Caratteristiche dei deumidificatori portatili della marca Qlima, le caratteristiche tecniche e la nascita del marchio.

Innanzi tutto diciamo che il marchio Qlima è italiano, difatti esso fa capo alla PVG Italy S.r.l, presente sul mercato dal 1983 con un altro marchio molto noto, che ha visto una presenza molto importante sugli scaffali dei negozi, stiamo parlando del marchio Zibro. Molto conosciute sono le stufe a carburante ma anche molti altri prodotti del comparto trattamento aria.
Oggi sul mercato la Zibro cambia nome a favore del marchio Qlima. Non dilungandoci sui motivi di questa scelta, ci focalizziamo sui modelli di deumidificatore portatile proposti dall’azienda. La linea si compone di quattro deumidificatori: D510, D512, D516 e D520.

Uguali nella struttura e nella forma, caratterizzata da spigoli arrotondati, i quattro modelli hanno un display digitale lcd posizionato frontalmente e ben visibile con una differenziazione di colore, che vede il nero nei primi due modelli ed il blu negli altri due.

Deumidificatore Qlima D 510.Deumidificatore Qlima D 512.Deumidificatore Qlima D 516.Deumidificatore Qlima D 520.

 

 

 

Vediamo ora nel dettaglio le funzioni di ogni singolo modello:

D510

Deumidificatore Qlima D 510.

 

 

 

Il più piccolo della linea, riesce ad asportare fino a 10 litri d’acqua nell’arco di 24 ore, la vaschetta per la raccolta ha una capienza di 2 litri ed e dotato di un tubo di drenaggio per lo scarico continuo. La velocità di ventilazione può essere impostata su quattro livelli differenti. È dotato di un sistema di riavvio automatico in caso di mancanza della corrente elettrica, mantenendo le impostazioni in atto al momento del black out e riproponendole al ritorno dell’elettricità. Dispone della protezione IPx4, ovvero una protezione contro gli schizzi d’acqua, il che lo rende utilizzabile in totale sicurezza in ambienti come bagni o piscine. Dotato di un sistema filtrante batteriostatico a tre filtri, rimuove gli odori sgradevoli grazie a quello ai carboni attivi, trattiene le polveri più grandi grazie a quello a garza ed infine il filtro 3MTM HAF cattura polline, batteri, forfora di animali domestici e polvere. Lo sbrinamento automatico entra in funzione in presenza una temperatura ambiente al di sotto dei 16°C. La programmazione può essere effettuata tramite timer, che permette una regolazione da 1 a 24 ore, quindi di funzionamento o di accensione programmata.

D512

Deumidificatore Qlima D 512.

 

 

 

Possiede le medesime caratteristiche del modello precedente, dal quale si differenzia per una maggiore capacità di deumidificazione, raggiungendo i 12 litri di acqua asportata nell’arco delle 24 ore.

D516

Deumidificatore Qlima D 516.

 

 

 

Riprende le caratteristiche dei modelli precedenti e di loro più prestante, asporta fino a 16 litri d’acqua nelle 24 ore di funzionamento, la vaschetta di contenimento dell’acqua è di 4 litri, 2 in più rispetto ai modelli minori. Esteticamente la colorazione blu del contorno del display lo rende più accattivante ed ancor di più il fatto che questo contorno si illumina di blu quando è in funzione, tale funzione è disattivabile, e di rosso per segnalare la tanica piena. Altra particolarità sono le feritoie di uscita dell’aria, poste come negli altri modelli nella parte superiore, che si muovono automaticamente dall’alto verso il basso (opzione disattivabile), per consentire una maggiore propagazione dell’aria, che può tornare utile nella necessità di asciugare la biancheria. Il cavo di alimentazione in caso di non utilizzo può essere riposto in uno spazio ricavato al suo interno.

D520

Deumidificatore Qlima D 520.

 

 

 

L’ultimo della serie ripropone le medesime specifiche del modello precedente, dal quale si distingue per la capacità di deumidificazione che è di 20 litri nelle 24 ore di operatività.

Dati tecnici:

l/24h = litri asportati nell'arco di 24 ore in una condizione di 32°C/Umidità relativa 80%.
watt = consumo di energia elettrico del deumidificatore.
p.a.m3/h = portata d'aria in metri cubi all'ora.
dB(A) = pressione sonora percepita dall'orecchio umano, rumore.
t.e.°C = temperatura di esercizio, entro la quale il deumidificatore funziona.
a.m.3 = metri cubi coperti.

Modello
l/24h
watt
p.a.m3/h
Dba
t.e.°C
a.m.3
D 510
10
220
100
34-38
5-35
65
D 512
12
255
100
34-38
5-35
75
D 516
16
300
140
34-39
5-35
105
D 520
20
260
140
34-39
5-35
130

Per maggiori dettagli visita il sito ufficiale Qlima.

Vedi altri modelli di deumidificatori a confronto.

Ultima pubblicazione: 15/09/2015
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email

Icona regione.
Fede da La Spezia giorno 02/02/2016
Salve, vorrei acquistare un deumidificatore della Qlima, la stanza misura 4x4 con altezza 2,30 il modello è il D512, può bastare?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Fede, questo modello è valido per ambienti fino a 75 metri cubi, nel tuo caso ne abbiamo 36,8. Quindi in linea generale va bene, bisogna però tenere in considerazione altri fattori ed in particolar modo la temperatura ambiente, che se molto fredda determina una diminuzione di resa, facendo perdere buona parte della capacità di raccolta di acqua e conseguentemente un non raggiungimento del risultato. Ti lascio articoli di approfondimento:
1) Perditqa di resa deumidificatore;
2) Sbrinamento a gas caldo;
1) Quanto diminuisce la resa di un deumidificatore;
1) Altri articoli.
 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

 
supporto
Ho letto ed accetto la privacy policy
 
 
Articoli correlati:
 
Immagine rappresentativa articolo.
Abbiamo già visto nell’articolo “perdita di resa di un deumidificatore, i motivi per i quali un deumidificatore non riesce ad asportare la stessa quantità di umidità, da uno stesso ambiente, durante tutto l’anno.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Nell'aria c'è una forte presenza di umidità, l'ambiente è umido. C'è la necessità di impiegare un deumidificatore! La soluzione sembra alla portata di mano, cercare un deumidificatore. Al primo approccio si scopre che ci sono molti modelli con caratteristiche tecniche diverse e tante volte simili, con prezzi differenti. Cosa cambia? Normalmente la caratteristica alla quale viene dato maggior risalto è la capacità di deumidificazione, ovvero i litri d’acqua asportati da un ambiente nell’arco di 24 ore di utilizzo. Ma quale capacità è necessaria per deumidificare correttamente un ambiente?
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Nello scegliere un deumidificatore, con il quale ottenere risultati positivi, è determinante tenere in considerazione la temperatura dell’ambiente in cui viene utilizzato, in base ad essa infatti è opportuno orientarsi su un modello dotato di una sistema di sbrinamento classico o professionale.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
La gamma di deumidificatori presente sul mercato è abbastanza ampia e varia. Ci sono molte differenze in termini di funzioni di cui dispongono, per le quali rimandiamo ad una loro attenta analisi, nel momento in cui si è scelto un modello.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Tutti i deumidificatori, avendo la capacità di asportare l’umidità presente in un determinato ambiente, se posizionati in una stanza, all’interno della quale stendiamo i panni bagnati, sono in grado di estrarre l’umidità ed asciugarli.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Dopo diverse domande a riguardo, poste dai lettori, abbiamo voluto dare maggiore risalto a questo aspetto, che molte volte viene trascurato, non preso in considerazione quando si valuta un deumidificatore, la sua capacità di raccolta dell’acqua, il risultato finale che si vuole raggiungere con il suo impiego.
 

Linea
lineaPrivacy PolicylineaCookie PolicylineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea