Panoramica delle misure del piano ad induzione da incasso delle diverse marche in commercio.

Abbiamo già parlato del piano di cottura ad induzione in un precedente articolo, nel quale ci abbiamo approfondito gli aspetti legati al suo funzionamento ed alle caratteristiche tecniche generali o specifiche.

In questa stesura, invece andremo ad analizzare i diversi modelli di piani che sono disponibili sul mercato, quindi a catalogare le differenti misure e soprattutto a definire gli schemi da incasso, ovvero la luce necessaria per incassarlo e scoprire se ci sono delle soluzioni disponibili che consentano di sostituire un piano di cottura tradizionale con uno ad induzione, senza dover apportare nessuna modifica al piano di lavoro. In buona sostanza trovare quei piani che necessitano della stessa misura del per essere incassati, del piano classico, che vogliamo sostituire.

Electrolux dispone di ben 20 piani cottura ad induzione, di cui 13 da 60 cm, 3 da 80 cm e 4 inferiori ai 40 cm. Queste sono le misure esterne dei piani, ora andiamo a scoprire i modelli e gli schemi di montaggio, quindi le reali misure che dobbiamo avere per poterli inserire nel nostro incasso.

I modelli da 60 cm, sono: KTI6520E, KTI6500BE, KTI6500E, KTI6500XE, EHH6540I8K, EHH6540F9W, EHH6540X8K, EHI6540F8K, EHH6540FW1, EHI6540X8K. Schema da incasso:

Schema incasso piano induzione.

Ognuno di questi può variare leggermente per quanto riguarda l’ingombro esterno, parliamo di differenze di qualche cm, e per lo spessore del piano, ma restano uguali per lo spazio che necessitano per essere inseriti nel top della cucina. Naturalmente ci sono anche delle differenze tecniche specifiche, differenze di colore ed altro.

I modelli da 80 cm, sono: KTI8500BE, KTI8500E, EHH8540I8K. Schema da incasso:

Schema incasso piano induzione.

Anche in questo caso ci sono delle differenze tecniche e di colorazione dei piani, ma lo spazio per l’incasso rimane uguale. I modelli inferiori a 40 cm, sono: PQX320I, EHH3320NOK, EQL4520BOZ, EQH4512BOZ. I primi due modelli hanno necessità di queste misure per poter essere inseriti.

Schema incasso piano induzione.

Mentre gli altri due modelli queste altre misure:

Schema incasso piano induzione.

Bosch dispone di 14 piani cottura ad induzione, di cui 11 da 60 cm, 2 da 80 cm e 1 da 90 cm.

I modelli da 60 cm, sono: PXY675DE3E, PXE675DC1E, PIF672FB1E, PVS611FB1E, PIE645FB1E, PIC645F17E, PXE651FC1E, PVS645FB1E, PIA611B68J, PIE645B18E, PIE611B10J. Tra i piani ci sono delle differenze di design, colore e specifiche tecniche, ma lo schema da incasso è il seguente per il modello PIE611B10J:

Schema incasso piano induzione.

mentre per tutti gli altri è il seguente:

Schema incasso piano induzione.

Da tenere presente che le misure esterne e gli spessori dei piani tra alcuni modelli si differenziano in termini di qualche centimetro.

I modelli da 80 cm sono: PVS851FB1E, PVS845FB1E. Riportiamo rispettivamente entrambi gli schemi da incasso:

Schema incasso piano induzione. Schema incasso piano induzione.

Il modello da 90 cm è PXV975DC1E. Lo schema da incasso è il seguente:

Schema incasso piano induzione.

Whirlpool dispone di 21 piani cottura ad induzione, di cui 10 da 60 cm, 9 da 70 cm, 1 da 90 cm ed 1 da 30 cm.

I piani da 60 cm sono: ACM 808/BA, ACM 808/BA/S, ACM 806/BA/S, ACM 928/BA, ACM 808/BA/WH, ACM 829/NE, ACM 918/NE, ACM 332/BA, ACM 932/BA/S, ACM 932/BA.

Schema incasso piano induzione.

I piani da 70 cm sono: ACM 809/BA, ACM 814/BA, ACM 814/BA/S, ACM 849/BA, ACM 849/BA/S, ACM 814/BA/WH, ACM 1032/BA, ACM 938/NE, ACM 814/BA/AN. Il primo modello ha una forma stretta, quindi una profondità di 35 cm e lo schema da incasso è il seguente:

Schema incasso piano induzione.

Gli altri modelli seguono questo schema:

Schema incasso piano induzione.

Il piano da 90 cm è il modello ACM 795/BA, lo schema da incasso è il seguente:

Schema incasso piano induzione.

Hotpoint dispone di 20 piani cottura ad induzione, di cui 12 da 60 cm, 3 da 70 cm, 2 da 80 cm, 1 da 90 cm e 2 da 30 cm.

I piani da 60 cm sono: KIC 644 X, KIO 644 DD Z, KIC 640 Z IT, KIX 644 B E IT, KIO 632 CP C, KIB 644 C E IT, KIA 640 C, KIS 640 B, KIA 641 B B (WH), KID 640 C, KIU 642 FB, KIS 641 F B. Come per gli altri ci sono differenze di colore e specifiche tecniche diverse, ci sono anche leggere differenze nella dimensione esterna e nello spessore, ma lo spazio per incassarli e per tutti il medesimo:

Schema incasso piano induzione.

I piani da 70 cm sono: KIX744BEIT, KIO 744 DD Z, KIC 740 B IT.  Le misure per incassarli rimangono uguali a quelle del piano da 60 cm. Naturalmente cambia l’ingombro del piano sul top della cucina. Riportiamo la figura:

Schema incasso piano induzione.

Il piano da 80 cm è il modello KIS 841 F B. Segue questo schema da incasso:

Schema incasso piano induzione.

Il piano da 90 cm è il modello KIF 952 BXLD B. Segue questo schema da incasso:

Schema incasso piano induzione.

I piani da 30 cm sono: PA200IEBK0, DK 2KIL (IX) /HA S. Il primo di questi è un modello non da incasso ma da libero posizionamento, mentre il secondo segue il seguente schema da incasso:

Schema incasso piano induzione.

Indesit dispone di 1 solo piano cottura ad induzione, il modello VIB 744 C E IT e lo schema da incasso è il seguente:

Schema incasso piano induzione.

Ignis dispone di 1 solo piano cottura ad induzione, il modello AKS 818/NE e lo schema da incasso è il seguente:

Schema incasso piano induzione.

Beko dispone di 7 piani cottura ad induzione, di cui 5 da 60 cm, 1 da 80 cm ed 1 da 30 cm.

I piani da 60 cm, sono: HII68600PTX, HII64300FHT, HII64401GT, HII64430GT, HII64520HT. Lo schema da incasso è il seguente:

Schema incasso piano induzione.

Il piano da 80 cm è il modello HII84500FHTX. Segue questo schema da incasso:

Schema incasso piano induzione.

Siemens dispone di 23 piani cottura ad induzione, di cui 10 da 60 cm, 1 da 70 cm, 8 da 80 cm e 2 da 90 cm.

I modelli da 60 cm, sono: EX679FEC1E, EX675LYC1E, EX675LXC1E, EX675LEC1E, ED675FSB1E, ED651FSB1E, EH645BE18E, EH631BA68J, EH601FEB1E, EH611BE10J. Fatta eccezione per il modello EH611BE10J, che necessita di un foro leggermente meno profondo, seguendo questo schema da incasso:

Schema incasso piano induzione.

Tutti gli altri modelli, per i quali si riscontrano per alcuni di loro una dimensione esterna del piano leggermente differente, abbiamo uno schema da incasso uguale:

Schema incasso piano induzione.

Il modello da 70 cm è EX775LEC1E è lo schema da incasso è questo:

Schema incasso piano induzione.

I modelli da 80 cm, sono: EX875LYC1E, EX875KYE1E, EX801LYC1E, EH879SP17E, EH875MP17E, EH875KU12E, ED875FSB1E, ED851FSB1E. Quest’ultimo sebbene il foro per l’incasso è uguale agli altri ha una dimensione esterna del piano differente:

Schema incasso piano induzione.

Gli altri 7 hanno invece la stessa dimensione:

Schema incasso piano induzione.

I modelli da 90 cm, sono: EX975LXC1E, EX275FXB1E. Il primo è una linea standard che segue questo schema da incasso:

Schema incasso piano induzione.

Mentre il secondo è un modello con profondità ridotta per chi ha poco spazio o per chi vuole un piano non convenzionale:

Schema incasso piano induzione.

Smeg è il marchio che dispone il maggior numero di piani ad induzione, bene 32 e con una maggiore presenza di misure, 3 modelli da 30 cm, 2 da 38 cm, 15 da 60 cm, 2 da 70 cm, 1 da 75 cm, 2 da 80 cm e 7 da 90 cm.

I modelli da 30 cm, sono: PGF32I-1, PGF30T-1, SI5322B. I primi due modelli hanno lo stesso ingombro esterno e lo stesso schema di montaggio:

Schema incasso piano induzione.

Il Terzo ha dimensioni esterne differenti ed anche lo spazio per inserirlo è diverso:

Schema incasso piano induzione.

I modelli da 38 cm, sono: SIM631WLDR, SIM631WLDX, entrambi lo stesso schema:

Schema incasso piano induzione.

I modelli da 60 cm, sono: SIM662WLDR, SIM662WLDX, SI5643B, SI5644B, SI5642D, SIM562FX, SIM562B, SIM562D, SIM561B, SEIM562B, SEI563B, SIM61B, SI5633B, SI5631D, SI3642B. I piani possono avere delle differenze minime di ingombro esterno, ma per quanto riguarda l’incasso sono riconducibili al seguente schema:

Schema incasso piano induzione.

i modelli SI5643B, SI5642D.

al seguente:

Schema incasso piano induzione.

Il modello SIM562D.
Mentre tutti gli altri al seguente:

Schema incasso piano induzione.

I modelli da 70 cm, sono: SIM570B, SI733D. Le misure per l’incasso sono quasi uguali, rispettivamente:

Schema incasso piano induzione.Schema incasso piano induzione.

Da 75 cm il modello SI5741D, con il seguente schema da incasso:

Schema incasso piano induzione.

I modelli da 80 cm, sono: SIM580B, SI3842B. Anche questi con schemi da incasso simili, ecco rispettivamente le differenze:

Schema incasso piano induzione.Schema incasso piano induzione.

I modelli da 90 cm, sono: SIM693WLDR, SIM693WLDX, SIM592B, SIM592D, SI5952B, SIH5935B, SI955DR. Questi della Smeg, propongono la maggiore varietà di dimensioni sia del piano che di conseguenza anche dello spazio luce necessario per il loro incasso. I primi due modelli (SIM693WLDR, SIM693WLDX) hanno questo schema:

Schema incasso piano induzione.

I modelli SIM592B, SIM592D, questo schema:

Schema incasso piano induzione.

I modelli SI5952B, SI955DR questo schema:

Schema incasso piano induzione.

Mentre il modello SIH5935B è un modello dalla profondità ridotta, lo schema da incasso è questo:

Schema incasso piano induzione.

Ultima pubblicazione: 02/01/2017
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su RedditCondividi su WhathsappCondividi tramite email

Icona regione.
Alessandro da Polverara giorno 27/01/2022
Salve, avrei bisogno di un chiarimento in merito al foro da eseguire nel piano di lavoro della cucina e alle misure da fornire al produttore e fornitore dello stesso. Dovrei installare un piano a induzione della Bosch modello PXV875DC1E in un isola con le seguenti misure L 307,5 x P 95 x Sp 2. Il piano cottura verrà posto sopra e in corrispondenza ad un modulo cucina da L 90 x P 60. Nel disegno tecnico con le dimensioni vengono riportate delle misure minime e massime del foro sia in larghezza che in profondità. Per quale è meglio optare, minima o massima? Ulteriore quesito, nel disegno viene riportata una misura minima dal bordo frontale (50 mm). Va mantenuta tale misura o meglio se superiore?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Alessandro, sui disegni viene indicata una misura minima ed una massima, in quanto se al di sotto della minima il piano non ci entra, se superiore alla massima ci cade dentro. Ora direi che se rispetti esattamente la minima o la massima è uguale, ma non devi sforare, pertanto ti suggerisco di starci in mezzo. La misura dal bordo sul disegno non l’ho vista, ma credo indichi quel minimo di spazio dalla fine del piano cottura alla fine del top, che è di 5 cm. A mio avviso se ne lasci in più va anche bene, visto che nel tuo caso il top non è standard, il piano verrà più centrato rispetto al top. Meno di 5 cm sta male.
 
 

Non hai trovato cosa cercavi? Suggerisci, commenta o aggiungi qualcosa: compila il modulo.

 
supporto
Ho letto ed accetto la privacy policy
 
 
Articoli correlati:
 
Immagine rappresentativa articolo.
La termocoppia della cucina, oramai obbligatoria su tutti i piani di cottura di qualsiasi tipologia, ha la funzione di bloccare la fuoriuscita del gas in caso di spegnimento accidentale del fornello.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Tutti i forni elettrici sono dotati di una lampadina, che si accende automaticamente non appena si ruota la manopola dei programmi o che può essere azionata in base alla posizione del programmatore. In sostanza a seconda del forno potrebbe essere sempre accesa ed in altri casi in base alle necessità.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Nel momento in cui viene eseguita una trasformazione di gas nel forno, quindi nel passaggio da metano a Gpl o viceversa, è necessario effettuare la regolazione del minimo.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Con il passare del tempo ci si può trovare nella condizione in cui i fuochi a gas del piano cottura o della cucina di libera installazione non funzionino più correttamente, ovvero si accendono ma l’intensità della fiamma è bassa.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Abbiamo trattato in un articolo precedente, di come eseguire, in un forno ventilato, una verifica circa il funzionamento del motorino della ventola ed eventualmente in caso di rottura, come procedere alla sua sostituzione.
 
 
Immagine rappresentativa articolo.
Una tipologia di forno, non particolarmente diffusa in Italia ma, che merita assolutamente una particolare attenzione è quella con funzione pirolitica. Questo tipo di forno a dire il vero è molto diffuso in tutta Europa ed in particolar modo nel territorio francese, dove quasi tutti i forni venduti sono dotati di questa funzione.
 

Linea
lineaPrivacy PolicylineaCookie PolicylineaDisclaimerlineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.linea
Linea