniamo in base a tutto questo che un condizionatore a gas R410A, possa essere ancora acquistato in tutta tranquillità, ed anzi in alcuni casi potrebbe essere conveniente in termini economici fare tale acquisto, che con il trascorre del tempo e l’avvicinarsi alla data della loro messa fuori mercato, dovrebbe vedere il prezzo scendere di parecchio.

L’acquisto in definitiva non deve essere bandito a prescindere, ma valutato certamente in base al prezzo, che rispetto ad un equivalente modello a gas R 32, deve essere inferiore.

Riteniamo anche che il vantaggio economico debba essere sostanzioso, in quanto un impianto a gas R410A, può anche incorrere in delle manutenzioni o meglio a delle perdite di gas, ricordiamo che se l’installazione è eseguita a regola d’arte, la perdita è molto improbabile, ed in questo caso la sua composizione di due differenti gas ognuno per il 50%, rende un rabbocco complesso è più oneroso in quanto non si può stabilire quanto se ne sia perso dell’uno o dell’altro.

In definitiva un condizionatore a gas R410A si può acquistare tranquillamente ed anzi può essere conveniente, in questo periodo di transizione, ma ci deve essere un buon vantaggio economico. Per una differenza di poco presso è meglio acquistare un modello con il gas R 32.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Tra le differenti tematiche riguardanti l’installazione e l’impiego di un condizionatore d’aria, c’è un argomento: praticare il vuoto all’impianto, sul quale ci si interroga della reale necessità di effettuarlo in tutte le circostanze.
 
 
Spazio trasparente.


Nella scelta di un climatizzatore d’aria, una delle domande che spesso ci si pone è quale sia la scelta migliore tra un climatizzatore on off ed uno con tecnologia inverter. Abbiamo già esposto in altri articoli la chiara ed indiscussa superiorità dei climatizzatori inverter, ed oggi vediamo per l’appunto l’affermarsi di tale tecnologia e la relativa scomparsa dei climatizzatori on off.
 
 
Spazio trasparente.


Premesso che ogni condizionatore ha una sua potenza termica e per capirci meglio per tale potenza si intende quella che comunemente è identificata con i btu/h, va detto che nello scegliere un impianto si può commettere un errore grossolano in riferimento a detta potenza.
 
 
Spazio trasparente.


L’1 gennaio del 2013 è entrata in vigore la normativa che impone l’obbligo di utilizzare una specifica energy label per i climatizzatori domestici fino ad una potenza di 12 Kw.
 
 
Spazio trasparente.


Succede molto spesso che un elettrodomestico ed in questo caso un climatizzatore presenti delle anomalie di funzionamento, o presunte tali, trovandoci nella condizione in cui non sapendo cosa fare ci rivolgiamo al negoziante o al tecnico.
 
 
Spazio trasparente.


Diversamente per quanto avviene in altri elettrodomestici, nei climatizzatori d’aria fissi e portatili la classe non si riferisci strettamente al consumo energetico dell’apparecchio ma alla sua efficienza.
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su