Cosa tenere in considerazione se si posiziona la lavatrice sul balcone.

La lavatrice come gli altri elettrodomestici nasce per un impiego casalingo, un apparecchio destinato ad essere utilizzato all’interno dell’ambiente domestico. Normalmente nelle abitazioni c’è uno spazio lavanderia, destinato ad accoglierla, o un bagno dopo poterla sistemare o comunque uno spazio dove localizzarla.

Tuttavia ci sono dei casi in cui non si possiede lo spazio disponibile in casa oppure non si desidera tenerla in un ambiente dove può essere vista. Si pensa tante volte di sistemarla sul balcone. La scelta non è propriamente consigliata e di certo comporta delle conseguenze negative per quanto riguarda la sua funzionalità.

Sul libretto di istruzione non troviamo delle indicazioni in merito al suo posizionamento all’esterno, ma sul catalogo di qualche produttore o sul sito possiamo trovare delle indicazioni in merito ai limiti di temperatura di funzionamento, che sono stabiliti tra i 5°C ed i 45°C e un’umidità compresa tra il 20% ed il 90%.

Ovviamente un posizionamento sul terrazzo la espone a delle condizioni che possono andare al di fuori di quelle sopraindicate e pertanto sconsigliato. Ora vediamo di capire come questi fattori possono determinare dei malfunzionamenti o delle rotture alla lavatrice.

La parte che fondamentalmente è soggetta a malfunzionamento e quella elettronica, laddove condizioni di scarsa umidità e temperature troppo basse o alte generano dei falsi contatti che possono causare dei malfunzionamenti di vario tipo. Un posizionamento all’esterno inoltre sottopone la lavatrice alle intemperie, quindi alla pioggia che a parte danneggiare il mobile, infiltrandosi all’interno e venendo a contatto con le parti elettriche genera dei guasti.

Un altro fattore molto importante relativamente a quello della bassa temperatura è il problema dell’acqua che ristagna al termine del lavaggio nella vasca, nella pompa di scarico e nei tubi in genere. Potrebbe anche succedere che per un motivo qualsiasi la macchina resti piena di acqua durante una notte gelida. L’acqua ghiacciandosi ed aumentando di volume rompe le componenti nella quale è contenuta.

Se siamo costretti a sistemare la lavatrice sul terrazzo dobbiamo necessariamente se vogliamo preservarla da spiacevoli problematiche, prendere delle precauzioni. In primo luogo dobbiamo proteggerla sia dal sole che chiaramente dalla pioggia, pertanto è necessario costruire o ancora meglio acquistarne un mobile appositamente concepito.

Inoltre nella predisposizione dell’allaccio dell’acqua e dello scarico, facciamoli predisporre in modo tale che i tubi vadano subito all’interno della casa e quindi che non seguano dei lunghi passaggi all’esterno, dove l’acqua nei tubi potrebbe ghiacciare.

In vista di temperature molto rigide è opportuno che tutta l’acqua residua che resta all’interno venga evacuata, pertanto in vista di tale condizione, bisogna aprire il tappo del filtro o se presente meglio il tubicino del drenaggio per farla uscire.

In ogni caso il tubo di carico e quello di scarico dovrebbero essere avvolte in un tubo o in un isolante per tubature.

Ultima pubblicazione: 01/10/2018
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email

 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

 
supporto
Ho letto ed accetto la privacy policy
 
 
Articoli correlati:
 
Immagine rappresentativa articolo.
Capita alcune volte, che dopo aver effettuato un carico in lavatrice ed avviato un programma, di vederlo iniziare e dopo essere usciti da casa, al rientro, quando oramai il ciclo dovrebbe essere già terminato da parecchio tempo, accorgersi che in realtà gli indumenti stanno ancora girando all’interno del cestello o sono fermi, ma il lavaggio non e comunque terminato.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
L’errore E32 in una lavatrice Electrolux, identifica un problema di calibrazione del pressostato a membrana. In buona sostanza prima dell’inizio di ogni lavaggio, questo succede su tutte le lavatrici, viene avviata una fase di scarico, che ha lo scopo di svuotare la vasca da eventuale acqua residua, ma soprattutto creare un livello 0 (zero) di acqua e consentire la calibrazione del pressostato.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Per stabilire se la resistenza della lavatrice, della lavasciuga o della lavastoviglie è funzionante è necessario eseguire un test di continuità ohmica su di essa. Per effettuare questo tipo di intervento è necessario l’impiego di un tester. La prova può essere eseguita direttamente sulla resistenza montata sull’elettrodomestico, pertanto non c’è necessità di smontarla.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Rappresentano una sintesi di ergonomia, precisione e prestigio del "German design". Cruscotto per una perfetta visibilità, manopole ergonomiche e pulsanti di facile scelta.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Nel momento in cui si verifica un funzionamento non corretto, che può essere generato da un guasto ad una componente della lavatrice, piuttosto che da una anomalia di diversa natura, l’elettrodomestico ci viene incontro restituendo dei segnali e più comunemente dei codici, che sono evidenziati sul display, che ci consentono di identificare il pezzo che non sta funzionando correttamente o comunque di capire cosa non va nel processo del lavaggio.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Questo codice di errore si può verificare prima dell’avvio del ciclo di lavaggio o nel mezzo del ciclo stesso, impedendogli o di iniziare oppure di terminare. Non sempre il codice è riportato sul display, ma è necessario entrare nel ciclo diagnostico per verificare l’ultimo codice di errore per visualizzarlo.
 

Linea
lineaPrivacy PolicylineaCookie PolicylineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea