Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
Spazio trasparente.
Cosa significano in termini di caratteristiche le diverse sigle dei condizionatori Mitsubishi.
 
Può capitare alcune volte di essere disorientati quando nell’acquisto di un condizionatore, in questo caso parliamo di Mitsubishi, ci viene proposto un modello di una determinata potenza, con una specifica sigla e poi una con la stessa potenza con una sigla diversa.

Certamente ad ogni sigla corrisponde un modello preciso e delle caratteristiche precise, che però non essendone a conoscenza e venendoci presentati come “sono uguali”, si tende ad acquistare quello con il prezzo più conveniente. In queste righe elencheremo le sigle e soprattutto le differenze che ci sono tra l’una e le altre, in modo da poter da subito capire cosa ci viene proposto e carpirne i vantaggi per il nostro impiego e scegliere consapevolmente.

I condizionatori della Mitsubishi Electric, destinati alla condizionamento residenziale, si distinguono in cinque serie: MSZ-FH, MSZ-EF, MSZ-SF, MSZ-GF, MSZ-HJ. Ad ognuna di queste serie appartengono poi le diverse potenze, che possono essere differenti in base alla sigla.

Come possiamo notare tutte sono MSZ, quello che le distingue è la parte che segue tale sigla, e pertanto d’ora in avanti faremo riferimento solo a questa parte, dando per scontato che la prima la conosciamo.

Mitsubishi Electric condizionatore serie FH.

La serie FH, detta anche Kirigamine dispone di tre modelli, uno della potenza di 2,5 kw, l’altro di 3,5 kw e l’ultimo di 5 kw, e possono essere utilizzati oltre che come mono split, anche come split di un motere multi.

Il modello da 2,5 kw e quello da 3,5 kw, vantano una classe energetica di eccellenza, difatti sia in raffreddamento che in riscaldamento sono in classe A+++, mentre il modello da 5 kw raggiunge in entrambe le modalità la classe A++. Altra caratteristica importante è la silenziosità che è veramente bassa per i primi due modelli, parliamo di 20 dba e di 21 dba, chiaramente alla minima velocità di ventilazione, ne hanno 5, mentre il 5 kw, al minimo è 27 dba.

Questa serie è dotata del sistema di purificazione dell’aria “Plasma Quad”, che combatte e rimuove batteri, virus, allergeni e polvere, restituendo aria fresca e pura, creando un ambiente sano.

Una caratteristica di grande interesse è il suo tipo di ventilazione, caratterizzato intanto dalla presenza di due deflettori, che consentono di indirizzare il flusso d’aria verso due direzioni differenti, così da poter coprire più uniformemente l’ambiente e soprattutto utile a garantire un flusso d’aria a due persone, che si trovano in un punto diverso della stanza. Allo stesso tempo la flessibilità dei deflettori consentono un controllo del flusso d’aria, rendendolo simile a quello naturale.

3D I-See Sensor, è la tecnologia che permette alla serie FH di creare una mappare 3-D della temperatura della stanza, quindi capire se all’interno ci sono delle persone o è vuota, tutto questo grazie a dei sensori. Conseguentemente si possono scegliere delle impostazioni per regolare il flusso d’aria direttamente sulle persone o lontano da loro, ed in caso di stanza vuota passare automaticamente in modalità risparmio energetico.

Mitsubishi Electric condizionatore serie EF.

La serie EF, detta anche Kirigamine Zen, ha uno stile elegante, con diverse colorazioni è anche un oggetto d’arredo. Disponibile nella potenza di 1,8 kw, 2,2 kw, 2,5 kw, 3,5 kw, 4,2 kw e 5 kw, può essere impiegato anche per i motori multi.

Sono degli split molto silenziosi, difatti si rimane a 21 dba fino al modello da 3,5 kw, per poi passare a 28 dba in quello da 4,2 kw ed a 30 dba in quello da 5 kw. I valori si riferiscono chiaramente alla velocità minima di ventilazione (5 velocità).

Dotata di filtro “Nanoplatino” e filtro agli “Enzimi”, riesce con il primo ad eliminare batteri, virus, allergeni e cattivi odori, mentre con il secondo uno speciale filamento posto sul filtro riesce a catturare e decomporre le sostanze allergeniche.

Mitsubishi Electric condizionatore serie SF.

La serie SF, prodotta nella potenza di 1,5 kw, 2 kw, 2,5 kw, 3,5 kw, 4,2 kw, e 5 kw ha la particolarità di essere più compatta, difatti fino alla versione da 2 kw ha una larghezza di 76 cm, una profondità di 16,8 cm ed un’altezza di 25 cm, mentre le altre potenze sono larghe 79,8 cm, profonde 19,5 cm ed alte 29,9 cm. Anche in questo caso gli split possono essere associati a motori mono ed anche multi.

La serie è dotata di un timer di programmazione settimanale, con fasi di accensione  e spegnimento ed eventuali temperature differenti. Hanno il filtro “Nanoplatino”, contro batteri, virus, allergeni e cattivi odori.

Il livello di silenziosità rimane sui 19 dba per le macchine da 2,5 e 3 kw, mentre siamo a 21 dba per quella da 1,5 e 2 kw, per poi passare a 26 dba e 28 dba rispettivamente per la 4,2 e la 5 kw. Per quanto riguarda le classi sono in A++ in raffreddamento ed in classe A+ in riscaldamento.

Caratteristica particolare di questa serie è la presenza di due deflettori, ognuno dei quali ha un proprio motore, in modo tale da assumere posizione differenti al fine di convogliare l’aria, in base al periodo estivo o invernale (caldo o freddo), nella giusta direzione.

Mitsubishi Electric condizionatore serie GF.

La serie GF, è disponibile solo per le potenze elevate, difatti sono commercializzati due modelli, uno da 6 kw e l’altro da 7 kw. Associabili a motori anche multi, hanno una rumorosità rispettivamente di 29 dba e di 30 dba al minimo (5 velocità). La serie è dotata di un timer di programmazione settimanale, con fasi di accensione  e spegnimento ed eventuali temperature differenti. Hanno il filtro “Nanoplatino”, contro batteri, virus, allergeni e cattivi odori. La particolarità di questi split è la funzione “Wide & Long”.

Mitsubishi Electric condizionatore serie HJ.

La serie HJ, è la linea essenziale di tutta la gamma, di dimensioni compatte e di colore bianco è adatta per tutti gli ambiente. Nella versione da 2,5 kw, 3,15 kw e 5 kw, sono delle macchine silenziose, con, alla minima velocità di ventilazione (5 velocità), 22 dba per i primi due modelli e con 28 dba per l’altra. I modelli da 2,5 e 3,15 kw sono in classe A in entrambe le modalità di funzionamento, mentre il modello da 5 kw è, nelle due modalità in classe A+. Sono abbinabili anche a motori multi.

Articolo aggiornato: mercoledì 19 luglio 2017

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Il condizionatore portatile come quello fisso, si differenzia oltre che per le caratteristiche funzionali specifiche , che ogni singolo modello può vantare, per la capacità termica, ovvero, per dirla molto semplicemente, per la quantità di aria che riesce a mandare.
 
 
Spazio trasparente.


L’installazione di un climatizzatore, vagliate le condizioni tecniche necessarie per una corretta messa in opera, necessita nei casi in cui si abiti in un condominio o in una condizione di vicinato, del rispetto di alcune leggi e regolamenti che ne disciplinano le condizioni per l’installazione.
 
 
Spazio trasparente.


Un aspetto fondamentale quando si effettua la scelta di un climatizzatore è l’identificazione della rumorosità. Ai fini del benessere infatti, oltre ad una gradazione ed un percentuale di umidità ottimale nell’ambiente climatizzato è di basilare importanza non avvertire rumore, soprattutto negli ambienti dedicati al riposo come la camera da letto.
 
 
Spazio trasparente.


Come è risaputo un condizionatore d’aria fisso, quindi parliamo degli split da parete, anche se i concetti che andremo ad esprimere possono riguardare anche altre tipologie di impianti, espellono acqua durante il loro funzionamento. Tale condizione è del tutto normale e deve verificarsi in modo regolare, altrimenti ci può essere qualcosa che non funziona correttamente.
 
 
Spazio trasparente.


Installare un climatizzatore in fai da te non è possibile a meno che non si possiedano attrezzature e competenze tecniche necessarie. L’opera di installazione di un climatizzatore, così in generale e in maniera superficiale consiste nel collegare l’unità interna a quella esterna. Non c’è necessità, come alcune volte si pensa, di dover immettere del gas nel circuito frigorifero in quanto è già di fabbrica caricato del gas necessario per il suo funzionamento.
 
 
Spazio trasparente.


In linea generale il dimensionamento di un impianto di climatizzazione consiste nell’identificare la potenza termica di cui necessita l’ambiente, in cui deve essere installato, per essere climatizzato.
 
 
Icona regione.
Carmelo da San Pietro in casale giorno 19/07/2017
Salve a tutti sono Carmelo, appena iscritto al forum ed avrei una domanda da porvi: in uno split del clima DAYA, modello DMM-40C cosa succede se sul display compare il codice P0 e cosa può significare?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Carmelo, purtroppo non ho informazioni in merito a questa marca.

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su