Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Come sono cambiati i consumi energetici del frigorifero con il miglioramento della tecnologia vediamo la differenza tra un classe A, A+, A++ ed A+++.

È passato parecchio tempo da quando i frigoriferi erano degli apparecchi dal consumo energetico medio, con la corsa e la necessità  al risparmio le aziende hanno fatto dei passi da giganti in pochissimo tempo riuscendo a produrre dei frigoriferi a basso assorbimento e consumo energetico.

Da subito con dei frigoriferi di classe A, e man mano andando a migliorare degli aspetti tecnici, come l’isolamento o l’utilizzo di motori di alta efficienza, con frigoriferi di classe A+, A++, A+++.

La differenza di consumo tra un frigorifero ed un altro è deducibile dalla targhetta energetica posta su di esso, ma in questo articoli vogliamo analizzare e confrontare il consumo giornaliero tra la classe A, A+ , A++ ed A+++.

Alcune volte non si ha un dato preciso per capire quale sia la reale differenza di consumo energetico, e viene solo indicato che la classe A+, consuma il 20% in meno rispetto alla classe A, la classe A++ ha un risparmio del 40% mentre la classe A+++ del 50% sempre confrontata alla classe A.

Traducendo questi dati un po’ generici in dati effettivi, identifichiamo la classe A con un consumo giornaliero di 0,96 KWh, la A+ con un assorbimento di 0,81 KWh, la classe A++ di 0,64 KWh mentre la classe A+++ di 0,50 KWh.

Detto questo vogliamo fare un rapido calcolo per consentire un’identificazione netta del consumo, quantificato in denaro, e poter avere un’idea più chiara di quale prodotto acquistare, tenendo in considerazione il costo di acquisto del frigorifero, che aumenta in base al migliorare della classe energetica, così da poter calcolare l’eventuale tempo necessario per ammortizzare il maggior costo sostenuto per l’acquisto.

Considerando, in modo approssimativo, che un Kw di energia elettrica costa approssimativamente intorno ai 0,25 €, andiamo a sviluppare il nostro calcolo di consumo annuo del frigorifero.

Partiamo dalla classe A fino ad arrivare alla classe A+++ ed abbiamo rispettivamente il seguente sviluppo:

Classe A: 0,96 x 365 = 350,4 Kwh annui x 0,25 centesimi = 87,6 € all'anno;
Classe A+: 0,81 x 365 = 295.65 Kwh annui 0,25 centesimi = 73,92 € all'anno;
Classe A++: 0,64 x 365 = 233,6 Kwh annui 0,25 centesimi = 58,4 € all'anno;
Classe A+++: 0,50 x 365 = 182,5 Kwh annui 0,25 centesimi = 45,63 € all'anno;

Partendo dalla condizione che non ci sono sul mercato frigoriferi in classe più scarsa della A, il nostro acquisto può solo protendere verso un prodotto rispetto a quest’ultimo più performante e farci ottenere dei  risparmi di soldi spesi in energia elettrica.

Con una classe A+ risparmiamo in un anno 13,68 euro, con una classe A++ la cifra sale a 29,20 euro fino ad arrivare ad un risparmio annuale di euro 41,97 con una classe A+++. Il confronto tra le altre diverse classi è facilmente deducibile.

Con questi dati possiamo tranquillamente dedurre in quanto tempo riusciamo ad ammortizzare la spesa sostenuta in più per un prodotto di classe energetica più performante. Considerando che la vita media di un elettrodomestico va dai 7 ai 10 anni, sviluppiamo il conteggio sull'ipotetica durata del frigorifero di 7 anni, sempre facendo riferimento e confronto alla classe A, rispettivamente con la classe A+ otteniamo un risparmio di 95,76 euro, di 204,00 euro con la A++ e di 293,79 euro con la A+++.

 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 
Commenti recenti
Icona regione.
Stefania da La Spezia giorno 11/09/2013
Buongiorno, ho un Samsung no frost con display e con temperatura su 7 che credo sia la più alta. Sia l'acqua che gli altri alimenti sono freddissimi da spaccare i denti, come mai?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Stefania, 7 è la temperatura più alta se il frigorifero ha l’impostazione dei gradi nella cella frigorifero, se invece il numero 7 è sulla rotella è la più fredda. Nel primo caso richiedi l’intervento del tecnico, nel secondo portala sulla posizione 2 o 3.
Icona regione.
Claudio da Roccalumera giorno 02/02/2013
Salve sto per comprare un frigo da incasso, con l'aggravante che sono due pezzi separati con due motori ovviamente separati, allora qui diciamo avendo due motori sono costretto a prendere almeno A+? Prendendo una A+ avrei un risparmio annuale di € 27.28 essendo due motori? Considerando quindi che per 7 anni di durata del frigo risparmio € 190.96, bisognerebbe sapere la differenza di un A+ contro una sola A. GRAZIE.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Claudio, il calcolo proposto è orientativamente valido per i frigoriferi combinati ed i doppia porta, ma anche in questi casi non tutti i consumi dei frigoriferi sono uguali. Nel tuo caso parliamo di frigorifero e congelatore separati e monoporta, il cui consumo può essere diverso. Se il tuo obbiettivo è quello di capire realmente il consumo in un anno, devi fare una cosa molto semplice, sul prodotto, o se non l’hanno messo in evidenza guarda nei documenti all’interno, ci deve essere l’energy label, lì è espressamente indicato il numero di Kwh consumati in un anno, e quindi può fare un calcolo preciso. In alternativa, potremmo risalire tramite modello e marca alla scheda tecnica del produttore per trovare questi dati. Nel caso manda i modelli che vediamo, ciao.
Icona regione.
Franco da Treviso giorno 16/08/2012
Domanda per chiarirmi il concetto...
considerato che i consumi sono espressi in kwh (immagino sia kilowatt ora?) non dovremmo moltiplicare 0.96 x 24 (ore) (così da avere un giorno) prima di moltiplicare per 365? grazie.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Ciao Franco, ottima osservazione….0,96 kwh è riferito al consumo giornaliero, nel senso che nell’arco di 24 ore il frigorifero ha quel consumo. Kwh è un’unità di misura che indica il consumo di un apparecchio elettrico.
Ora, se prendiamo una lampadina da 100 watt, questa in un’ora consuma 0,1 kwh, e conseguentemente per 24 ore il consumo è di 2,4 kwh. In un frigorifero diversamente dalla lampadina l’assorbimento non è continuo per 24 ore, al raggiungimento della temperatura impostata, l’assorbimento si azzera, quindi rispetto al suo assorbimento in watt, il dato del consumo espresso in kwh non ha un rapporto alla pari ma è dettato da una serie di variabili, che ci riconducono a 0,96 kwh nelle 24 ore.

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Il motore di un frigorifero può certamente fare la differenza in termini di prestazioni, in base alla tecnologia che è stata utilizzata per la sua costruzione. Al momento tra i più rinomati c’è il motore digital inverter ed il compressore lineare dei due maggiori produttori di elettrodomestici coreani, la Samsung e la Lg.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

La temperatura di raffreddamento del frigorifero può essere regolata tramite un selettore che può essere manuale o elettronico. Una volta impostata la temperatura sarà poi compito del termostato mantenerla costante dando l’impulso al motore ed avviare il sistema di raffreddamento.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Questo articolo nasce da una riflessione, suscitata da un commento di Bruno fatto sull’articolo “Condensatore integrato nel mobile del frigorifero e laterali caldi” in merito allo spazio da lasciare tra il frigorifero ed i mobili circostanti.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

È passato parecchio tempo da quando i frigoriferi erano degli apparecchi dal consumo energetico medio, con la corsa e la necessità al risparmio le aziende hanno fatto dei passi da giganti in pochissimo tempo riuscendo a produrre dei frigoriferi a basso assorbimento e consumo energetico.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Molte volte si sente parlare della diversa capacità di raffreddamento di un frigorifero in base alla tecnologia utilizzata, tra no-frost, ventilata o statica. La conclusione dell’analisi verte sulla migliore capacità di conservare gli alimenti del no-frost, poi del ventilato ed infine dello statico.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Sostanzialmente la sostituzione del vecchio frigorifero avviene quando in caso di rottura, la sua riparazione risulta molto onerosa ed economicamente inconveniente, o quando c’è l’impossibilità di reperire il pezzo di ricambio necessario alla riparazione.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea