Spazio trasparente.
 
Identificare la causa del non raffreddamento del frigorifero quando il motore è caldo.
 
Foto articolo.
Quando il frigorifero non raffredda ci possono essere chiaramente diverse ragioni, abbiamo già visto il caso in cui la responsabilità è da attribuire ad un guasto al termostato, al relè o al motore, in tutte queste circostanze riscontreremo il motore freddo, che non parte.

Ci possiamo trovare invece in una condizione differente, per la quale sentiamo il motore entrare in funzione ed al tocco con la mano sentirlo girare e soprattutto essere caldo. La temperatura elevata è indice che l’azione interna del compressore sta avvenendo correttamente, ovvero che il pistone viene spinto regolarmente e che genera la compressione.

In questo caso le cause del non raffreddamento possono essere ricondotte fondamentalmente a due situazioni, quali: la mancanza di gas refrigerante oppure l’otturazione del circuito o del filtro capillare.

In entrambi i casi è necessario aprire il circuito frigorifero, tale operazioni devono essere eseguite da tecnici specializzati, quindi trattiamo l’argomento solo per far comprendere quale può essere il difetto, ma non per mettervi mano in fai da te. All’apertura del circuito in assenza di gas o in presenza di una piccola quantità, possiamo stabilire che siamo in presenza di una perdita, caso opposto c’è una otturazione, che blocca il percorso del ciclo frigorifero.

Nel primo caso è possibile effettuare una ricarica di refrigerante, non prima però di aver identificato la perdita. Si perché bisogna sapere che il circuito è ermetico e se c’è stata un rilascio, questo è avvenuto in quanto c’è qualche foro o micro foro. Quindi in questo caso bisogna fare attenzione a che il tecnico non si adoperi soltanto ad aggiungere il gas ma a trovarne la perdita e successivamente una volta identificata a effettuare il vuoto al circuito. L’aggiunta di gas su un frigorifero con un foro, può garantirne il suo funzionamento per un lasso di tempo limitato, dipende dal tempo di rilascio del gas, ma non può mai considerarsi una riparazione definitiva e risolutiva.

A proposito di perdite di gas, qui va sottolineato che in alcuni casi essa avviene a livello interno, ovvero in dei punti del circuito che si trovano all’interno del mobile, quindi non facilmente raggiungibili e soprattutto non identificabili, se non effettuando un lavoro di scopertura e verifica dell’interno circuito centimetro per centimetro, operazione troppo impegnativa, che non sempre conduce alla sua identificazione. In presenza di una perdita esterna identificabile, sigillato nuovamente il circuito la ricarica di gas è risolutiva e permanente.

L’otturazione del circuito invece può manifestarsi nel corso del tempo, a causa dell’accumularsi di residui oleosi o ferrosi. Il punto che nella maggior parte dei casi è oggetto di otturazione è il filtro (vedi foto), all’interno del quale il gas (liquido) deve passare attraverso un capillare strettissimo, diventando così gassoso e diminuendo di temperatura, per poi procedere e consentire lo scambio termico ed il raffreddamento delle celle.

L’otturazione del filtro, blocca il passaggio del gas, e di conseguenza il raffreddamento. Ci si può rendere conto che il filtro è otturato in quanto il motore che continua la sua azione di compressione, si riscalda notevolmente ed inizia ad emettere un rumore più cupo, va sotto compressione.

In questo caso per risolvere è necessario sostituire il filtro, operazione che deve essere sempre effettuata da un tecnico. Questa comporta l’apertura del circuito, va recuperato il gas, a livello del filtro, la saldatura di un nuovo filtro, la verifica della saldatura con la pratica del vuoto ed infine il reinserimento del gas, in questo caso non quello recuperato, che deve essere smaltito, ma di nuovo puro.

Pubblicato: martedì 20 dicembre 2016

articoli sul tema:
 
 
spazio
Articoli correlati
   
Spazio trasparente.
Una tecnologia che in un periodo molto recente sta affermandosi su diversi settori, ed anche nel setto re degli elettrodomestici è quella a LED.

Pubblicato:
venerdì 24 febbraio 2012
 
   
Spazio trasparente.
Dopo tanti anni passati in sua compagnia il nostro vecchio frigorifero ci abbandona. Ci eravamo affezionati, ma il suo non corretto funzionamento e il suo consumo energetico divenuto oramai insostenibile, ci costringono a sostituirlo con uno nuovo molto più bello.

Pubblicato:
lunedì 10 gennaio 2011
 
   
Spazio trasparente.
Sostanzialmente la sostituzione del vecchio frigorifero avviene quando in caso di rottura, la sua riparazione risulta molto onerosa ed economicamente inconveniente, o quando c’è l’impossibilità di reperire il pezzo di ricambio necessario alla riparazione.

Pubblicato:
giovedì 7 luglio 2011
 
   
Spazio trasparente.
La tipologia di frigorifero e congelatore unito, destinati all’incasso si divide tra i doppia porta, di cui abbiamo parlato in un altro articolo, ed i combinati, che lo ricordiamo, si distinguono dai precedenti per la loro forma, ovvero con il congelatore a cassetti in basso alla struttura e la cella frigorifero allocata nella parte alta del mobile.

Pubblicato:
sabato 28 dicembre 2013
 
   
Spazio trasparente.
Requisito consolidato per l’acquisto di un frigorifero è la classe energetica, che identifica la fascia di consumo di energia elettrica all’interno della quale l’apparecchio si colloca. Nell’idea collettiva si è passati nell’arco degli ultimi anni nell’identificare come classe essenziale per la base di un acquisto, prima la classe A e successivamente la classe A+.

Pubblicato:
lunedì 20 febbraio 2012
 
   
Spazio trasparente.
Riporre gli alimenti nel frigorifero con una logica specifica è molto importante per la loro qualità di conservazione ed al fine di evitare degli sprechi di energia elettrica. Al di la delle specifiche tecnologie di raffreddamento del frigorifero posseduto, chiaramente studiato per mantenere al meglio gli alimenti, ci sono degli accorgimenti che seguono una logica per posizionare gli alimenti al fine di ottimizzare ulteriormente i già eccellenti risultati. In questa veloce guida vediamo dove riporre e come preparare i cibi per la conservazione.

Pubblicato:
lunedì 3 gennaio 2011
 
   
Spazio trasparente.
La temperatura di raffreddamento del frigorifero può essere regolata tramite un selettore che può essere manuale o elettronico. Una volta impostata la temperatura sarà poi compito del termostato mantenerla costante dando l’impulso al motore ed avviare il sistema di raffreddamento.

Pubblicato:
mercoledì 23 novembre 2011
 
   
Spazio trasparente.
Ogni produttore di elettrodomestici, dedica una parte delle proprie risorse alle ricerche, atte a migliorare le prestazioni dei propri prodotti; ricerche che si trasformano in tecnologie, alle quali viene associato un nome, che viene registrato a loro esclusivo uso, diventando quasi un secondo marchio del marchio.

Pubblicato:
venerdì 18 ottobre 2013
 
   
Spazio trasparente.
Disorientati da una scelta molto ampia di prodotti, alcune volte viene effettuata una valutazione errata del consumo energetico di un frigorifero.

Pubblicato:
lunedì 20 dicembre 2010
 
   
Spazio trasparente.
Quando ci troviamo davanti al nostro frigorifero statico che non ne vuole sapere di partire e vogliamo identificare il problema che si sta verificando e che ne impedisce il funzionamento, possiamo effettuare delle prove generali, che ci possono consentire di identificare la problematica.

Pubblicato:
venerdì 16 dicembre 2016
 
 
Linea
 
lineaPrivacylineaDisclaimerlineaContattacilineaGoogle PublisherlineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su