Icona accesso.
 
 
 
 
 
 

Elementi interessati per l’errore F08 in una lavatrice Whirlpool.

Questo codice di errore è relativo al riscaldamento dell’acqua e nello specifico si riferisce alla rilevazione da parte della scheda elettronica del circuito di riscaldamento sempre aperto. Il controllo viene eseguito in differenti fasi del ciclo e pertanto il comportamento della lavatrice può essere differente in base al momento in cui viene rilevato il guasto.

Nella fase iniziale, possiamo riscontrare il codice di errore F08 sul display. In questo caso avviene il blocco dello sportello, lo scarico iniziale ma prima della fase di caricamento dell’acqua si manifesta il blocco e l’errore appare sul display.

Anche nella fase finale, dopo che il lavaggio è andato a buon fine o anche in una fase intermedia, comunque subito dopo la centrifuga, l’errore con relativo blocco della lavatrice, può comparire sul display.

Circuito aperto, significa per l’appunto che non viene rilevata la sua chiusura, quindi siamo in presenza di una resistenza non funzionante, una resistenza in corto sulla terra, una resistenza non collegata.

Vediamo ora come intervenire ed eseguire i controlli per appurare quale è il problema che si sta verificando.

Per prima cosa accediamo alla parte retrostante la lavatrice, sempre dopo aver tolto l’alimentazione elettrica, quindi svitiamo le viti che fissano il pannello, in modo da avere accesso alla resistenza.

La prima cosa che facciamo è controllare che il connettore o faston di alimentazione elettrica e di collegamento della sonda Ntc, siano ben inseriti negli innesti della resistenza ed allo stesso tempo è necessario verificare che i cablaggi siano integri e per tutto il percorso, che va dalla resistenza alla scheda. Successivamente per controllare se la resistenza è funzionante accendiamo il tester posizionandolo sulla scala più bassa degli Ohm (200), poniamo i puntali sui due innesti (fase e neutro) e se è tutto ok, ci deve essere restituito un valore che oscilla dai 24 ai 35 Ω.

Il fatto che la resistenza sia ok per quanto riguarda la continuità non significa che è necessariamente funzionante, in quanto ci può essere una dispersione, quindi è in massa con la terra e ovviamente durante il lavaggio si verifica il difetto.

Per capire se c’è dispersione, dobbiamo posizionare un puntale del tester su un innesto della resistenza e l’altro sull’innesto della terra, successivamente eseguiamo la stessa prova invertendo i puntali.

Questa misurazione deve essere eseguita posizionando il tester sulla scala più alta degli Ohm, in modo tale da poter rilevare tutte le misurazioni che stanno al di sotto. La misurazione potrebbe anche essere eseguita sulle altre scale degli ohm, rilevando però solo se il valore si trova al di sotto di quella scala, ragion per cui si utilizza la scala più alta.

Se viene restituito un valore, significa che c’è continuità con la terra e quindi che la resistenza è in corto su di essa, sostanzialmente è a massa e deve essere sostituita.

Il test con i puntali viene eseguito invertendo sempre i puntali, anche nel caso della continuità, per avere una riprova dell’esattezza del risultato.

Eseguite queste verifiche non ci resta che sincerarci che i cablaggi siano integri, quindi li seguiamo fino al punto in cui si innestano alla scheda elettronica.

Se sono ok, il difetto potrebbe dipendere dalla scheda elettronica, quindi non ci resta che smontarla. Togliamo le viti che fissano il top e lo togliamo, svitiamo le viti che fissano il cruscotto, si trovano sui lati, e quelle che lo fissano al contenitore del cassetto del detersivo, che procediamo ad estrarre.

Sganciamo il cruscotto e nella parte interna, controlliamo i connettori della scheda e se sono al loro posto e ben inseriti, li togliamo e apriamo la scheda, per verificare se c’è la presenza di qualche componente bruciato.
 
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email
 

 
 
 
 
 
 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Quando durante la fase del lavaggio di una lavatrice o di una lavasciuga l’acqua non viene riscaldata, il motivo è da ricondursi al non funzionamento della resistenza elettrica di riscaldamento, ovviamente le motivazione che la inducono a non funzionare possono essere di diversa natura, sia elettriche che elettroniche, ma in molti altri casi è proprio l’intero elemento che non va e pertanto deve essere sostituito.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Abbiamo visto nell’articolo relativo al funzionamento della vaschetta del detersivo, quale è il procedimento che consente al detersivo, alla candeggina ed all’ammorbidente di essere prelevati nel momento in cui il lavaggio lo prevede, quindi un impiego cadenzato.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Non capita molto spesso, ma è un guasto che si può presentare improvvisamente alla nostra lavatrice, che fino a poco prima funzionava perfettamente ed improvvisamente quando viene impostata la centrifuga o è il momento che questa entri in funzione, la vediamo rallentata.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Il 20 dicembre del 2011 è scattato l’obbligo per il produttore di fornire ogni lavatrice della nuova etichettatura energetica. La normativa comunque consente al venditore di continuare a vendere, anche le lavatrici con la vecchia etichettatura, fino al loro esaurimento.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Abbiamo visto in un altro articolo come eseguire il ciclo diagnostico su lavatrici Whirlpool di una serie recente. In questo invece vedremo come eseguire il test dei componenti e quindi la visualizzazione di errori su una serie più vecchia.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

La lavatrice è fatta da un mobile in metallo al cui interno ci sono una serie di componenti che consentono il suo funzionamento. Sia che si tratti di un modello con la carica frontale o dall'alto, al suo interno c'è il cestello. Un un cilindro in acciaio orizzontale nel primo caso, verticale nel secondo, che presenta una estremità aperta o apribile, dalla quale si inseriscono gli indumenti.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea