Come fare in caso di errore E32 in una lavatrice Electrolux.

L’errore E32 in una lavatrice Electrolux, identifica un problema di calibrazione del pressostato a membrana. In buona sostanza prima dell’inizio di ogni lavaggio, questo succede su tutte le lavatrici, viene avviata una fase di scarico, che ha lo scopo di svuotare la vasca da eventuale acqua residua, ma soprattutto creare un livello 0 (zero) di acqua e consentire la calibrazione del pressostato.

Del difetto ne può essere direttamente responsabile il pressostato, il sistema di rilevamento della pressione dell’acqua, il condotto di scarico, la scheda elettronica. Vediamo ora quali sono le azioni da compiere per risolvere il difetto.

La prima cosa in assoluto che possiamo fare e versare all’interno della vasca una bottiglia d’acqua o un quantitativo modesto, possiamo farlo versandola direttamente dal cassetto del detersivo o direttamente nel cestello, ovviamente prima di metterla in funzione. Avviamo un ciclo di lavaggio e sapendo che la prima azione che viene eseguita dalla lavatrice è lo scarico, verifichiamo se dal tubo esce acqua in quantità regolare. Per farlo dobbiamo posizionare il tubo di scarico in un lavandino o altro per poter vedere e valutare il flusso. In questo frangente verifichiamo che non ci siano strozzature al tubo.

Se eseguita la prova non viene più riscontrato l’errore significa che con molta probabilità c’è un ostacolo alla conduttura di scarico che impedisce il defluire dell’acqua, riusciremmo a rendercene conto nel momento in cui riposizionando il tubo nel sifone o all’innesto di scarico, direttamente nella conduttura a muro, si ripresenterà l’errore. In questo caso sappiamo che dobbiamo eseguire una pulizia della condotta di scarico.

Nel caso in cui invece non vediamo uscire acqua dal tubo significa che c’è un problema alla pompa di scarico, che può essere semplicemente sporca, pertanto l’azione da compiere è quella della pulizia del filtro, che potrebbe contenere al suo interno qualche oggetto, che impedisce alla girante di funzionare correttamente. Se il filtro risulta pulito potrebbe esserci un problema alla pompa di scarico.

Se al contrario l’acqua defluisce regolarmente ma viene comunque rilevato l’errore, il difetto è da ricercare nel sistema di rilevamento della pressione dell’acqua all’interno della vasca. Nello specifico è necessario verificare l’integrità della trappola dell’aria, che può essere formata soltanto da un tubicino o in aggiunta da una campana dell’aria.

La loro funzione e di mantenere una quantità di aria all’interno, che nel momento in cui l’acqua presente o non presente nella vasca, esercita una pressione su di essa, facendola aumentare o diminuire, la stessa esercita forza sul pressostato che esegue la calibrazione, rendendosi conto del livello di acqua in vasca.

Il controllo che dobbiamo eseguire è pertanto su questi elementi, che dobbiamo raggiungere, dopo aver staccato la corrente, smontando il top della lavatrice. Su un lato possiamo ravvisare la presenza del pressostato al quale è agganciato il tubicino (potrebbero essere anche due) che dobbiamo sganciare e lo stesso dobbiamo fare dal lato opposto.

Su questo lato possiamo avere una campana dell’aria, una sorta di cupola, alla quale si aggancia il tubicino, che è infilata nel manicotto inserito nella vasca.

Dobbiamo sincerarci che tutto questo condotto sia libero da sporcizia, che impedisce o rallenta il passaggio dell’aria, conseguentemente ne altera la pressione. Per verificare se è libero ci soffiamo dentro, l’aria deve arriva liberamente dal lato opposto. Successivamente continuando a soffiarci tappiamo l’altra estremità, in modo che l’aria non possa uscire, così facendo se notiamo che la nostra spinta di aria non viene completamente bloccata significa che c’è la presenza di uno o più micro fori.

In questa circostanza o qualora non riusciamo a rendercene conto è necessario sostituire il tubicino. Ovviamente anche la campana deve essere integra. Se abbiamo sostituito tutti i tubi ed il difetto persiste ci potrebbe essere un difetto sul pressostato, sui cablaggi, sulla scheda elettronica.

Ultima pubblicazione: 05/10/2021
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email

 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

 
supporto
Ho letto ed accetto la privacy policy
 
 
Articoli correlati:
 
Immagine rappresentativa articolo.
Iniziamo togliendo l’imballo che protegge la lavatrice e verifichiamo la presenza di eventuali ammaccature, nel caso presenti è preferibile non procedere con l’installazione e contattare il rivenditore, in modo tale da poter concordare una soluzione per come meglio affrontare la problematica.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Come già spiegato in altri articoli per identificare il consumo energetico di una lavatrice basta leggere il dato riportato sulla Energy label applicata su di essa. Tuttavia l’identificazione del consumo non ci consente di farci un’idea immediata di quanto sia la differenza tra le diverse classi energetiche.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Nell’arco di pochissimi anni l’evoluzione tecnologia ha coinvolto moltissimi settori, ed abbiamo assistito ad un veloce processo di cambiamento di tanti prodotti, che fino a quel momento, proponevano un funzionamento basato su processi meccanici. Oltre alla più palese delle evoluzioni tecnologiche, quella che ha coinvolto il mondo della comunicazione, c’è quella che ha interessato il mondo degli elettrodomestici.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Prima di scoprire nel dettaglio il significato del codice di errore è necessario dire che non sempre compare sul display, difatti il codice capogruppo è E20, che comprende il codice E21, E22, E23 ed E24. Inoltre, sul display, possiamo visualizzare 1 minuto alla fine, ma la lavatrice è bloccata.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Oltre ai guasti o alle anomalie nel funzionamento della lavatrice, che abbiamo trattato in vari articoli o video, si possono verificare delle rotture di elementi, appartenenti alla sua struttura, quindi non prettamente funzionali, che la rendono inutilizzabile. Uno di questi, che spesso si verifica è quello relativo, in linea generale alla maniglia dello sportello.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Nuova gamma di lavatrici per la Candy con dieci nuovi modelli: quattro da 7 Kg tra le quali due a profondità ridotta, 40 cm, tre macchine da 8 Kg, siamo su una profondità di 50 cm, e tre da 9 kg con un massimo di 60 cm di profondità.
 

Linea
lineaPrivacy PolicylineaCookie PolicylineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea