Quanto consuma un forno elettrico in base alla classe ma occhio anche ai watt!

di Antonello Careri - pubblicato il 11/09/2023
Dovendo acquistare o sostituire un forno, prima di farlo si cerca di comprendere quanto consuma un forno elettrico tra i tanti che ci si trova davanti. Molto spesso si va alla ricerca di un forno elettrico da incasso classe energetica a+++, certo si vuole sempre il meglio, per poi scoprire che al massimo si può trovare una classe a++ o, per un prezzo più abbordabile un forno classe a+. Ma oltre alla classe c'è un altro dato da tenere in considerazione: l'assorbimento in watt! Questo può fare la differenza per la tenuta del contatore, perché? Continua a leggere per scoprire tutti i dettagli.
quanto consuma un-forno elettrico
Tempo di lettura: 6 minuti
Cosa trovi in questo articolo

Consumo forno elettrico in base alla classe

Quanto consuma un fornetto elettrico

Occhio a quanti watt consuma un forno

Forno elettrico consumo watt e potenza contatore

Domande poste dai consumatori

Commenti per chiedere informazioni


Consumo forno elettrico in base alla classe

Il consumo di un forno elettrico varia in base alla sua classe di efficienza energetica, alle sue dimensioni e alla frequenza con cui viene utilizzato. Le classi di efficienza energetica dei forni elettrici sono etichettate con lettere, dalla A+++ (più efficiente) alla D (meno efficiente). Tralasciando quante volte viene utilizzato ma, soffermandoci sul consumo del singolo utilizzo, iniziamo col dire che il forno classe a+++ non si trova, da ricerche effettuate la classe migliore che si riesce a trovare è la a++, tuttavia i prezzi aumentano di parecchio. Al momento il miglior compromesso tra classe ed il prezzo è il forno classe a+.

Scendendo più nello specifico, essendo lo scopo di questo articolo, quello di stabilire il consumo delle classi, utilizzeremo una tabella per riportare i dati concreti del consumo e con essi i litri di capienza (in modo da paragonare forni e classi di pari tipo). Il consumo del forno elettrico viene verrà indicato sia nella modalità forno statico che ventilato, facendo riferimento a quattro marchi: Electrolux, Whirlpool, Bosch e Miele.

Tabella consumi forno elettrico Electrolux

Dati consumo di elettricità forno
Classe Litri kWh statico kWh ventilato
A+++ - - -
A++ 70 1,09 0,52
A+ 85 1,19 0,74
A+ 70 1,09 0,68
A+ 72 0,93 0,69
A 72 0,93 0,81
A 68 0,89 0,80
A 58 0,89 0,75
B - - -
C - - -
D - - -

Tabella consumi forno elettrico Bosch

Dati consumo di elettricità forno
Classe Litri kWh statico kWh ventilato
A+++ - - -
A++ - - -
A+ 85 0,74 1,11
A+ 71 0,87 0,69
A+ 47 0,73 0,61
A 71 0,90 0,74
A 71 0,99 0,81
A 71 0,97 0,81
B - - -
C - - -
D - - -

Tabella consumi forno elettrico  Whirlpool

Dati consumo di elettricità forno
Classe Litri kWh statico kWh ventilato
A+++ - - -
A++ - - -
A+ 73 0,90 0,69
A+ 73 0,91 0,70
A 71 0,81 0,90
A 73 0,91 0,82
A 100 0,91 1,05
B - - -
C - - -
D - - -

Tabella consumi forno elettrico Miele
Dati consumo di elettricità forno
Classe Litri kWh statico kWh ventilato
A+++ - - -
A++ 49 0,85 0,46
A+ 76 1,05 0,71
A - - -
B - - -
C - - -
D - - -

Ora che abbiamo sviluppato le tabelle possiamo stabilire con precisione quanto consuma un forno elettrico da incasso, fermo restando che ci sitiamo riferendo a solo una parte dei dati dei consumi e che comunque questi sono abbastanza rappresentativi di tutti i forni. Ovviamente è opportuno verificare, al fine del dato preciso, il consumo di ogni specifico forno consultando la sua targhetta energetica.

Forno da incasso standard classe a++
Modalità statica: 1,09 kWh
Modalità ventilata: 0,69 kWh

Forno da incasso classe a+
Modalità statica: da 0,73 kWh a 1,09 kWh
Modalità ventilata: da 0,68 kWh a 0,71 kWh

Forno da incasso classe a
Modalità statica: da 0,81 kWh a 0,93 kWh
Modalità ventilata: da 0,81 kWh a 0,90 kWh

Questi dati dimostrano come la classe di efficienza energetica influenzi il consumo energetico di un forno. I forni classe a++ sono i più efficienti in termini di consumo energetico, sicuramente in modalità ventilata, mentre i forni della classe a+ mostrano una variazione nei consumi, ma sono comunque efficienti, così come i forni classe a, sebbene abbiano dei consumi più alti rispetto alle classi superiori, non si discostano in modo eccessivo. In generale, se si desidera risparmiare energia, un forno di classe a++ in modalità ventilata è la scelta migliore, mentre i forni di classe a+ possono essere una buona opzione se vuoi un buon equilibrio tra efficienza energetica e costo, ma la scelta della classe a infin dei conti, considerando che può essere acquistata ad un prezzo più conveniente è da valutare senza nessun tipo di limitazione.

Nelle tabelle sono consultabili altri dati di consumo ed in modo particolare il consumo dei forni classe a++ della Miele che è molto più basso rispetto a quello di Electrolux, dai quali tuttavia si differenziano per una capienza inferiore. Si tratta di forni da 49 litri.

Ora vediamo, facendo riferimento ai dati del consumo in kWh, quanto consuma un forno elettrico in termini costo in euro. Per calcolare il costo in euro, utilizzeremo un costo medio dell'energia elettrica di 0,20 euro per kWh.

Quanto consuma un forno elettrico
Tipo di Forno Classe Energetica Modalità di Cottura Costo in Euro
Standard A++ A++ Statica 0,218 euro
Standard A++ A++ Ventilata 0,138 euro
Standard A+ A+ Statica da 0,146 euro a 0,218 euro
Standard A+ A+ Ventilata da 0,136 euro a 0,142 euro
Standard A A Statica da 0,162 euro a 0,186 euro
Standard A A Ventilata da 0,162 euro a 0,18 euro

Quanto consuma un fornetto elettrico

In questa sezione, esploreremo il consumo energetico dei fornetti elettrici che non sono dotati da regolamentazione europea di una energy label. In assenza di questa etichetta, il calcolo del consumo si basa sulla potenza elettrica assorbita in watt. Utilizzeremo una tabella informativa per illustrare la potenza del forno elettrico il consumo energetico stimato di fornetti elettrici di diverse capacità. È importante tenere presente che i dati riportati sono indicativi e possono variare in base al modello specifico del prodotto scelto. Tuttavia, questa tabella offre una panoramica utile per comprendere il consumo energetico approssimativo dei fornetti elettrici in base alla loro capacità e al wattaggio tipico.

Consumo forni elettrici in base ai watt
Capacità (Litri) Wattaggio Tipico Costo per Ora (a 0,20 €/kWh)
10 Circa 800-1000W Da 0,16 € a 0,20 €
12 Circa 900-1100W Da 0,18 € a 0,22 €
14 Circa 1000-1200W Da 0,20 € a 0,24 €
15 Circa 1000-1300W Da 0,20 € a 0,26 €
16 Circa 1100-1400W Da 0,22 € a 0,28 €
18 Circa 1200-1600W Da 0,24 € a 0,32 €
20 Circa 1300-1800W Da 0,26 € a 0,36 €
21 Circa 1400-1900W Da 0,28 € a 0,38 €
22 Circa 1500-2000W Da 0,30 € a 0,40 €
30 Circa 1600-2200W Da 0,32 € a 0,44 €
35 Circa 1700-2300W Da 0,34 € a 0,46 €
40 Circa 1800-2400W Da 0,36 € a 0,48 €
45 Circa 1800-2400W Da 0,36 € a 0,48 €
50 Circa 2000-2400W Da 0,40 € a 0,48 €

Occhio a quanti watt consuma un forno

Ora che abbiamo stabilito quello che può essere il consumo del forno elettrico e osservando che la scelta viene sostanzialmente fatta basandosi sulla classe, vogliamo porre una attenzione particolare all'assorbimento forno elettrico. Esso  è da tenere assolutamente in considerazione per stabilire se il carico elettrico del forno aggiunto agli altri carichi elettrici di altri apparecchi in funzione è compatibile con quella che è la disponibilità della potenza del contatore.

Per chiarire la nostra affermazione, vogliamo illustrare dei casi specifici.

1 caso di potenza forno elettrico

Abbiamo condotto un'analisi comparativa tra due noti marchi di forni, entrambi con caratteristiche simili e dotati di ventilazione forzata. Abbiamo esaminato le etichette energetiche dei due forni: uno con una capacità di 58 litri e l'altro di 56 litri. Entrambi sono classificati con un consumo energetico di classe A. In particolare, il primo forno ha un consumo di 0,99 kWh in modalità statica e 0,79 kWh in modalità ventilata, mentre il secondo forno ha un consumo di 0,79 kWh in modalità statica e 0,78 kWh in modalità ventilata.

Finora, sembra che le prestazioni siano simili, e il leggero aumento del consumo energetico del primo forno viene compensato dalla sua maggiore capacità di due litri nella cavità del forno. Ma andando avanti nell’analisi, leggeno i dettagli della scheda tecnica, riscontriamo una netta e sostanziale differenza nell’assorbimento elettrico: 2800 watt nel primo e 1875 watt nel secondo. Una differenza di circa 1000 watt, che tradotta in termini pratici, può condizionare, come dicevamo prima, notevolmente le nostre abitudini domestiche.

2 caso di potenza forno elettrico

In questo secondo caso abbiamo preso a riferimento un forno Electrolux (KODDP76W), uno Bosch (HSG636ES1) ed uno Miele (H 2265-1 B), non abbiamo trovato le indicazioni del forno Whirlpool.

Si tratta di tre forni con un consumo in classe a+, pertanto un consumo complessivo finale che può essere considerato uguale, ma leggendo i dati della scheda tecnica, soffermandosi sul carico di collegamento forno, ovvero l'assorbimento watt massimo, il primo assorbe 2990 watt, il secondo 3600 watt mentre il terzo 3000 watt. Da questo confronto si può evincere una differenza di 610 watt tra quello a minore e maggiore assorbimento. Precisiamo che l'assorbimento massimo del forno è riferito a quello che si verifica nel momento in viene utilizzato al massimo delle sue potenzialità e che in condizioni diverse l'assorbimento è più basso.

Il dato della potenza watt massimo oltre a poterlo trovare indicato sulle schede tecniche disponibili sul sito dei singoli produttori, è stampigliato sulla targhetta dei dati tecnici applicata sul forno.

forno potenza

Forno elettrico consumo watt e potenza contatore

Il contatore in una abitazione domestica ha nella maggior parte dei casi una potenza di 3 KW con una tolleranza nel fornire potenza fino ad un massimo di 3,3 KW. Ciò significa che in ogni casa ci sono a disposizione un massimo di 3300 watt da distribuire tra i vari apparecchi domestici a corrente. Considerando ancora che mediamente ci sono degli elettrodomestici che rimangono sempre accesi: frigorifero e congelatore, e che apparecchi come tv e computer si accendono con una certa frequenza, ed ancora che altri apparecchi, a seconda delle esigenze, possono impegnare altra energia elettrica, la scelta di qualsiasi apparecchio, ed in questo caso del forno deve essere incentrata considerando il valore dell’assorbimento elettrico.

L’utilizzo di un forno con un basso assorbimento di corrente ci permetterà di utilizzare contemporaneamente ad esso altri apparecchi non condizionando le nostre abitudini domestiche. Giusto per fare un esempio, basti pensare alla condizione in cui in casa abbiamo frigorifero e congelatore acceso, approssimativamente 400 watt entrambi, ed in aggiunta il forno da 2800 watt, se venisse impiegato al massimo della potenza, saremo al limite per poter accendere la televisione ed altro.

tags: consumi

Condividi su Facebook Condividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhatsAppCondividi tramite email


Simbolo regione della città di Modena
Sergio da Modena
Chiedevo un parere in merito ad un cambio forno ad incasso nello specifico trattasi di un lg WSED7667M a vapore un a++ in statico consuma 0.83kw/h e0.51 in ventilato. La mia domanda è la seguente: in virtù della potenza nominale di 3500w e di questi parametri, con un contatore da 3kw, ho il rischio che salti subito? Chiedo scusa per la domanda magari banale ma per me che non me ne intendo, mi eviterebbe eventualmente un acquisto costoso col rischio che salti la valvola.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Si tratta della potenza massima che il forno può assorbire, se funziona al massimo delle sue prestazioni. Tradotto significa che ci sono delle cotture che arrivano a tale assorbimento e come descritto anche nell’articolo, se non hai un contatore che può fornire tale potenza, la corrente salta. Considera poi che ci sono altri apparecchi collegati.
Simbolo regione della città di Oristano
Silvano da Oristano
Buongiorno sono in un campeggio. Il forno della mia cucina una DeLonghi mod SGW854N quando lo accendo dopo qualche minuto fa saltare la corrente. Il grill invece tiene perfettamente. Devo staccare e riattaccare più volte la corrente fino a raggiungere la temperatura desiderata poi tiene. La colonnina fornisce 1200 watt. Sono troppo pochi? Per questo salta la corrente?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Silvano, esattamente 1200 watt sono pochi per reggere tutte le resistenze. Quando metti solo il grill l’assorbimento è di una sola resistenza e quindi regge.
Simbolo regione della città di Rovellasca
Lina da Rovellasca
Tra forno Bosch HBA534BBO ed Electrolux EOD5H40X cosa mi consigliate?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Lina, devo dire che sono due marchi entrambi eccellenti. Tralasciando i programmi e le funzioni che devi valutare in base alle tue necessità e soffermandoci sul watt assorbiti, che è il tema di questo articolo, puoi vedere che il forno Electrolux al massimo è 2980 watt, mentre quello Bosch è 3400 watt. Questo dato ci dice quanto potenza assorbe dal contatore, che di norma è di 3300 watt, il che significa che solo il forno potrebbe far saltare la corrente. Ovviamente quello è l’assorbimento massimo che non si avrà con tutte le cotture, ma è un dato da considerare.
Simbolo regione della città di Roma
Alessandro da Roma
Salve, vorrei chiedere una informazione. Sto per acquistare un forno a incasso e la potenza del contatore è di Kw 3. Possiedo un frigo LG in classe A+++ con assorbimento annuo di 160 Kw. Ho individuato alcuni forni della Electrolux il cui assorbimento varia tra 2460/2780Watt. Infine ho preso nota di un forno della Samsung NV75K5541BS con assorbimento totale di 1600 Watt. Con mia sorpresa ho visto che ci sono in vendita altri modelli, sempre della Samsung, con questo assorbimento. Potreste darmi informazioni circa la funzionalità, ovvero se raggiungono le temperatura di cottura, senza creare problemi?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Alessandro, considera che hai a disposizione 3000 watt dal contatore e che in caso di picco possono aumentare fino a 3300. Usando il forno abbinato al frigorifero, che non assorbe tanto, il contatore regge. Può essere un po’ al limite ma regge. Con i Samsung sei invece abbondantemente sotto l’impiego della disponibilità massima. Vanno bene.
Simbolo regione della città di Sassari
Adriana da Sassari
Ho acquistato una cucina componibile con elettrodomestici, mi hanno detto che erano classe A, invece una volta portata a casa all’interno dei libretti non esisteva nessuna classe. Esamino su internet e il frigo e classe C, e il forno ha una potenza di 2300 watt ma non so che classe è: un Indesit FM 10 RK potete aiutarmi a sapere la classe energetica? Sono riandata al negozio e mi hanno detto che mi cambiano il frigo, ma continuano ad insistere che il forno è in classe A, come mi devo comportare?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Intanto in esposizione ogni forno per legge deve essere corredato della relativa energy label, che ne indica la classe. Se era imballato, ma ne dubito, all’interno della documentazione il produttore inserisce l’etichetta energetica, che ne attesta la classe ed altri dati, se era imballato e non l’hai trovato è strano, se non era imballato, penso male, ma immagino che l’abbiano tolta di proposito. Il forno non è a catalogo attuale Indesit, e non ve n’è traccia on line. Per non rimanere nel dubbio scrivi ad Indesit, spiegando il problema, ti invieranno la classe esatta. Ricorda di inserire nel modulo il modello esatto che trovi stampigliato sulla targhetta, posizionata sul telaio all’interno del forno che funge da battente per lo sportello. Indica il modello ed il codice S/N.
Simbolo regione della città di Piacenza
Saverina da Piacenza
Significa che il forno da 2800 watt è più potente di quello da 1875 watt e che raggiunge la temperatura massima più facile? Vorrei chiedere un consiglio tra 2 forni Bosch: HBG73B550J e HBA63B251.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Saverina, sicuramente ma soprattutto ha un assorbimento pari quasi alla potenza resa da un contatore da 3 Kw, quindi un altro elettrodomestico insieme non riesce a rimanere attaccato. Tra i due forni, sono entrambi eccellenti, cambia la linea estetica e il modello HBG73B550J ha 8 funzioni, è più completo. Qui devi valutare tu se le funzioni che ha, che paghi, ti servono e sfrutti.
Simbolo regione della città di Rieti
Fernando da Rieti
Chiedo l'invio della marca e modello del forno ad incasso che assorbe 1850 Watt.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Fernando, mi dispiace ma non ricordo a quale modello si riferisce l’articolo.
Simbolo regione della città di Brindisi
Gabriele da Brindisi
Ho dei problemi con un forno Ariston nuovo, quindi in garanzia, il problema è che le pietanze si cuociono da sopra e rimangono crude da sotto, questo vale per la pizza, come per la torta al formaggio. Da tre mesi combatto con l'assistenza che mi ha subito cambiato il termostato con risultato pari a zero, richiamato il tecnico a assicurato che aveva un incontro con l'azienda per la soluzione del mio problema ricevo risposta telefonica dopo 15 giorni, che il problema si risolve sostituendo la resistenza della base con una di Wattaggio superiore, ma scusate mi vengono due dubbi:1° se il termostato funziona bene stacca sempre alla stessa temperatura e quindi con una resistenza più potente dovrebbe solo arrivare a temperatura più in fretta, secondo ho pagato una cifra più alta per il forno perché era una classe A questo parametro non viene falsato?. Per completezza di informazioni ho fatto quello che il tecnico doveva fare cioè prendere con un termometro la temperatura nel forno nelle varie fasi e il risultato è stato che mancano 30/35 gradi di temperatura nell'interno del forno rispetto a quello che dice l'indice del termostato, cioè se imposto a 180° il termostato scatta e spegne quando ancora dentro ci sono 150 ° idem al massimo 250° si spegne a 215/220° un po’ pochino mi sembra no? Spero in un vostro parere professionale è disinteressato non come Ariston. Grazie resto in attesa e ringrazio anticipatamente.
 
Icona elettro-domestici.com
 
A me pare che il problema sia il termostato e non la resistenza elettrica, che se non riscaldasse il forno non arriverebbe a nessuna temperatura. Per scrupolo accendi il forno con la sola resistenza inferiore e verifica se emana calore. Detto questo, il cambio della resistenza ci può stare, sempre che non alteri le condizioni del forno, e considerato che una resistenza più forte incide anche sui consumi, si viene a creare un difetto di conformità, ovvero il forno decade dai presupposti per i quali era stato scelto ed acquisto, un consumo più basso. La differenza può essere anche minima, ma comunque sussisterebbe. La scelta sta a te, nel senso che puoi accettare questa riparazione o dire che non la vuoi in questi termini, e se loro non risolvono per come si deve avresti diritto alla sostituzione del forno. Mi raccomando sempre di farti rilasciare le ricevute dell’intervento sulle quali devi farti indicare il difetto dichiarato e la soluzione adottata per risolverlo.
Simbolo regione della città di Brindisi
La resistenza della base funziona perfettamente ed emana calore ma a detta del tecnico non è sufficientemente potente o comunque meno potente di quella superiore e quindi si crea il problema, testuali parole. NB. il tipo di intervento è stato deciso dopo una convention tra l'azienda e i tecnici di zona. Martedì ho appuntamento per l'intervento tecnico riferirò sviluppi, a presto e grazie di tutto.

Articoli in argomento

Il forno non si accende, controllo e sostituzione termostato di sicurezza
Come capire quando la causa della mancata accensione del forno dipende dal termostato di sicurezza

Come pulire il vetro del forno incrostato e sporco di grasso
Se non sai come pulire il vetro del forno dalla parte interna segui le indicazioni di come smontare lo sportello e poi il vetro

Diffusione e vantaggi della tecnologia del vapore impiegata nel settore degli elettrodomestici
Come si è diffuso l'uso del vapore, come viene utilizzato oggi negli elettrodomestici ed i vantaggi che ha apportato

Come sostituire il termostato del forno che non funziona correttamente
Cosa fare quando il forno elettrico brucia i cibi

Cosa fare in caso di ventola del forno rumorosa
Perché la ventola del forno è rumorosa e come risolvere il problema

Come effettuare la trasformazione del gas del forno, cambio ugelli
Dove sono posizionati e quanti sono gli ugelli del forno

Linea
lineaPrivacy PolicylineaCookie Policy lineapreferenzelinea chi siamo lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea