Quali sono le possibili cause del mancato caricamento di acqua nella lavastoviglie.
 
Una anomalia di funzionamento che si può verificare sulla lavastoviglie, è quella del mancato carico dell’acqua, al quale consegue il non avvio del programma di lavaggio.

Alcune volte si può fare confusione nell’affermare che non si verifica il carico dell’acqua, quindi si può generare una errata interpretazione e conseguentemente una diagnosi sbagliata, che non ci consente di identificare il difetto di non funzionamento.

Pertanto stabiliamo che si è in presenza di un mancato carico, nel momento in cui, dopo avere chiuso lo sportello, il display ci consente di selezionare un programma, o nel caso di una programmazione meccanica, lo abbiamo impostato dal selettore dei cicli, ed in primissima battuta sentiamo che la pompa di scarico si aziona e rimane attiva per un po’.

Prima dell’inizio di ogni ciclo di lavaggio, su tutte le lavastoviglie, si attiva la pompa di scarico, questa è una procedura di sicurezza, che va ad impedire, il carico di acqua in presenza di una vasca ancora piena. Ad esempio se nel lavaggio precedente non avessimo consentito alla macchina di scaricare ed andassimo ad impostare un nuovo ciclo, la lavastoviglie si troverebbe a caricare più acqua di quanto la vasca ne può contenere, con conseguente fuoriuscita della stessa.

Assodata quindi la condizione che la pompa si è attivata e l’acqua non carica, possiamo affermare che non avviene detto carico e quindi focalizzare l’attenzione sulle possibili cause.

Prima di ogni cosa, dobbiamo verificare che il rubinetto dell’acqua sia aperto, solitamente nel caso contrario, sempre per sicurezza, si verifica il blocco, che su modelli con display digitale viene segnalato con il simbolo H2O, nelle altre ed in generale con una segnalazione o con il fermo. Verifichiamo anche la pressione dell’acqua del rubinetto e successivamente se sul tubo di carico sono presenti delle strozzature. Il filtro subito prima l’allaccio del tubo di carico al rubinetto e quello subito dopo l’innesto alla lavastoviglie.

Nelle lavastoviglie con sistema acqua stop una causa potrebbe essere l’elettrovalvola presente nel alla testa del tubo di carico, che rispetto ad un tubo di carico tradizionale è più grosso.

Superati i primi controlli, l’elemento principalmente indiziato è l’elettrovalvola di carico. Questa si trova immediatamente dopo l’innesto del tubo di carico sul corpo della macchina. I controlli da fare su di essa riguardano essenzialmente la verifica della continuità elettrica, ovvero verificare con un tester se è alimentata elettricamente.

Ci possiamo trovare difronte due circostanze differenti, ovvero quella in cui è alimentata e quella in cui non lo è.

Se è alimentata, ci potrebbe essere un difetto all’interno dell’elettrovalvola, quindi ad una parte del meccanismo o all’elettromagnete. In questo caso basta sostituirla e la lavastoviglie tornerà a funzionare.

Se non è alimentata, bisogna individuare se i fili che vi dovrebbero portare la corrente sono continui, nel senso che non hanno nessuna interruzione da dove partono fino all’allaccio. Se i fili hanno continuità, allora il problema è da ricondurre al timer, se siamo in presenza di una macchina meccanica, o alla scheda elettronica in presenza di una lavastoviglie elettronica. Qui chiaramente vanno smontati questi componenti ed analizzati alla ricerca di possibili difetti.

Infine potrebbe anche verificarsi il caso in cui l’elettrovalvola è alimentata ed integra, magari abbiamo già provveduto alla sua sostituzione, trovandoci nella medesima condizione di mancato carico.

Questa circostanza si può verificare nel momento in cui la pompa di scarico , la sentiamo in azione, ma ha difficoltà allo scarico. Normalmente la quantità di acqua scaricata in questa circostanza è poca o niente, in quanto l’acqua è stata scaricata alla fine del lavaggio precedente. Per come abbiamo detto all’inizio dell’articolo, sentendola in azione, concentriamo l’attenzione altrove per trovare il difetto.

E bene, se per un motivo qualsiasi la pompa resta intasata, va per un certo tempo, ma non scarica tutta l’acqua che c’è dentro la vasca. A questo punto il pressostato, che ha il compito di segnalare il vuoto, non lo comunica al timer o alla scheda, che non danno il via all’elettrovalvola.

In ultimo questo fenomeno si può verificare anche solo in presenza di una anomalia del pressostato o della trappola dell’aria.

 

 
articoli sul tema:
 
 
Spazio trasparente.


Tralasciando tutte le differenze tecniche e di programmazione che possono essere determinanti per scegliere una lavastoviglie piuttosto che un’altra, vediamo di capire quale è più performante riferendoci ai dati che per normativa devono essere esposti sul prodotto.
 
 
Spazio trasparente.


Se la lavastoviglie inserita nella cucina componibile deve essere sostituita o se non la si possiede affatto, si può avere chiaramente la necessità di acquistarla. Per inserire una lavastoviglie nella cucina componibile, ci sono diverse opzioni, se non si ha nessuna informazione in merito possiamo trovarci davanti a delle proposte fatte dal rivenditore che possono spiazzarci. La lavastoviglie che possiamo inserire nel mobile, come dicevamo prima, può avere delle connotazioni strutturali differenti, che è bene conoscere per avere le idee più chiare.
 
 
Spazio trasparente.


La lavastoviglie è un elettrodomestico che può essere facilmente installato, senza il bisogno di rivolgersi ad un tecnico e per la quale non c’è necessità di effettuare operazioni tecniche per la rimozione di blocchi di nessun genere. Basta semplicemente toglierla dall’imballo, collegare la spina elettrica e posizionare lo scarico.
 
 
Spazio trasparente.


Come per altri marchi di cui abbiamo già parlato, anche per le lavastoviglie della Whirlpool, nel momento in cui si è in presenza di un cattivo funzionamento, si è spesso al cospetto di un guasto del sistema, che viene segnalato dalla macchina attraverso un codice visualizzato sul display o tramite dei lampeggi dei led.
 
 
Spazio trasparente.


Risultati assolutamente interessanti in termini di prestazioni sulle lavastoviglie, la Bosch li ottiene con le nuove lavastoviglie dotate del sistema Active Water abbinato all’impiego della zeolite.
 
   
 
 
 
 

Se non hai trovato quello che cercavi, se vuoi suggerire, commentare o aggiungere qualcosa compila il modulo.

supporto
 
 
 
 
 
 
Foto articolo.
 
 
 

 
Linea
 
lineaPrivacy Policy lineaCookie Policy linea lineaDisclaimerlineaContattacilineacanale you tubelineacanale you tubelineaFan Page FacebooklineaCopiright.lineaiubendalinea
Linea
 
Torna su