Spazio trasparente.
 
Simboli dei programmi della lavastoviglie e relativo significato.
 
Foto articolo.
Sebbene tutte le lavastoviglie abbiano lo stesso compito, ovvero lavare piatti, bicchiere e tutto il resto, ed in linea generale abbiano dei programmi di lavaggio che riprendono le medesime caratteristiche, tra di loro ci sono dei modelli dotati di programmi speciali.

Al di là dei cicli di cui dispongono, sul programmatore sia esso manuale o elettronico, sono indicati i programmi di lavaggio, che per ogni marca ed in alcuni casi anche su modelli diversi dello stesso brand, possono essere diversi. In buona sostanza non c’è tra i diversi produttori una corrispondenza tra i simboli ed ognuno può disporre dei suoi con significati propri.

A tal proposito la scelta di un programma passa attraverso l’identificazione di un simbolo, che a sua volta deve essere compreso nella sua funzionalità da quanto indicato sul libretto di istruzioni.

In questo articolo abbiamo voluto raggruppare i simboli impiegati dai vari marchi così da fornire a chi non avesse più in sua disponibilità il libretto, le indicazioni necessarie per comprenderne il significato.

Simboli lavastoviglie Hotpoint:

Programma intensivo. Programma intensivo. Programma intensivo.

Lavaggio intensivo per stoviglie e pentole molto sporche, sono da evitare di lavare le stoviglie delicate. La temperatura di lavaggio iniziale è di 40°, nel durante e nei risciacqui è di 65°C. Comprende la fase di asciugatura.

Lavaggio normale. Lavaggio normale. Lavaggio normale.

Lavaggio normale per stoviglie e pentole con uno sporco normale, da potersi utilizzare come ciclo di lavaggio giornaliero. La temperatura del risciacquo raggiunge i 70°C, durante il ciclo la temperatura è di 50°C. Comprende la fase di asciugatura.

Ammollo. Ammollo. Ammollo.

Si tratta di un ammollo, consiste in un lavaggio a freddo atto ad eliminare ed evitare l’essiccazione di residui di sporco. Si effettua con l’intento di rimandare il lavaggio del carico al lavaggio successivo. Non comprende la fase di asciugatura.

Eco. Eco.

Si tratta di un lavaggio ecologico a basso consumo energetico, valido per stoviglie e pentolame normalmente sporche. Il lavaggio viene eseguito ad una temperatura di 50°C mentre il risciacquo a 65°C. Comprende la fase di asciugatura.

Duo wash.

Prevede una differenziazione del ciclo con un lavaggio delicato nel cesto superiore, adatto per cristalli e bicchieri, ed uno energico in quello inferiore indicato per le pentole. La temperatura raggiunge i 52°C durante il lavaggio, 45°C per il primo risciacquo ed i 65°C per quello finale. Comprende la fase di asciugatura.

Cristalli.

Il ciclo è dedicato ai cristalli ed hai delicati in generale da effettuarsi subito dopo l’utilizzo. La temperatura raggiunge i 52°C durante il lavaggio, 45°C per il primo risciacquo ed i 65°C per quello finale. Comprende la fase di asciugatura.

Rapido. Rapido.

Si tratta di un ciclo veloce ed economico da impiegare subito dopo l’uso di stoviglie poco sporche. La temperatura raggiunge i 47°C durante il lavaggio, il risciacquo avviene a 62°C. Non comprende la fase di asciugatura.

Normale.

Indicato per uno sporco normale ed una quantità limitata di stoviglie, 4 coperti. La temperatura di lavaggio è di 50°C. Non comprende la fase di asciugatura.

Igienizzante.

È un programma riservato alla pulizia interna della lavastoviglie, viene effettuato un ciclo di autopulizia con acqua calda.

Antibatterico.

Lava ad una temperatura di 65°C ed è indicato sia per lo sporco normale che quello intenso. Aggiunge una fase supplementare di azione antibatterica. Comprende la fase di asciugatura.

Notturno.

Adatto al funzionamento nelle ore notturne. La temperatura di lavaggio è di 50°C. Comprende la fase di asciugatura.

Quotidiano.

Indicato per lo sporco quotidiano in quantità limitata. 4 coperti, 1 pentola ed 1 padella.

Mezzo Carico.

Ciclo per un carico ridotto di stoviglie normalmente sporche.

Simboli lavastoviglie Candy:

Normale.

Lavaggio per stoviglie e pentole normalmente sporche. La temperatura di lavaggio è di 60°C. Comprende la fase di asciugatura.

Intensivo.

Lavaggio per stoviglie e pentole particolarmente sporche. La temperatura di lavaggio è di 75°C. Comprende la fase di asciugatura.

Ecologico.

Ideale per stoviglie normalmente sporche. Ciclo efficiente per consumo di acqua e di energia elettrica. La temperatura di lavaggio è di 45°C. Comprende la fase di asciugatura.

Rapido.

Specifico per un carico di massimo 6 coperti è da eseguire subito dopo il pasto. Il ciclo di lavaggio ha una durata di 32 minuti. La temperatura di lavaggio è di 50°C. Non comprende la fase di asciugatura.

Ammollo.

Ammollo a freddo per evitare che i cibi si secchino sulle stoviglie. È da impiegare quando si vuole rinviare il lavaggio a quello successivo. Non comprende la fase di asciugatura.

Simboli lavastoviglie Electrolux:

Ecologico.

Indicato per uno sporco normale è un ciclo efficiente per il consumo di acqua e di energia elettrica. La temperatura di lavaggio è di 50°C. Comprende la fase di asciugatura.

Intenso.

Indicato per stoviglie miste con uno sporco intenso. La temperatura di lavaggio è di 70°C. Comprende la fase di asciugatura.

Misto.

Programma per uno sporco misto e stoviglie miste. Il lavaggio avviene ad una temperatura di 50°C e di 65°C. Comprende la fase di asciugatura.

Misto.

Indicato per stoviglie miste con uno sporco normale. La temperatura di lavaggio è di 65°C. Comprende la fase di asciugatura.

Breve.

È un programma breve della durata di solo 30 minuti, da utilizzarsi per uno sporco fresco. La temperatura di lavaggio è di 65°C. Non comprende la fase di asciugatura.

Ammollo.

Indicato per tutti i tipi di stoviglie, prevede un risciacquo veloce atto ad evitare che i cibi vi si secchino. Il ciclo è a freddo e non prevede l’impiego di detersivo. Si utilizza quando si intende rimandare il lavaggio al pasto successivo. Non comprende la fase di asciugatura.

Simboli lavastoviglie Indesit:

Intensivo. Intensivo.

Lavaggio intensivo per stoviglie e pentole molto sporche. Comprende la fase di asciugatura.

Normale. Normale.

Lavaggio normale per stoviglie e pentole normalmente sporche. Comprende la fase di asciugatura.

Ammollo. Ammollo.

Ammollo a freddo in attesa di terminare il lavaggio al pasto seguente. Non prevede la fase di asciugatura.

Ecologico.

Lavaggio ecologico a basso consumo di acqua e di energia elettrica. Ideale per sporco non particolarmente intenso. Comprende la fase di asciugatura.

Rapido. Rapido.

Lavaggio veloce da impiegare subito dopo l’uso delle stoviglie poco sporche e per un carico ridotto, 2 piatti, 2 bicchieri, 4 posate, 1 pentola, 1 padella. Non comprende la fase di asciugatura.

Delicato. Delicato.

Programma economico e rapido per le stoviglie più delicate che sono sensibili alle alte temperature. Da effettuarsi subito dopo l’uso. Comprende la fase di asciugatura.

Quotidiano.

Indicato per uno sporco quotidiano per una quantità limitata di stoviglie, 4 coperti, 1 pentola, 1 padella. La durata è di 1 ora. Comprende la fase di asciugatura.

Extra carico.

Indicato per lavare stoviglie di grande dimensioni. Con questo programma è possibile rimuovere il cestello superiore ed ottenere così un’altezza di ben 53 cm. Non comprende la fase di asciugatura.

Simboli lavastoviglie Whirlpool:

Ecologico.

Si tratta di un lavaggio ecologico a basso consumo energetico, valido per stoviglie e pentolame normalmente sporche. Il lavaggio viene eseguito ad una temperatura di 50°C mentre il risciacquo a 65°C. Comprende la fase di asciugatura.

Intensivo.

Lavaggio intensivo per stoviglie e pentole molto sporche, sono da evitare di lavare le stoviglie delicate. La temperatura di lavaggio iniziale è di 40°, nel durante e nei risciacqui è di 65°C. Comprende la fase di asciugatura.

Ammollo.

Si tratta di un ammollo, consiste in un lavaggio a freddo atto ad eliminare ed evitare l’essiccazione di residui di sporco. Si effettua con l’intento di rimandare il lavaggio del carico al lavaggio successivo. Non comprende la fase di asciugatura.

Normale.

Lavaggio normale per stoviglie e pentole con uno sporco normale, da potersi utilizzare come ciclo di lavaggio giornaliero. La temperatura del risciacquo raggiunge i 70°C, durante il ciclo la temperatura è di 50°C. Comprende la fase di asciugatura.

Rapido.

Si tratta di un ciclo veloce ed economico da impiegare subito dopo l’uso di stoviglie poco sporche. La temperatura raggiunge i 47°C durante il lavaggio, il risciacquo avviene a 62°C. Non comprende la fase di asciugatura.

articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.
Abbiamo visto nell’articolo precedente che il mancato riscaldamento dell’acqua può dipendere dalla resistenza o dalla scheda elettronica, in questo analizzeremo la terza causa del mancato riscaldamento, ovvero il termostato.

Pubblicato:
domenica 9 settembre 2018
 
 
Spazio trasparente.
Quando si parla di lavastoviglie la misura per identificarne la capienza sono i coperti, ovvero la quantità di piatti, uno per portata, ed i bicchieri che i cestelli riescono a contenere. Nel calcolo dei coperti non sono comprese le pentole ed i tegami che avendo dimensioni completamente diverse una dall’altra non possono essere standardizzate.

Pubblicato:
domenica 7 novembre 2010
 
 
Spazio trasparente.
A seconda del modello di lavastoviglie della Rex Electrolux, ci sono delle anomalie di funzionamento o dei guasti che vengono segnalati al consumatore attraverso delle indicazioni acustiche, l’accensione di alcune spie o attraverso una sigla sul display digitale.

Pubblicato:
martedì 1 luglio 2014
 
 
Spazio trasparente.
Ci sono molti sistemi che consentono agli impianti idrici di casa di disporre per tutto l’anno di acqua sempre calda è, pertanto, logico pensare di poter ottenere il massimo rendimento, sfruttandola per elettrodomestici come la lavatrice e la lavastoviglie, ai quali far risparmiare il tempo necessario al riscaldamento, effettuato per mezzo di una resistenza elettrica e conseguentemente risparmiare energia elettrica.

Pubblicato:
martedì 13 gennaio 2015
 
 
Spazio trasparente.
Avvertire una scossa di elettricità, nel momento in cui si viene a contatto con la lavatrice o la lavastoviglie, è un avvenimento poco piacevole, che ci indica che siamo in presenza di una anomalia. La scossa è avvertita solitamente nel momento in cui, soprattutto in presenza di mani bagnate, si urta il mobile o magari quando dopo aver aperto l’oblò della lavatrice, tocchiamo gli indumenti bagnati.

Pubblicato:
venerdì 10 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
Tralasciando tutte le differenze tecniche e di programmazione che possono essere determinanti per scegliere una lavastoviglie piuttosto che un’altra, vediamo di capire quale è più performante riferendoci ai dati che per normativa devono essere esposti sul prodotto.

Pubblicato:
domenica 20 novembre 2011
 
 
Spazio trasparente.
Un’anomalia abbastanza diffusa nella lavastoviglie è quella relativa al processo di asciugatura, che a seconda dei casi può presentarsi con una scarsa qualità ed in altri con una assoluta assenza, con relative stoviglie bagnate al termine del lavaggio.

Pubblicato:
mercoledì 22 febbraio 2017
 
 
Spazio trasparente.
Le pale o giranti sono una componente essenziale della lavastoviglie, e la loro efficienza e buono stato sono la garanzia per ottenere un corretto e buon risultato di lavaggio. Se la loro azione viene in qualche modo impedita, quindi non è consentito loro di girare correttamente, magari perché un mestolo si è messo di traverso, o perché i buchi si sono otturati totalmente o parzialmente a causa di residui di lavaggio o per il calcare..

Pubblicato:
sabato 8 settembre 2018
 
 
Spazio trasparente.
Chi già possiede una lavastoviglie, sa esattamente quanto sia importante che il cestello superiore possa essere regolato in altezza. Questa caratteristica, consente di recuperare spazio da sfruttare per sistemare nel cestello inferiore delle stoviglie più alte, come i piatti per la pizza o altri oggetti più ingombranti, che altrimenti non riusciremmo lavare.

Pubblicato:
martedì 11 settembre 2012
 
 
Spazio trasparente.
La gamma delle lavastoviglie Indesit a libera installazione presente sul catalogo 2013 si compone di dieci modelli, divisi in otto con misure standard tradizionali e due compatte. Nel dettaglio delle misure abbiamo sei modelli con larghezza da 60 cm, altezza 85 cm e profondità 60 cm, due modelli con larghezza ridotta a 45 cm ed infine le compatte che hanno una dimensione di 44 cm di larghezza, 55 cm di altezza e 52 cm di profondità.

Pubblicato:
lunedì 30 settembre 2013
 
 
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su