Rendimento di un frigorifero in funzione della variabilità della classe climatica.
 
Quasi nella totalità dei casi, quando si acquista un frigorifero non si tiene in considerazione la classe climatica.

In effetti il mondo dell’elettrodomestico non è così attraente come quello dei prodotti tecnologici, pertanto se di base non si fa uno studio precedente alla fase di acquisto, ci si trova a scegliere un frigorifero senza conoscere alcune informazioni che possono fare la differenza.

In base ad una serie di fattori tecnici, riferiti a come è costruito e progettato il frigorifero si possono avere delle classi climatiche differenti.

Tali classi climatiche garantiscono il perfetto funzionamento, inteso in una capacità di raffreddamento regolare, al variare della temperatura nell’ambiente in cui si trova il frigorifero. Le classi climatiche sono di base quattro, anche se possono essere combinate tra di loro dando origine alle classi climatiche allargate.

Le classi climatiche si possono desumere leggendo i dati tecnici riportati sull’etichetta applicata all’interno del frigorifero, solitamente su un lato nella parte alta o in basso ed a volte nello spazio del cassetto della frutta, o sui cataloghi delle aziende produttrici e vengono identificate con delle sigle:

SN = funzionamento a temperatura ambiente da 10° C a 32° C
N = funzionamento a temperatura ambiente da 16°C a 32°C
ST = funzionamento a temperatura ambiente da 18° C a 38°C
T = funzionamento a temperatura ambiente da 18° C a 43°C

In alcuni modelli di frigoriferi si trovano le classi allargate come:

SN/ST = funzionamento a temperatura ambiente da 10°C a 38°C
SN/T = funzionamento a temperatura ambiente da 10°C a 43° C.

Considerando che un ambiente domestico ha normalmente una temperatura che si aggira intorno ai 16° C ed i 21° C e che ambienti tipo cantine hanno una temperatura intorno ai 10° C, e che oltre a queste condizioni generali esistono delle combinazioni di fattori particolari, si comprende che scegliere la classe climatica specifica per l’ambiente cui destinato il frigorifero, diventa importantissimo.

Prendiamo ad esempio l’ipotesi di mettere il frigorifero su una terrazza coperta a vetrata, dove d’inverno la temperatura e di 10 ° C mentre d’estate è intorno ai 30° C, in questa circostanza può andar bene la classe climatica SN ma non la classe N. Sulla scia di questo esempio si possono facilmente identificare le varie condizioni che si possono avere nell’ambiente in cui vogliamo mettere il frigorifero e basarci così su una scelta responsabile.

La conseguenza di una scelta inopportuna comporta due sostanziali svantaggi: il primo consiste in un consumo maggiore del frigorifero, che avendo difficoltà a raggiungere la temperatura rimarrà attaccato per più tempo con un conseguente sforzo del motore. Il secondo e che il frigorifero non riuscirà a raffreddare sufficientemente gli alimenti all’interno, generando anche una maggiore quantità di acqua di sbrinamento e più ghiaccio nel congelatore.

Conseguenza delle due precedenti è la minor durata del prodotto che andando sotto sforzo tenderà ad una usura più veloce.

Articolo aggiornato: giovedì 19 ottobre 2017

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Un'anomalia che sovente si verifica in un frigorifero è la perdita di acqua. Ad un bel momento può capitare di notarne sul pavimento la formazione di una pozza sotto il frigorifero. Non è una condizione per la quale ci si deve allarmare e che il più delle volte può essere risolta in autonomia senza chiamare un tecnico specializzato.
 
 
Spazio trasparente.


Il termostato nel frigorifero è responsabile del controllo della temperatura e nel farlo di regolamentare gli attacchi e stacchi del motore, difatti consente a quest’ultimo di pompare il gas refrigerante fino a quando le celle interne non hanno raggiunto la temperatura imposta.
 
 
Spazio trasparente.


La temperatura di raffreddamento del frigorifero può essere regolata tramite un selettore che può essere manuale o elettronico. Una volta impostata la temperatura sarà poi compito del termostato mantenerla costante dando l’impulso al motore ed avviare il sistema di raffreddamento.
 
 
Spazio trasparente.


Potrebbe capitare che nel momento in cui andiamo ad aprire lo sportello del frigorifero di notare sulla parete di fondo la presenza di gocce di acqua o quella della formazione di brina.
 
 
Spazio trasparente.


Quando ci troviamo davanti al nostro frigorifero statico che non ne vuole sapere di partire e vogliamo identificare il problema che si sta verificando e che ne impedisce il funzionamento, possiamo effettuare delle prove generali, che ci possono consentire di identificare la problematica.
 
 
Spazio trasparente.


Dopo tanti anni passati in sua compagnia il nostro vecchio frigorifero ci abbandona. Ci eravamo affezionati, ma il suo non corretto funzionamento e il suo consumo energetico divenuto oramai insostenibile, ci costringono a sostituirlo con uno nuovo molto più bello.
 
 
Spazio trasparente.


Quando il frigorifero non raffredda ci possono essere chiaramente diverse ragioni, abbiamo già visto il caso in cui la responsabilità è da attribuire ad un guasto al termostato, al relè o al motore, in tutte queste circostanze riscontreremo il motore freddo, che non parte.
 
 
Spazio trasparente.


In articoli precedenti abbiamo parlato delle misure dei frigoriferi da incasso riferite ai modelli doppia porta ed a quelli combinati, vediamo ora quali sono le proposte in termini di dimensione per quanto riguarda i frigoriferi da incasso mono porta: sotto tavolo o sotto piano.
 
 
Spazio trasparente.


Sebbene il frigorifero da incasso è genericamente considerato avere delle misure standard, bisogna fare delle distinzioni, onde evitare di acquistarne uno che non ha le misure idonee per essere inserito nel vano della cucina componibile.
 
 
Icona regione.
Ugo da Brescia giorno 19/10/2017
Alla luce di questo utile articolo le chiedo se interpreto bene come classe climatica allargata la N-ST riportata nei dati tecnici, reperiti on line, del frigo-congelatore della OK (che ho citato in altra discussione). Se confermato vorrebbe dire che dà il meglio nell'intervallo da +16° (limite inferiore della N) a +38° (limite superiore della ST)?. In tal caso ne ricavo che le due classi allargate da lei citate sono solo un esempio delle varie combinazioni in uso. Mi corregga se sbaglio. Grazie
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Ugo, la tua interpretazione è corretta.
Icona regione.
Giovanna da Recco giorno 16/07/2015
Salve, vorrei cambiare frigorifero e avrei optato su un modello della Ariston ENTYH 19261 color crema ma sono perplessa perché nella scheda tecnica sono elencate tutte e 4 le classi climatiche con questa dicitura- classe climatica W: SN,N,ST,T. Volevo sapere se è possibile perché non l'ho trovato in nessun altro frigo e anche nei siti dove è spiegato l'importanza della classe climatica di un frigorifero al massimo parlano di classi miste o SN-ST oppure SN-T.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Giovanna, l’indicazione di tutte le classi significa che in buona sostanza racchiude tutte le condizioni di temperatura ad esse appartenenti. Quando racchiudono diverse condizioni si possono indicare tutte le classi oppure la prima e l’ultima. Per intenderci se viene indicata la classe SN/ST corrisponde a dire, SN,N,ST, mentre con SN/T corrisponde a SN,N,ST,T.
Icona regione.
Silvano da Ovaro giorno 18/04/2015
Cos'è che blocca il frigo se la temperatura esterna è più bassa della classe climatica indicata sul frigo? Ci sono modifiche da fare per farlo funzionare anche con temperature esterne più basse e quali?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Silvano, il frigorifero si blocca in quanto il gas refrigerante ad un certo punto del suo circolo, è molto freddo ed essendoci una ambiente esterno con temperatura bassa tende a ghiacciare leggermente diminuendo l’efficienza del frigorifero o se la temperatura è proprio bassa a congelare completamente, bloccandone il funzionamento. Non ci sono modifiche che puoi effettuare. Per ambienti molto freddi ci sono dei frigoriferi studiati appositamente.
Icona regione.
Samantha da Casale Monferrato giorno 09/03/2015
Salve, vorrei acquistare un nuovo frigorifero e tra le classi climatiche leggo: classe climatica T, No..... cosa significa?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Samantha, le classi climatiche sono quelle descritte nell’articolo, quindi nel tuo caso è una classe climatica T: funziona con temperature comprese tra i 18° C ed i 43°C. Quello che segue si riferisce ad altro.
Icona regione.
Bouchra da Treviso giorno 05/01/2015
Vorrei sapere la classe energetica del mio frigorifero combinato; c’è scritto classe st.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Bouchra, ST è la classe climatica che indica che adatto per ambienti con temperatura compresa tra i 18°C ed i 38°C e non è abbinata alla classe energetica, non indicata sul frigorifero, ma sulla scheda tecnica o l’energy label messa a disposizione dal produttore.
Icona regione.
Mario da Trieste giorno 17/12/2013
Il mio problema con tutti i frigoriferi, che tengo in un prefabbricato tipo container, con una temperatura invernale sotto i 4°C ed estiva sopra i 35°C, è, in entrambi i casi, che tutto quello che c'è nella cella congelatore si scioglie. Ci sono frigoriferi che funzionino anche con queste temperature o facendo dei ponti elettrici?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Mario, questo si verifica in quanto i frigoriferi che utilizzi hanno una classe climatica non indicata per le temperature che hai nell’ambiente ed a dire il vero nessuno dei frigoriferi domestici ha una classe così estesa. Ti devi indirizzare su prodotti appositi come i frigoriferi della Gladiator appartenente al gruppo Whirlpool, come questo in questa pagina, che funziona da – 17°C a + 43°C.
Icona regione.
Marco da Terni giorno 06/07/2013
Buongiorno, volevo chiedere se una gelateria può installare l'unita' esterna dei banchi frigoriferi in una cantina. Grazie per i chiarimenti.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Marco, non sono un esperto di banchi frigoriferi di gelateria, in linea generale comunque non ci dovrebbero essere problemi, l’importante e che comunque nella cantina ci sia anche un certo ricambio d’aria.
Icona regione.
Patrizia da Roma giorno 11/06/2013
Le spiegazioni date su cosa è la classe climatica sono piuttosto chiare, ma nonostante ciò non riesco a capire quale classe dovrei scegliere per un frigo che va normalmente in cucina, apparentemente vanno tutte bene perché rientrano tra i 16 e i 21, ma allora qual è la differenza? Capisco se deve stare in un balcone, ma per una cucina a cosa servono le classi se tutte rientrano, ripeto, tra i 16 e i 21 gradi? Grazie.
 
Icona elettro-domestici.com
 
Buongiorno Patrizia,
le classi climatiche sanciscono i limiti tecnici di funzionamento di un frigorifero, quindi stabilendo che non tutti frigoriferi sono uguali ed hanno le stesse prestazioni. Certo, è vero che normalmente in una cucina si ha quella temperatura, però non è per forza così, ad esempio io abito in mansarda e d’estate in cucina, dove ho il frigorifero e che frequento poco, fa molto caldo, supero anche i 32°C. In generale in un’estate molto torrida o per dei paesi molto caldi, i frigoriferi vanno in tutto il mondo, con temperature elevate, i frigoriferi stentano a raffreddare, hai mai sentito dire a qualcuno, con questo caldo il frigorifero non ce la fa? Per concludere, nel tuo caso non hai problemi con nessun frigorifero, però questo dato è importante conoscerlo per regolarsi in base a condizioni differenti.
Icona regione.
Olga da Varallo Sesia giorno 21/03/2012
Come trovo allora un congelatore che posso installare in una cantina che in inverno scende sicuramente sotto i 10°C? ne esistono in commercio fatti tipo a pozzetto, a parte quelli dei bar? Perché posso metterlo solo in cantina, e vivo in montagna (al limite della classe E), quindi ovviamente in inverno, ma credo anche stasera, la temperatura è sotto i 10°C..quindi matematico che mi si scongelerebbe tutto….e congelatori tipo congelatori da esterno con resistenza termostatata da impostare sotto i 10°C? Come lo trovo?
 
Icona elettro-domestici.com
 
Ciao Olga, anche se ne ero quasi certo, ho fatto un po’ di ricerche tra le aziende di elettrodomestici più note e nessuno produce, a livello domestico, un simile prodotto. La ricerca è andata avanti e qualcosa è uscita fuori, ho trovato un’azienda che fa il prodotto che fa per te. Dunque l’azienda è Americana e si chiama Gladiator Garageworks e leggendo sul sito ufficiale fa parte del gruppo della Whirlpool.
Icona regione.
Rudy da Belluno giorno 03/01/2012
Nella classe climatica SN se la temperatura è inferiore a 10° ambiente ad esempio 0° che problemi può avere il frigorifero.
 
Icona elettro-domestici.com
 
La condizione di avere un ambiente domestico con una temperatura inferiore ai 10° C e addirittura 0°C è molto improbabile. In questa circostanza comunque il frigorifero si troverebbe a lavorare nella condizione in cui fuori c’è più freddo di quanto non ce ne sia all’interno del frigorifero, dovendo lavorare con un processo inverso, ovvero cercare di recuperare del calore per portarlo all’interno del frigorifero. Per essere più chiaro se fuori ci sono 0° C e nel frigorifero imposto una temperatura dai 2° ai 6°, per ottenere questa temperatura il frigorifero dovrebbe portare calore all’interno per alzare la temperatura. Il frigorifero non è progettato per fare questo lavoro. In più a temperature così fredde il gas refrigerante può anche ghiacciare sull’evaporatore mandando in blocco il frigorifero.

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su
Chiudi
Regala un libro per Natale