Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Quale sono i componenti responsabili dell’errore F1.

La lavastoviglie non avvia il lavaggio o si ferma nel durante emettendo dei bip mentre sul display compare il codice di errore F1.

Il codice di errore che può interessare le lavastoviglie a marchio Whirlpool, ovviamente non tutti i modelli, in quanto su alcuni al codice potrebbe essere attribuito una descrizione diversa, indica, in modo molto generale, un problema di temperatura dell’acqua.

Nello specifico stabilisce che la temperatura è fuori dall’intervallo dei valori normali, ovvero al di sotto dei -3° C o al di sopra di 85° C. Nel primo caso la causa è un abbassamento della temperatura nell’ambiente, pertanto per avviare un ciclo di lavaggio sarà necessario versare acqua calda all’interno del pozzetto. Il secondo si può verificare se la macchina è alimentata da una fonte di acqua calda esterna.

In assenza di queste due condizioni, l’errore viene ricondotto ad un componente che nel suo malfunzionamento è responsabile del guasto.

Nel normale processo di riscaldamento, la scheda elettronica manda corrente alla resistenza elettrica, che si riscalda facendo aumentare la temperatura dell’acqua, che viene rilevata normalmente, in molti modelli, da una sonda, chiamata NTC, che anche nelle indicazioni tecniche dell’errore è ritenuta responsabile del codice di errore F1.

In sostanza la sonda può non rilevare affatto la temperatura o stararsi rilevando dei valori non congruenti e fuori range, provocando l’errore. Allo stesso tempo la sonda potrebbe essere funzionante, ma esserci qualche problema nella comunicazione con la scheda, in questo caso il difetto va ricercato nei cablaggi, ovvero nei fili e nei connettori di collegamento da e per la scheda elettronica. Anche quest’ultima potrebbe essere responsabile del difetto.

La sonda NTC, si trova nel pozzetto, pertanto per accedervi è necessario, dopo aver staccato l’alimentazione, coricare la lavastoviglie su un fianco ed accedere alla parte sottostante, svitando le viti che fissano la vaschetta di raccolta dell’acqua sul fondo. Il pozzetto che si trova al centro, dal lato interno corrisponde alla cavità nel quale si inserisce il filtro. La sonda se funzionante restituisce approssimativamente un valore introno ai 50 kΩ. Per misurarla è necessario utilizzare un tester da posizionare sulla scala degli Ohm più bassa 200.

La sostituzione di questo pezzo pertanto, se i cablaggi, i connettori e la scheda sono funzionanti, risolve il difetto.

Può tuttavia capitare, che accedendo alla componentistica della lavastoviglie, quindi al pozzetto, ricercando la sonda NTC, non riusciamo a trovarla. Lo abbiamo detto in precedenza, che è presente in molti modelli, quindi non in tutti. In alcuni difatti il suo compito viene assolto da un sensore chiamato Owi.

Lo troviamo sempre posizionato all’interno del pozzetto, dall’esterno verso l’interno. Ci possiamo rendere conto della sua presenza anche senza smontare la vaschetta di fondo. Aprendo lo sportello e togliendo il filtro, se guardiamo bene con attenzione nel pozzetto vedremo sporgere su un lato il sensore.

Purtroppo in caso di malfunzionamento non abbiamo la possibilità di testarlo, ma deve essere esclusivamente sostituito. Per farlo, dobbiamo prima staccare il connettore e successivamente ruotarlo in senso antiorario facendogli compiere una mezza rotazione, che consente ai fermi ad incastro, di uscire dal punto di fissaggio e poterlo estrarre. Possiamo anche cercare di ruotarlo afferrandolo dall’interno, potrebbe estrarsi facilmente, anche se capita che sia ben incastrato e quindi sarà necessario agire con l’impiego di qualche utensile.

Potrebbe essere necessario sganciare la resistenza in quanto posizionato molto vicino da impedirne l’estrazione. Nell’inserimento del nuovo, facendo molto attenzione a non toccarlo sul davanti, nei punti dove presenti delle estensioni, dove ci sono i sensori, lo inseriamo facendo attenzione a far combaciare gli incastri obbligati all’interno del vano del pozzetto.

Per consentire un’entrata più agevole mettiamo un po’ di soluzione saponosa lungo la guarnizione, questo consentirà di farlo scendere bene nel suo alloggio e ruotarlo in senso orario fino a raggiungere il punto di fine corso.


 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

I modelli di lavastoviglie della Smeg, sia essa a libera installazione che da incasso, durante il corso del tempo possono dare origine a dei difetti di funzionamento, a dei guasti di componenti, insomma a delle problematiche che vengono segnalate attraverso un avviso specifico.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Come abbiamo già visto nelle fasi consequenziali del ciclo di lavaggio di una lavastoviglie, la prima azione che compie è quella della comunicazione di chiusura dello sportello. Difatti se lo sportello rimane o viene aperto durante il lavaggio, il ciclo si arresta immediatamente.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Per poter ottenere un buon risultato di lavaggio delle stoviglie, è necessario che il detersivo, sia che usiamo quello in polvere o la pastiglia, venga rilasciato all’interno della vasca della lavastoviglie durante la fase del lavaggio.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Nei modelli di lavastoviglie a marchio Hotpoint le cui iniziali del modello iniziano con la sigla alfabetica LFF, possiamo avere due tipi di interfaccia diversa: con il display digitale o senza. In entrambi i casi gli errori appartenenti a questa linea sono quelli la cui sigla inizia per AL e nello specifico vanno da AL01 ad AL13.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Se la lavastoviglie inserita nella cucina componibile deve essere sostituita o se non la si possiede affatto, si può avere chiaramente la necessità di acquistarla. Per inserire una lavastoviglie nella cucina componibile, ci sono diverse opzioni, se non si ha nessuna informazione in merito possiamo trovarci davanti a delle proposte fatte dal rivenditore che possono spiazzarci. La lavastoviglie che possiamo inserire nel mobile, come dicevamo prima, può avere delle connotazioni strutturali differenti, che è bene conoscere per avere le idee più chiare.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

L’utilizzo della lavastoviglie molte volte viene effettuato in modo non attento, nel senso che si caricano le stoviglie all’interno, si imposta un lavaggio e si avvia il programma. In tanti casi si impostano dei cicli lunghi e temperature alte in modo tale di essere sicuri di ottenere un buon risultato finale, però tutto a scapito di sprechi di tempo, energia e non sempre con un risultato ideale.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea