Spazio trasparente.
 
Considerata la capienza del cestello, vediamo quanto indumenti caricare e che peso corrisponde ad ognuno di essi.
 
Foto articolo.
Considerati aspetti inerenti le proprie abitudini, la composizione del nucleo familiare, lo spazio ed altri fattori si sceglie una lavatrice con una determinata capacità di carico. Rispetto a qualche anno fa il ventaglio della proposta si è ampliato abbastanza, passando da lavatrici di piccolo carico 3,5 Kg fino ad arrivare, passando da capienze come 5, 6,7,8,9 e 10,  agli 11 e 12 kg.

Indipendentemente dalla capacità del cestello, quando si vanno ad introdurre gli indumenti al suo interno ci si rende conto, di non avere una idea chiara di quanto ogni capo di abbigliamento, che stiamo inserendo, possa realmente pesare. Caricare la lavatrice della giusta quantità di tessuti e quindi di un peso mai superiore alla sua portata è molto importante ai fini di evitare delle sollecitazioni alle componenti meccaniche. In buona sostanza se nel cestello andiamo ad inserire una quantità/peso superiore alla sua portata massima ad ogni lavaggio, certamente andremo ad aumentare l’usura della lavatrice o il buon esito del lavaggio.

Abbiamo specificato il buon esito del lavaggio in quanto sebbene la lavatrice abbia una certa capienza, non possiamo inserire una quantità/peso di indumenti pari alla sua portata massima per ogni programma. Bisogna stare molto attenti a quella che è la capacità massima lavabile per un determinato ciclo.

Per rendere l’idea abbiamo preso in considerazione una lavatrice con portata 9 kg e ci siamo soffermati nella lettura del libretto di istruzioni, dal quale si evince che ogni programma, specifica la portata massima di biancheria lavabile. Così ad esempio nel programma cotone riscontriamo la capacità massima di 9 kg, mentre per effettuare un ciclo di lavaggio di sintetici la portata è di 4 kg, per la lana è di 2 kg e continuando e specificato il dato per gli altri tipi di tessuto.

Andando oltre, sempre della stessa marca e sempre della stessa linea di lavatrice siamo andati a leggere il libretto di istruzione degli altri modelli, e bene il risultato è stato che a parità di portata massima, non tutti i modelli di lavatrice indicavano per uno stesso ciclo di lavaggio la stessa portata massima. Per essere ancora più chiari, in un secondo modello, nel programma cotone il dato è confermato in 9 kg, per i sintetici non sono più 4, ma 5 kg, mentre per la lana siamo a 2,5 kg. Addirittura in un terzo modello sempre con la stessa portata massima di 9 kg, il programma del cotone indica 6 kg, sintetici 3 e lana 1,5 kg.

Considerate il tutto è molto importante effettuare una attenta valutazione dei dati specifici riportati sul libretto di istruzioni per non incorrere in un errore di valutazione, che può fare veramente la differenza. Quindi al di la del materiale propagandistico evidenziato o promosso dal venditore, è bene dedicare qualche minuto alla lettura di quelli che sono dati spesso sottovalutati.

Per completare riportiamo il peso degli indumenti più comunemente utilizzati e lavati nella lavatrice, chiaramente il peso potrebbe variare leggermente da quello sotto indicato in base allo spessore dei tessuti, la marca ed altro ma in linea generale possono considerasi validi per una corretta valutazione.

1 lenzuolo 400-500 gr.
1 federa 150-200 gr.
1 tovaglia 400-500 gr.
1 accappatoio 900-1200 gr.
1 asciugamano 150-250 gr.
1 jeans 400-500 gr.
1 camicia 150-200 gr.
1 tovaglioli 100 gr.
1 copripiumone 700 gr.
1 camicia da notte 200 gr.
1 biancheria intima 100 gr.
1 tuta maschile 600 gr.
1 pigiama maschile 500 gr.
1 camicetta 100 gr.

Articolo aggiornato: giovedì 28 gennaio 2016

articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
La scelta di una lavatrice è divenuta nel corso di questi ultimi anni un po’ più impegnativa di quanto non accadeva per il passato, dove non c’erano molte delle caratteristiche e prestazioni che le lavatrici di oggi propongono.

Pubblicato:
mercoledì 26 gennaio 2011
 
 
Spazio trasparente.
Può capitare, che dopo aver acquistato la lavatrice ed averla portata a casa, nel momento in cui si procede ad aprire l’imballo, ci si accorge che il cestello è bagnato. C’è dell’acqua !! Così come anche aprendo il cassetto dei detersivi possiamo riscontrare che è bagnato. Addirittura potrebbe cadere dell’acqua se dovesse essere piegata.

Pubblicato:
lunedì 20 dicembre 2010
 
 
Spazio trasparente.
Non si verifica frequentemente, ma è una anomalia che può manifestarsi nel funzionamento di una lavatrice. Stiamo parlando del carico continuo dell’acqua, che normalmente dopo aver selezionato un ciclo e dato l’avvio, dura per qualche minuto, per poi fermarsi e dare inizio al lavaggio.

Pubblicato:
sabato 4 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
Quando durante la fase del lavaggio di una lavatrice o di una lavasciuga l’acqua non viene riscaldata, il motivo è da ricondursi al non funzionamento della resistenza elettrica di riscaldamento, ovviamente le motivazione che la inducono a non funzionare possono essere di diversa natura, sia elettriche che elettroniche, ma in molti altri casi è proprio l’intero elemento che non va e pertanto deve essere sostituito.

Pubblicato:
martedì 19 maggio 2015
 
 
Spazio trasparente.
A norma di legge la lavatrice così come la lavastoviglie, hanno installato tra le diversi componenti il filtro antidisturbo. Si tratta di un componente che ha il compito di bloccare le interferenze elettriche per evitare che queste disturbino il corretto funzionamento dell’apparecchio e vi arrechino dei danni. Inoltre è di fondamentale importanza per non creare disturbi ad altre apparecchiature presenti in casa, tipo televisione, radio ed altro.

Pubblicato:
sabato 15 settembre 2018
 
 
Spazio trasparente.
Non capita molto spesso, ma è un guasto che si può presentare improvvisamente alla nostra lavatrice, che fino a poco prima funzionava perfettamente ed improvvisamente quando viene impostata la centrifuga o è il momento che questa entri in funzione, la vediamo rallentata.

Pubblicato:
domenica 6 novembre 2016
 
 
Spazio trasparente.
Il 20 dicembre del 2011 è scattato l’obbligo per il produttore di fornire ogni lavatrice della nuova etichettatura energetica. La normativa comunque consente al venditore di continuare a vendere, anche le lavatrici con la vecchia etichettatura, fino al loro esaurimento.

Pubblicato:
mercoledì 10 aprile 2013
 
 
Spazio trasparente.
Alla lavatrice viene riconosciuto tradizionalmente, in maniera orami radicata nel pensiero di tutti, la funzione del lavaggio.

Pubblicato:
lunedì 31 ottobre 2011
 
 
Spazio trasparente.
Durante il normale funzionamento della lavatrice, monitorandolo ci possiamo accorgere che non viene scaricata l’acqua del lavaggio, oppure possiamo trovarci nella condizione di aver impostato un ciclo ed allontanandoci per fare altre cose, alla verifica, quando il programma dovrebbe essere terminato, di trovare ancora tutta l’acqua al suo interno.

Pubblicato:
giovedì 10 marzo 2016
 
 
Spazio trasparente.
Le lavatrici dotate di display digitale, oltre ad indicare su di esso le varie opzioni abbinate al lavaggio che è in esecuzione, segnalano i codici di errore che si possono manifestare durante il ciclo di lavaggio.

Pubblicato:
lunedì 24 aprile 2017
 
 
commenti:
Icona regione.
Cristiana da Melegnano giorno 28/01/2016
Salve, credo di aver caricato la lavatrice più dei 7 kg, consigliati dal produttore. Non peso mai la biancheria, uso "il trucco" della mano. Sono però confusa. Qual è la procedura corretta? Come posso regolarmi?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Cristiana, usa il trucco della mano, se lasci lo spazio necessario i tessuti hanno l’agio per potersi girare e distribuire comodamente nel cestello, poi è normale che devi fare attenzione che il carico non sia particolarmente sbilanciato, quindi aggrovigliato.
Icona regione.
Timothy da Anonimo giorno 21/01/2016
Buonasera, possiedo una lavatrice Ariston mlw702 da 7 kg con dimensioni standard. Ho cambiato casa ed ho ristrutturato il bagno della nuova casa e vorrei inserire una lavatrice nel mobile del bagno a profondità ridotta, avevo visto la Indesit 71051C con una profondità di 42 cm che sommato a circa 8 cm della sporgenza degli attacchi dal muro arriva a 50 cm circa, quindi nel mobile non mi entra. Mi sono rimesso alla ricerca di lavatrici con una buona capacità almeno 5 o 6 kg con profondità ridotte sotto i 40 ma le uniche che ho trovato sono da 4 kg, e ho paura che non mi entra la roba. Quanti pezzi posso mettere di media in 4 kg? Il vincolo è che deve essere una lavatrice che io possa gestire in autonomia visto che sono non vedente e vivo solo, quindi deve avere le tre manopole di comando e non decine di tasti o peggio touch, avete qualcosa da consigliarmi?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Timothy, mi pare di capire che lo spazio utile a tua disposizione è di massimo 50 cm, quindi come dici la scelta deve ricadere su macchine intorno ai 40 cm, anche se una 45 cm ci può anche entrare, gli attacchi dietro prendono meno di 8 cm, poi chiaramente dipende da come è stato strutturato il sifone al muro e quindi può prendere anche più di 8 cm. Se siamo sotto i 40 cm i modelli in circolazione sono pochi e di portata ridotta, per ovvie ragioni, e purtroppo non hanno le tre manopole come servono a te. In questa pagina ci sono dei modelli inferiore ai 49 cm, trovi la Indesit IWSC61052CECOIT, con le tre manopole che è una 40 cm, ed altri modelli ma senza le tre manopole. Ancora c’è la IWUD 41051 C ECO EU, sempre Indesit, con le tre manopole e 32,3 cm di profondità per 4 Kg di carico. La Candy GV3 115D2-01 con 5 kg di carico ma senza le tre manopole.
Icona regione.
Raffaella da Firenze giorno 10/01/2016
Buonasera, la scelta della mia lavatrice è condizionata dalla necessità di inserirla sotto piano, e dalla profondità che non deve superare i 55 cm. Pertanto sono arrivata a selezionare una Bosch WAQ20368II, con il carico da 8 kg, profonda 55 cm, una LG da 6 kg , profonda 44 cm e un'altra LG da 7 kg profonda 55 cm. Vivo sola, ma vorrei lavare in casa anche coperte, tende, piumoni. Tutti però mi dicono che 8 kg sono troppi. Vorrei un vostro consiglio, grazie.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Raffaella, la scelta del carico dipende essenzialmente dalle esigenze di lavaggio, nel senso che se sei una persona sola e non hai carichi “importanti” va bene anche una 6 kg, ma se come dici hai intenzione di lavare coperte, tende ed altro è meglio la 8 kg. La scelta deve ricadere o sulla 6 kg o sulla 8 kg, la via di mezzo in questo caso non ti è utile per i piumoni, coperti ed altro e tantomeno per i piccoli carichi, dove ti basta una 6 kg. Anche in termini di consumo non ti dovresti discostare molto, la Bosch nel programma "cotone" standard a 60° a pieno carico consuma 0.64 kWh mentre a carico parziale 0.53 kWh, di Lg non mi hai indicato i modelli, ma prendendo ad esempio la F12A8NDSA (poi se vuoi puoi indicarmi i modelli che hai scelto), nel programma "cotone" standard a 60° a pieno carico consuma 0.64 kWh mentre a carico parziale 0.56 kWh, addirittura di più.

Icona regione.

Intanto grazie per la sollecita e chiara risposta. Le LG scelte sono: F12B8NDA7, per la possibilità di togliere il coperchio, per il motore "inverter" e perché sembra flessibile e aggiornata; poi la LG F1096NDA che però ha una valutazione leggermente inferiore da parte degli utenti dei maggiori rivenditori (criterio affidabile?), e specifiche meno dettagliate. I prezzi: perché variano tanto da un negozio all'atro?

Tornando e confrontando i consumi abbiamo:

Bosch WAQ20368II "cotone" standard a 60° a pieno carico consuma 0.64 kWh mentre a carico parziale 0.53 kWh mentre del cotone standard a 40° a carico parziale 0.51 kWh;
LG F12B8NDA7 "cotone" standard a 60° a pieno carico consuma 0.78 kWh mentre a carico parziale 0.61 kWh mentre del cotone standard a 40° a carico parziale 0.58 kWh;
LG F1096NDA "cotone" standard a 60° a pieno carico consuma 0.78 kWh mentre a carico parziale 0.61 kWh mentre del cotone standard a 40° a carico parziale 0.58 kWh;

Da questo per il consumo possiamo stabilire che la Bosch, pur essendo più capiente consuma di meno. Non saprei dirti sulle recensioni su quei siti. La differenza di prezzo ci può stare in una forbice molto stretta, anche se ci sono delle logiche di mercato che ti fanno trovare delle differenze importanti, che a mio avviso, verificato che il modello sia lo stesso, al consumatore conviene acquistare.

Icona regione.
Paola da Brescia giorno 15/12/2015
Buon giorno, devo comprare la lavatrice nuova perché la mia non funziona più. Chiedo consiglio sui kg della lavatrice, considerando che: in famiglia siamo 4 persone, ho appena preso una asciugatrice Bosch da 7 KG, non metto tutti i panni nell'asciugatrice, la mia vecchia lavatrice era da 5KG ed ora sono indecisa tra i 7 e gli 8 KG. Quali differenze sostanziali tra una lavatrice da 7 kg e una da 8 kg?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Paola, direi che la prima differenza può stare nel consumo e chiaramente nella capienza del cestello, poi ci sono da valutare le differenze in merito alla struttura della macchina, ma queste non dipendo dai chili. Ti invito a leggere la differenza tra i consumi così hai un quadro orientativamente più completo, poi come consiglio c’è quello di basarti sulle tue esigenze ed identificare il modello che più le soddisfa.
Icona regione.
Fernando da Milano giorno 03/06/2015
Buongiorno, ho comprato una lavatrice da 8kg di una nota marca e mi succede che i capi più piccoli (es. calzini o indumenti neonato) si fermano sulla parte bassa dell'oblò non lavandosi e strizzandosi correttamente. Sbaglio qualcosa?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Fernando, non credo che sbagli qualcosa a meno che non lavi i calzini con i piumoni.
Icona regione.
Francesca da Cosenza giorno 29/05/2015
Buongiorno, vorrei acquistare una lavatrice per poter lavare piumoni e coperte di lana matrimoniali. Ma non riesco a regolarmi per il peso. Potete consigliarmi?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Francesca, intanto ci sarebbe una distinzione da fare per quanto riguarda i piumoni, nel senso che non sono tutti uguali, non hanno tutto lo stesso ingombro. Considera che quando si inseriscono gli indumenti nel cestello deve rimanere dello spazio libero per consentirgli di girarsi senza problemi. Direi che se si tratta di piumoni molto ingombranti ci vogliono lavatrici da 11 o 12 kg, ma come dicevo prima è relativo al piumone.
Icona regione.
Cinzia da Porto San Giorgio giorno 21/01/2015
Buongiorno, avevo una lavatrice da 5 kg che ho dovuto cambiare e ne ho acquistata una da 7 kg pensando di poterci mettere più cose, in realtà mi sono resa conto che è meno capiente della precedente! Come è possibile? Inoltre, quando si inseriscono i panni nel cestello bisogna comprimerli o no? Infine, in una lavatrice da 7 kg, quante lenzuola ad esempio posso mettere?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Cinzia, i panni del cestello devono stare morbidi e devi lasciare uno spazio vuoto in modo che girando possono cambiare posizione e lato senza difficoltà. La capienza di un cestello, sebbene sia diffusa come unità di misura il kg, deve essere misurata in litri: volume. Il fatto che il tuo vecchio 5 kg sia uguale o magari più grande di questa attuale 7 kg, è da ricondurre alla revisione della scala di paragone litri/chili avvenuta qualche anno fa, che ha visto valorizzare cestelli più piccoli.
Icona regione.
Francesco da Milano giorno 16/01/2015
Buongiorno una lavatrice con portata massima 8 kg se per esempio il programma cotone a 40 c° prevede massimo 4 kg perché devo rispettare i 4 kg? La lavatrice semplicemente potrebbe non lavare bene i capi o si potrebbe rompere se supero i 4 kg pur restando entro gli 8 kg di portata massima?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Francesco, il limite massimo di carico indicato per i differenti programmi è per garantire la qualità di lavaggio, se ne metti di più la lavatrice non si rompe.
Icona regione.
Elisabetta da Camaiore giorno 02/09/2014
Buongiorno, vorrei acquistare una lavatrice da 8 o 9kg per lavare anche i piumoni. È possibile lavare ottimamente anche piccole quantità di bucato (es. una sola maglietta di cotone) oppure è preferibile optare per lavatrici più piccole?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Elisabetta, le lavatrici hanno la regolazione dei consumi in base al carico, quindi puoi lavare sia a carico pieno che ridotto. C’è da dire però che il consumo non si riduce proporzionalmente al peso, quindi se metti 8 kg consumi il massimo e se metti una maglietta consumi per il suo peso, ma avrai un consumo ridotto. Il consiglio è quello di riempire il più possibile il cestello, quindi evitare il lavaggio di una sola maglietta.
Icona regione.
Barbara da Brescia giorno 20/06/2014
Ho una lavatrice che ha 9 kg portata massima, posso lavare una coperta di lana matrimoniale (le classiche di una volta verdi e gialle con il raso attorno)senza rischiare di rompere la lavatrice?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Barbara, inserisci la coperta ed assicurati che non ci entri pressata, anzi dovrebbe starci comoda.
Icona regione.
Mariangela da giorno 11/05/2014
Posso lavare in una lavatrice da 9 kg trapunta matrimoniale fodera100% cotone, imbottitura: 100%poliestere?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Mariangela, considera che il cestello della lavatrice non deve essere mai pieno, ma deve rimanere tra i capi e la parte superiore lo spazio per il passaggio di una mano.
Icona regione.
Francesca da Lecce giorno 26/04/2014
Buongiorno, vorrei sapere se caricare una lavatrice con carico inferiore a quello che sopporta può alla lunga danneggiare la lavatrice stessa (del tipo lavatrice da 8 kg per cotone ma caricata con 4 kg).
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Francesca, il problema si crea quando viene caricata oltre la sua portata, un carico inferiore come 4 kg, non può inficiarne il funzionamento.
Icona regione.
Irene da Bergamo giorno 11/04/2014
Buongiorno, in una lavatrice da 16 kg quante lenzuola matrimoniali e quante singole posso caricare e quante tovaglie tipo da 6 posti? So che dipende dal volume e non dal peso effettivo, ma io ipotizzavo che circa 15 pz per volta li posso lavare (quelle da B&B per intenderci, non quelle della nonna di un tempo che sono spesse il triplo!) voi che dite? Stesso discorso per la biancheria da bagno: quante salviette in spugna da viso e quante piccole? Vorrei capire se mi costa di più lavarle nei self o se mi costa di più la lavanderia industriale.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Irene, come hai già affermato, tutto dipende dallo spessore quindi dal volume e non dal reale peso della biancheria. Non posso quantificarti esattamente quanti puoi metterne in numero di pezzi, però posso dirti che puoi riempire il cestello lasciando lo spazio di una mano dai tessuti all’orlo superiore del cestello.
Icona regione.
Emily da Bergamo giorno 27/11/2013
Buongiorno, mi hanno regalato una lavatrice (da 9kg) ma ho un grosso problema, diversi capi (soprattutto quelli in cotone, come le magliette) escono stropicciati: nemmeno a stirarli tornano 'giusti'. Spiegarlo a parole non è semplice, infatti mamma, zie, nonne mi dicevano che dovevo 'aggiustarle' con lo stiro. Poi però vedendo le magliette hanno pensato che ci deve essere un problema. In pratica se prendo la maglietta dal basso e la sbatto bene per stenderla, già si vede che è come se avesse subito una torsione in senso orizzontale: cioè la cucitura laterale non corrisponde più tra cima (maniche/collo) e fondo (parte più larga), rimane tutta sfasata di 5/6 cm. La mia lavatrice ha solo 4 livelli di centrifuga 1400 (che non faccio mai), 1000 (di default), 400 e 0. Mentre quella che ero solita utilizzare aveva max 800 giri e la utilizzavo sui 700. Quest'estate ho provato a usare i 400 giri, ma il problema sussiste comunque e a 400 i panni sono ancora molto bagnati. Mi chiedevo se il problema dei panni stropicciati potesse dipendere dal peso che inserisco? Dal detersivo (cmq l'ho cambiato), ammorbidente non lo uso (a volte uso l'aceto, ma non cambia nulla). La lavatrice me l'hanno regalata, so che è ancora in garanzia, ma se telefonassi al tecnico non saprei veramente come spiegargli il problema, avete consigli?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Emily, problema veramente molto originale. Farei un tentativo eliminando la centrifuga, così almeno capisci se è quella la causa, poi metterei meno tessuti nel cestello attenendomi a quanto riportato sul libretto di istruzione, dove in base al programma selezionato è indicata la quantità massima inseribile. Il fatto che la lavatrice è da 9 kg, non vuol dire che si possono caricare 9 kg di biancheria su tutti i programmi.
Icona regione.
Emy da Cagliari giorno 10/09/2013
Mi sembra un po’ strano che nella mia 7 kg ci stiano 14 lenzuola!!
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Emy, in effetti non ti sbagli, non ci entrano. Per quanto il peso indicato può variare leggermente a seconda della grandezza e del tipo di tessuto, è quello. Il motivo è legato all’unità di misura comunemente riconosciuta, ovvero il Kg, che è fuorviante, utilizzata in modo improprio. Il cestello, si dovrebbe misurare considerando il suo volume e quindi la capienza in litri, e conseguentemente valutare un capo, non per il suo peso, che a seconda del tessuto ha un peso specifico diverso, ma proprio per il suo volume, il suo ingombro. Ne consegue che il peso non può corrispondere al volume.
Icona regione.
Ortensio da Lozzo di Cadore giorno 30/08/2013
Quanto pesa una trapunta matrimoniale?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Ortensio, il peso di una trapunta matrimoniale può variare in base al tessuto ed all’imbottitura, quindi approssimativamente da un paio di chili fino anche a cinque. Per lavarla in lavatrice devi considerare che una volta inserita deve rimanere dello spazio tra la trapunta e la parte alta dell’oblo.
 
 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle Publisherlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su