Icona accesso.
 
 
Spazio trasparente.
Spazio trasparente.
 
 
 
 
 
 

I due motivi per i quali il cestello della lavatrice non gira neppure spingendolo con le mani.

 
Uno dei guasti che più spesso si verifica nel funzionamento della lavatrice è quello relativo al blocco del cestello. Tutto d’un tratto rimane fermo, bloccato, non gira più durante il lavaggio e conseguentemente impedisce lo svolgimento del programma in atto.

Di norma questo difetto è causato, lo abbiamo visto in degli articoli precedenti, dall’usura delle spazzole del motore, dallo scaricamento o rottura del condensatore di spunto o dalla fuoriuscita della cinghia. In questi tre casi c’è una condizione accomunante, ovvero, il cestello, se ruotato a mano, gira.

Pertanto se dopo avere avviato il ciclo di lavaggio, notiamo la mancanza di movimento del cestello, per restringere il campo è necessario, prima di azzardare qualsiasi tipo di valutazione del guasto, provare a ruotarlo con la mano. Tralasciando il caso in cui ruoti, per il quale si rimanda alla lettura dei casi precedentemente indicati, ci soffermiamo sulla seconda circostanza.

Cestello lavatrice non gira.

In questo caso, possiamo riscontrare due condizioni leggermente differenti, ovvero un cestello completamente immobile, quindi esercitando forza sia in un verso che nell’altro, resta piantato, saldamente ancorato nella sua posizione. Oppure un cestello che gira a fatica sia in un verso che nell’altro, e magari in determinati punti assume una resistenza inferiore. Sono due fattori che dobbiamo distinguere in quanto ci consentono di capire la ragione del blocco e conseguentemente identificare cosa non sta funzionando.

Nel primo caso, la causa è da ricondurre ad un cedimento del cestello, che dalla sua posizione originale si è piegato verso il basso, urtando contro la vasca, pertanto non gira più liberamente. A seconda del punto di attrito, nel momento il cui si gira il cestello con le mani, la resistenza può essere differente. In ogni caso c’è, e la lavatrice non può essere utilizzata, anche se in una fase iniziale la forza del motore riesce a far girare il cestello e potremmo anche non accorgercene immediatamente.

Se usata in queste condizioni, potremmo sentire uno stridere nella rotazione, un rumore strano ed addirittura la fuoriuscita di fumo dal cassetto del detersivo o dal cestello nel momento in cui si apre l’oblò. Per ripristinare il corretto funzionamento è necessario sostituire il gruppo vasca.

In buona sostanza, in questa circostanza, provocata dei detersivi,  si è concretizzato un deterioramento della crociera, che si è spezzata in uno dei sui bracci, non mantenendo più il cestello in sospensione all’interna della vasca, pertanto facendolo piegare verso di essa fino a farvelo urtate. In base a come si spezza la crociera, l’urto con la vasca può essere differente, ecco perché può capitare che in dei casi il cestello non gira per niente, in altri gira, ma si sente che c’è qualcosa che lo frena ed in altri ancora in dei punti è frenato, sperati i quali sembra girare liberamente.

La seconda circostanza invece vede il cestello completamente bloccato, anche esercitando forza sia in un senso che nell’altro non si muove. In questo caso, diversamente dal primo, se osserviamo il cestello è ben distanziato dalla vasca, ovvero lungo tutta la sua circonferenza c’è quel mezzo centimetro di spazio, che ci fa capire che non è un problema di crociera spezzata, ma molto probabilmente di motore guasto.

Cestello lavatrice attaccato alla vasca.

Cestello correttamente distanziato dalla vasca.

Per capire se effettivamente sia esso il difetto è necessario, dopo aver staccato l’alimentazione elettrica, togliere il pannello posteriore e sganciare la cinghia. Afferriamo la puleggia e la facciamo ruotare, se è libera il cestello e più in generale il gruppo vasca non ha nessun problema.

Focalizziamo l’attenzione sul motore, afferriamo l’albero con le dita, nel punto in cui era agganciata la cinghia e proviamo a farlo ruotare da un verso o dall’altro. Potremo notare che rimane fermo, inchiodato. Il motore è andato e per ripristinare il corretto funzionamento della lavatrice è necessario sostituirlo.

Motore rotto.

 

 
 
 
 
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
Altri articoli che ti potrebbero interessarti:
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

In un precedente articolo sugli errori delle lavatrici Ariston Hotpoint, abbiamo indicato i codici che possono essere mostrati sul display, ricordiamo che l’indicazione potrebbe variare in base al modello, e descritto a cosa si riferiscono, pertanto poter identificare il componete o la parte interessata al guasto.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

AQualtis è la nuova linea top di gamma dell'azienda Hotpoint Ariston. Posizionata su un cassetto o senza ha un design innovativo e molto accattivante, linee morbide ed arrotondate fanno del prodotto un capolavoro dello stile.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Il blocco porta nella lavatrice ha la funzione di agganciare alla chiusura lo sportello e dopo aver impostato un ciclo di lavaggio e dato l’avvio, di bloccare il gancio del cricchetto dell’oblò, impedendone così l’apertura se non a fine ciclo di lavaggio o dopo aver spento la lavatrice ed essere trascorsi alcuni minuti.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Una lavatrice nuova appena uscita del ciclo produttivo ed immessa sul mercato per la vendita, prima di essere messa in funzione deve essere opportunamente sbloccata, altrimenti durante la fase della centrifuga si muoverà fortemente camminando per casa.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Diamond è la nuova linea di lavabiancherie Samsung, disign nuovo e programmazione estremamente semplice. Il disign si coniuga con le tecnologie più evolute e funzionalità esclusive.
 
 
Spazio trasparente.
Immagine rappresentativa articolo.

Questo codice di errore è relativo al riscaldamento dell’acqua e nello specifico si riferisce alla rilevazione da parte della scheda elettronica del circuito di riscaldamento sempre aperto. Il controllo viene eseguito in differenti fasi del ciclo e pertanto il comportamento della lavatrice può essere differente in base al momento in cui viene rilevato il guasto.
 
 
 
 
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy lineaPreferenzelineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea