Icona accesso.
 
 
Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
 
 
 
 
 

Discesa di classe con la nuova etichetta energetica del frigorifero.

 
A partire da giorno 1 marzo del 2021 l’etichetta energetica di alcuni elettrodomestici, tra cui il frigorifero, cambia, viene sostituita da una nuova che apporta delle modifiche.

Per un lasso di tempo i frigoriferi saranno correlati da entrambe le etichette, in modo da consentire un passaggio graduale, ma soprattutto far rendere conto al consumatore dei cambiamenti. Difatti se così non fosse molte sarebbero le perplessità che nascerebbero in quanto c’è un cambiamento molto importante, che potremmo definire di forma e di sostanza, nella riscalatura energetica.

Ci troveremo difronte ad apparecchi che fino al giorno prima potevano essere pubblicizzati come dei classe A o A+ e via dicendo, con gli stessi apparecchi in classe D, F o ancora inferiori. Capiamo bene che un simile passaggio se non opportunamente spiegato e documentato, possa ingenerare non pochi dubbi sul consumatore oramai abituato a valutare positivamente un elettrodomestico solo se in classe A o superiore, quindi A+, A++ o A+++.

In sostanza tale cambiamento è dovuto alla riscalatura della classi, che passano dalla precedente A+++/D alla scala che va dalla A fino alla G. Questo ci consente di capire che non essendoci più di fatto, in quanto viene eliminata, la classe superiore alla A, non ci saranno più elettrodomestici in classe A+, A++ o A+++, ma soltanto a partire dalla classe A fino alla G, pertanto tutti quelli che ora appartengono a quelle classi, non potranno più averla.

Ci si potrebbe aspettare, però, di trovarli classificati, pertanto, nella più alta disponibile, ovvero la classe A. Invece li troveremo in classi molto più basse. Facciamo però attenzione a non entrare in un concetto psicologico di bassa efficienza, di prodotto non performante e cose del genere, in quanto esso è sempre lo stesso del girono precedente. I consumi sono esattamente quelli.

Il posizionamento è ancora inferiore, in quanto il legislatore, ha rivisto, in virtù del fatto che l’avanzamento della tecnologia ha consentito e consentirà ancora in futuro di migliorare e quindi ridurre i consumi, di rielaborare la tabella di appartenenza delle cassi. Così giusto per rendere l’idea, entriamo nel dettaglio della tabella dell’ IEE (indice di efficienza energetica), e vediamo come cambia e come riclassifica la classe di appartenenza.

Precedente IIE del frigorifero:

IEE vecchio.

Attuale IIE del frigorifero:

IEE attuale.

Dal confronto delle due tabelle sembra che a parte l’eliminazione delle classi superiori alla A, poco cambi in merito all’indice, difatti nel primo caso una classe A deve rientrare in un indice compreso tra 42 e 55, mentre ora deve stare al di sotto di 41. In questo caso il discostamento di un classe A, potrebbe essere magari di una classe e quindi passare alla B. Tuttavia c’è da aggiungere che, non entriamo in merito a come si calcola IEE, c’è da dire che sono stati cambiati i criteri di valutazione, pertanto si ottengono degli indici più bassi ed ecco perché la classificazione scende anche di più classi.

Per concludere quello che si vuole trasmettere e per questo mettiamo a confronto uno stesso prodotto con le due Energy Label, che lo vedono classificato con la prima in classe A+ mentre con la seconda in classe F, che il dato del consumo è pressoché invariato, anzi addirittura diminuito con la nuova. Quindi anche se ci troviamo in presenza di classi inferiori quello a cui bisogna sempre fare riferimento è il consumo.

Vecchie Energy Label frigorifero.Nuova Energy Label frigorifero.

Ci si potrebbe chiedere il perché il consumo sia differente tra una e l’altra Energy Label. Tale differenza è dovuta sempre al metodo di rilevazione, di calcolo, ovvero delle condizioni standard, che sono leggermente cambiate, prese a riferimento per eseguirne la determinazione.

 

 
 
 
 
 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Una tecnologia che in un periodo molto recente sta affermandosi su diversi settori, ed anche nel setto re degli elettrodomestici è quella a LED.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Questo articolo nasce da una riflessione, suscitata da un commento di Bruno fatto sull’articolo “Condensatore integrato nel mobile del frigorifero e laterali caldi” in merito allo spazio da lasciare tra il frigorifero ed i mobili circostanti.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Una gamma di frigoriferi di raffinata bellezza, tocca l'eccellenza con Quadrio, il primo frigorifero a quattro porte dal design innovativo ed assolutamente originale. Le linee dei frigoriferi hotpoint ariston sono arrotondate e la gamma di colori moderna ed attuale: bianco, argento, inox, nero e crema.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Tutti i frigoriferi all’interno della cella di raffreddamento dispongono di spazi con temperature e umidità diverse, in generale se non ci sono dei cassetti specifici troviamo sempre un cassettone in basso, destinato al contenimento della frutta e della verdura, in particolare su altri modelli c’è anche il cassetto con una temperatura di 0°C, utile per la conservazione di carne e di pesce. Inoltre in alcuni modelli ci sono anche dei cassetti con temperature intermedie ai due precedenti.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Riporre gli alimenti nel frigorifero con una logica specifica è molto importante per la loro qualità di conservazione ed al fine di evitare degli sprechi di energia elettrica. Al di la delle specifiche tecnologie di raffreddamento del frigorifero posseduto, chiaramente studiato per mantenere al meglio gli alimenti, ci sono degli accorgimenti che seguono una logica per posizionare gli alimenti al fine di ottimizzare ulteriormente i già eccellenti risultati. In questa veloce guida vediamo dove riporre e come preparare i cibi per la conservazione.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Durante il funzionamento del frigorifero possiamo trovarci davanti a delle condizioni di non funzionamento, indicato sui modelli di frigo con display da codici alfanumerici, o di “anomalie” di funzionamento che possono sollevare un dubbio circa il suo corretto andamento.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea